HD Suisse inaugura il primo dicembre l’era digitale della SSR

News inserita da:

Fonte: TSI

H
HDTV e 3D
  venerdì, 07 settembre 2007
 00:00
Il passaggio dal formato standard alla televisione HD (vedi Digital-Sat del 03.05) o ad alta definizione è una nuova rivoluzione comparabile solo all'introduzione della televisione a colori che avvenne nel 1968, l'anno delle Olimpiadi a Città del Messico. Ed è proprio in vista di un altro grande evento sportivo che viene lanciato il nuovo canale HD Suisse.

I grandi eventi per la verità sono due: uno è l'appuntamento con i giochi olimpici che si preannunicano i più suggestivi degli ultimi anni, quelli di Pechino. L'altro ci coinvolge anche geograficamente ed è Euro 2008, i campionati europei di calcio che si svolgeranno tra Svizzera e Austria.

Cosa offrirà HD Suisse

Il palinsesto del canale ad alta definizione si articolerà con una programmazione 24 ore su 24, con produzioni proprie e coproduzioni delle quattro regioni linguistiche. Un'offerta che sarà completata da produzioni estere in alta definizione. E che soprattutto all’inizio privilegerà avvenimenti in diretta, prevalentemente sportivi. Ma su HD Suisse passeranno anche film, concerti di ogni genere musicale, film operistici e documentari, serie e programmi per bambini. Poi, come detto, nel giugno 2008, HD Suisse diffonderà tutte le partite dell'UEFA EURO 2008.

Quando e dove

Dal 1° dicembre 2007, HD Suisse sarà compresa nell'offerta digitale di molti esercenti di reti cablate e di Bluewin TV. Come spiega Beny Kiser (Channel Manager di HD Suisse) il momento in cui lanciare il nuovo canale è stato scelto dopo aver aspettato “l'esito delle esperienze della BBC e le raccomandazioni tecniche della European Broadcasting Union (EBU). Con l'emittente HD suisse possiamo prepararci al meglio alla migrazione di tutte le reti televisive SSR SRG all'alta definizione, prevista per il 2012”.

Aggiunge Kiser “La SSR SRG si sta impegnando a far sì che i propri abbonati ricevino HD Suisse senza costi aggiuntivi. Il nuovo prodotto dovrebbe essere integrato nell'offerta digitale di base.”

Palinsesti TV