DIGITAL-NEWS

Si informa che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al fine di inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l’informativa. Se si vuole negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Chiudendo questo banner si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Digital-Forum

Oukitel Original One

Recensione: Oukitel - Prova Tecnica Telefonia

Recensione realizzata da:

Andremales

Prova Tecnica Telefonia

giovedì, 07 maggio 2015

Continuiamo il nostro sguardo sulla coppia di telefoni della serie "Original" della Oukitel: questa è la volta del fratellino minore, il modello One.
Invito tutti coloro che non avessero ancora letto la precedente recensione di questa serie -quella dedicata all'Original Pure- a farlo prima di proseguire.
Troverete lungo l'articolo alcuni rimandi al Pure che si renderanno necessari, come vedrete.

Original One: quadrato è bello

Dati tecnici ed unboxing
La CPU dell'One è la medesima del Pure, il collaudato processore Mediatek quad-core MTK6582 @ 1.3GHz; in questo caso, però, anzichè optare per la versione di Android più recente, si è preferito distribuire l'One con la più classica "KitKat" 4.4.2. Il motivo di tale scelta probabilmente è nella quantità di memoria limitata: per sviluppare un modello di classe inferiore rispetto al Pure, si è infatti risparmiato sostanzialmente sulla memoria e sul display.
Vediamo le caratteristiche hardware ricavate come al solito da Antutu Benchmark v5.7

CPU MTK MT6582 32bit - 4 core - frequenza 598-1300MHz

grafica:
Renderer Mali-400MP - GPU: OpenGL ES2.0
risoluzione schermo 480x854
cam posteriore 4.9Mpx - dimensione immagini 2560x1920
cam anteriore 1.9Mpx - dimensione immagini 1600x1200
il display è un IPS con multitouch "reale" di soli 2 punti

memoria: di targa - 512M Ram / 4G ROM, nel dettaglio:
RAM: 458M
system storage: Totale 1.44G
Internal storage: Totale: 1.07G

sensori rilevati/disponibili:

MTK accelerometer
MTK light
MTK proximity

l'indice Antutu è di 17922, ma a seguito di modifiche tra le varie app installate vedrete -anche dalle foto- che è arrivato a totalizzare 18791.



(il telefono -Antutu in esecuzione- e gli accessori)

Il packaging -come già accennato nella recensione del Pure- è praticamente lo stesso per entrambi i modelli, tanto che -se non fosse per la differente scritta- le due scatole si potrebbero addirittura confondere tra di loro. Anche il contenuto è identico, con un auricolare, un cavo dati ed un caricabatteria tutti rigorosamente di colore bianco.


L'aspetto conta ?

L'Original One ha un aspetto decisamente più "sbarazzino" e giovanile rispetto al Pure. Se il fratello maggiore era più "serioso" ed elegante (ma -diciamocelo francamente- anche un po' anonimo, a ben vedere) qua si ha una forma simile a quella di un piccolo parallelepipedo, dalla forma estremamente squadrata, con la scocca posteriore in plastica che comprende anche le fiancate. Ovviamente essendo un tutt'uno con le parti laterali, rimuovendo la parte posteriore vengono via anche i tasti di accensione e volume, che sono integrati nella scocca. Il modello in mio possesso ha l'involucro posteriore bianco (stando alla Oukitel, è un "Himalayas Mountain White"), con un bel motivo simil-diamante stampato nella plastica.


(esploso del telefono)

Anche per l'One abbiamo una pellicola di protezione sul display che viene direttamente preapplicata in fabbrica.
Sulla parte bassa del display abbiamo i consueti tasti di menù/home/back, anche qua senza retroilluminazione, ed anche in questo caso non abbiamo alcun led di notifica, ricalcando pari pari le modalità di feedback che si hanno sull'altro Oukitel.



