DIGITAL-NEWS

Si informa che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al fine di inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l’informativa. Se si vuole negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Chiudendo questo banner si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Digital-Forum

2016 - Un anno di showbiz tra vittorie, cambiamenti e grandi addii

News inserita da:

Fonte: Adnkronos

Televisione

2016 - Un anno di showbiz tra vittorie, cambiamenti e grandi addiiIl 2016 dello showbiz ha portato importanti affermazioni dello spettacolo 'made in Italy' all'estero, sostanziali evoluzioni del mercato e grandi ritorni sulla scena di artisti che erano assenti da anni. Ma e' stato anche un anno segnato dalla morte di diverse grandi star italiane ed internazionali, a partire da David Bowie.

Il musicista britannico viene a mancare poco dopo Capodanno, il 10 gennaio, due giorni dopo il suo 69esimo compleanno e due giorni dopo l'uscita di 'Blackstar', l'album di inediti che e' considerato il suo testamento artistico. Inventore del glam rock, Bowie ha attraversato cinque decenni di rock influenzandolo in maniera decisiva. Dopo la sua morte, avvenuta a New York, per giorni e giorni, i fan si riuniscono per rendergli omaggio sotto alla sua abitazione; una mostra su di lui ha toccato diverse citta' del mondo, compresa Bologna. Meno di dieci giorni dopo il mondo del cinema italiano viene scosso da un altro lutto: il 19 gennaio si spegne il regista Ettore Scola, autore di alcune delle pietre miliari della nostra cinematografia come 'C'eravamo tanto amati' (1974), 'Brutti, sporchi e cattivi' (1976), 'Una giornata particolare' (1977), 'La terrazza' (1980) e 'La famiglia' (1987).

Il Festival di Sanremo, che si svolge dal 9 al 13 febbraio (il secondo condotto da Carlo Conti, che si appresta a fare il tris nel 2017), incorona vincitori gli Stadio con il brano 'Un giorno mi dirai'. Tra le Nuove Proposte vince Francesco Gabbani con la canzone 'Amen'. Il 20 febbraio l'unico film italiano in corsa alla 66esima edizione del Festival di Berlino, il documentario 'Fuocoammare' di Gianfranco Rosi, si e' aggiudica il massimo premio, l'Orso d'Oro. La giuria, presieduta da Meryl Streep ha fortemente voluto premiare il documentario, che racconta il flusso dei migranti verso il nostro Paese ed e' stato girato da Rosi nell'isola di Lampedusa nel corso di un anno.  In autunno l'Italia sceglie proprio 'Fuocoammare' come candidato per la corsa all'Oscar 2017 per il miglior film straniero ma il doc di Rosi non entra nella shortlist che precede le nomination attese per gennaio. Il documentario rimane invece in corsa per la statuetta nella categoria documentari. Nell'attesa si aggiudica il premio per il miglior documentario degli Efa 2016, assegnati l'11 dicembre.

Il 28 febbraio al Dolby Theatre di Los Angeles vengono assegnati i Premi Oscar 2016: a fare incetta di statuette e' 'Mad Max: Fury Road' con sei premi a fronte delle dieci candidature ricevute. Alle sue spalle 'Revenant' con tre Oscar, tra cui quello per il miglior attore protagonista vinto da Leonardo DiCaprio (che lo attendeva da tempo); l'Oscar al miglior film va invece a 'Il caso Spotlight', che riceve anche quello per la miglior sceneggiatura originale.

Il 25 marzo muore Paolo Poli, attore teatrale fiorentino notissimo per i suoi spettacoli caratterizzati da una forte connotazione comica e brillante, in cui recitava molto spesso en travesti. Il 21 aprile un'altra morte apre i tg di tutto il mondo: viene trovato senza vita in un ascensore all'interno del complesso di Paisley Park, sua residenza di Chanhassen, alle porte di Minneapolis, il cantautore, polistrumentista, compositore, produttore discografico, ballerino, musicista, arrangiatore, paroliere, attore, regista, sceneggiatore, showman ed imprenditore statunitense Prince Rogers Nelson. Noto con il nome d'arte di Prince e re delle classifiche negli anni '80 e '90, aveva 57 anni ed e' stato il fautore del cosiddetto Minneapolis groove, un genere musicale ibrido tra funk, rock, pop, new wave e synth pop.

Dall'11 al 22 maggio si svolge la 69ª edizione del Festival di Cannes, dove ad aggiudicarsi la Palma d'Oro e' il film britannico 'Io, Daniel Blake' di Ken Loach. Il 28 maggio muore a 92 anni l'attore e regista Giorgio Albertazzi. Grande attore di teatro, attivo per decenni sulle scene, Albertazzi e' stato anche uno dei primi divi televisivi, protagonista di letture poetiche e di sceneggiati di grande successo della Rai degli anni '60. A giugno viene ufficializzata la notizia della imminente uscita di un nuovo disco in coppia di Mina ed Adriano Celentano: il disco, che si intitola 'Le Migliori', esce l'11 novembre ed e' protagonista di uno speciale tv (senza la presenza dei protagonisti) in onda su Rai1 nell'access prime time del 12 dicembre, nella stessa serata in cui Carlo Conti annuncia i Big in gara a Sanremo 2017, tra i quali figurano tre grandi ritorni: Fiorella Mannoia, Al Bano e Gigi D'Alessio.

