Tv digitale: 5,8 milioni di famiglie italiane con il decoder, ascolti record

News inserita da:

Fonte: DGTVi

D
Digitale Terrestre
  sabato, 21 giugno 2008
 00:00

L’ascolto della piattaforma DTT ha raggiunto nel mese di maggio 2008 la quota di ascolto più elevata di sempre, il 4,8%; 5,8 milioni di famiglie, ad aprile 2008, possiedono un decoder su almeno uno dei televisori presenti in casa; ed infine, la vendita di apparati riceventi, decoder e televisori integrati, ha raggiunto gli 8,3 milioni di apparecchi ad aprile 2008.

Nel numero di giugno di “Digita - notizie e dati sul digitale terrestre dall’Italia e dall’estero”, pubblicati i nuovi dati di diffusione, vendita di apparati ed ascolti che  indicano la crescita della televisione digitale terrestre in Italia.

Due gli articoli di approfondimento. Lo Studio Frasi analizza la crescita del consumo di digitale terrestre nelle aree all digital di Sardegna e Valle d’Aosta.

In particolare, in Sardegna si registra una quota di ascolto mai raggiunta in precedenza, il 42,4%; in Valle d’Aosta il valore della crescita dell’audience della piattaforma digitale terrestre è ancora più elevato, con una crescita di +15,7% rispetto al mese di aprile, la quota raggiunta di ascolto della piattaforma si attesta al 24,3%.

L’analisi di e-Media Institute questo mese riguarda lo sviluppo dell’Alta Definizione sul digitale terrestre nei principali mercati europei, Gran Bretagna, Francia, Spagna ed Italia. A fare da traino allo sviluppo dell’offerta di contenuti in HD ancora gli eventi sportivi ma è ormai convinzione comune degli operatori TDT che un’offerta di servizi HD sia un fattore strategico decisivo per mantenere competitiva la piattaforma rispetto agli altri servizi di TV digitale multicanale.

La newsletter dell’Associazione DGTVi è inviata via email mensilmente ad  oltre 2000 persone, giornalisti, uomini delle istituzioni, operatori di tutte le imprese ed aziende coinvolte nel passaggio alla televisione digitale in Italia nonché in versione inglese a 500  persone all’estero,

La newsletter può essere consultata anche scaricandola direttamente da questo link

Palinsesti TV