MasterChef cresce ancora su Sky Uno. Ottimi risultati anche per #EPCC

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (original)

S
Sky Italia
  venerdì, 20 febbraio 2015
 15:34

MasterChef cresce ancora su Sky Uno. Ottimi risultati anche per #EPCCMasterChef cresce ancora e marcia verso la finale. Un'emozionante sfida a 5 quella che ieri sera ha incollato davanti alla tv su Sky Uno 1.265.000 spettatori medi, con una permanenza media dell'83% e definito i semifinalisti della 4^, seguitissima edizione. In particolare, il primo avvincente episodio (il 19°) dedicato all'Expo è stato seguito su Sky Uno da 1.264.569 spettatori medi, con uno share del 3,6% e picchi del 4,28%, mentre il secondo episodio, ambientato sulle rive del Lago Maggiore, è stato seguito in media da 1.264.497 con share del 4% e picchi del 4,9%.  Anche ieri Sky Uno è stato il canale più visto della piattaforma e il 4° più visto  della tv sul target 15-54 anni.

 Le puntate di ieri di MasterChef hanno dominato i social network : gli episodi 19 e 20 risultano infatti i più twittati del giovedì e #MasterchefIt è stato  l'hashtag più utilizzato ieri. La conversazione globale di ieri è stata di oltre 31.000 tweet di cui più di 26.000 con hashtag #MasterChefIt.Tra i Trending Topic di Twitter si sono alternati diversi argomenti legati al programma, scalandone la classifica: l'hashtag ufficiale #MasterChefIt, lo Chef giudice Cracco, l'Isola Bella (meta della prova in esterna) i concorrenti Nicolò, Paolo, Stefano e l'eliminata Arianna.

Ottimi ascolti anche per il late show E poi c'è Cattelan,  che segna il record di edizione sia in termini di ascolti che sui social network: la quarta puntata è stata vista ieri su Sky Uno da oltre 290  mila spettatori medi, segnando una crescita del 65% rispetto all'intera edizione dello scorso anno, ed è la più twittata di questa stagione con oltre 8.000 tweet di cui più di 7000 con hashtag #EPCC, entrato nella classifica dei Trending Topic assieme a De Gregori, ospite della puntata.

LA CRONACA DEGLI EPISODI 19 E 20 DI MASTERCHEF ITALIA
(powered by masterchef.sky.it)

ore 21.12 - Oggi MasterChef ha in serbo per i cuochi amatoriali rimasti un vero e proprio mondo di ingredienti. Davanti a loro un'intera mappa d'ingredienti provenienti da tutto il mondo. L'EXPO 2015 di Milano, l'esposizione internazionale sul tema dell'alimentazione, sta per cominciare e l'Italia sarà protagonista e vetrina di 140 paesi ospiti. Paolo racconta del suo viaggio di nozze alle Seychelles, Arianna invece, ci parla della sua passione per il junk food americano. Ma la domanda sorge spontanea: cosa si nasconderà sotto la Mystery Box di oggi? La scatola nasconde il nome di un continente, uno per ciascun aspirante chef. Paolo ha trovato l'Africa, Arianna l'America, Nicolò l'Europa, Amelia l'Oceania e Stefano l'Asia. Un continente a testa, tre minuti per fare la spesa e 10 ingredienti da scegliere e cucinare. Che la prova abbia inizio!

ore 21.20 - I cuochi amatoriali sono già al lavoro. Hanno solo 45 minuti per preparare un piatto che rappresenti la cultura e i profumi dei cinque continenti. Quasi a metà della prova i giudici cominciano il consueto giro per le postazioni. Paolo sta preparando un polpo impanato con zucchine gialle, frutto della passione e ocra. Arianna, invece, ha scelto di cucinare l'aragosta anche se la ricetta che sta preparando non convince Joe Bastianich. Sarà la scelta giusta? Nel dubbio forse è meglio lasciarla cucinare!

