Rai, tetto di 240 mila euro ai compensi al centro del cda odierno

Rai, tetto di 240 mila euro ai compensi al centro del cda odierno

News inserita da:

Fonte: Ansa

E
Economia
  giovedì, 13 aprile 2017
 06:00

 Rai, tetto di 240 mila euro ai compensi al centro del cda odiernoAd agitare i corridoi di Viale Mazzini è però anche il tema del tetto di 240 mila euro ai compensi, che, se non ci saranno novità, da maggio sarà esteso anche a conduttori e artisti. Il tema è all'ordine del giorno del cda di oggi ma appare al momento escluso che la delibera approvata quasi due mesi fa possa essere modificata. Dopo il parere dell'avvocatura dello stato favorevole ad un'interpretazione riduttiva della norma, si attende un intervento del Tesoro che ancora non c'è. E ora toccherà confrontarsi anche con la Commissione di Vigilanza, che ha convocato i vertici aziendali il 19 aprile anche per capire l'orientamento sul tema e potrebbe poi esprimersi con un atto di indirizzo. Tutto fermo dunque, mentre l'ora x inesorabilmente si avvicina. Per questo si moltiplicano le voci di un possibile passaggio di Fabio Fazio e Carlo Conti a Mediaset, che attenderebbero però l'esito della vicenda prima di decidere.

«Per evitare il tetto ai compensi delle star bisogna cambiare la legge», taglia corto Diaconale. «Allo stato degli atti mi pare sia assai complicato immaginare modifiche di decisioni già assunte», aggiunge Siddi. Peluffo sottolinea che «l'azienda deve attendere la convocazione in Vigilanza prima di prendere decisioni». Tra gli argomenti all'ordine del giorno domani anche l'approvazione del bilancio consuntivo, che è in attivo, le nomine a RaiCom, TvSat e Rai Cinema (queste ultime dovrebbero però slittare), i piani di produzione per reti e tg e il rinnovo del contratto per il Giro d'Italia. Non è escluso che in cda arrivi anche l'eco della bufera sul Movimento 5 Stelle per il video con le domande al direttore del Tg1 Mario Orfeo, accusato di faziosità da parte di due attivisti che si sono spacciati per giornalisti. Dopo la difesa del giornalista da parte dell'azienda, potrebbero esserci nuove prese di posizione in consiglio.

Ultimi Palinsesti