DAZN Serie A 2021/22 Diretta 31a Giornata, Palinsesto Telecronisti

DAZN Serie A 2021/22 Diretta 31a Giornata, Palinsesto Telecronisti

News inserita da:

Fonte: Digital-News (original)

D
DAZN
  sabato, 02 aprile 2022
 14:25

DAZN Serie A 2021/22 Diretta 31a Giornata, Palinsesto TelecronistiTutto pronto per la 31a giornata su DAZN per la Serie A TIM nell’era dello streaming. Dal 2021 al 2024, la piattaforma di streaming si è infatti aggiudicata i diritti per la trasmissione di 10 partite a giornata (7 in esclusiva e 3 in co-esclusiva) del massimo campionato nazionale, diventando così il principale broadcaster della competizione in Italia.  

La 31esima giornata di Serie A si apre Sabato 2 Aprile, le prime a scendere in campo sono Spezia-Venezia alle 15:00, seguite alle 18:00 da Lazio-Sassuolo e alle 20:45 da Salernitana-Torino.  Domenica 3 alle ore 12:30 sarà la volta di Fiorentina-Empoli, alle 15:00 si affronteranno Atalanta-Napoli e Udinese-Cagliari seguite alle 18:00 da Sampdoria-Roma e alle 20:45 da Juventus-Inter. Doppio posticipo lunedì 4 Aprile: alle 18:30 Hellas Verona-Genoa, alle 20:45 Milan-Bologna.

Dalla Square anche il nuovo format Sunday Night Square, in onda ogni domenica dalle 22:30 e condotto da Marco Cattaneo, insieme a Angelo Carotenuto e Marco Parolo. Domenica sarà live dopo la partita di posticipo e ospiterà anche Andrea Barzagli.

I Love Mondays - Lunedì dalle ore 18:00 in onda I Love Mondays, il nuovo format di DAZN che racconta i retroscena delle giornate di Serie A Tim sul canale Twitch(daznit) e su DAZN.. Su Twitch, i tifosi possono interagire tra loro e con i talent DAZN via chat, scambiandosi opinioni e ripercorrendo i momenti più emozionanti delle partite in compagnia dei bordocampisti e dei loro ospiti.

SUPERTELE - La settimana calcistica si chiude su DAZN con un nuovo ed esclusivo programma condotto da Pierluigi Pardo: lunedì 4 aprile debutta SUPERTELE - Leggero come un Pallone. Nella Square di DAZN, Pier con i suoi ospiti accompagnerà i telespettatori nella partita del lunedì sera e di tutto il weekend nel segno della leggerezza, della competenza e della contaminazione con il mondo della cultura e dello spettacolo. Il nome del programma prende ispirazione dagli iconici SUPER TELE della Mondo, i palloni che hanno accompagnato la passione calcistica di intere generazioni.

Leggerezza, originalità e passione per il pallone guideranno i momenti di confronto e approfondimento che accenderanno l’atmosfera della Square. Ogni settimana grandi personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura parleranno con Pardo del campionato e della propria passione per il calcio. Insieme a loro, Ciro Ferrara e i talent di DAZN. In SUPERTELE – Leggero come un Pallone, gli spettatori troveranno le immagini esclusive dei match, le interviste one to one con i grandi personaggi del mondo del calcio, il punto di vista di artisti, sportivi e intellettuali.

Bruno Pizzul tornerà ogni settimana a raccontare gli highlights del campionato nella rubrica “Tutto molto bello”, Luca Marelli con la sua moviola spiegherà gli episodi arbitrali più interessanti del weekend,  Federica Zille proporrà i momenti più curiosi ed emozionanti della giornata. 

Il lunedì, all’interno della piattaforma DAZN comparirà una nuova e unica “finestra” nella sezione "Guarda Ora" dedicata sia alla partita di Serie A TIM in programma sia a SUPERTELE – Leggero come un Pallone. Lo show di DAZN condotto da Pierluigi Pardo si ‘accenderà’ nel pre-partita per proseguire poi dopo il triplice fischio finale del posticipo.