21-21 - Stefano riceve una visita di Bruno Barbieri. Secondo l'agente immobiliare di Rovigo "Per arrivare fino in fondo bisogna prima ritrovare se stessi". Oggi Stefano si sente rinato. Sarà davvero così? Noi glielo auguriamo. Intanto il tempo stringe e bisogna continuare a cucinare senza distrazioni. Per ogni Stefano che rinasce c'è un Nicolò che diventa sempre più competitivo. L'obiettivo di oggi è vincere questa prova per mettere in difficoltà uno degli avversari. Sarà tra i migliori? Tra poco lo scopriremo. Intanto diamo lo stop alla prova.

ore 21.25 - I giudici passano per le postazioni per decidere quali saranno i tre piatti migliore della Mystery Box. Il primo piatto migliore è quello di Nicolò. Secondo lo chef Carlo Cracco "Girovagando per l'Europa" è un buon piatto. Il secondo miglior piatto è di Stefano. "Viaggio nella terra dei maharaja" riceve i complimenti di Joe Bastianich. Stefano ci svela di voler aprire un ristorante con la fidanzata Mariella. Chissà se ci riuscirà?
Il terzo e ultimo piatto è di Paolo. "Polpo arrosto ai semi di cumino" è il piatto perfetto per il ristorante-teatro che Paolo aprirà a Nairobi.
Chi sarà il migliore della prova? "Ci sono un africano, un asiatico e un europeo. Sembra una barzelletta ma è tutto vero". Come al solito c'è posto per un solo piatto migliore ed è quello di Stefano.

ore 21.31 - Stefano è in dispensa per scoprire quali vantaggi avrà durante l'Invention Test. Sotto le tre cloche ci sono tre pregiati ingredienti italiani, frutto di cura e studio profondo delle materie prime. Il primo ingrediente è il caviale di lumache scoperto da un produttore siciliano. Il secondo ingrediente è una carne pregiatissima, il lingotto di Vicciola. Il terzo ed ultimo ingrediente è una particolarissima farina di mais al biscotto, prodotta in provincia di Brescia. Stefano potrà utilizzare ben due vantaggi: scegliere l'ingrediente da cucinare insieme ai compagni e scoprire i segreti dei tre ingredienti direttamente dai produttori presenti in dispensa. Cosa sceglierà?

ore 21.41 - Stefano ha scelto il caviale di lumache. Come previsto, Stefano è riuscito nell'intento di mettere in difficoltà alcuni degli avversari. I giudici non daranno nessuna informazione sull'ingrediente. Solo Stefano si è meritato tale privilegio vincendo la Mystery Box. Tuttavia, prima di cominciare la prova, gli aspiranti chef potranno assaggiare il caviale di lumache per scoprirne il sapore e riuscire a scegliere gli ingredienti giusti da abbinare. Da questo momento MasterChef entra nella fase finale. È il momento di dare il tutto per tutto perché al termine della prova tre persone saranno a rischio eliminazione. Gli aspiranti chef avranno solo 30 minuti per cucinare. Che vinca il migliore!

ore 21.48 - La prova è cominciata. I giudici osservano da lontano Arianna che ha deciso di preparare uno zabaione dolce con acciughe e crema di peperone. Nicolò non ama particolarmente il caviale ma nonostante questo ha in mente una ricetta, una lasagnetta di pane carasau da condire con il caviale. Stefano conferma di aver voluto mettere in difficoltà Nicolò: ci riuscirà? La regola base di questa prova è non cuocere assolutamente il caviale di lumache. Il discorso, però, non vale per Paolo che sta commettendo il clamoroso errore di usarlo come ripieno dei tortellini. Arianna è arrabbiata e demoralizzata. Secondo lei il piatto della Mystery Box meritava di vincere. Cara Arianna, non è il momento di fare la vittima, siete rimasti solo in cinque, puoi essere più che soddisfatta!

