DIGITAL-NEWS

Si informa che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al fine di inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l’informativa. Se si vuole negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Chiudendo questo banner si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Digital-Forum

Concistoro e la chiusura del Giubileo in diretta tv 4K Ultra HD via satellite su Hotbird

News inserita da:

Fonte:

HDTV e 3D

In Concistoro e la chiusura del Giubileo in diretta tv 4K Ultra HD via satellite su HotbirdAnnunciata la copertura mediatica per il Concistoro e il rito di chiusura del Giubileo della Misericordia in calendario il prossimo 19 e 20 novembre in Vaticano. Durante una conferenza stampa presso la Filmoteca Vaticana, la Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede ha illustrato i dettagli delle due produzioni effettuate dal Centro Televisivo Vaticano e dal team audio di Radio Vaticana in collaborazione con un gruppo di aziende tecnologiche di caratura internazionale come Eutelsat, Globecast e Sony. 

“Nei prossimi giorni – ha precisato mons. Dario Edoardo Viganò, prefetto della Segreteria per la Comunicazione – succederà qualcosa di veramente innovativo: assisteremo alle prime cerimonie papali della storia in diretta televisiva in Ultra HD con l’aggiunta dell’High Dynamic Range (HDR), parametro che consente il massimo livello qualitativo delle immagini attualmente a disposizione. Una configurazione d’avanguardia nel quadro del richiamo di Papa Francesco a favore della ricerca e dello sviluppo di soluzioni innovative per stare al passo con l’aggiornamento tecnologico globale e per rendere la missione comunicativa della Chiesa adeguata ai processi evolutivi in atto”.

“Inoltre - prosegue Viganò - questo evento rappresenta anche il battesimo del nuovo gruppo di relazioni internazionali frutto del processo di accorpamento dei differenti media vaticani, che segue le produzioni in mondovisione. Tale gruppo è composto da personale qualificato della Radio Vaticana e del Centro Televisivo Vaticano che da ora potrà lavorare come una vera e propria divisione a servizio dei broadcaster internazionali”.

Alla base dell’infrastruttura tecnologica allestita per le due cerimonie, si trovano strumenti in grado di coinvolgere anche le persone più lontane grazie ad immagini televisive talmente dettagliate e ricche di colori che, combinate con televisori sempre più sofisticati, tendono ad eguagliare la capacità di percezione dell’occhio umano riuscendo a trasferire emozioni e a proiettare lo spettatore al centro dell’evento.

Esigenza che sta spingendo il comparto tecnologico mondiale a studiare e implementare specifici accorgimenti in fase di ripresa, trasmissione e ricezione. Concetto chiave la retrocompatibilità, cioè la possibilità di ‘degradare’ in tempo reale le immagini Ultra HD HDR in tutti gli altri formati e quindi di permettere la fruizione anche in Ultra HD Standard Dynamic Range (SDR), High Definition (HD) e Standard Definition (SD) sfruttando le consuete piattaforme di diffusione a livello mondiale utilizzate dalle istituzioni vaticane.  

Tutto questo troverà applicazione pratica in Vaticano ricorrendo al profilo per la trasmissione denominato Hybrid Log-Gamma (HLG), uno degli standard per l’HDR che è stato approvato lo scorso mese di giugno dall’International Telecommunication Union (ITU) e che è già stato utilizzato durante un pionieristico test trasmissivo eseguito al termine della cerimonia di apertura della Porta Santa l’8 dicembre 2015.

La regia del centro di produzione audiovisiva del Vaticano impiegata per la diretta dei due appuntamenti, formata da operatori del Centro Televisivo Vaticano e tecnici audio della Radio Vaticana, sarà equipaggiata con 12 telecamere 4K HDC-4300 di ultima generazione e un sistema Sony configurato con il profilo HDR S-Log 3 (SR Live for HDR). Una scelta in grado di alimentare simultaneamente la distribuzione nei vari formati televisivi (Ultra HD HDR; Ultra HD SDR; HD SDR; SD) e di masterizzare contenuti con informazioni più avanzate a livello di dinamica e gamma cromatica, dai quali realizzare la più ampia compatibilità. L’audio verrà prodotto in stereofonia con l’apporto della ripresa musicale con sistemi olofonici.  