Per quanto riguarda il peso, l'One si ferma a 133 grammi: 20 in meno rispetto al Pure. Ma ricordiamo anche che il telefono è più piccolo, avendo un display da 4.5 pollici anzichè 5.
Ultimissima nota sulla sensazione di robustezza: sebbene la forma dia il senso di più "compatto" in confronto al Pure, nel prendere in mano l'One per una qualsivoglia operazione (anche stringendolo per inserire il caricabatterie) si nota un leggerissimo scricchiolio delle plastiche.


(la simpatica cover posteriore)


Preparazione, accensione, utilizzo

Rimuovendo la simpatica cover posteriore si accede al vano SIM/batteria. La batteria è un 1600mAh, leggermente meno capiente di quella del fratello maggiore.
Anche questo device rientra nella categoria dei dual-SIM: gli alloggiamenti sono assolutamente identici a quelli del Pure, con i due slot sovrapposti che accettano una microSIM ed una miniSIM. Completa il tutto il vano per le schede di memoria in formato microSD.
Prima di premere il pulsante di accensione soffermiamoci un attimo sul discorso ricarica: L'One sembra un po' schizzinoso sul tipo di caricatore da utilizzare. Mi è capitato che con uno dei caricabatteria in mio possesso il telefono non andasse in carica. L'alimentatore fornito invece con questi Oukitel non è affatto di scarsa qualità: una misurazione grossolana mi ha indicato che è in grado di erogare fino a 7watt per la ricarica del telefono, contrariamente a molti altri caricabatterie. Questo dovrebbe portare ad una ricarica più veloce, all'atto pratico. Mi viene da pensare che Oukitel abbia scelto un tale tipo di alimentatore per l'imminente uscita dell'Universe Tap, che viene pubblicizzato come "a ricarica rapida": sì, la ricarica rapida è una ottima feature, ma ovviamente ci deve essere un caricabatterie in grado di erogare la corrente richiesta (cosa che gli alimentatorini Oukitel sembrano in grado di fare). Attenzione però: il caricatore ha un attacco che a me personalmente entra con un po' di difficoltà nelle prese elettriche di casa. Vabbè, con un adattatore si risolve tutto.


(dettaglio del caricatore - notare le "scalette" sui due poli)

Venendo all'accensione vera e propria ecco la prima grossa differenza rispetto al fratello maggiore: solamente 31 secondi, rispetto ai 50 e passa del Pure. Verrebbe da chiedersi il perchè di tanta differenza: poichè la memoria nell'One è addirittura inferiore, una accensione più veloce non può spiegarsi in altro modo che per l'adozione di Android4.4 al posto del 5.
A boot avvenuto, l'aspetto della GUI non si discosta affatto dall'altro modello: stesse icone (belle), niente drawer ma app posizionate direttamente sul launcher.
Non mi dilungherò troppo sull'aspetto software: anche in questo caso abbiamo un set di applicazioni preinstallate (tra le quali il Play Store standard), delle quali solamente le google-apps sono marcate come applicazioni di sistema. Tutto il resto è facilmente installabile, upgradabile, rimovibile. E -anche qua, fondamentale- niente applicazioni-spazzatura.
Per quanto riguarda l'utilizzo, il telefono è sufficientemente veloce ma la scarsità di RAM si fa sentire (sono presenti solo 512M, è bene ricordarlo). Non si può non notare qualche lag durante l'apertura di applicazioni "pesanti" o nel passaggio tra app differenti, ma c'era da aspettarselo, ovviamente. Inoltre, mano a mano che si installano nuove app la situazione tende leggermente a peggiorare: per l'utilizzo quotidiano consiglio vivamente l'installazione di una schedina SD.


