Digital-News.it Logo

Alberto Brandi: «Visione e Impatti sul futuro del calcio dalle prospettive di Sport Mediaset»

News inserita da: Simone Rossi (Satred)

Fonte: Digital-News (original)

S
Sport

Oggi, durante le discussioni in Commissione al Senato riguardo alle prospettive di riforma del calcio italiano, sono state ascoltate le testimonianze di rappresentanti delle principali emittenti italiane che operano nel mondo del calcio. Uno dei contributi più rilevanti è stato quello di Alberto BRANDI, direttore di Sport Mediaset.

L'intervento del rappresentante di Mediaset si focalizza su diversi aspetti cruciali riguardanti il calcio e il suo impatto mediatico, sociale ed economico. Egli esprime gratitudine per l'opportunità di intervenire dinanzi alla Commissione, sottolineando l'importanza della partecipazione dei media nel dibattito sulle riforme del calcio. Mediaset, attraverso la sua storia nel trasmettere eventi calcistici, ha contribuito significativamente alla diversificazione e alla qualità del prodotto televisivo, rompendo monopolii e stimolando la concorrenza. L'oratore enfatizza l'impegno di Mediaset nel valorizzare il calcio italiano, evidenziando il ruolo chiave della Coppa Italia e della Supercoppa Italiana nel panorama televisivo nazionale. Riguardo ai diritti televisivi, si evidenzia la situazione contrastante tra Serie A e altre leghe europee, sottolineando l'importanza economica dei diritti per la sopravvivenza dei club. Nonostante le sfide, il prossimo contratto per la Serie A si prevede ancora promettente.

Si discute anche della crisi della nazionale italiana e dei risultati altalenanti dei club, tuttavia si ritiene che il calcio rimanga centrale nell'interesse degli italiani, supportato dai numeri record di spettatori negli stadi italiani. Un tema centrale dell'intervento riguarda gli stadi italiani, con un appello a migliorarne l'infrastruttura per aumentare l'attrattività del prodotto calcistico e garantire maggiori introiti alle società. Si menziona l'esempio degli stadi europei più moderni e il ritardo italiano nella costruzione di nuove infrastrutture, nonostante l'assegnazione futura degli Europei 2032. Infine, si affrontano le questioni legate ai giovani talenti e alla formazione, con un appello a investire di più nei centri federali e nelle scuole calcio per scoprire e sviluppare talenti italiani. Si conclude con l'invito a una maggiore programmazione e concretezza nel migliorare tutti gli aspetti del calcio italiano.


«Grazie Presidente, prima di cominciare ancora un grazie per la possibilità di intervenire ai lavori della vostra Commissione. È un onore per me, per l'azienda, per la testata che rappresento poter contribuire alla discussione sulle prospettive di riforma del sistema calcio. Ritengo sia molto significativa la nostra partecipazione perché difficilmente la categoria dei giornalisti viene coinvolta in questi processi. È ancora più stimolante che oggi vengano ascoltati i rappresentanti delle televisioni. È un segno chiaro del nostro impegno e della centralità del sistema editoriale televisivo tra gli stakeholder di questo sport. Un breve inciso sull'impegno di Sport Mediaset.

Il calcio ha fatto la storia del nostro gruppo. Attraverso il calcio, con la trasmissione di alcune partite delle coppe europee agli inizi degli anni Ottanta e del Mundialito per nazionali e per club, abbiamo contribuito ad aumentare la pluralità e la qualità del prodotto. Abbiamo allargato la possibilità per il consumatore. rompendo il monopolio, stimolando la concorrenza, senza dimenticare il valore sociale del nostro lavoro, perché offrire contenuti di qualità in modo gratuito a grandi fasce di utenza e senza alcune discriminazioni di reddito per noi è sempre stata una mission importante. È un impegno quello di Mediaset e della sua testata sportiva largamente apprezzato dal pubblico. L'informazione professionale, e mi piace aggiungere verificata, è un tratto distintivo della nostra programmazione.Dopo tanti anni, esattamente 43 dalla prima partita di calcio che abbiamo trasmesso, noi crediamo ancora nella forza di questo sport. La lista degli eventi che ci hanno dato prestigio è lunghissima. Mi piace ricordare la straordinaria avventura del Mondiale del 2018 che, malgrado la mancata presenza dell'Italia, ottenne un successo straordinario di pubblico e di critica.