DAZN SERIE A DIRETTA - 31a Giornata - PALINSESTO E TELECRONISTI

a cura di Simone Rossi - Digital-News.it

Attiva ora/Abbonati ora a DAZN. 29.99 euro/mese. Disdici quando vuoi

SABATO 2 APRILE 2022

  • ore 15:00 Serie A 31a Giornata: Spezia vs Venezia (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Gabriele Giustiniani - Commento: Stefan Schwoch
    Bordocampo ed interviste: Federica Zille
    Pre (dalle 14:30) e post partita dallo stadio Picco in La Spezia: Fabio Donolato
    Spezia e Venezia si giocano tantissimo al Picco. La squadra di Paolo Zanetti ha sempre perso nelle ultime quattro partite, ma con un colpo esterno può portarsi a quattro punti dai liguri e riaprire il discorso salvezza. Dopo aver già battuto il Cagliari, invece, un altro successo in uno scontro diretto può dare respiro ai ragazzi di Thiago Motta. Come finirà? Lo Spezia ha vinto 2-1 la gara d’andata contro il Venezia, dopo che non aveva ottenuto successi nelle sette precedenti giocate in Serie B - nella loro storia i liguri non hanno mai ottenuto due vittorie contro i veneti in una singola stagione considerando le principali due divisioni di calcio italiano. Il Venezia è rimasto imbattuto in trasferta contro lo Spezia in Serie B negli anni 2000, ottenendo nel parziale un successo (1-0 firmato da Mattia Aramu il 17 luglio 2020) e due pareggi. Dopo lo 0-0 contro il Genoa lo scorso ottobre e l’1-1 contro la Sampdoria a dicembre, il Venezia può diventare la prima squadra in assoluto capace di pareggiare tre trasferte contro squadre liguri in una singola stagione di Serie A TIM. Lo Spezia ha perso cinque delle ultime sei gare di Serie A TIM (1V), tanti ko quanti nelle precedenti 15: da inizio febbraio nessuna formazione ha subito più sconfitte in campionato - cinque anche per il Venezia, avversaria di giornata. Il Venezia ha perso tutte le ultime quattro partite di campionato e l’ultima volta che ha fatto peggio in una singola stagione di Serie A TIM è stata nelle prime cinque gare del 2001/2002, cinque ko di fila con Cesare Prandelli alla guida. Lo Spezia ha ottenuto 22 dei suoi 29 punti in classifica contro squadre attualmente nella metà bassa della classifica: il 76%, percentuale più alta nella Serie A TIM in corso. Solo il 6% delle reti subite dal Venezia in questa Serie A TIM sono state messe a segno di testa (3/54), la miglior percentuale nel torneo in corso - dall’altra parte, lo Spezia ha realizzato appena due gol con questo fondamentale, nessuna squadra nei cinque grandi campionati europei in corso ha fatto peggio. Lo Spezia è la squadra che ha trascorso meno minuti in svantaggio in incontri casalinghi di questo campionato (143) - tuttavia i liguri sono stati sopra nel punteggio solo per 204 in casa nel torneo in corso, meglio solo di Genoa (94) e Salernitana (64). Rey Manaj ha realizzato tre gol nelle sue ultime sei presenze in Serie A TIM, tante reti quante in tutte le precedenti 32 partite giocate nella competizione; infatti da inizio febbraio l’attaccante dello Spezia sta segnando in media una rete ogni 109 minuti, mentre nella precedente parte di questo campionato la media era di un gol ogni 882. Mattia Aramu (cinque reti, quattro assist) può diventare il secondo giocatore di una squadra neopromossa capace di prendere parte a 10 gol in questo campionato, dopo Andrea Pinamonti (11); tuttavia, il fantasista del Venezia è, insieme ad Antonio Sanabria, uno dei due giocatori che hanno segnato più reti in casa in questo campionato (5) senza averne realizzata alcuna in trasferta.
     
  • ore 18:00 Serie A 31a Giornata: Lazio vs Sassuolo (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Riccardo Mancini - Commento: Dario Marcolin
    Bordocampo ed interviste: Giovanni Barsotti
    Studio "DAZN Square" (dalle 17:30): Giorgia Rossi, Alessandro Matri, Simone Tiribocchi
    Sono state due settimane lunghe per la Lazio, reduce da una pesante sconfitta nel derby con la Roma prima della sosta. Maurizio Sarri si aspetta ora una reazione dalla sua squadra, che però non avrà vita facile contro il Sassuolo, imbattuto da sei partite. Dopo la rimonta neroverde dell’andata come finirà all’Olimpico? Il Sassuolo ha vinto tre delle ultime quattro gare di Serie A TIM contro la Lazio, incluse le due più recenti; l’ultima volta che ha ottenuto tre successi consecutivi contro una singola avversaria nella competizione è stata lo scorso agosto contro l'Hellas Verona. La sfida tra Lazio e Sassuolo è quella che ha visto più gol in Serie A TIM considerando le partite con i neroverdi in campo: 58 reti in 17 precedenti, una media 3.4 a partita. Dopo aver vinto quattro delle prime cinque partite casalinghe contro il Sassuolo in Serie A TIM (1P), la Lazio ha ottenuto un solo successo nelle ultime tre (1N, 1P), in particolare nella più recente, disputata il 24 gennaio 2021. La Lazio ha perso due delle ultime quattro partite di Serie A TIM (2V) inclusa la più recente; la squadra biancoceleste non rimane senza punti per due gare di fila in Serie A TIM dallo scorso novembre, quando perse contro Juventus e Napoli. Il Sassuolo è imbattuto da 10 partite di Serie A TIM contro avversarie con più punti in classifica a inizio giornata (6V, 4N) e in queste gare ha segnato una media di 2.3 reti a incontro. Il Sassuolo è una delle sole tre squadre, con Real Madrid e Liverpool, ad avere due giocatori con almeno 13 gol segnati in questa stagione nei maggiori cinque campionati europei. Nessuna squadra ha registrato più attacchi verticali della Lazio nel 2022 in Serie A TIM (25, come la Roma - Sassuolo subito dietro a 22); in tutta la prima parte di stagione i biancocelesti ne avevano effettuato appena uno in più (26, ma in 19 gare rispetto alle 11 giocate nel girone di ritorno). Sergej Milinkovic-Savic è il centrocampista che ha preso parte a più gol in questo campionato: 17 (otto reti, nove assist) - il giocatore della Lazio potrebbe stabilire il record personale di partecipazioni attive da quando milita in Serie A TIM (17 anche nel torneo 2020/21). Felipe Anderson è l’unico giocatore della Lazio sempre presente nelle 30 partite giocate dai biancocelesti in questo campionato; contro il Sassuolo ha fornito quattro assist nel massimo campionato e ha fatto meglio solamente contro la Sampdoria (cinque). Tra i giocatori in doppia cifra di gol in questo campionato solo Dusan Vlahovic (21 reti) è più giovane di Gianluca Scamacca (13 gol); il classe 1999 ha segnato in tutte le ultime tre partite e può diventare il terzo giocatore del Sassuolo in grado di andare in gol in quattro presenze consecutive di Serie A TIM dopo Francesco Caputo (tre volte tra il 2020 e il 2021) e Gregorie Defrel (nel 2016).
     
