DIGITAL-NEWS

Si informa che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al fine di inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l’informativa. Se si vuole negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Chiudendo questo banner si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Digital-Forum

27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la Shoah

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat.it

Televisione

In occasione della “Giornata della Memoria”, istituita dieci anni fa per commemorare la Shoah le emittenti tv offrono  un’ampia informazione  per non dimenticare gli orrori dell’Olocausto. Un impegno che percorre i palinsesti di reti generaliste, satellitari e digitali con programmi, dirette, servizi e speciali giornalistici, testimonianze, ricostruzioni storiche, film, fiction, documentari, inchieste e approfondimenti.

Un impegno di tutte le reti che vuole anche rendere omaggio a tutti quei cittadini ebrei vittime delle leggi razziali, delle persecuzioni e delle deportazioni, che pur continuando a vivere con l’orrore negli occhi, non li hanno chiusi consentendo, grazie alla loro testimonianza, anche alle nuove generazioni di non dimenticare.

CHE COS'E IL GIORNO DELLA MEMORIA:

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza formalmente istituita con la Legge n° 211 del 20 luglio 2000 dal Parlamento italiano. Lo Stato ha così aderito alla proposta internazionale di dichiarare il 27 gennaio come giornata in commemorazione delle vittime del nazionalsocialismo, del fascismo, dell'Olocausto e in onore di coloro che hanno protetto, in quel periodo storico, i perseguitati.

La data  27 gennaio è stata scelta in ricordo del giorno in cui l’Armata Rossa, nel 1945, entrò per la prima volta in un campo di concentramento (Auschwitz), scoprendo così le atrocità e gli orrori compiuti dal regime nazista.

RAIUNO

27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la ShoahIl palinsesto di Raiuno dedicato alla “Giornata della Memoria” inizia alle 6.45 con Unomattina. Ospiti in studio il giovane Tobia Zevi, Presidente dell’Associazione di Cultura Ebraica Hans Jonas, la scrittrice Elena Lowenthal, esperta di ebraismo. La Camera dei Deputati celebrerà la ricorrenza  con una importante iniziativa.

Su invito del Presidente della Camera Fini, il grande scrittore Elie Wiesel, Premio Nobel per la pace, sopravvissuto all'Olocausto e autore di numerosi libri sulla persecuzione degli ebrei da parte dei nazisti, pronuncerà un discorso nell'aula di Montecitorio  alla presenza del Presidente della Repubblica  e di alte cariche dello Stato. La cerimonia sara’ trasmessa in diretta su Raiuno alle 12.10.

Nel pomeriggio alle 16.15 “La vita in diretta” ricorder� la Shoah con la testimonianza di Andra e Tatiana Bucci. Avevano sei e quattro anni quando si aprirono le porte della salvezza  nel kinderblock  di Auschwitz- Birkenau. Sono due dei tre unici bambini italiani sopravvissuti. A loro il compito di tenere viva la memoria di tutti gli altri bambini della Shoah. 

27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la ShoahPrima  fra tutte, quella del loro cuginetto Sergio. “ Chi vuole rivedere la sua mamma, faccia un passo avanti” , avevano detto. Sergio aveva sette anni  e fu  portato via con l’inganno insieme ad altri diciannove bambini che  volevano rivedere la mamma e fecero quel passo. Fini’ nel campo di Neuengamme sotto la giurisdizione del famigerato dottor Mengele. Si calcola che in tutto,  furono quasi un milione i bambini che non tornarono, 220mila solo ad Auschwitz. 

Alcune delle loro foto sono state messe in rete proprio in questi giorni: sono le foto che i parenti scampati al genocidio consegnarono via via, a partire dalla Liberazione di Roma, al Comitato Ricerche Deportati.  Di loro, a “La vita in diretta”  parlera’ il futuro direttore del Museo della Shoah  che si sta allestendo a Roma, Marcello Pezzetti che presenterà la sezione  dedicata ai bambini nella grande Mostra su Auschwitz che sar� inaugurata proprio il 27 Gennaio a Roma, al Vittoriano.