La distribuzione nel formato video Ultra HD avverrà attraverso i satelliti HOTBIRD di Eutelsat rendendo disponibile il segnale in ricezione diretta per gli utenti dotati di apparati compatibili sul canale 4K1, veicolato alla numerazione 200 della piattaforma gratuita satellitare Tivùsat. Globecast, curerà l’Uplink del segnale prodotto dal centro di produzione audiovisiva del Vaticano con un innovativo mezzo mobile satellitare SNG che sarà operativo presso il TV compound in piazza del Santo Uffizio in Vaticano e che sarà in grado di effettuare la trasmissione in Ultra HD utilizzando il nuovo formato di compressione HEVC. Ericsson, NTT Electronics e Vislink metteranno a disposizione i più recenti ed avanzati apparati per la codifica e decodifica dei segnali in formato HEVC   Ultra HD.

In occasione della celebrazione di chiusura della Porta Santa, le immagini saranno visibili in diretta in un punto di ricezione allestito nell’Aula Paolo VI, dove si potranno mettere a confronto le immagini Ultra HD Standard Dynamic Range (SDR) con quelle Ultra HD High Dynamic Range (HDR). Inoltre, proseguendo nelle attività sperimentali tese a migliorare il servizio alla Chiesa, il segnale arriverà via satellite anche nella Repubblica di San Marino dove verrà successivamente instradato via fibra ottica verso il Centro Congressi Kursaal. All’interno della struttura un altro punto di visione live dell’evento in Ultra HD sancirà l’inaugurazione della prima tratta di un’ambiziosa rete in fibra (modello FTTH), che nel corso del 2017 porterà internet super veloce nell’80% delle 24 mila abitazioni del territorio sammarinese attraverso i contatori elettrici.

LA PARTECIPAZIONE DI SONY - Sony ha annunciato che collaborerà di nuovo con il Centro Televisivo Vaticano e Radio Vaticana (CTV) e con altri partner tecnologici alla produzione e trasmissione live in 4K HDR della Cerimonia di Chiusura della Porta Santa da parte di sua Santità Papa Francesco. Quest’evento solenne chiuderà il “Giubileo Straordinario della Misericordia”, che ha avuto inizio lo scorso 8 dicembre. Grazie a queste tecnologie e ai TV set di ultima generazione, Sony darà vita a un’esperienza unica, immersiva e ad alto impatto emozionale che entrerà nelle case dei telespettatori di tutto il mondo.

Le tecnologie Sony sono alla base delle infrastrutture tecnologiche allestite per le due cerimonie. Il Centro Televisivo Vaticano si avvarrà di 12 telecamere di ultima generazione Sony 4K HDR e del sistema Sony HDR S-Log 3 per la produzione live come parte integrante di un sistema end-to-end per la trasmissione live in 4K HDR. Il workflow è anche in grado di fornire un feed simultaneo in 4K Ultra HD con Standard Dynamic Range (SDR) e in High Definition (HD) con SDR. La curva di gamma dinamica S-Log 3 è in grado di gestire un contenuto con le più avanzate informazioni in termini sia di range dinamico che cromatico, assicurando così una piena compatibilità in tempo reale con tutte le piattaforme di broadcast attualmente utilizzate dal Vaticano.

Tutto questo troverà applicazione pratica in Vaticano ricorrendo al profilo per la trasmissione denominato Hybrid Log-Gamma (HLG), uno degli standard per l’HDR che è stato approvato lo scorso luglio dall’International Telecommunication Union (ITU) e che è già stato utilizzato durante un pionieristico test trasmissivo eseguito al termine della cerimonia di apertura della Porta Santa l’8 dicembre 2015.