Il 2 luglio muore Michael Cimino, regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e scrittore statunitense, il cui nome e' legato ad un film soprattutto, 'Il cacciatore' del 1978, sua seconda pellicola che riscosse un enorme successo di critica e pubblico, vincendo 5 Oscar (su 9 nomination ricevute), compreso quello per il miglior film e la miglior regia. Il luglio del 2016 segna anche un passaggio storico nel mercato musicale. Con il 51%, per la prima volta nel mercato discografico in Italia il digitale supera quello fisico. Secondo i dati rilevati da Deloitte per Fimi, relativi al primo semestre del 2016, il digitale ha attuato il sorpasso grazie alla spinta dello streaming, che rappresenta il 40% del mercato totale e segna un incremento del +51%. I cd invece vanno in picchiata, con -13%.

Non e' un caso che uno dei tormentoni musicali indiscussi dell'estate 2016 sia 'Andiamo a comandare'. Il suo autore, lo youtuber e videomaker 22enne Fabio Rovazzi, che vantava gia' decine di milioni di visualizzazioni sul web e un'enormita' di seguaci sui social, entra direttamente dalla rete nella storia. Il brano 'Andiamo a comandare', grazie anche al featuring di Fedez e J-Ax che lo hanno prodotto con la loro etichetta Newtopia, e' infatti il primo ad ottenere in Italia la certificazione oro con il solo streaming. Fedez e Rovazzi, amici inseparabili, sono anche tra i protagonisti della diaspora di artisti dalla Siae, che e' un altro fenomeno dell'anno nello showbiz. Diversi artisti, infatti, affidano alla societa' Soundreef la raccolta dei loro diritti d'autore.

Il 30 luglio, dopo una lunga battaglia contro l'artrite reumatoide che l'aveva colpita, muore Anna Marchesini: attrice, comica, doppiatrice, scrittrice e imitatrice italiana, che con Massimo Lopez e Tullio Solenghi aveva dato vita all'indimenticabile Trio, che si era sciolto nel 1994 dando spazio alle carriere soliste dei tre componenti. Il Trio si era eccezionalmente ricostituito per l'ultima volta nel 2008 - seppur per sole tre serate televisive - per festeggiare i 25 anni dalla fondazione. Il 13 agosto scompare a 95 anni Ettore Bernabei, giornalista, dirigente e produttore televisivo italiano. Indimenticato direttore generale della Rai dal 1961 al 1974, Bernabei era poi diventato produttore televisivo fondando la Lux Vide, una delle maggiori societa' di produzione di fiction televisiva italiane. Tra gli ultimi prodotti portati sugli schermi Rai dalla Lux, ora guidata dai figli di Ettore, Matilde e Luca Bernabei, c'e' il kolossal 'I Medici', andato in onda su Rai1 a partire dal 18 ottobre e coprodotto da Lux Vide con Rai Fiction, la Big Light Productions di Frank Spotnitz e Wild Bunch Tv.

Il 10 settembre, la 73esima Mostra del Cinema di Venezia assegna il Leone d'Oro al film 'The woman who left', pellicola che sfiora le 4 ore del regista filippino Lav Diaz. Il Gran premio della Giuria va allo stilista Tom Ford, alla sua seconda prova da regista con 'Nocturnal Animals'. Ex aequo per la regia tra Andrei Konchalovsky per 'Paradise' e ad Amat Escalante per 'La Région Salvaje'. L'Italia rimane a bocca asciutta nel concorso principale ma si aggiudica il premio principale della sezione Orizzonti con 'Liberami' di Federica Di Giacomo, storia di esorcismi girata in Sicilia. A Venezia vengono presentati fuori concorso in anteprima mondiale anche i primi due episodi della serie-evento dell'anno, 'The young Pope', firmata dal regista Paolo Sorrentino, gia' Premio Oscar per 'La grande bellezza'. La serie, con Jude Law nei panni del primo pontefice statunitense, esordisce il 21 ottobre su Sky, che e' il capofila di una grande coproduzione internazionale alla quale partecipano anche Hbo e Canal Plus.

Il 2 ottobre il decano dei conduttori televisivi italiani, Pippo Baudo, che il 7 giugno ha compiuto 80 anni, torna al timone di 'Domenica In' per la tredicesima volta, in occasione del 40° compleanno del contenitore domenicale. Il 13 ottobre 2016, l'Accademia svedese assegna il Premio Nobel per la Letteratura a Bob Dylan, «per aver creato nuove espressioni poetiche nella grande tradizione della canzone americana». L'assegnazione e' seguita da qualche polemica quando il cantautore statunitense fa sapere di non potere recarsi in Svezia a dicembre per ritirare il Nobel a causa di precedenti impegni. Il giorno della cerimonia, l'11 dicembre, Dylan manda una lettera di ringraziamento in cui si dice onorato del premio che riconosce «come le canzoni possono essere letteratura». Sul palco sale la sua amica Patti Smith ed intona commossa 'A hard rain's a-gonna fall'.