27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la ShoahAlle 21.10 su Raiuno andrà in onda in prima visione il film-tv  “Mi Ricordo di Anna Frank”, per la regia di Alberto Negrin. Ispirato al libro omonimo di Alison Leslie Gold basato sulla testimonianza di Hanneli Goslar, una grande amica di Anna Frank, il film racconta il dramma della deportazione e dello sterminio nei lager nazisti attraverso le vicende che hanno segnato e legato durante la guerra le vite di due adolescenti, Anna e Hanneli. 

Dopo aver trascorso l’infanzia insieme ad Amsterdam le due amiche si ritrovano deportate nel campo di concentramento a Bergen Belsen. In quel luogo di orrore Anna e Hanneli si incontrano di nascosto, parlano e nonostante tutto sperano. Le loro vicende si intrecciano con quelle di un giovane tedesco, il Capo Blocco delle SS, che studia per gli esami di maturita’ utilizzando i deportati come insegnanti e nello stesso tempo sovraintende alle camere a gas. Anna Frank morir� pochi giorni prima della liberazione del campo da parte delle truppe inglesi.

27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la ShoahAlle 23.10, sempre su Raiuno, sara’ proposto in prima visione il documentario di Flaminia Lubin  “50 italiani”.  Il documento narra le vicende di 50 tra ufficiali e diplomatici piu’ alti in grado dell’Italia fascista che tra contraddizioni, senso dell’onore e coraggio hanno salvato oltre 50 mila ebrei in Croazia, Francia e Grecia. Storie diverse, vicende  autonome ma tutte tese verso il medesimo fine: non assecondare il delirio antisemita di Hitler. Non eroi, ma uomini e donne che al momento decisivo hanno detto si’ all’umanita’, alla giustizia e alla vita permettendo a molti ebrei di fuggire in massa e di trovare la salvezza.  Il lungometraggio si basa su una ricca documentazione storica costituita anche da lettere e carteggi ufficiali che dimostrano come questi ufficiali fascisti abbiano deliberatamente violato gli ordini, con costanza e tenacia, a rischio della propria carriera e, a volte, della propria vita.

Rai Notte trasmetter� su Raiuno alle 3.05 lo straordinario film di Louis Malle` “Arrivederci ragazzi”, Leone d’oro a Venezia nel 1987. E’ la storia drammatica di tre ragazzini ebrei, clandestinamente ospitati in un collegio cattolico di Carmelitani. È il 1944 e la Francia è occupata dai nazisti. Il legame creato dai ragazzi verrà troncato dalla denuncia di un compagno, che, punito per aver praticato il mercato nero, decide di vendicarsi in questo modo del rettore, pur sapendo di coinvolgere così anche gli altri collegiali. La Gestapo arresta il direttore della scuola e tutti i ragazzi ebrei che vi sono nascosti.

RAIDUE

La trasmissione del pomeriggio “Italia sul due” condotta da Lorena Bianchetti e Milo Infante, in onda alle 14.10 si occupera’ della Giornata della Memoria attraverso interventi e contributi filmati.

RAITRE

27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la ShoahUn viaggio nella memoria della Shoah: dall’ideologia della pura razza ariana, alla lucida costruzione del consenso attraverso la propaganda, fino alla pratica dello sterminio. In occasione della Giornata della Memoria, “La Storia Siamo Noi” di Giovanni Minoli, presenta una serie di appuntamenti per “non dimenticare”, in onda già da venerdi` 22. Mercoledì 27 gennaio  alle 8.15 su Raitre andra’ in onda Fabbriche della morte.

Tra il 14 e il 15 luglio 1942 vengono arrestati decine di migliaia di ebrei: ad Amsterdam, a Bruxelles e poi a Parigi, Marsiglia e Lione. Verranno deportati ad Est, nell’orrore dei lager, nei campi di concentramento ormai attrezzati per l’eliminazione finale. Auschwitz  diventa una gigantesca fabbrica della morte, dove vengono sterminati ebrei, prigionieri di guerra, oppositori politici, zingari. Una fabbrica che funziona alla perfezione. E il genocidio è stato anche questo: un’operazione contabile, un calcolo spietato da ragionieri della morte.