ore 21.52 - La prova è finita e i giudici procedono con gli assaggi. Il primo piatto è di Stefano, vincitore della Mystery Box. Il suo piatto è buono ma assemblato in maniera errata: troppe ostriche, poco caviale secondo lo chef Carlo Cracco. Un vero peccato. Nicolò presenta "La lumaca che va lontano". La lasagnetta di pane carasau piace a tutti i giudici per l'equilibrio di sapori. Persino Joe Bastianich, in veste di "lumaca", ha apprezzato molto il piatto. Arianna presenta "Caviale di lumaca, filetto e zabaione". Il suo piatto è rischioso e difficile da capire. L'azzardo dello zabaione dolce con le acciughe non convince nessuno dei giudici, secondo Joe Bastianich Arianna è "in un universo parallelo". Il piatto di Amelia si intitola "Raviolo aperto con caviale di lumaca profumato al limone". Lo spunto tratto dalla cucina di Gualtiero Marchesi le fa ricevere i complimenti di Bruno Barbieri. Infine è Paolo a presentare per ultimo il suo piatto. La preparazione è molto buona ma Paolo ha sbagliato completamente l'utilizzo del caviale.

ore 22.04 - Gli assaggi sono terminati. I giudici stanno per decretare il migliore e i tre peggiori della prova. Il migliore è Nicolò. Pur non avendo mai assaggiato il caviale di lumaca è riuscito a tirare fuori un piatto eccezionale. Nicolò scoprirà un vantaggio esclusivo durante la prova in esterna: cosa sarà? I tre peggiori della prova sono Stefano, Paolo e Arianna. Secondo i giudici Stefano non ha compreso l'utilizzo dell'ingrediente. Nonostante questo non è il peggiore: per questa volta è salvo! Ad attendere il verdetto dei giudici restano Paolo e Arianna. Carlo Cracco ha in mano un grembiule nero. Gli aspiranti chef sanno bene cosa vuol dire. Uno di loro andrà sicuramente al Pressure Test.

ore 22.06 - Secondo i giudici la presunzione di Arianna ha preso il sopravvento. Arianna deve togliersi il grembiule. Per lei però c'è ancora una possibilità. Deve indossare il grembiule nero e andare direttamente al Duello. Paolo invece deve togliere il grembiule. Paolo non si aspettava un verdetto del genere. Carlo Cracco, a nome di tutti i giudici, dice di non essere convinto del suo piatto. Nonostante questo il piatto di Paolo era migliore rispetto a quello di Arianna. Paolo può tornare al suo posto, non è stato eliminato: la tigre con 70 volte sette vite colpisce ancora!

ore 22.07 - Il primo episodio di stasera si è concluso. Nuove prove attendono i nostri aspiranti chef. Arianna non parteciperà alla prova in esterna e attenderà il peggiore del Pressure Test per lo scontro al duello finale. Per scoprire cosa accadrà nella prossima puntata non cambiate canale! MasterChef torna tra poco!

ore 22.14 - Benvenuti all'isola Bella, sul lago Maggiore! Costruita dai Borromeo nel XVI secolo, decorata con obelischi, architetture barocche, statue, fontane e piante esotiche sarà oggi la sede della nostra prova in esterna. Gli aspiranti chef di MasterChef Italia dovranno soddisfare i tre palati esigenti degli ispettori della associazione internazionale "Relais & Châteaux", di cui fanno parte nei cinque continenti circa 500 dimore e 160 ristoranti grand chef. Gli ispettori girano il mondo in incognito per giudicare i ristoranti ed è per questo motivo che oggi rimarranno nell'anonimato: né i nostri giudici, né gli aspiranti chef vedranno mai i loro volti. Nella prova di oggi inoltre, per la prima volta, non ci saranno brigate di cucina: gli aspiranti chef gareggeranno singolarmente cucinando un piatto con il pesce del lago e solo il migliore si salverà, mandando al Pressure Test gli altri tre.

