De Puyfontaine:

De Puyfontaine: "Spero in ok ad allenza Vivendi / Mediaset nei prossimi mesi"

News inserita da:

Fonte: RadioCor

E
Economia
  giovedì, 21 aprile 2016
 15:18

De Puyfontaine: "Spero in ok ad allenza Vivendi / Mediaset nei prossimi mesi"«Spero che le autorizzazioni» delle autorità del settore all'alleanza strategica ed industriale con Mediaset arrivino nei prossimi mesi». Lo ha detto il ceo di Vivendi, Arnaud de Puyfontaine, all'assemblea degli azionisti del gruppo francese, ricordando che la partnership tra i due gruppi prevede uno scambio paritetico di partecipazioni tra le capogruppo del 3,5% e il passaggio a Vivendi di Mediaset Premium.

«L'Europa del Sud e' un mercato prioritario. In questa ottica due settimane fa abbiamo fatto l'accordo con Mediaset», ha detto de Puyfontaine, rilevando in particolare che con Mediaset Premium, Vivendi «allarga in modo significativo la sua presenza nella tv a pagamento. L'obiettivo della nostra strategia e' duplice: distribuire programmi e anche creare una piattaforma mondiale della tv 'over the top'». «Vivendi - ha detto de Puyfontaine - sta investendo anche per moltiplicare le produzioni internazionali. Alla base della strategia c'e' la volonta' di essere «un gruppo dei media ad anima europea con vocazione mondiale». «L'Europa del sud e' il mercato prioritario nei nostri investimenti televisivi». Il braccio destro di Vincent Bolloré ha quindi sottolineato l'importanza dell'accordo di «partenariato strategico» firmato due settimane fa con Mediaset. L'obiettivo e' «produrre e distribuire programmi televisivi in comune» e «creare una piattaforma mondiale over the top», una sorta di Netflix europeo, in grado di competere su scala globale.

La presenza di Vivendi in Telecom rientra «all'interno dei piani del gruppo francese di creare un gruppo latino dei media e dei contenuti e pensiamo che sia importante essere parte di ogni consolidamento nel mercato». Lo ha spiegato Arnaud de Puyfontaine, a margine dell'assemblea di Vivendi. «Telecom Italia e' una grande societa' e ci apre la possibilita' di andare avanti nel nostro progetto», ha indicato il ceo di Vivendi, aggiungendo che «cosi' come e' anche per l'accordo fatto con Mediaset un paio di settimane fa». In generale, «vogliamo strutturare forti relazioni in diverse forme con gli operatori di tlc per accedere ai clienti e per fornire ai nostri partner i contenuti che possono distribuire», ha spiegato de Puyfontaine, indicando che «se vogliamo costruire, dobbiamo aumentare la nostra portata in termini di accesso ai clienti. Se abbiamo le dimensioni, possiamo investire per avere contenuti di alta qualita' a livello mondiale nella musica, nelle immagini, nei video-giochi e, perche' no, se sorge la possibilita', nell'editoria».

La partnership con le societa' di tlc e', comunque, «la chiave di volta della nostra strategia», ha detto il ceo di Vivendi, facendo anche riferimento alla quota detenuta in Telefonica (0,9%). L'obiettivo 'latino' -ha tenuto a precisare de Puyfontaine - «non e' assolutamente limitante, abbiamo un'attivita' molto forte negli Usa, in Inghilterra. Non e' questione di limitare i progetti del gruppo, ma facciamo di questo aspetto latino una specificita'».

Ultimi Video

Palinsesti TV