Nello stesso giorno dell'annuncio del Nobel a Dylan, viene a mancare all'eta' di 90 anni Dario Fo, drammaturgo, attore, regista, scrittore, autore, illustratore, pittore, scenografo e attivista italiano, che aveva vinto il premio Nobel per la letteratura nel 1997 per il suoi lavori teatrali famosi per fare uso degli stilemi comici propri della commedia dell'arte italiana e rappresentati con successo in tutto il mondo. Uomo di teatro a tutto tondo, Fo era apprezzato anche per i suoi testi teatrali di satira politica e sociale e per l'impegno politico di sinistra. Tanto il teatro quanto l'attivita' politica lo avevano visto sempre unito alla moglie Franca Rame scomparsa nel 2013. Il 2016 e' stato anche l'anno che ha visto la reunion di una della band piu' longeve della musica italiana: i Pooh, per i 50 anni di carriera, tornano sul palco con il batterista storico Stefano D'Orazio e con Riccardo Fogli. Ne nasce un tour che registra sold out ovunque e che si chiude «per sempre» il 30 dicembre a Bologna, la citta' che nel 1966 li aveva visti nascere.  Nei giorni scorsi e' arrivato l'annuncio di un'altra reunion che pero' segnera' il 2017, quella di Enrico Ruggeri con i Decibel, la band dei suoi esordi punk, con cui ha scritto e registrato un nuovo disco a 40 anni di distanza che uscira' a marzo.

Anche sul fronte televisivo nel 2016 si segnalano ritorni importanti, come quello di Heather Parisi, icona del piccolo schermo anni '80, che e' protagonista insieme a Lorella Cuccarini di 'Nemicamatissima', uno show in onda su Rai1 in due puntate il 2 e 3 dicembre che gioca sulla rivalita' che aveva segnato le loro carriere oltre 30 anni fa. Una rivalita' che si ripropone anche alla fine di queste nuova avventura, con la Parisi che scrive sul suo blog a fine programma di essersi sentita «un'ospite» della Cuccarini, a suo avviso accontentata nella scaletta dello show in tutte le sue richieste al contrario di quanto accaduto a lei.

Il 15 dicembre la finale della decima edizione di 'X Factor', in onda su SkyUno e su Tv8, viene vinta dai Soul System: e' la prima volta che una band multietnica si aggiudica la vittoria di un talent show italiano. I Soul System sono cinque ragazzi italiani di cui quattro di origini ghanesi (in realta' uno di loro non ha ancora la nazionalita' italiana), tutti nati e cresciuti tra Verona e Brescia: Leslie (26 anni), Samuel (28), Alberto (37) David (23) e Joel (26). Il 18 dicembre muore all'eta' di 99 anni Zsa Zsa Gabor, attrice ungherese naturalizzata statunitense. Miss Ungheria nel 1936, aveva intrapreso poi la carriera di attrice: in oltre 50 anni di carriera aveva lavorato in piu' di 60 pellicole ottenendo anche ruoli in produzioni molto importanti e con registi del calibro di Orson Welles, John Huston e Vincente Minnelli. E il giorno di Natale un altro gravissimo lutto colpisce il mondo della musica. Muore d'infarto, a 53 anni, George Michael, icona pop degli anni '80. Era arrivato al successo con i Wham, e, nel corso della sua lunga carriera, aveva venduto oltre 100 milioni di dischi.

Vuoi inserire le nostre News nel tuo sito? Clicca Qui.

Ulefone Vienna
Prova Tecnica Telefonia

Ulefone Vienna

Smartphone
Gearbest Z68
Prova Tecnica High Tech

Gearbest Z68

Multimedia Player
Uhans U 200
Prova Tecnica Telefonia

UHANS U200

Smartphone
Zeblaze Crystal Smart
Prova Tecnica Telefonia

Ultimi Video

  • NOW TV - Be a woman, be what you want

    NOW TV - Be a woman, be what you want

    NOW TV ha realizzato una campagna composta da un video e da alcune card iconografiche con l’obiettivo di celebrare alcune icone del cinema, e non solo, in tutte le loro sfaccettature. Il claim d...

    Sky

      mercoledì, 08 marzo 2017
  • NOW TV lancia la sua offerta in HD con un divertente spot

    NOW TV lancia la sua offerta in HD con un divertente spot

    Sulla piattaforma di streaming di Sky, NOW TV, i film, le serie tv, le produzioni originali Sky, compresi gli show, sono disponibili anche in alta definizione. Si potrà così vivere al me...

    Sky

      venerdì, 24 febbraio 2017
  • 63 anni fa nasce la televisione italiana, RAI. Era domenica 3 Gennaio 1954

    63 anni fa nasce la televisione italiana, RAI. Era domenica 3 Gennaio 1954

    3 gennaio 1954. E` domenica. Dopo cinque anni di sperimentazione da Torino e due da Milano, la televisione italiana, organizzata dalla RAI, è pronta a partire ufficialmente, giungendo fino...

    Televisione

      martedì, 03 gennaio 2017

Palinsesti TV