  • ore 20:45 Serie A 31a Giornata: Salernitana vs Torino (diretta)
    Telecronaca: Dario Mastroianni - Commento: Marco Parolo
    Bordocampo ed interviste: Barbara Cirillo
    Studio "DAZN Square" (dalle 20:15): Giorgia Rossi, Alessandro Matri, Simone Tiribocchi, Edoardo Testoni
    Se vuole regalarsi ancora qualche speranza di salvezza la Salernitana, in attesa dei recuperi, ha bisogno di ritrovare contro il Torino una vittoria che manca ormai dal 9 gennaio. Dall’altra parte la squadra di Juric spera di invertire il trend in trasferta, dove in questo campionato hanno fatto peggio solo i granata avversari di giornata. Chi avrà la meglio? Il Torino ha vinto tutti e tre i precedenti in Serie A TIM contro la Salernitana, segnando complessivamente 15 reti, una media di cinque a partita. Il Torino ha tenuto la porta inviolata in quattro delle ultime cinque sfide contro la Salernitana tra Serie A TIM e B; inoltre, i piemontesi hanno segnato in media tre reti nelle ultime tre gare contro i campani tra queste due competizioni, dopo essere rimasti a secco di gol in tutte le quattro precedenti. Il Torino non ha vinto nessuna delle ultime cinque partite di campionato contro l’ultima squadra in classifica a inizio giornata (2N, 3P); il successo più recente contro queste avversarie infatti è datato 3 marzo 2019, 3-0 contro il Chievo (con reti di Belotti, Rincón e Zaza). Nessuna squadra attualmente in Serie A TIM attende da più turni il successo interno rispetto alla Salernitana, 10 (come il Venezia): dopo sei sconfitte consecutive infatti i campani hanno pareggiato tutte le ultime quattro - l’ultima squadra campana che ha registrato più “X” di fila in casa nella competizione è stata il Napoli, che arrivò a sei tra febbraio e maggio 1972. Il Torino non è andato a segno in otto delle ultime 11 trasferte di Serie A TIM: da inizio ottobre nessuna squadra ha fatto peggio dei granata nei cinque grandi campionati europei (otto partite esterne senza reti anche per l’Osasuna). Salernitana e Torino sono due delle tre squadre (oltre all’Empoli) che non hanno ottenuto neanche un successo in Serie A TIM da inizio febbraio; quella piemontese in generale è quella che ha ottenuto meno punti nella competizione in questo periodo (appena tre). Nessuna squadra ha una percentuale di lanci lunghi riusciti più alta della Salernitana in questa Serie A TIM: ben 139 su 452 infatti sono andati a buon fine (il 31%, come per l’Inter, che però ne ha tentati 211 in meno). Solo il Barcellona (8.8) pressa di più del Torino (9.2) in termini di passaggi concessi in media agli avversari per azione difensiva (o PPDA) nei cinque grandi campionati europei in corso, mentre solo Brest (16.8) e Union Berlino (16.5) hanno una media più alta della Salernitana (16.1). Tutti e tre i gol segnati di testa dalla Salernitana in questa Serie A TIM sono stati realizzati da Milan Djuric: l’attaccante bosniaco è infatti uno dei giocatori nei cinque grandi campionati europei in corso che hanno realizzato il 100% delle marcature della propria squadra con questo fondamentale, insieme a Beto dell’Udinese (sempre tre) e Daniel James del Leeds (due). Andrea Belotti (96 reti fin qui) è a soli due gol dall’eguagliare Francesco Graziani (98) al 2° posto dei migliori marcatori nella storia del Torino in Serie A TIM, in prima posizione Paolo Pulici con 134 reti. Il classe ’93 ha però segnato solo due gol nelle ultime 10 sfide contro squadre neopromosse in Serie A TIM, dopo averne realizzati sei nelle 10 precedenti contro queste formazioni.