Il regista Alberto Negrin sara’ ospite di Pino Strabioli nella puntata di “Cominciamo bene prima” in onda alle 9.30, per parlare “Mi ricordo Anna Frank”, presentato in anteprima a New York per la settimana della Fiction Rai alla presenza del presidente della Comunità ebraica di Roma Riccardo Pacifici e del rabbino capo di Roma, Riccardo Di Segni.

Moni OvadiaAnche Fabrizio Frizzi ed Elsa Di Gati dedicano ampio spazio alla Giornata della Memoria a “Cominciamo bene” in onda alle 10.10. Saranno infatti ospiti Moni Ovadia, attore teatrale, cantante, portavoce carismatico della cultura popolare yiddish e mitteleuropea, che presenterà insieme a Shel Shapiro il suo progetto artistico “BINARIO 21 - Milano Centrale destinazione Auschwitz”; Il Prof. Santino Spinelli, docente di cultura rom all'Università di Trieste, che parlerà dei piani di sterminio degli zingari durante il nazismo; Lia Levi scrittrice e giornalista, per molto tempo direttrice del mensile di cultura ebraica “Shalom”, che interverrà sul tema della Shoah e Silvia Cutrera dell'Agenzia per la Vita Indipendente Onlus di Roma, che ricorderà come le persone disabili furono le prime vittime del Terzo Reich. Considerate “vite indegne di essere vissute”, furono eliminate secondo un programma denominato “Operazione T4”.

Nel pomeriggio di Raitre ampio spazio al tema della “memoria” nel “GT ragazzi” alle 16.00 con interviste ai ragazzi per ricordare assieme a loro l’orrore delle persecuzioni naziste subite dagli ebrei. Poi, anticipando di un giorno l’appuntamento con la rubrica “Libri Neri” del giovedì, Neri Marcoré presenterà due libri emblematici: “I ragazzi della Shoah” (ed. Paoline) in cui l’autrice Luciana Tedesco, classe 1933, racconta la sua vita di bambina ebrea nell’Italia delle leggi razziali, stravolta fin dal giorno in cui vide per la prima volta la scritta in rosso “Razza Ebraica” sulla sua pagella; e “L’albero di Anne” (ed. Orecchio Acerbo) di Irène Cohen-Janca, ovvero la storia di Anna Frank raccontata da un punto di vista commovente e originale, quello dell’ippocastano del cortile della casa-nascondiglio della ragazza.

Subito dopo alle 16.10 anche il gioco di “Trebisonda” Trova la parola sar� l’occasione per ripercorrere assieme ai ragazzi in studio le tappe della storia della Shoah, letteralmente parola per parola, analizzando termini come “razza”, “ghetto”,”soluzione finale”, “sterminio”, “olocausto”.

27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la ShoahDopo la presentazione della Giornata della Memoria che Sveva Sagramola farà in apertura della trasmissione “Geo&Geo” alle 17.00, uno straordinario documentario renderà omaggio alla cultura ebraica raccontando il viaggio annuale in Calabria di tanti rabbini ortodossi provenienti da tutto il mondo, alla ricerca dei... cedri più perfetti. Questi agrumi sono infatti indispensabili per il rituale della “Festa delle Capanne”, una delle più importanti del calendario ebraico, che si celebra ogni anno tra settembre e ottobre in tutte le comunità del mondo. E’ il ricordo della permanenza del popolo israelita in Egitto per 40 anni, durante l’esodo verso la Terra Promessa.

Per celebrare la "Giornata della Memoria" ci sar� a “TG3-Linea Notte” alle 24.00 su Raitre in diretta dagli studi RAI di Palermo Eno Mucchiutti, autore del libro "Il cantante del lager", che racconter� la sua  esperienza diretta delle atrocità subite nei campi di sterminio durante i suoi undici mesi di prigionia e il ricordo di coloro che, da quell'inferno, non fecero ritorno.

Eno Mucchiutti, triestino, classe 1919, deportato in quattro campi di sterminio nazisti (Dachau, Mauthausen, Melk ed Ebensee) si è salvato grazie alla sua potente voce di baritono. I nazisti amavano sentirlo cantare e questo "privilegio", unito alla forza di volontà e alla giovinezza, pur tra mille tormenti, gli consentì di sopravvivere fino al maggio del 1945, quando il deportato n.98748 fu liberato dai soldati americani.