ore 22.17 - Nicolò è stato il vincitore dell'Invention Test e avrà diritto a scegliere per primo il pesce di lago protagonista della sua ricetta. Gli aspiranti chef si recano al molo per effettuare le proprie scelte e si trovano davanti del persico, del gardon, della tinca, lavarello e trote di lago. Lo studente di agraria prende del persico e gli altri cuochi amatoriali non potranno utilizzare la stessa materia prima. Amelia sceglie una trota, Paolo preferisce il lavarello perché non vorrebbe avere problemi con la sfilettatura. Stefano prende la tinca, un pesce povero da valorizzare. È tempo di andare in cucina, da questo momento avranno un'ora di tempo per preparare un antipasto, un primo o un secondo. In base alle loro scelte i giudici decideranno l'ordine di uscita dei piatti.

ore 22.22 - Stefano preparerà un secondo perché ha intenzione di stupire gli ispettori, mentre Amelia preferisce un antipasto per via della trota, pesce non particolarmente adatto ad un primo piatto. Nicolò vuole rischiare per non giocare nella fascia dell'anonimato: sperimenterà i fegatini di persico. Paolo intanto sente molto l'ansia dato il posto in cui si trovano e avrebbe preferito lavorare in coppia. Chef Barbieri lo riprende perché ha letteralmente massacrato il pesce, ma nonostante questa la sua idea di risotto al lavarello aromatizzato al limone sembra convincere il nostro giudice.

ore 22.24 - Amelia sta creando dei medaglioni di trota su una crema di zucca, nido di finocchi croccanti e una base al gorgonzola. Stefano invece vuole fare una crema di cipolle caramellate e filetto di tinca marinato al limone e rosmarino e come al solito viene beccato da Chef Bruno Barbieri perché sta di nuovo iniziando a sudare (e il nostro Nicolò non esita a etichettarlo Mr. Tremarella). Dopo essersi informati sulle portate scelte dagli aspiranti chef i giudici scelgono l'ordine di uscita. Ad aprire le danze sarà Amelia con il suo antipasto, seguirà Nicolò con il pesce persico, il risotto di Paolo e la tinca di Stefano. Chef Bruno Barbieri consiglia ad Amelia di rivedere la sua salsa perché è inservibile. Intanto Paolo continua a essere tremendamente in ansia.

ore 22.28 - Gli ispettori Relais & Châteaux stanno raggiungendo l'isola Bella. Sono alla ricerca di un piatto che sia bello sia nell'aspetto che nel gusto e che eccella nella tecnica. Mancano pochi minuti ed Amelia inizia l'impiattamento. A Joe Bastianich il compito di introdurre i nostri aspiranti chef agli esaminatori. La studentessa casertana presenta dei Medaglioni di trota in equilibrio tra il dolce e il salato. Il piatto è molto attraente ma tutti e tre gli ispettori pensano che il pesce sia troppo spesso e il gorgonzola contrasti eccessivamente con la delicatezza della trota. La combinazione di Amelia purtroppo non ha convinto. Gli ispettori assegneranno un punteggio a ciascun piatto, dando da uno a cinque gigli, simbolo di Relais & Châteaux.

ore 22.35 - Nicolò è il secondo a servire. Presenta un attraente Filetto di pesce persico su vellutata di zucca e crema di spinaci. L'impiattamento è molto bello e, nonostante manchi un po' di acidità, è un piatto ben costruito e cucinato. Un successone! È ora il turno del Risotto al lavarello e zucca al limone di Paolo. La decorazione del piatto è poco elegante e il pesce è troppo cotto, ma il giudizio si mantiene abbastanza positivo. Chiude gli assaggi Stefano con la sua Tinca su crema di cipolle caramellate, patata croccante e salsa di senape. Il responso in questo caso è decisamente negativo: il pesce di crudo! Gli ispettori votano un'ultima volta e dalla somma dei loro punteggi verrà fuori il nome del vincitore della Prova in Esterna.

ore 22.41 - I quattro cuochi amatoriali hanno lavorato con grande concentrazione. Mentre gli ispettori lasciano l'isola i giudici di MasterChef Italia svelano il nome del vincitore della sfida: si tratta di Nicolò! Gli altri aspiranti chef dovranno scontrarsi al Pressure Test e uno di loro dovrà sfidare Arianna. Che vinca il migliore!