DOMENICA 3 APRILE 2022

  • ore 12:30 Serie A 31a Giornata: Fiorentina vs Empoli (diretta)
    Telecronaca: Andrea Calogero - Commento: Alessandro Budel
    Bordocampo ed interviste: Orazio Accomando
    Studio "DAZN Square" (dalle 12:00): Ilaria Alesso, Giampaolo Pazzini, Gigi Di Biagio
    Al Franchi va in scena il lunch match tutto toscano tra Fiorentina ed Empoli, due squadre che vivono momenti diversi: gli azzurri in campionato non vincono da oltre tre mesi, mentre la squadra di Italiano, in piena corsa Europa, si conferma tra le migliori per rendimento in questo 2022. L’Empoli ha vinto quattro delle ultime sei gare di Serie A TIM contro la Fiorentina (2P), dopo che aveva ottenuto appena due successi in tutte le precedenti 17 nella competizione. Sono cinque i successi per la Fiorentina nelle ultime otto gare casalinghe contro l’Empoli in Serie A TIM, anche se solo uno nelle quattro più recenti (2N, 1P), 3-1 il 16 dicembre 2018, con le reti di Kevin Mirallas, Giovanni Simeone e Bryan Dabo. Tra le squadre affrontate almeno 15 volte in Serie A TIM nel XXI secolo, l’Empoli è quella contro cui la Fiorentina ha segnato in media più gol a partita (1.8 marcature realizzate in media a incontro). La Fiorentina ha vinto ben otto delle ultime 11 gare casalinghe di Serie A TIM (2N, 1P): nel periodo (cioè dallo scorso 24 ottobre) nessuna formazione infatti ha ottenuto più punti in incontri domestici nella competizione (26, come l’Inter). L'Empoli non ha trovato il successo in 13 gare consecutive in una stagione di Serie A TIM (7N, 6P) per la prima volta da marzo 1999 (15) - quella degli azzurri inoltre è la formazione che attende da più turni la vittoria nella competizione (appunto 13 partite). L’Empoli non ha segnato neanche una rete in trasferta in campionato dopo quella realizzata da Szymon Zurkowski il 16 gennaio contro il Venezia: i toscani sono perciò a secco di gol da quattro gare esterne di fila in Serie A TIM e solo una volta nell’era dei tre punti a vittoria hanno fatto peggio (cinque, tra agosto e ottobre 2016). Nonostante sia la squadra che ha concesso meno tiri in questa Serie A TIM (273), la Fiorentina ha subito 38 gol finora - ben sette formazioni hanno fatto meglio: infatti i viola incassano in media una rete ogni 7.2 tiri, nessuna squadra ha un rapporto peggiore nel torneo in corso (esattamente 7.2 anche per la Salernitana). Con i due gol nelle ultime due presenze, Lucas Torreira ha già eguagliato il suo record di marcature in una singola stagione di uno dei maggiori cinque campionati europei (quattro reti in 36 presenze con la Sampdoria 2017/18) - oltre alla qualità, il classe '96 porta anche quantità alla squadra toscana, essendo il centrocampista viola con più palloni recuperati (136) e intercettati (25). La prossima sarà la 100ª presenza in Serie A TIM per Andrea Pinamonti, che ha segnato due gol in Serie A TIM contro la Fiorentina, inclusa una rete nella gara d’andata - solo contro la Roma ha realizzato più marcature (tre); tuttavia, non mai è andato a segno in due partite nel corso di una singola stagione nel massimo campionato contro una singola avversaria. L’attaccante dell’Empoli Patrick Cutrone (30 presenze e quattro gol in Serie A TIM con la Fiorentina nel 2020) ha realizzato la seconda delle sue due marcature multiple nella competizione il 20 maggio 2018, contro la Fiorentina con la maglia del Milan.
     
  • ore 14:30 Serie A 31a Giornata: Zona Serie A TIM (diretta esclusiva)
    Moderatore: Luca Farina
    Zona Serie A TIM è il programma che vi porta su tutti i campi della Serie A, tutti in un solo canale. Aggiornamenti in tempo reale sulle partite in corso, collegamenti live e tutti i gol: emozioni dal primo all'ultimo minuto. Scendono in campo con telecronaca dedicata: Atalanta-Napoli (Ricky Buscaglia), Udinese-Cagliari (Federico Zanon)
     
  • ore 15:00 Serie A 31a Giornata: Atalanta vs Napoli (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Stefano Borghi - Commento: Massimo Gobbi
    Bordocampo ed interviste: Francesco Fontana
    Pre (dalle 14:30) e post partita dallo stadio Gewiss in Bergamo: Marco Russo, Borja Valero
    Lo sprint scudetto del Napoli passa da Bergamo e dal Gewiss Stadium. Dopo il rocambolesco 2-3 nella gara d'andata, gli uomini di Spalletti cercheranno la vittoria per rimanere in scia dei rossoneri primi in classifica. Come finirà? L’Atalanta ha vinto quattro delle ultime sei gare di campionato contro il Napoli (1N, 1P), incluse le due più recenti; solo tra 1997 e 1998 i bergamaschi hanno ottenuto tre successi di fila in Serie A TIM contro i partenopei (tre 1-0 di fila). Dopo aver mancato il gol per tre gare di fila contro il Napoli tra il 2009 e il 2010, l’Atalanta ha segnato in 19 delle ultime 21 partite disputate contro i partenopei in Serie A TIM - tra le avversarie affrontate almeno 10 volte nel periodo (dal 2011/12), contro nessuna la squadra campana ha mantenuto meno volte la porta inviolata (2/21). Napoli e Atalanta non hanno pareggiato nessuna delle ultime sei gare di campionato giocate al Gewiss Stadium: a bilancio tre successi per parte, gli ultimi due in favore dei bergamaschi. Dopo aver vinto sei partite consecutive di Serie A TIM tra novembre e dicembre, l'Atalanta ha ottenuto solo tre successi nelle ultime 12 (5N, 4P); in particolare nel periodo, cioè dal 18 dicembre ad oggi, la Dea ha segnato in media 1.2 gol a partita, contro il 2.2 registrato nella prima parte di stagione. Il Napoli ha ottenuto 34 punti in 15 trasferte in questo campionato, risultato raggiunto dai partenopei solamente nel 2017/2018 dopo altrettante gare esterne (39 punti in quel caso); infatti, i partenopei hanno perso appena una partita giocata lontano dal Diego Armando Maradona in questa Serie A TIM (10V, 4N), lo scorso 21 novembre contro l’Inter (2-3). Il Napoli (21) e l’Atalanta (17) sono due delle tre squadre che nel 2022 hanno effettuato più conclusioni in seguito ad un recupero offensivo in Serie A TIM (completa il Milan, a 18). L'Atalanta ha segnato con 18 giocatori diversi in questo campionato, più di ogni altra squadra e un record assoluto per i bergamaschi in una singola stagione di Serie A TIM; l’ultima formazione che ha fatto meglio è stata il Sassuolo, con 19 nel 2018/2019. L’attaccante dell’Atalanta Luis Muriel ha segnato quattro gol in questo campionato e in una singola stagione di Serie A TIM non si ferma a quota quattro reti dal 2014/15, stagione giocata a metà tra Sampdoria e Udinese - contro il Napoli ha realizzato tre reti nel massimo campionato, inclusa la sua prima marcatura, il 3 dicembre 2011 con la maglia del Lecce. Il Napoli in questo campionato ha vinto il 70% delle partite in cui ha giocato Victor Osimhen (14/20), mentre ha ottenuto solo il 50% dei successi nelle gare senza di lui (5/10); la media punti scende da 2.3 a 1.7 - oltre all’attaccante mancherà anche Amir Rrahmani: il Napoli ha vinto tutte le tre partite di questo campionato senza di lui. L’attaccante del Napoli Dries Mertens ha partecipato a sei gol (quattro reti e due assist) nelle ultime sette gare da titolare contro l'Atalanta in Serie A TIM, mentre era rimasto a secco di partecipazioni nelle precedenti quattro.
     