Negli anni successivi alla liberazione, ebbe una carriera ad altissimo livello. Ha cantato nei più famosi teatri italiani insieme a Maria Callas, Luciano Pavarotti, Placido Domingo, Katia Ricciarelli e molti altri interpreti della lirica del Novecento e oggi vive a Trieste.

RAINEWS 24

27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la ShoahLa testata giornalistica multimediale dedicher� una parte rilevante del proprio palinsesto alla Giornata della Memoria con collegamenti in diretta, interviste, reportage e inchieste. In particolare nel corso della giornata sono previsti un reportage di Matteo Parlato con gli studenti romani e il sindaco Alemanno in visita ad Auschwitz. Un reportage di Vera Paggi "La malora" sulla strage di Monchio che vide 131 morti.

Un reportage di Roberto Olla "Auschwitz e la cioccolata"  con la storia di una cioccolataia sopravvissuta all’Olocausto. Una inchiesta di Arcangelo Ferri e Angelo Saso dal titolo "Bombardate Auschwitz. L'ordine che non fu dato". Una intervista di Sabina Sacchi ad Anna Segre, autrice del libro  "Judenrampe".

La diretta del discorso del premio Nobel per la pace Elie Wiesel dalla Camera dei Deputati e la Cerimonia commemorativa ad Auschwitz.

RAI INTERNATIONAL

27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la ShoahPer la Giornata della Memoria Rai International propone agli italiani residenti all’estero alle 12.15, ora italiana, l’intervento di Elie Wiesel in diretta da Montecitorio. Alle 13.30, sempre ora italiana, all'interno della rubrica quotidiana "Italia news" verranno trasmessi dei servizi dedicati a Primo Levi, a Giorgio Perlasca, ai sopravvissuti alla deportazione dal ghetto di Roma, ed un filmato sui campi di concentramento girato durante una visita della Croce Rossa.

RAI STORIA

27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la ShoahSu Rai Scuola mercoledi` 27 alle 11.00 e in replica ogni 4 ore verr� trasmesso per la serie “Fuoriclasse. Canale scuola-lavoro” il programma “Sentire oltre il muro” di Fedora Sasso. Roma, Liceo Scientifico Cannizzaro. Valerio, ex studente si reca a Gerusalemme sulle tracce di un “Giusto”, ovvero un non ebreo che ha salvato la vita ad un concittadino ebreo. Suoi compagni di viaggio sono 62 fra ragazzi e ragazze, tra i 14 e 18 anni, vincitori del concorso “Il percorso dei Giusti”, indetto dalla regione Lazio.

Su Rai Storia, invece, alle 16.00 del 27 gennaio andra’ in onda “Storia di Mafalda di Savoia”, una puntata dedicata alla secondogenita del re d’Italia Vittorio Emanuele III e della regina Elena del Montenegro. La mattina del 24 settembre 1943, come membro di casa Savoia, la principessa Mafalda, che allora si trovava a Roma, fu attirata dalle SS in una trappola e rapita. Dopo un breve periodo di prigionia a Berlino, venne internata sotto il falso nome di signora von Weber nel campo di concentramento di Buchenwald.

In prima serata alle 21.00 andra’ in onda Testimoni della storia, lo sterminio degli ebrei nel racconto di un testimone della Shoah. Il libro evento della Fiera di Francoforte racconta, infatti, di un uomo che da solo sugli sci attraversò l’Europa per raccontare a tutti la tragedia dell’Olocausto. Allora, però, nessuno gli credette. La ricostruzione e l’inchiesta.

RETE4

Rete4Sulle reti Mediaset, Retequattro propone alle 23.30 il film "Il Processo di Norimberga" una appassionante e palpitante cronaca del processo più famoso della storia. Al termine della Seconda Guerra Mondiale, 21 tra i più spietati esponenti del regime nazista vengono giudicati per i loro orrendi crimini contro l'umanità. A guidare l'accusa di Usa, Urss, Francia e Gran Bretagna, il determinato avvocato americano Robert Jackson (Alec Baldwin).