Nel calcio italiano Mediaset è uno dei partner principali della Lega, ha rinnovato il suo impegno per il prossimo triennio per Coppa Italia e Supercoppa Italiana che, ci piace sottolinearlo, è l'unico diritto esclusivo sul nostro territorio. Ci sono due broadcaster per la Serie A, due per la Champions League, solo uno per la Coppa Italia. Un altro dato significativo è che tra i diritti domestici solo quello della Coppa Italia ha garantito più introiti alla Lega rispetto al contratto precedente. E' segno che la manifestazione ha funzionato, funziona, la soddisfazione è reciproca grazie all'impegno, alla linea che ci è stata data dal nostro editore. Il torneo è stato valorizzato, detta di tutti, in termini di copertura, promozione e dati di ascolto. Nel documento che vi ho consegnato troverete appunto alcuni dati riferiti alle competizioni in nostra esclusiva e al nostro notiziario quotidiano Sport Mediaset che in onda su Italia 1 ed è un punto di riferimento per il pubblico sportivo da quando si chiamava nei primi anni 90 Studio Sport.

Tema dei diritti. Il caso della Serie A è uno dei pochi positivi, se vogliamo, nel panorama dei diritti televisivi europei. Se togliamo quelli dei tornei continentali, nuova Champions League in testa, i ricavi dei diritti domestici stanno pericolosamente invertendo la loro curva di crescita. Pensando all'Italia, lo sappiamo, non sono ancora stati assegnati i diritti di trasmissione della Serie B, che è il secondo campionato più importante. Il primo bando è andato deserto, il secondo non ha ancora avuto adeguate offerte. Manca poco più di un mese dall'inizio del campionato. Allargando i confini, c'è incertezza per il prossimo ciclo della Bundesliga, drammatica la situazione della Francia, addirittura lì non sono ancora stati assegnati i diritti della Ligue 1, che è il primo campionato nazionale, ed è un caso straordinario e un segnale importante per tutti, perché player di primo livello come Canal Plus e Bein Sport hanno tenuto duro mandando di fatto un messaggio. Noi possiamo sopravvivere senza il calcio. Dall'altra parte della barricata una considerazione del genere probabilmente non potrà mai essere fatta. Il calcio ha bisogno delle tv, i soldi e i diritti garantiscono la sopravvivenza di molte società e, come sappiamo, aggiustano bilanci traballanti.

Nella Serie A, per fortuna, non abbiamo in questo momento il problema. Il prossimo contratto di cinque anni, lo sappiamo, dovrebbe garantire ancora cifre interessanti. Siamo lontani dalla Premier League, ma accontentiamoci perché rimangono soldi significativi per un sistema che viene definito in crisi e non peraltro siamo qui nella vostra Commissione per prendersi cura della riforma del settore.

Ma attenzione al futuro e ai segnali. L'hanno detto anche i miei colleghi, la nazionale è riduce da una pessima partecipazione all'Europeo, non ci qualifichiamo alla seconda fase, quella di eliminazione diretta dai mondiali dell'anno d'oro 2006, in pratica la crisi degli azzurri a livello mondiale ha raggiunto la maggiore età, è maggiorenne, 18 anni, tra i club non vinciamo la Champions al 2010, Gli ultimi due campionati non hanno brillato per equilibrio visto che Napoli e Inter hanno vinto con un netto distacco.

Ma il calcio in Italia resiste. Io personalmente non sono in sintonia con chi prevede in un orizzonte di breve e medio termine un sorpasso in termine in termini di passione di altri sport che stanno dando maggiori gioie alla nostra nazione. La potenza del calcio è quella di essere sempre centrale nella testa degli italiani, anche quando è in crisi di risultati, quando mancano i talenti e non è nemmeno una questione di generazioni. Forse sta cambiando e cambierà il consumo del prodotto calcio, ma se prendiamo un metodo di confronto che sia stabile nelle epoche e nei tempi e che ci permetta di misurare lo stato di salute del nostro calcio, abbiamo un risultato che deve farci riflettere.

La componente che analizzo è quella degli stadi, quella del pubblico che va a vedere le partite sul posto, non attraverso un media antico o nuovo che sia. E negli stadi vediamo tifosi di tutte le età, moltissimi giovani, tantissimi bambini. La Serie A ha chiuso il suo ultimo campionato con una media di quasi 31.000 spettatori per ogni gara. Occupazione degli stadi al 78,2%. Sono numeri eccezionali. Minter, Milan e Roma, cito tre squadre, hanno registrato rispettivamente medie di 72.000 e poco meno di 70.000 spettatori a partita. Siamo tra i più alti in Europa. Era da 26 anni che non si vedevano numeri di questa portata negli impianti delle società della massima divisione italiana.