  • ore 15:00 Serie A 31a Giornata: Udinese vs Cagliari (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Alberto Santi - Commento: Emanuele Giaccherini
    Bordocampo ed interviste: Francesco Puma
    Appuntamento alla Dacia Arena, per una sfida fondamentale in ottica salvezza. Il Cagliari cerca punti per mantenere la distanza da Genoa e Venezia; l'Udinese vincendo si avvicinerebbe molto all'obiettivo stagionale. Chi avrà la meglio? L’Udinese ha vinto cinque delle ultime sette gare con il Cagliari in Serie A TIM (1N, 1P), tra cui la sfida di andata per 4-0: ben tre delle ultime 12 occasioni in cui i friulani hanno realizzato almeno quattro gol in un match di massimo campionato, si sono verificate contro i sardi (oltre allo scorso 18 dicembre, anche nel marzo 2011 e nel dicembre 2012). L’Udinese ha perso l’ultima gara casalinga contro il Cagliari in Serie A TIM (0-1 il 21/04/2021, con gol di João Pedro su rigore): i sardi però non hanno mai vinto due volte di fila in casa dei friulani nel massimo torneo. Da inizio ottobre ad oggi, l’Udinese è la squadra che ha perso meno partite in casa in Serie A TIM: solo un ko interno (2-6 con l’Atalanta il 9 gennaio) in 10 gare disputate alla Dacia Arena (3V, 6N). Il Cagliari ha perso le ultime tre partite di campionato senza segnare nemmeno un gol: solo nel settembre 2008 (con Allegri in panchina) la squadra sarda ha registrato quattro ko di fila in Serie A TIM senza mai andare a bersaglio. Il Cagliari ha 25 punti in classifica, comunque tre in più rispetto ai 22 guadagnati nella scorsa Serie A TIM dopo 30 gare: i sardi, però, rispetto alla passata stagione hanno segnato tre gol in meno (28 vs 31) e subito tre gol in più (54 vs 51). L’Udinese conta un possesso palla medio del 40.7% in questo campionato, solo la Salernitana ha un dato più basso (39.4%): dal 2004/05 (da quando Opta raccoglie questo tipo di dato), i friulani non hanno mai chiuso un torneo di Serie A TIM sotto il 41% di possesso palla medio (dato peggiore finora il 41.5% del 2016/17). Contro il Milan, il Cagliari ha subito l’11° gol da fuori area del suo campionato (solo lo Spezia con 13 ne conta di più): due di questi sono arrivati nella gara di andata contro l’Udinese (punizione diretta di Deulofeu e tiro da fuori di Molina); per i friulani due dei sette gol messi a segno in totale dalla distanza sono arrivati proprio in quel match. L’unica doppietta in Serie A TIM (55 presenze) di Gerard Deulofeu è quella siglata nel match d’andata di questo campionato contro il Cagliari: l’attaccante spagnolo è a quota nove gol in questa Serie A TIM, a meno uno dal suo record personale in una singola stagione in uno dei maggiori cinque campionati europei (10 reti con la maglia del Watford nel 2018/19). João Pedro, che ha segnato un solo gol nelle ultime 13 presenze di campionato (sua peggior striscia in Serie A TIM da quella registrata tra novembre 2018 e marzo 2019, una rete in 15 gare), è andato a segno in tre delle ultime quattro trasferte contro l’Udinese in Serie A TIM, incluse le ultime due in ordine di tempo. Da inizio febbraio ad oggi, Roberto Pereyra è uno dei tre giocatori ad aver fornito almeno tre assist vincenti in Serie A TIM (tre anche Freuler e Candreva): tra questi, però, l’argentino è l’unico ad aver giocato meno di 400 minuti (329 per la precisione).
     