LA7

27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la ShoahSi inizia alle 14:00 con il film per la tv Fuga da Sobisor di Jack Gold che racconta la fuga di centinaia di prigionieri da un campo di concentramento della Polonia orientale.  A seguire, il documentario di LA7 DOC “The Sworn To Secrecy – Il segreto dell’Olocausto, che mostrerà immagini e testimonianze ancora poco note al grande pubblico.
 
Alle 18:00, sarà la volta di Train de vie, il capolavoro diretto e sceneggiato dal regista franco-rumeno Radu Mihaileanu e vincitore nel 1998 del David di Donatello come miglior film straniero. Una pellicola che affida alla favola il compito di raccontare l’Olocausto, coniugando così dramma, avventura e umorismo tipicamente yiddish. Protagonisti, gli abitanti di uno shtetl dell’Est europeo che nel 1941 organizzeranno una straordinaria messa in scena per sfuggire ai nazisti.
 
Infine, in access prime time, una puntata di Otto e Mezzo condotto da Lilli Gruber. Ospiti in studio, Liliana Segre, una delle ultime testimoni della Shoah, l’unica sopravvissuta della sua famiglia, deportata il 30 gennaio del 1944 all'età di tredici anni dal binario 21 della Stazione Centrale di Milano e condotta nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau,  il giornalista e conduttore radiofonico Daniel Della Seta e, in collegamento da Amburgo, l'attore e compositore Moni Ovadia che ha  realizzato uno spettacolo in memoria dell'Olocausto, partendo proprio dal Binario 21.
 
Anche quest’anno la Rete di Telecom Italia Media affida alcinema d’autore e ai suoi programmi di approfondimento, il compito di ricordare, contro pericolosi revisionismi storici, il genocidio perpetrato ai danni di milioni di ebrei, Rom, omossessuali, disabili,  malati di mente e dissidenti politici di ogni nazionalità. Per non dimenticare e per tenere alta l’attenzione su quello che ancora oggi accade in alcune parti del mondo.
SKY CINEMA 1 HD

Mercoledì 27 gennaio, nel Giorno della Memoria dell’Olocausto, SKY Cinema programma quattro pellicole inerenti l’epoca tragica e intollerabile dello stermino degli ebrei: dalle 18,50 su SKY Cinema 1 e 1 HD in programmazione il film “THE READER – A VOCE ALTA” pellicola drammatica diretta da Stephen Daldry in cui i crimini nazisti sono raccontati attraverso il dramma dell’amore senza futuro dei protagonisti Kate Winslet e Ralph Fiennes.
 
27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la ShoahSegue alle 21.00 la toccante prima tv de “IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE”, film tratto dall’omonimo romanzo di John Boyne che diventa sul grande schermo la favola commovente di un’amicizia che riesce a portare oltre il filo spinato. La regia del britannico Mark Herman offre una prospettiva diversa sugli effetti del pregiudizio, dell’odio e della violenza sugli innocenti, in particolare dei bambini in tempo di guerra, sullo sfondo spietato dell’Olocausto.
 
Alle 22.45 andrà in onda “IL FALSARIO – OPERAZIONE BERHARD” pellicola premiata nel2008 con l’Oscar per il miglior film straniero e incentrata sulla storia della celebre Operazione Bernhard, un piano segreto nazista nato durante la seconda guerra mondiale. Conclude la speciale giornata di programmazione un classico dedicato al tragico tema:  “IL DIARIO DI ANNA FRANK”, nella versione film per la tv firmato Bbc e diretto da Jon Jones (intenso adattamento dell'omonimo romanzo di Deborah Moggach sceneggiatrice di “Orgoglio e pregiudizio”), con Ellie Kendrich protagonista della storia diventata nel mondo il simbolo della tragedia e dell’orrore dell’Olocausto.
MGM

27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la ShoahPer celebrare questo importante anniversario, MGM ricorda le drammatiche vicende che portarono alla nascita dello Stato d'Israele con Exodus tratto dal romanzo omonimo di Leon Uris, diretto da un maestro come Otto Preminger e interpretato da una star del calibro di Paul Newman. Il film ripercorre il viaggio di 600 ebrei partiti da Cipro verso la Terra Promessa a bordo della vecchia nave chiamata appunto “Exodus”. Un premio Oscar® per le splendide musiche che accompagnano la pellicola. L’appuntamento è mercoledì 27 gennaio alle 21,00.
 