Dodici telecamere Sony HDC-4300 saranno dislocate dal CTV per registrare gli eventi in diretta. Il sistema di imaging a 2/3” in 4K si caratterizza per una qualità eccellente dell’immagine, un range dinamico eccezionale e alte performance in condizioni di scarsa illuminazione – un elemento fondamentale per la registrazione di immagini al chiuso.
 
Il workflow di produzione live sarà supportato dallo switcher di produzione Sony MVS-7000X e dal sistema server per replay Sony PWS-4400. Le sue funzionalità includono il funzionamento fino a 6 M/E con un massimo di 8 keyer ad alte prestazioni per bus M/E completo, 8 canali di conversione del formato con supporto della sincronizzazione del frame e due canali di uscita multiview. Il sistema server per replay PWS-4400 è uno dei prodotti chiave delle soluzioni di produzione live 4K/HD di Sony. Grazie alla possibilità di registrare immagini nell'efficiente formato XAVC, alla configurazione I/O flessibile, alla possibilità di registrazione HFR e all'interfaccia utente intuitiva, il PSW-4400 si rivela un efficiente sistema server per eccezionali replay in slow motion che può essere utilizzato sia in infrastruttura 4K che HD.

“Un workflow di produzione live denominato “SR Live for HDR” sarà utilizzato in questo evento storico,” ha dichiarato Peter Sykes, Strategic Technology Development Manager at Sony Professional Solutions Europe. “L’infrastruttura di produzione si basa sulla funzione di trasferimento del S-log3 di Sony che permette di produrre simultaneamente immagini in 4K HDR e HD SDR di altissima qualità”.
 
“Continuiamo a cooperare a stretto contatto con CTV a supporto della sua mission di documentare tutte le attività del Papa e della Santa Sede, fornendo un supporto tecnologico per produrre una qualità di immagini con il più alto impatto emozionale e immersivo possibile. Questa sarà la prima volta della produzione 4K HDR profilo S-log3 per il Centro Televisivo Vaticano e della Radio Vaticana, rappresentando un vero e proprio live POC (proof of concept), per mostrare come una singola linea di produzione possa alimentare una distribuzione televisiva multiformato", ha dichiarato Benito Manlio Mari, Country Sales Manager, Sony Europe.

La distribuzione nel formato video Ultra HD avverrà attraverso i satelliti HOTBIRD di Eutelsat rendendo disponibile il segnale in ricezione diretta per gli utenti dotati di apparati compatibili sul canale 4K1, veicolato alla numerazione 200 della piattaforma gratuita satellitare Tivùsat. Globecast, curerà l’Uplink del segnale prodotto dal centro di produzione audiovisiva del Vaticano con un innovativo mezzo mobile satellitare SNG che sarà operativo presso il TV compound in piazza del Santo Uffizio in Vaticano e che sarà in grado di effettuare la trasmissione in Ultra HD utilizzando il nuovo formato di compressione HEVC. Ericsson, NTT Electronics e Vislink metteranno a disposizione i più recenti ed avanzati apparati per la codifica e decodifica dei segnali in formato HEVC  Ultra HD.
 
In occasione della celebrazione di chiusura della Porta Santa, le immagini saranno visibili in diretta in un punto di ricezione allestito nell’Aula Paolo VI, dove si potranno mettere a confronto le immagini Ultra HD Standard Dynamic Range (SDR) con quelle Ultra HD High Dynamic Range (HDR). Il segnale arriverà via satellite anche nella Repubblica di San Marino dove verrà successivamente instradato via fibra ottica verso il Centro Congressi Kursaal. All’interno della struttura un altro punto di visione live dell’evento in Ultra HD sancirà l’inaugurazione della prima tratta di un’ambiziosa rete in fibra (modello FTTH), che nel corso del 2017 porterà internet super veloce nell’80% delle 24 mila abitazioni del territorio sammarinese attraverso i contatori elettrici.