  • ore 18:00 Serie A 31a Giornata: Sampdoria vs Roma (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Edoardo Testoni - Commento: Manuel Pasqual
    Bordocampo ed interviste: Federico Sala
    Pre (dalle 17:30) e post partita dallo stadio Marassi in Genova: Federica Zille, Ciro Ferrara
    C’è grande entusiasmo in casa Roma. Dopo il 3-0 nel derby con la Lazio, i giallorossi di Josè Mourinho, al Ferraris, vogliono portare ora a dieci la striscia di risultati utili consecutivi. Cerca punti anche la Sampdoria, che prima della sosta ha conquistato un successo di vitale importanza in casa del Venezia. Come finirà?  Sampdoria e Roma hanno pareggiato nell’ultima sfida di campionato (1-1 lo scorso 22 dicembre); i blucerchiati potrebbero rimanere imbattuti contro i giallorossi sia all’andata che al ritorno in una singola stagione di Serie A TIM per la prima volta dal 2017/18 (un pareggio interno e una vittoria all’Olimpico, sotto la guida proprio di Marco Giampaolo). La Sampdoria è rimasta imbattuta in 10 delle ultime 12 sfide casalinghe di Serie A TIM contro la Roma (5V, 5N, 2P) e nelle ultime due gare al Ferraris contro i giallorossi non ha subito gol: potrebbe registrare tre clean sheet casalinghi di fila contro i capitolini per la prima volta dalla striscia di quattro compresa tra il 1985 e il 1987. Tra le squadre attualmente presenti in Serie A TIM, la Sampdoria è quella che attende da più partite il pareggio: nelle ultime 11 gare per i blucerchiati tre vittorie e otto sconfitte. La Sampdoria viaggia a una media punti di 1.13 con Marco Giampaolo in panchina, superiore allo 0.91 registrata con Roberto D’Aversa nella prima parte di questo campionato: da quando è tornato il tecnico originario di Bellinzona, la formazione blucerchiata ha raccolto nove punti in otto giornate, (al pari di Atalanta e Cagliari), ben sei squadre hanno fatto peggio. La Roma è imbattuta da nove giornate di Serie A TIM (5V, 4N) e ha vinto in tre delle ultime quattro: la formazione giallorossa non colleziona almeno 10 gare di fila di uno stesso campionato senza perdere dal finale della stagione 2015/16 (17 in quel caso, con Spalletti in panchina). Anche contro la Lazio, la Roma ha segnato un gol su sviluppo di calcio d’angolo: la squadra giallorossa, primatista nella statistica nel campionato in corso, è arrivata a 11 reti realizzate su sviluppo di corner, a un solo gol di distanza dal suo record in un singola stagione di Serie A TIM dal 2004/05 (12 reti nel 2009/10). Da quando è tornato Giampaolo, la Sampdoria ha la terza miglior percentuale realizzativa della Serie A TIM (14.3%, dietro solo ad Hellas Verona e Juventus nel parziale): nella precedente parte di campionato era ottava in questa classifica, con 11.4%. Tammy Abraham (15 reti in questo torneo) è a un solo gol di distanza dal raggiungere Gerald Gerry Hitchens come miglior marcatore inglese in un singolo campionato di Serie A TIM (16 gol nel 1961/62 con la maglia dell’Inter). L’ex Chelsea, con i suoi 23 gol stagionali, è l’inglese che ha messo a segno più reti in tutte le competizioni tra chi gioca in squadre dei maggiori cinque campionati europei 21/22. Tra i giocatori nella loro prima assoluta stagione di Serie A TIM, solo due giocatori hanno segnato più di Tammy Abraham (15 gol) con la maglia della Roma: Rodolfo Volk (21 nel 1929/30) e Pedro Manfredini (16 reti nel 1959/60). Francesco Caputo (nove gol) è a una sola rete di distanza dal raggiungere la doppia cifra di marcature in Serie A TIM per la quarta stagione consecutiva: dal 2018/19 ad oggi solo Ciro Immobile finora ci è riuscito in Serie A TIM, ma Caputo potrebbe essere il solo a raggiungere questa cifra con tre squadre diverse (Empoli, Sassuolo, Sampdoria).
     
  • ore 20:40 Serie A 31a Giornata: Coca-Cola Super Match | Juventus vs Inter (diretta)
    Un gruppo di amici, il big match da vedere sul divano con pizza e Coca-Cola: le Cronache di Spogliatoio commenta Juventus-Inter su DAZN.
     