HISTORY CHANNEL:
 
La storia di un Rom italiano che diventa fascista, sfugge alla deportazione nazista e combatte nella Resistenza. Sembra la rocambolesca trama di un film, e invece è la storia vera di Giuseppe Levakovich, detto Tzigari, proposta da History Channel (canale 407 di SKY) mercoledì 27 gennaio alle 21:00 con TZIGARI, UNA STORIA ROM.

27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la ShoahIl documentario, prodotto da Fabulafilm per Fox Channels Italy e diretto da Paolo Santoni, racconta l’incredibile storia di Levakovich, Rom italiano vissuto a  cavallo delle due guerre mondiali, svelando pagine inedite della persecuzione razziale fascista e della partecipazione dei Rom alla guerra di resistenza. Poco si sa dei circa 500 mila zingari che furono uccisi in Europa tra il 1940 e il 1945 e delle migliaia di Rom e Sinti italiani che furono internati nei campi istituiti dal regime fascista.
Ma nella cultura Rom non esiste una memoria scritta, anzi, scrivere delle sofferenze subite è considerato un gesto quasi sacrilego. Tzigari ha fatto eccezione, e negli anni ’70 ha deciso di raccontare ai gaje, ai non zingari, ciò che era accaduto, perché l’umanità non dimenticasse. Così è nata la testimonianza di Tzigari, una voce autentica che giunge dall’interno del popolo Rom.

Costruito intorno alla sua storia, il documentario offre una prospettiva inedita ed esclusiva della seconda guerra mondiale, gettando una luce nuova su alcune pagine oscure e rimosse della nostra Storia. Le parti di ricostruzioni e messa in scena del documentario sono interpretate dalla comunità Rom e Sinti di Udine, comunità nella quale vivono parenti diretti di Tzigari e nella quale si trovano alcuni sopravvissuti ai campi di concentramento italiani di Gonars e Tossicia. Tra di loro: Andrea Levakovich, nipote di Tzigari; Benito Braidic, ex internato a Tossicia, Adamo Rainard, figlio di un sinto tedesco perseguitato dai nazisti nonché nipote del grande chitarrista jazz Django Reinhardt.

IRIS

Mercoledì 27 gennaio 2010, in occasione della 10esima Giornata della Memoria, Iris, il canale free del digitale terrestre Mediaset, propone in prima e seconda serata due film in prima visione: Senza Destino e Il servo ungherese.
 
27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la ShoahSenza destino (Lajos Koltai - 2005) si basa sul romanzo autobiografico Essere senza destino dello scrittore ungherese premio Nobel per la Letteratura, Imre Kertész. La storia è incentrata sull’adolescenza infranta, dopo la deportazione nei campi di concentramento di Auschwitz del giovanissimo Kertész e, successivamente, di Buchenwald.
 
Il servo ungherese (Tomas Arana - 2004) è la storia di Miklos (Andrea Renzi), un colto intellettuale ungherese che, “donato” dal direttore del campo di concentramento in cui è rinchiuso alla frivola moglie, mostrerà alla donna uno spaccato delle atrocità commesse dal regime nazista.
 
PREMIUM CINEMA:

27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la ShoahSul canale Premium Cinema (digitale terrestre Mediaset) andrà in onda alle 21 in film "Defiance - I giorni del Coraggio". La pellicola si svolge nel 1941  quandogli ebrei dell'Europa Orientale vengono uccisi a migliaia da nazisti. Sfuggiti al massacro, i tre fratelli polacchi Tuvia (Daniel Craig), Zeus (Liev Schreiber) e Asael (Jamie Bell) trovano rifugio nelle foreste dell'entroterra dove si uniscono alla resistenza russa nella disperata e improbabile impresa di affrontare le truppe tedesche.