(il telefono durante la navigazione web)

Il display appare sufficientemente robusto (non presenta l' "effetto goccia" del Pure) ma una risoluzione di 480x854 su 4 pollici e mezzo non danno la stessa sensazione di display più dotati: la navigazione internet e la lettura di documenti/email ne risentono decisamente. Niente di drammatico, intendiamoci, ma se il nostro utilizzo sarà prevalentemente navigazione web ed un utilizzo in ambito (anche) lavorativo (invio, ricezione e consultazione di documenti) è bene rivolgersi su altri prodotti; può andar bene anche il Pure stesso, volendo rimanere in famiglia.

Tra l'altro su questo display l'utente è portato a fare il pinch-to-zoom per poter ingrandire decentemente il documento in esame, ma essendo il display un modesto touch a due punti, l'operazione può risultare a volte imprecisa rendendo ulteriormente complicata la fruizione del documento stesso.

Audio e Multimedia

in conversazione l'audio mi sembra un po' più schiacciato, appena un filo metallico rispetto al Pure, comunque in linea con la qualità audio dei device economici. La riproduzione in cuffia invece -con i soliti auricolari di qualità che ho utilizzato per la prova del Pure- mi sembra buona. Se vogliamo fare i puntigliosi il tipo di "sound" in cuffia mi sembra il medesimo del Pure che -pur buono, come avevo già detto- non è estesissimo sui bassi, ma questa lacuna può eventualmente essere colmata con una app che equalizzi l'audio in uscita.
L'altoparlante posteriore è in grado di riprodurre un buon volume; a differenza del Pure, qua abbiamo una scocca squadrata ed appoggiando il telefono sul tavolo l'altoparlante viene coperto completamente. Questo provoca perciò una sensibile attenuazione del volume, ma essendo comunque alto il volume in uscita è un fenomeno che possiamo tutto sommato anche accettare.
Anche sull'One è presente la radio FM con funzionalità RDS, e nella app si può anche settare l'altoparlante posteriore come dispositivo di uscita, senza essere legati all'ascolto in cuffia (gli auricolari vanno comunque inseriti per fungere da antenna, però).

Digitazione e Touch

Come detto all'inizio, per ottenere un device ancora più economico del Pure da qualche parte si doveva pur risparmiare; il display è stato quello -forse- più penalizzato. Uno schermo di 480x854 su 4 pollici e mezzo, per giunta con un touch di soli due punti, è sotto la sufficienza, semprechè non si usi il telefono solo ed esclusivamente per telefonare. Scordiamoci una scrittura agevole: la tastiera presenta tasti sensibilmente piccoli sul 4.5'', e gli errori di digitazione sono in agguato. Non so se la situazione possa migliorare rimuovendo la pellicola protettiva, ma mi sono trovato ad imprecare per i vari errori di battitura mentre inviavo messaggi whatsapp; il suggeritore automatico aiuta, ma la cosa è comunque fastidiosa. Ah, per quanto riguarda la pellicola protettiva mi pare di qualità più scadente se paragonata al Pure: tende a rimanere una patina untuosa con le ditate, che alla lunga offusca il display in condizioni di piena luce. Un motivo in più per valutarne la sostituzione o addirittura la rimozione definitiva.
GPS
Il GPS sembra funzionare senza problemi o "sordità" particolari. Unico appunto, la dotazione più misera di sensori rispetto al Pure: mancano il sensore di orientazione e -soprattutto- il magnetico: niente bussola, in pratica.