  • ore 20:45 Serie A 31a Giornata: Juventus vs Inter (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Pierluigi Pardo - Commento: Massimo Ambrosini
    Bordocampo ed interviste: Davide Bernardi, Tommaso Turci, Alessio De Giuseppe
    Pre (dalle 20:00) partita dallo stadio Allianz in Torino: Diletta Leotta, Massimo Ambrosini, Dario Marcolin
    Il Derby d'Italia quest'anno è un passaggio fondamentale per la Juventus e per l'Inter. Da una parte, la squadra di Allegri potrebbe scavalcare in classifica i nerazzurri, affermandosi definitivamente come una pretendente al titolo. Dall'altra, l'Inter deve chiudere il periodo negativo e lanciare un messaggio per la corsa scudetto. Tutto è ancora aperto, come finirà? Dopo il pareggio nel match d’andata contro la Juventus a Milano per 1-1, l’Inter potrebbe rimanere imbattuta in entrambe le gare stagionali di Serie A TIM contro i bianconeri per la prima volta dal 2008/09 (in quel caso vittoria al Meazza per 1-0 e pareggio a Torino per 1-1). Considerando tutte le competizioni, l’Inter ha vinto solo una delle ultime 15 sfide in casa della Juventus (1-3 in campionato con Stramaccioni alla guida il 3 novembre 2012): in questo parziale interno per i bianconeri ben 10 vittorie e quattro pareggi. La Juventus è la squadra con la striscia aperta più lunga d’imbattibilità in questa Serie A TIM: 16 gare (11V, 5N). Dal 30 novembre ad oggi solamente due squadre nei maggiori cinque campionati europei non hanno perso nemmeno una volta (i bianconeri e il Siviglia, che però conta una gara in meno, 15). Nelle ultime nove gare di campionato l’Inter ha raccolto appena 11 punti (2V, 5N, 2P), ben 10 in meno dei bianconeri, che in questo parziale sono primi come punti conquistati in Serie A TIM (21) – l’Inter sarebbe nona in questa parziale graduatoria. L’Inter ha pareggiato in tutte le ultime quattro trasferte di Serie A TIM (due volte 0-0 e due volte 1-1): non arriva a cinque pareggi di fila fuori casa in campionato dalla striscia di sei registrata nel dicembre 2004, con Roberto Mancini in panchina. Nessuna squadra ha collezionato più clean sheet della Juventus in questo campionato (13 come il Napoli), mentre solo il Torino (3 esatti di media) subisce meno tiri nello specchio in media a partita rispetto ai bianconeri (3.1) – l’Inter è sesta in questa classifica con 3.6 tiri in porta concessi a match. L’Inter è la formazione che ha recuperato più punti da situazione di svantaggio in questo campionato (ben 19), anche perchè è una delle quattro formazioni che vanta il maggior numero di gol segnati nell’ultima mezz’ora di gioco (22 reti, come Atalanta, Lazio ed Hellas Verona). L’Inter è la vittima preferita in Serie A TIM di Juan Cuadrado: cinque gol segnati dal colombiano ai nerazzurri, tutti in gare casalinghe, tra cui la doppietta nell’ultimo match giocato alla Stadium tra queste due squadre (3-2 per i bianconeri il 15 maggio 2021). Il primo gol segnato in una partita casalinga da Dusan Vlahovic in Serie A TIM arrivò contro l’Inter, il 15 dicembre 2019 con la maglia della Fiorentina (1-1 il finale): curiosamente quella rete è l’unica, delle 48 segnate dal serbo nel massimo campionato italiano, dal 90’ minuto di gioco in poi. Ivan Perisic (199 presenze) potrebbe diventare il terzo croato nell’era dei tre punti a vittoria a raggiungere quota 200 partite in Serie A TIM, dopo Marcelo Brozovic (224 presenze) e Milan Badelj (210) – l’esterno nerazzurro ha affrontato 10 volte i bianconeri in campionato, vincendo solo una sfida (4N, 5P).
     
  • ore 22:45 Studio - Sunday Night Square (diretta)
    Conduce: Marco Cattaneo - In studio: Marco Parolo, Andrea  Barzagli, Angelo Carotenuto
    Non perdere l'appuntamento con il nuovo show serale condotto da Marco Cattaneo. Ogni domenica, direttamente dalla nostra Square, il meglio di tutto il weekend si ritrova qui. 

LUNEDI 4 APRILE 2022

  • ore 18:30 Serie A 31a Giornata: Hellas Verona vs Genoa (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Alessandro Iori - Commento: Emanuele Giaccherini
    Bordocampo ed interviste: Ilaria Alesso
    Pre (dalle 18:00) e post partita dallo stadio Bentegodi in Verona: Fabio Donolato
    Un Genoa totalmente rivoluzionato dall’arrivo di Blessin viaggia in direzione Verona, per inseguire il sogno salvezza. Il tecnico tedesco, con sette pareggi e una vittoria, è fin qui imbattuto e proverà ad allungare il trend positivo contro la squadra di Tudor, che però ha quarto miglior attacco del campionato, con 55 reti segnate. Hellas Verona e Genoa hanno pareggiato in tutti gli ultimi tre confronti di Serie A TIM (non sono mai arrivati a quattro pareggi consecutivi nel massimo torneo): più in generale i veneti hanno vinto solo uno degli ultimi 11 incontri (5N, 5P) con i liguri nel massimo campionato (2-1 il 12 gennaio 2020, gol di Sanabria, Verre e Zaccagni). Dopo aver perso la prima sfida interna contro il Genoa in Serie A TIM (1-3 nel 1958), l'Hellas Verona ha subito soltanto una sconfitta nei successivi 13 confronti casalinghi con il Grifone nel torneo (0-1 il 4 dicembre 2017 con Pecchia in panchina): sei vittorie dell’Hellas e sei pareggi completano il parziale. L'Hellas Verona ha registrato due pareggi e una sconfitta nelle ultime tre giornate di campionato e sotto la guida di Igor Tudor non è mai rimasto quattro gare di fila di Serie A TIM senza vincere. Dall’arrivo di Alexander Blessin (19 gennaio 2022) il Genoa ha collezionato ben sei clean sheet in otto match di Serie A TIM: in questo spazio temporale solo la Real Sociedad (sette in nove match) ha chiuso più gare con la porta inviolata nei maggiori cinque tornei europei – sempre considerando questi otto turni, nessuna formazione ha subito meno tiri nello specchio del Grifone in Serie A TIM (22, come il Milan). Da quando lo allena Igor Tudor (14 settembre 2021) l'Hellas Verona ha il secondo miglior attacco della Serie A TIM (52 gol realizzati, meno solo dell’Inter, 53); da quando invece Alexander Blessin allena il Genoa (19 gennaio 2022), il Grifone ha la miglior difesa del campionato (solo due gol subiti). Da quando è arrivato Blessin - primo allenatore del Genoa a rimanere imbattuto nelle sue prime otto gare di Serie A TIM nell’era dei tre punti a vittoria - il Grifone ha ottenuto 10 punti (7N, 1V), solo otto squadre hanno fatto meglio nel parziale in Serie A TIM. Da quando è arrivato Alexander Blessin (19 gennaio 2022), il Genoa è la squadra che conta più recuperi offensivi in Serie A TIM: 99, almeno 20 più di ogni altra squadra. Giovanni Simeone, in gol nel match d’andata e che deve al Genoa il suo debutto e i suoi primi gol in Serie A TIM (35 presenze e 12 reti nella stagione 2016/17), è andato a bersaglio solo in una delle ultime 12 partite giocate in campionato (tripletta contro il Venezia), dopo che aveva segnato almeno una rete in sette delle precedenti 12 (12 reti totali). Mattia Destro ha messo a segno la sua unica doppietta in questo campionato nel match d’andata contro l'Hellas Verona: per lui in totale sono quattro i centri contro i veneti, ma solo uno di questi è arrivato al Bentegodi (il 20 novembre 2017 con la maglia del Bologna). Da quando è arrivato Blessin, Manolo Portanova è il giocatore del Genoa che ha effettuato più tiri in Serie A TIM (15) e l’unico del Grifone ad aver partecipato attivamente anche ad almeno 20 conclusioni (grazie alle cinque occasioni create per i compagni).
     