Per ulteriori informazioni sulla produzione live simultanea dei workflow in 4K HDR e HD SDR scarica il whitepaper di Sony What’s “SR Live for HDR”

Il Concistoro (19 novembre) e il rito di chiusura della Porta Santa (20 novembre) verranno trasmessi live in Ultra HD via HOTBIRD sul canale 200 della piattaforma satellitare gratuita Tivùsat - Eutelsat mette in campo le proprie risorse satellitari per supportare la Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede nelle iniziative mediatiche organizzate in Vaticano il prossimo 19 e 20 novembre in occasione del Concistoro e della cerimonia di chiusura della Porta Santa. Si tratta di due innovative dirette TV in Ultra HD High Dynamic Range (HDR) prodotte dal Centro Televisivo Vaticano e dal team audio di Radio Vaticana, grazie alla collaborazione di aziende tecnologiche del calibro di Globecast, Sony, Ericsson, NTT Electronics e Visilink.

Come in occasione del test che ha consentito di effettuare la prima mondovisione live via satellite della storia in HDR, avvenuto al termine del rito di apertura del Giubileo Straordinario della Misericordia dell’8 dicembre 2015, verrà impiegato lo standard Hybrid Log-Gamma (HLG). Il vantaggio di questo standard è di consentire trasmissioni in Ultra HD High Dynamic Range (HDR) garantendo la compatibilità, e quindi la corretta ricezione, anche nel formato Ultra HD Standard Dynamic Range (SDR).

Entrambi gli eventi, prodotti unicamente in Ultra HD HDR e scalati negli altri formati, parallelamente al consueto sistema distributivo mondiale usato dal Vaticano, verranno trasmessi live in Ultra HD via HOTBIRD e visibili sul canale 200 della piattaforma satellitare gratuita Tivùsat dagli utenti in possesso di apparati compatibili. Inoltre, il segnale sarà disponibile in chiaro su tutta la copertura di HOTBIRD in Europa, Nord Africa e Medioriente. 

In particolare, arriverà anche nella Repubblica San Marino alimentando la rete in fibra ottica che le autorità locali inaugureranno per consentire la visione in diretta in Ultra HD del rito di chiusura della Porta Santa a cittadini, turisti e addetti ai lavori riuniti all’interno del Centro Congressi Kursaal.

“L’iniziativa – commenta Renato Farina, Amministratore Delegato di Eutelsat Italia – si inserisce nel quadro degli intensi rapporti con le istituzioni vaticane che si fondano nel comune e fattivo interesse per lo sviluppo della televisione del futuro. Viviamo questi appuntamenti come un’eccezionale opportunità per condividere a livello globale gli avanzamenti raggiunti sul fronte dell’Ultra HD e per ribadire l’importanza della complementarietà delle piattaforme di distribuzione dei contenuti in vista delle sfide che attendono il settore delle telecomunicazioni nel medio e lungo termine”.

A distanza di un anno dalla prima trasmissione in Ultra HD in occasione della Cerimonia di Apertura della Porta Santa, GLOBECAST conferma ancora una volta il suo ruolo da protagonista nel processo di innovazione ed introduzione dell’ULTRA HD, partecipando alla realizzazione della trasmissione in mondovisione del Concistoro e della Cerimonia di Chiusura della Porta Santa che si terranno il 19 e 20 Novembre a San Pietro, produzione realizzata dal Centro Televisivo Vaticano e da Radio Vaticana.

L'IMPEGNO DI GLOBECAST -  GLOBECAST insieme ai partner “storici” SONY e EUTELSAT è uno dei Partner del CTV per la realizzazione di tali eventi e metterà a disposizione i suoi più avanzati mezzi mobili satellitari per realizzare la trasmissione in diretta dei segnali ULTRA HD ed HD, che verranno distribuiti in mondovisione sui satelliti di EUTELSAT.