Fotocamera e Video

L'One è identico al modello Pure per quanto riguarda la parte di registrazione video. Abbiamo quattro modalità di ripresa selezionabili (risoluzione bassa, media, alta e fine), delle quali il default è "alta" e corrisponde al formato 1280x720, mentre in modalità "fine" produce video da 1920 x 1088. Per la sezione fotocamera, invece, le analogie col Pure si fermano alla stranezza dell'avvio in "face beauty mode". Da qui in poi, cominciando a scattar foto, viene qualche dubbio..... Ma è una cam inferiore a quella del Pure ? Ne siamo sicuri ?
Cominciando a scrivere la recensione dei due telefoni in parallelo, stavo quasi per dare poca importanza all'aspetto fotocamera. Non perchè non sia importante, per carità. Ma perchè spesso si ha un po' una "omologazione" delle caratteristiche di questo genere di telefoni. Si è portati a pensare che i device con cam a 5MPx scattino tutti foto "da 5megapixel", ed i telefoni con più Megapixel producano necessariamente immagini a qualità superiore.
Ecco, in casa "Oukitel Original" non è così. E' evidente che con l'One siano riusciti a fare un lavoro migliore rispetto all'altro modello, tanto che qua le foto risultano di qualità assolutamente accettabile (paragonate alle prestazioni del telefono nel suo complesso). Là dove il Pure mi aveva deluso, l'One riesce a prendere una sufficienza piena.

Bluetooth, wifi

Nulla da segnalare. Aggancio al wifi ok, e funzionamento in bluetooth altrettanto ok.

Batteria e durata

Sebbene la batteria sia più piccola rispetto a quella del Pure (ma neanche più di tanto: 1600mAh contro 1850mAh), anche con l'One sono riuscito ad arrivare fino a sera, e nemmeno in condizioni "estreme". Mi pare che l'One sia più "risparmioso" rispetto al Pure, forse anche perchè il display ha dimensioni più piccole ed il livello di luminosità in automatico funziona correttamente, facendo risparmiare un po' di energia nell'arco della giornata.

E quindi, per concludere ?

Dunque, facciamo il punto della situazione: non so se dalle righe precedenti si riesce a comprendere bene l'idea che mi sono fatto sull'One, ed in generale sui due modelli della serie Original Oukitel. Forse sono sembrato troppo severo fino a qua, ma in estrema sintesi, l'One mi pare tutto sommato un buon telefono come "primo smartphone" economico, magari adatto ai giovanissimi (come anche il simpatico look suggerisce). Addirittura, considerando l'aspetto prettamente economico mi verrebbe dire che questo telefono è estremamente concorrenziale, se non addirittura un vero affare: per 64 euro (sì, avete letto bene) ci portiamo a casa un completo smartphone Android 4.4 quad-core.
Rispetto al Pure il modello One mi pare più "equilibrato": economico sì, ma ha tutto il necessario per fare il suo lavoro di smartphone, senza nè eccellere nè peccare eccessivamente in nessuno degli aspetti esaminati.
Al contrario, il Pure ha mire più ambiziose come target di riferimento, ma -secondo me- una non eccellente integrazione sia con Android5 sia con l'hardware a disposizione hanno fatto emergere qualche piccolo problema.


Nella sezione dedicata agli smartphone del nostro Digital-Forum troverete le discussioni relative agli smartphone Oukitel, dove potrete porre eventuali domande.


Se fate un giro sul web, vedrete che Oukitel sta puntando molto sull'One come device economico; se siete interessati ad acquistarlo ecco dove lo potrete trovare alle suddette condizioni:
http://www.1949deal.com/oukitel-original-one-mtk6582-quad-core-1-3ghz-android-4-4-smartphone-512b-ram-4gb-rom-4-5-inch-fwvga-screen-blue.html

per maggiori informazioni, potete visitare il sito internet del produttore:
http://www.oukitel.cc/

 

Andremales

Ultime Recensioni

  • Ulefone Vienna

    Ulefone - Smartphone

    Ulefone Vienna

    Ulefone, uno dei più famosi produttori di smartphone cinesi, ha recentemente lanciato sul mercato un nuovo phablet di fascia media, il Vienna, che si contraddistingue per le buone caratteristiche hardware ma sopra...

    Prova Tecnica Telefonia

    07.06.2016
  • Gearbest Z68

    Gearbest - Multimedia Player

    Gearbest Z68

    Vogliamo trasformare la nostra vecchia tv in una moderna Smart Tv? Niente di più facile, basta dotarci di uno dei tanti tvbox/media player presenti sul mercato. Gearbest, il notissimo sito e-commerce cinese, ne ...