  • ore 20:45 Serie A 31a Giornata: Milan vs Bologna (diretta)
    Telecronaca: Dario Mastroianni - Commento: Simone Tiribocchi
    Bordocampo ed interviste: Alessio De Giuseppe, Francesco Fontana
    Studio "SuperTele" (dalle 20:00): Pierluigi Pardo, Ciro Ferrara, Riccardo Montolivo, Bruno Pizzul
    Dopo la sosta per le nazionali, il Milan ospita il Bologna di Sinisa Mihajlovic nel match che chiude la 31ª giornata. La partita sarà presentata da Supertele, il nuovo programma del lunedì sera condotto da Pierluigi Pardo. Pre partita dalle 20 e poi post partita ricco di ospiti, highlights e interviste esclusive. Con la partecipazione di Bruno Pizzul.  Il Milan ha vinto in 11 delle ultime 12 sfide di Serie A TIM giocate contro il Bologna (1N) e in tutte le ultime sei in ordine di tempo ha segnato almeno due gol (18 in totale in questo utimo parziale, tre esatti di media a match). Il Milan ha vinto in tutte le ultime cinque sfide casalinghe di Serie A TIM contro il Bologna, dopo aver perso 0-1 il 6 gennaio 2016 (rete di Emanuele Giaccherini all’82’ – in quel caso alla guida dei rossoneri c’era Sinisa Mihajlovic). Il Milan è la squadra che ha vinto più match con un margine di un solo gol (11) in questa stagione nei maggiori 5 campionati europei, inclusi tutti i suoi ultimi cinque successi in Serie A TIM. La prossima sarà la panchina numero 100 di Stefano Pioli in Serie A TIM alla guida del Milan, nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95) il tecnico originario di Parma è l’allenatore dei rossoneri che vanta la miglior media punti in campionato: 2.04 a match. Con un successo in questa partita il Milan salirebbe a quota 69 punti in 31 giornate: nell’era dei tre punti a vittoria sarebbe il terzo miglior risultato per i rossoneri a questo punto della stagione in Serie A TIM, dopo i 70 del 2005/06 e i 76 del 2003/04. Il Bologna arriva da due sconfitte di fila e non segna da tre gare di campionato: gli emiliani potrebbero rimanere senza gol all’attivo per quattro partite consecutive di Serie A TIM dal settembre 2018 (cinque in quel caso, quattro delle quali con Filippo Inzaghi in panchina). In questo match si sfideranno la squadra che ha segnato più gol nella prima mezz’ora di gioco in questa Serie A TIM (Milan, 21) e quella che invece ne ha realizzati meno nei primi 30 minuti di gioco (Bologna, quattro). Il Bologna, oltre ad essere la squadra che ha subito meno gol su sviluppo di calcio d’angolo (uno solo) in questo campionato, è anche la terza formazione con più gol segnati da questa situazione di gioco (otto reti), meno solo di Inter (nove) e Roma (11). Zlatan Ibrahimovic ha partecipato attivamente a 10 gol (sette reti e tre assist) in 10 gare di Serie A TIM disputate contro il Bologna: per lui tre reti (inclusa una all’andata) e due assist in quattro sfide contro gli emiliani dal suo ritorno al Milan. Da quando è tornato dalla Coppa d’Africa, Musa Barrow non ha ancora segnato un gol in Serie A TIM: sette presenze, solo tre da titolare, un assist e 10 tiri in appena 320 minuti giocati.

 ____________________________________

Si prega di citare in maniera chiara come fonte Digital-News.it qualora si riportasse la news o parti di essa su altri siti e/o blog

Attiva ora/Abbonati ora a DAZN. 29.99 euro/mese. Disdici quando vuoi

Ultimi Palinsesti