Sopravvivere è tutto ciò che possono fare ma poco a poco la notizia di una loro resistenza esplode con audacia e si diffonde. Tanti uomini si uniscono alla loro lotta fino ad arrivare a costruire un villaggio che permetterà di salvare la vita a più di 1200 ebrei. Presto però tra due dei tre fratelli scoppia una forte rivalità per la leadership del gruppo: Tuvia è un leader riluttante e le sue decisioni sono contestate da Zeus che teme che i suoi piani idealisti mettano in pericolo la vita di tutti. Asael, invece, è tormentato dalla feroce rivalità dei due...

Tratto da una storia realmente accaduta e raccontata nel romanzo "Gli ebrei che sfidarono Hitler" di Nechama Tec, "Defiance" è diretto e sceneggiato da Edward Zwick. Il regista de "L'ultimo Samurai" e "Blood Diamond" ha il merito in questo caso di intuire che alcune storie bastano a se stesse e non necessitano di un regista formalmente esibizionista.

A seguire andrà in onda alle 23.21 sempre su Premium Cinema  "Il Pianista" del premio Oscar Roman Polanski (già trasmesso ieri in prima serata da Rete4)
 
JOI:
 
Joi accende i riflettori sul “Giorno della Memoria” e mercoledì 27 gennaio 2010 propone una serie di interviste sul tema della Shoah, raccolte nello speciale “Il veleno del novecento” e un cortometraggio dal titolo “Toyland”, in onda a partire dalle 22.30.

27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la Shoah

Mercoledì 27 gennaio dalle ore 22.30, al fine di ricordare una delle pagine più nere della storia dell’umanità, JOI propone lo speciale “Il veleno del Novecento”. Si tratta di tre interviste che, in prospettive differenti, sottolineano il dovere della memoria. La prima è dedicata agli Altera, quartetto musicale nato a Genova nel 1996 sotto la guida di Franz Di Cioccio. Nel loro primo album, “Canto di spine”, gli Altera hanno musicato alcune grandi poesie del Novecento, tra cui certi componimenti presenti nella raccolta “A ora incerta” di Primo Levi. Le altre due interviste presenti nello speciale sono rivolte a due personaggi che hanno vissuto gli anni del nazismo: Boris Pahor, intellettuale triestino di origini slovene, autore di “Necropolis”, più volte candidato al premio Nobel per la letteratura, e Arrigo Levi, che nel 1942, insieme ai propri famigliari, fu costretto a rifugiarsi in Argentina per scampare a sicura deportazione. Arrigo Levi racconta del dolore e del senso di colpa provati nei confronti del popolo ebraico al rientro in Italia. Egli riflette, soprattutto, sul rapporto dei sopravvissuti alla Shoah con Dio e con la fede. “Alcuni – afferma Levi- persero la fede, altri vi si rifugiarono con maggior forza, poiché la fede (e non solo quella religiosa) si nutre più delle sconfitte dell’Uomo che delle sue vittorie”.

JOI, subito dopo lo speciale “Il Veleno del Novecento”, trasmetterà “Toyland”, cortometraggio vincitore del Premio Oscar 2009. Toyland racconta la storia di una famiglia ebrea costretta a dire delle “bugie pietose” per giustificare, agli occhi del proprio figlio, la progressiva scomparsa dei suoi compagni di gioco.

Articolo curato da
Simone Rossi
per "Digital-Sat.it"

27 Gennaio, il Giorno della Memoria: palinsesti speciali per ricordare la Shoah

27 GENNAIO.... IL GIORNO DELLA MEMORIA PER NON DIMENTICARE

Vuoi inserire le nostre News nel tuo sito? Clicca Qui.

Elephone S7
Prova Tecnica Telefonia

Elephone S7

Smartphone
Minix Neo U1
Prova Tecnica High Tech

Minix Neo U1

Multimedia Player - Tv Box
Umidigi G
Prova Tecnica Telefonia

Umidigi G

Smartphone
Ulefone Vienna
Prova Tecnica Telefonia

Ulefone Vienna

Smartphone

Ultimi Video

Palinsesti TV