E qui, permettetemi, si apre un capitolo importante. L'avete già affrontato nelle precedenti audizioni. È il tema degli stadi in Italia. Io, certo, non ho la competenza per dare consigli. Voglio portarvi dei dati .L'Europeo, che stiamo vedendo, si sta dimostrando una grande opportunità sportiva, sociale ed economica per la Germania. Buona parte degli stadi sono stati costruiti 20 anni fa. L'Allianz Arena di Monaco è uno di questi, è costato 350 milioni, è considerato uno degli impianti più moderni, più affascinanti del nostro continente. Quindi, da osservatore, rimango perplesso quando leggo a volte di cifre a cavallo del miliardo per costruire un nuovo stadio in Italia. Possibile che qui i costi siano triplicati? Altro esempio, Dusseldorf Arena, che è stata costruita tra 2002 e 2004, ha ospitato partite di football americano, incontri di boxe, concerti. Nel 2011 una finale dell'Eurovision Song Contest ha il tetto retrattile. È costato 240 milioni di euro. Sapete quanto è costato lo stadio dell'Espanyol, che è considerato uno dei migliori al mondo in termini di ecosostenibilità? 60 milioni. Ecco, a ottobre dell'anno scorso all'Italia è stata assegnata insieme alla Turchia l'organizzazione degli europei del 2032. La nazione che li ospiterà con noi è praticamente già pronta con l'impiantistica. In Italia, sono passati nove mesi, non è stato ancora partorito nulla e nemmeno un progetto. I nuovi stadi sono una condizione essenziale per migliorare la qualità del prodotto anche per le televisioni, per renderlo più appetibile e soprattutto per garantire maggiori introiti alle società.

Come hanno detto i miei colleghi, l'ultimo passaggio lo voglio fare sui giovani, sui quali abbiamo una visione ancora pigra. La nostra primavera è addirittura per gli under 20. Qui sono un po' in disaccordo con l'amico e collega Federico Ferri.In questa categoria probabilmente giocherebbero se ci fossero i nostri Yamal, Bellingham e Gavi. Ecco, non sono molto fiducioso su quello che ha detto lui. Sappiamo che nella suddivisione tra le società dei diritti televisivi una percentuale, l'1%, viene destinata alle squadre che utilizzano e utilizzeranno i giovani. Le nazionali Under-19 l'anno scorso e Under-17 quest'anno hanno vinto i campionati europei, ma neanche questo ha migliorato l'atteggiamento dei nostri club. Soldi e risultati non hanno migliorato. L'ultima stagione, l'ha già detto di fatto Federico, il 64% dei giocatori impiegati era di passaporto straniero.

I centri federali che nelle intenzioni, il primo fu inaugurato nel 2015, dovevano arrivare fino a 200, non sono decollati. Dobbiamo essere più vicini ai territori, calcio deve essere vicino ai territori, scoprire talenti, evitare che ci sia il tasso di abbandono che è ancora altissimo, soprattutto nel cambio di livello scolastico. Le scuole calcio, l'ha detto Jacopo, hanno costi esorbitanti. Quante famiglie possono permettersi 500, 600, 700 euro mensili per i propri figli? La mia considerazione finale è legata a un aspetto che manca al nostro calcio, cioè la programmazione.

Rincorriamo i risultati e forse anche noi come operatori dell'informazione dobbiamo fare una riflessione. Eroi dopo gli europei 2021, incapaci dopo l'eliminazione di quelli attuali.La parola chiave deve essere programmazione, al di là dei risultati, a medio e lungo termine. Forse ci vorrebbe meno politica sportiva e più concretezza. Io ho parlato di impianti e di giovani in questo intervento che vado a chiudere, ma questo vale anche per la preparazione dei tecnici e dei dirigenti, che spesso non è adeguata, per il calcio femminile, citato da Federico, la sostenibilità, l'inclusione, insomma, tutti questi aspetti che possono rendere il nostro calcio migliore in campo e fuori dal campo. Voglio ringraziare Stefano Selli, che è direttore delle relazioni istituzionali di Mediaset, con cui ho preparato questo intervento, e vi auguro buon lavoro. Abbiamo tutti bisogno, noi che siamo nel mondo del calcio, del vostro impegno. Grazie.»