Per Alessandro Alquati, Direttore Generale di Globecast Italia "Dopo le trasmissioni delle Cerimonie di Canonizzazione del 2014 e dell’Apertura della Porta Santa del 2015, era naturale per noi continuare in questo percorso assieme al CTV ed ai nostri Partner e siamo estremamente orgogliosi di mettere ancora una volta a disposizione le nostre risorse tecniche e la nostra esperienza per la realizzazione di questi eventi di eccezionale rilevanza”.

La cerimonia di chiusura della Porta Santa celebrata in Vaticano da Papa Francesco: un appuntamento speciale a livello planetario che sarà ricordato anche per motivi tecnologici. Infatti, l’evento, in programma a partire dalle ore 10,00 del 20 novembre prossimo, verrà trasmesso in diretta televisiva nell’innovativo standard Ultra HD High Dynamic Range (HDR) così come la celebrazione del Concistoro in calendario il 19 novembre.

IL RUOLO DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO - E la Repubblica di San Marino, attraverso la Segreteria di Stato per il Turismo e l’Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici (AASS), svolge un ruolo chiave nell’ambito delle operazioni mediatiche promosse dalla Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede e prodotte dal Centro Televisivo Vaticano e dal team audio di Radio Vaticana in collaborazione con diverse aziende internazionali come Eutelsat, Globecast e Sony.

In particolare, la giornata segnerà l’inaugurazione del primo tratto dell’ambiziosa rete in fibra ottica che presto porterà collegamenti super veloci ad internet in tutte le case di San Marino. Oltre alla veicolazione di servizi innovativi, tale infrastruttura (modello FTTH), dedicherà ampio spazio all’immagine declinando il concetto di televisione in modo nuovo, proponendo paradigmi di visione ‘alternativi’ e dedicando particolare attenzione alla dimensione dell’alta qualità tecnica dei contenuti audiovisivi.

Insomma, nell’ambito della ricerca di moderne soluzioni tecnologiche per migliorare la missione della Chiesa da parte delle istituzioni comunicative della Santa Sede, la rete in fibra sammarinese prende il via in modo solenne proprio con la celebrazione pontificia del 20 novembre stabilendo così un particolarissimo link con il Vaticano.

Link che si concretizzerà nell’allestimento di uno speciale punto di visione presso il Centro Congressi Kursaal di San Marino al fine di consentire a cittadini, turisti e addetti ai lavori di condividere questo straordinario momento live in Ultra HD via fibra ottica.

Vuoi inserire le nostre News nel tuo sito? Clicca Qui.

Ulefone Vienna
Prova Tecnica Telefonia

Ulefone Vienna

Smartphone
Gearbest Z68
Prova Tecnica High Tech

Gearbest Z68

Multimedia Player
Uhans U 200
Prova Tecnica Telefonia

UHANS U200

Smartphone
Zeblaze Crystal Smart
Prova Tecnica Telefonia

Ultimi Video

  • NOW TV - Be a woman, be what you want

    NOW TV - Be a woman, be what you want

    NOW TV ha realizzato una campagna composta da un video e da alcune card iconografiche con l’obiettivo di celebrare alcune icone del cinema, e non solo, in tutte le loro sfaccettature. Il claim d...

    Sky

      mercoledì, 08 marzo 2017
  • NOW TV lancia la sua offerta in HD con un divertente spot

    NOW TV lancia la sua offerta in HD con un divertente spot

    Sulla piattaforma di streaming di Sky, NOW TV, i film, le serie tv, le produzioni originali Sky, compresi gli show, sono disponibili anche in alta definizione. Si potrà così vivere al me...

    Sky

      venerdì, 24 febbraio 2017
  • 63 anni fa nasce la televisione italiana, RAI. Era domenica 3 Gennaio 1954

    63 anni fa nasce la televisione italiana, RAI. Era domenica 3 Gennaio 1954

    3 gennaio 1954. E` domenica. Dopo cinque anni di sperimentazione da Torino e due da Milano, la televisione italiana, organizzata dalla RAI, è pronta a partire ufficialmente, giungendo fino...

    Televisione

      martedì, 03 gennaio 2017

Palinsesti TV