    Prova Tecnica High Tech

    05.05.2016
  • UHANS U200

    Uhans - Smartphone

    Uhans U 200

    Uhans è un produttore di smartphone cinese presente da non molto sul mercato internazionale e ha esordito con due modelli denominati U100 e U200. L'U200 naturalmente è il modello con caratteristiche e...

    Prova Tecnica Telefonia

    21.02.2016
  • Introduzione Il Zeblaze Crystal è uno smartwatch di ultima generazione, che permette l’utilizzo associato a smartphone sia Android che iOs, e con un rapporto qualità/prezzo davvero interessante. Si...

    Prova Tecnica Telefonia

    01.11.2015
  • Oukitel Original One

    Oukitel - Smartphone

    Oukitel Original One

    Continuiamo il nostro sguardo sulla coppia di telefoni della serie "Original" della Oukitel: questa è la volta del fratellino minore, il modello One. Invito tutti coloro che non avessero ancora letto la...

    Prova Tecnica Telefonia

    07.05.2015
  • Oukitel Original Pure

    Oukitel - Smartphone

    Oukitel Original Pure

    Oukitel è un nuovo marchio nel panorama dei cosiddetti "cinafonini", ossia dei telefoni cellulari di provenienza orientale. Questo tipo di telefoni si è sempre contraddistinto da prezzi estremamen...

    Prova Tecnica Telefonia

    07.05.2015
  • Qviart Combo

    Qviart - Ricevitore satellitare/digitale terrestre HD

    Qviart Combo

    QVIART  COMBO E’ con sommo piacere che mi pregio di presentare, grazie ancora una volta all’azienda Time-Sat per la gentile concessione, il nuovissimo prodotto Made in España by Qviart: sua Mae...

    Prova Tecnica HD TV

    23.12.2014
  • Qviart Unic

    Qviart - Ricevitore satellitare HD

    Qviart Unic

    QVIART  UNIC   Finalmente approda a pieno titolo anche sul mercato italiano la giovane e promettente azienda Qviart made in Spagna. Lo fa non con immediatezza presentando diversi e sorprendenti “bigliet...

    Prova Tecnica HD TV

    09.12.2014
Ulefone Vienna
Prova Tecnica Telefonia

Ulefone Vienna

Smartphone
Gearbest Z68
Prova Tecnica High Tech

Gearbest Z68

Multimedia Player
Uhans U 200
Prova Tecnica Telefonia

UHANS U200

Smartphone
Zeblaze Crystal Smart
Prova Tecnica Telefonia

Ultimi Video

  • NOW TV - Be a woman, be what you want

    NOW TV - Be a woman, be what you want

    NOW TV ha realizzato una campagna composta da un video e da alcune card iconografiche con l’obiettivo di celebrare alcune icone del cinema, e non solo, in tutte le loro sfaccettature. Il claim d...

    Sky

      mercoledì, 08 marzo 2017
  • NOW TV lancia la sua offerta in HD con un divertente spot

    NOW TV lancia la sua offerta in HD con un divertente spot

    Sulla piattaforma di streaming di Sky, NOW TV, i film, le serie tv, le produzioni originali Sky, compresi gli show, sono disponibili anche in alta definizione. Si potrà così vivere al me...

    Sky

      venerdì, 24 febbraio 2017
  • 63 anni fa nasce la televisione italiana, RAI. Era domenica 3 Gennaio 1954

    63 anni fa nasce la televisione italiana, RAI. Era domenica 3 Gennaio 1954

    3 gennaio 1954. E` domenica. Dopo cinque anni di sperimentazione da Torino e due da Milano, la televisione italiana, organizzata dalla RAI, è pronta a partire ufficialmente, giungendo fino...

    Televisione

      martedì, 03 gennaio 2017

Ultime News

Palinsesti TV