Articolo di Simone Rossi
per "Digital-News.it"
(twitter: @simone__rossi)

📰 LE ULTIME NEWS 🖊️

  • Parigi 2024: Copertura Completa dei Giochi Olimpici su Discovery+ in Italia

    Warner Bros. Discovery è la Casa dei Giochi Olimpici in Europa e con discovery+ è pronta a offrire agli appassionati italiani la più ampia copertura possibile dell’evento: oltre 3800 ore live arricchite da una programmazione di speciali, approfondimenti e magazine, da Parigi e dall’Italia. discovery+ sarà l’unica piattaforma in Italia a garantire la copertura integrale di Parigi 2024 per seguire in tempo reale tutto ciò che accade in ogni...
    S
    Sport
      giovedì, 18 luglio 2024
  • Shay Segev (DAZN): «Rivoluzione nello Streaming Sportivo e Futuro Brillante»

    «Negli ultimi 15-20 anni, l'evoluzione tecnologica ha profondamente trasformato il modo in cui consumiamo contenuti multimediali, rendendoli accessibili con un solo clic da qualsiasi dispositivo. Questo ha permesso a un marchio globale di abbattere molte delle barriere tradizionali, rivoluzionando il modo in cui fruiamo di film, serie TV, musica e, soprattutto, sport. Tuttavia, il mondo dello sport rimane frammentato, con esperienze spesso disgiunte e difficili da unificare in...
    D
    DAZN
      mercoledì, 17 luglio 2024
  • DAZN, immersività e innovazione dal 2024 al 2029 con il Nuovo Ciclo della Serie A Enilive

    Tante le novità entusiasmanti in arrivo su DAZN che inaugura il nuovo ciclo 24-29 di Serie A Enilive all’insegna della trasformazione grazie al nuovo approccio strategico sviluppato con un unico obiettivo: far vivere il calcio ai tifosi italiani attraverso un racconto ancora più immersivo, emozionante, interattivo ed innovativo. Il commento, l’analisi e l’emozione saranno infatti gli ingredienti principali che trasporteranno virtualmente gli appassionati di...
    D
    DAZN
      mercoledì, 17 luglio 2024
  • Argentina-Colombia, finale Copa America 2024 su Sportitalia raggiunge share del 10,13%

    La finale tra Argentina e Colombia che ha sugellato la vittoria dell’Albiceleste nella Copa America 2024 ha fatto registrare un boom di ascolti per Sportitalia, emittente che ha trasmesso in diretta ed esclusiva tutta la manifestazione fino all’atto conclusivo che si è giocato all’Hard Rock Stadium di Miami. L’ascolto medio per Argentina-Colombia, terminata con la vittoria per 1-0 dei campioni del mondo grazie a una rete di Lautaro Martinez nei tempi...
    S
    Sport
      mercoledì, 17 luglio 2024
  • Paramount+ arriva sulle console PlayStation5

    Paramount+, il servizio SVOD di Paramount (NASDAQ: PARA, PARAA), annuncia il lancio della propria app sulle console PlayStation 5. A partire da martedì 16 luglio, gli utenti italiani di PlayStation 5 possono scaricare l'app Paramount+ e abbonarsi per accedere al vasto catalogo della piattaforma streaming. Tra questi, la nuova serie in otto episodi A GENTLEMAN IN MOSCOW, la serie original EVIL, amata dai fan e acclamata dalla critica, e il film original LITTLE WING. A questi si...
    I
    Internet e Tv
      mercoledì, 17 luglio 2024
  • Mediaset Svela il Palinsesto 2024-2025 - Novità e Conferme per una stagione ricca di qualità e varietà

    Sorprese e conferme nella presentazione dei palinsesti Mediaset 2024-2025. Nel corso di una serata dedicata alla stampa, l’ad Pier Silvio Berlusconi ha raccontato il futuro delle reti, insieme a Federico Di Chio, direttore Marketing Strategico del gruppo, e Mauro Crippa, direttore generale dell’informazione RTI. “È un palinsesto ricco, con tante produzioni nuove su Canale 5 e Italia 1 e Rete 4 accesa 7 giorni su 7”, spiega Pier Silvio Berlusconi. Il...
    T
    Televisione
      mercoledì, 17 luglio 2024
  • Serie B 2024 - 2025, anticipi e posticipi dalla 1a alla 4a Giornata (in attesa della copertura tv)

