TI Media, La7 troppo cara per l'a.d. Giovanni Stella

News inserita da:

Fonte: borsaitaliana.it

E
Economia
  lunedì, 22 settembre 2008
 00:00
Oggi si capirà quello che accadrà a La7, il principale prodotto in portafoglio a TiMedia. L'a.d. Giovanni Stella porterà infatti in Cda il business plan pluriennale che avrà come leva principale l'abbattimento dei costi.

Secondo Milano Finanza, la politica attuata negli ultimi anni, se da un lato ha portato gli ascolti al 3%, dall'altro ha provocato un aumento di costi costante. Dopo l'exploit del 2005, legato alla vendita degli asset Virgilio e Tin.It alla controllante Telecom Italia che ha garantito una plusvalenza pari a 901 milioni, T.I.Media ha vissuto tre annate difficili, con perdite elevate e un aumento significativo dell'indebitamento netto. Un trend che la borsa ha dimostrato di non gradire, tanto che il titolo a fine 2005 valeva 0,45 euro, oggi quota 0,1 euro con una perdita secca, da gennaio 2008, del 56%. In termini di capitalizzazione, oggi Telecom Italia Media vale 352 mln contro 1,2 mld del dicembre 2006.

Non basta a spiegare questa debacle il pessimo andamento degli editoriali e quindi tutti gli occhi ora sono puntati su Stella, che avrebbe attenuato i tagli "tremendi" contenuti nel piano iniziale perché non è facile mettere in piedi un palinsesto ricco rinunciando a star, primedonne e contenuti editoriali di spessore.

Ultimi Video

Palinsesti TV