ore 22.44 - Il Pressure Test ha un solo obbiettivo: sopravvivere alla prova per salire in balconata con Nicolò per giocarsi l'accesso alla finale. Davanti ai tre aspiranti chef c'è una cloche con una zuppa della quale bisognerà riconoscere gli ingredienti in soli due minuti. Ce la faranno a riconoscere tutte le 23 componenti presenti? Il primo a iniziare è Paolo, che riesce a riconoscere otto ingredienti. Nell'elenco di Amelia, invece, ci sono ben dodici dei ventitré ingredienti! Stefano riesce a raggiungere Paolo indovinandone anche lui otto. La sfida però non è ancora finita! La prova che sta per iniziare vedrà gli aspiranti chef cucinare un piatto con tutti o solo alcuni degli ingredienti indovinati. Solo Amelia ha l'olio e nessuno dei tre ha il sale. 20 minuti di tempo!

ore 22.52 - Sono già passati 10 minuti e gli aspiranti chef cercano di sfruttare al massimo le materie prime per far equilibrare i sapori e la mancanza di sale e olio. Chi di loro sarà il peggiore? È tempo di assaggiare e il primo a presentarsi davanti ai giudici è Paolo con la sua Superdieta. Chef Bruno Barbieri critica la sua scelta di non inserire il tuorlo per non realizzare un piatto troppo grasso. Amelia ha realizzato delle Polpettine di salsiccia e sembra che Chef Carlo Cracco sia contento del risultato. La Rana pescatrice lardellata di Stefano invece è decisamente cruda ma oggi l'agente immobiliare di Rovigo ha decisamente altro a cui pensare... sta per diventare papà! Tanti auguri da MasterChef Italia! Aspettiamo il pargoletto tra un paio di anni a Junior MasterChef!

ore 22.59 - Il piatto di Amelia era troppo semplice per gli ingredienti che aveva a disposizione ma è comunque il migliore, la ragazza può salire in balconata! Il secondo migliore è il neo-papà Stefano, che vivrà il duello da spettatore. Dovranno affrontarsi Paolo e Arianna, i grandi amici. E uno dei due sta per concludere per sempre la sua storia a MasterChef Italia.

ore 23.01 - Sotto le cloche del duello ci sono delle... banane! Gli aspiranti chef potranno realizzare piatti dolci o salati utilizzando i tre tipi di banane (tradizionali, banane rosse e platani) rendendole protagoniste del piatto in trenta minuti di tempo. I giudici vorrebbero che Arianna preparasse i suoi mitici muffin, ma la bancaria di Roma è al lavoro già su altro. Dopo quindici minuti l'adrenalina è ancora altissima tanto che Arianna manda a quel paese i giudici, ormai vuole fare di testa sua. Il tempo di impiattare e la prova è terminata. Che vinca il migliore!

ore 23.06 - Il Banane sulla zattera di Paolo è un po' viscido ma obiettivamente una bella idea. Il Pudding di riso con banane e datteri di Arianna è buono, ma Chef Cracco non riesce ad inquadrarlo come non è riuscito ad inquadrare Arianna durante il suo percorso a MasterChef Italia. La decisione di giudici è irrevocabile. Sia Paolo che Arianna sono stati due protagonisti della cucina di MasterChef ma è Paolo a dover continuare la sua avventura. Arianna è l'aspirante chef che deve abbandonare per sempre la cucina di MasterChef Italia. Se ne va un pezzo che, nel bene o nel male, ha fatto la storia di questa edizione.

ore 23.12 - La fine si sta avvicinando e tra i quattro aspiranti chef rimasti in gara c'è il quarto MasterChef italiano! Chi saranno i tre che correranno verso la semifinale? Due nuovi episodi di MasterChef vi aspettano giovedì prossimo, alle ore 21.10 su Sky Uno HD! Non mancate, noi stiamo già scaldando il forno!

Ultimi Video

Palinsesti TV