    La Lega B rende noto il programma gare delle prime quattro giornate d'andata della Serie BKT 2024/2025, con l'Opening Day che sarà Brescia-Palermo e si disputerà venerdì 16 agosto alle 20.30. Ancora da definire la copertura televisiva del campionato. Per la prima giornata della stagione, venerdì 16 agosto 2024 alle 20:30 si svolgerà la partita tra Brescia e Palermo. Sabato 17 agosto 2024 ci saranno diverse partite alle 20:30: Bari contro Juve Stabia,...
    S
    Sport
      martedì, 16 luglio 2024
  • Basket, DAZN conferma la Copertura di Eurolega e Eurocup per la Stagione 2024/25

    DAZN, la piattaforma di streaming sportivo leader nel mondo, continuerà a essere il broadcaster della piattaforma over-the-top (OTT) per le competizioni di Eurolega di basket in Italia, assicurando ai fan italiani una copertura televisiva d'élite di oltre 500 partite tra le stagioni 2024-25 di EuroLeague ed EuroCup. Le competizioni di Eurolega di basket si uniranno alla lunga lista di offerte multisport di DAZN, che comprende, tra le altre, Serie A, La Liga e Lega...
    D
    DAZN
      martedì, 16 luglio 2024
  • Su Sky Sport Stagione 2024/25 della Turkish Airlines EuroLeague e della BKT EuroCup

    Sky annuncia l’acquisizione dei diritti anche per la stagione 2024/25 di due delle principali competizioni europee di basket maschile per club: la Turkish Airlines EuroLeague e la BKT EuroCup. Per la prossima stagione, su Sky e in streaming su NOW sarà quindi possibile assistere in diretta alle sfide delle squadre italiane, in EuroLeague – EA7 Emporio Armani Milano e Virtus Segafredo Bologna-e in EuroCup –Dolomiti Energia Trento e...
    S
    Sky Italia
      martedì, 16 luglio 2024
  • Prime Video Presents Italia 2024: Anteprime Esclusive, Nuovi Film, Serie Originali e la Champions

    Oggi, al Prime Video Presents Italia 2024, tenutosi a Roma, Prime Video ha svelato nuovi titoli, mostrando in esclusiva le prime immagini di film, serie e show Original ed esclusivi italiani in arrivo prossimamente. Sono state inoltre annunciate le novità sulla rosa dei commentatori di Prime Video per la stagione 2024 - 2025 di UEFA Champions League. Nel ricco catalogo di annunci ci sono nuovi film, serie e show Original ed esclusivi italiani e titoli già annunciati di cui sono...
    I
    Internet e Tv
      lunedì, 15 luglio 2024
  • Fernando Llorente entra nella squadra di Prime Video per la Champions League 2024-25

    Oggi, al Prime Video Presents Italia 2024, tenutosi a Roma, Prime Video ha annunciato le novità sulla rosa dei commentatori di Prime Video per la stagione 2024 - 2025 di UEFA Champions League. Inoltre, sono stati svelati nuovi titoli, mostrando in esclusiva le prime immagini di film, serie e show Original ed esclusivi italiani in arrivo prossimamente. Marco Foroni, Business lead Sports Prime Video Italia, ha annunciato che l’ex attaccante spagnolo Fernando Llorente, ex Juventus,...
    S
    Sport
      lunedì, 15 luglio 2024
  • Grandi Ascolti per le Finali di Wimbledon e UEFA Euro 2024 su Sky, i dati di Audience

    Spettacolare domenica di sport nell’Estate Italiana di Sky con le finali di Wimbledon e UEFA Euro 2024.Ottimi ascolti per l’ultimo atto del “The Championships”, in esclusiva su Sky: l’incontro tra Carlos Alcaraz e Novak Djokovic – in diretta dalle 15.10 su Sky Sport Uno, Sky Sport Tennis, Sky Sport 4K con la telecronaca di Elena Pero e Paolo Bertolucci –ha raggiunto 785 mila spettatori medi complessivi in total audience* e 1 milione 589 mila contatti...
    S
    Sky Italia
      lunedì, 15 luglio 2024
  • Regolamento TV Digitale Terrestre: Icona Universale per Accesso Immediato ai Canali

    Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha approvato, con il voto contrario della Commissaria Elisa Giomi, un Regolamento volto ad assicurare l’immediata, agevole e chiara accessibilità dei contenuti della televisione digitale terrestre, così come previsto dal Testo unico dei servizi media audiovisivi e dalla propria delibera n. 294/23/CONS. Elaborato a valle di un tavolo tecnico istituito ad hoc, al quale hanno partecipato le...
    D
    Digitale Terrestre
      lunedì, 15 luglio 2024
  • Disponibile il nuovo teaser Sky di Hanno Ucciso l'Uomo Ragno - La leggendaria storia degli 883

    Dopo aver aperto, in esclusiva per i fan, le tappe dei concerti del tour negli stadi di Max Pezzali, è finalmente disponibile per tutti il nuovo teaser di HANNO UCCISO L’UOMO RAGNO – LA LEGGENDARIA STORIA DEGLI 883, la serie Sky Original di Sydney Sibilia che debutterà l’11 ottobre in esclusiva su Sky e in streaming solo su NOW. La serie – una produzione Sky Studios e Groenlandia (società del Gruppo Banijay), prodotta da Matteo Rovere e Sydney...
    S
    Sky Italia
      lunedì, 15 luglio 2024
  • Sky Sport Tennis 🎾 in diretta ATP/WTA Amburgo, Båstad, Gstaad, Newport, Budapest, Palermo

    Prosegue la grande stagione del tennis su Sky e in streaming su NOW.  Sei i tornei che saranno trasmessi in diretta e in esclusiva da lunedì 15 a domenica 21 luglio: quattro del circuito maschile ATP, due del circuito femminile WTA. In ambito maschile, il torneo ATP 500 Amburgo è uno degli eventi più prestigiosi del circuito ATP. Si svolge solitamente a luglio e fa parte della categoria 500, il che significa che offre un alto numero di punti per la classifica ATP e...
    S
    Sky Italia
      lunedì, 15 luglio 2024
  • Finale UEFA Euro 2024: Spagna vs Inghilterra in diretta streaming e TV su Sky Sport e Rai 1

    La Spagna si avvicina all'inedita finale dell'Europeo 2024 (diretta streaming e TV su Sky Sport e Rai 1) augurandosi di replicare al maschile l'ultimo precedente in cui ha affrontato l'Inghilterra con un trofeo internazionale in palio. Era l'agosto dell'anno scorso, quando a Sydney la Roja vinceva il mondiale femminile battendo 1-0 le rivali, alla vigilia date per favorite. A Euro 2024 è arduo fare pronostici su una sfida tra due delle nazionali più forti...
    S
    Sport
      domenica, 14 luglio 2024
  • Sky Sport: Boom di ascolti per la finale femminile di Wimbledon 2024 tra Paolini e Krejcikova

    Ottimi ascolti per la finale del singolo femminile di Wimbledon tra Jasmine Paolini e Barbora Krejcikova, in diretta ieri, sabato 13 luglio, dalle 15.09 su Sky Sport Uno, Sky Sport Tennis, Sky Sport 4K, Sky Sport 252. Il match con la telecronaca di Elana Pero e Paolo Bertolucci ha raggiunto 1 milione 54 mila spettatori medi complessivi in total audience* e 1 milione 675 mila contatti unici**, con il 9,7% di share tv. Si tratta del miglior risultato in termini di ascolto per una partita di...
    S
    Sky Italia
      domenica, 14 luglio 2024
  • Finale Wimbledon e UEFA Euro 2024: Una Domenica di Grande Sport su Sky e NOW

    Una domenica di grande sport da non perdere su Sky e in streaming su NOW con la finale del singolo maschile di Wimbledon e di UEFA Euro 2024. Si parte con il tennis dal centrale del All England Lawn Tennis & Croquet Clubper la sfida tra Carlos Alcaraz e Novak Djokovic.La partita sarà in diretta esclusiva dalle 15 su Sky Sport Uno, Sky Sport Tennis, Sky Sport 4K e in streaming su NOW con la telecronaca di Elena Pero e Paolo Bertolucci. Dalle 14, il pre partita Sky Tennis...
    S
    Sky Italia
      domenica, 14 luglio 2024
  • Jasmine Paolini fa la Storia. La Finale 2024 di Wimbledon in diretta su Sky e NOW

    Lo spettacolo del grande tennis da vivere su Sky e in streaming su NOW. Jasmine Paolini è la prima italiana a raggiungere la finale di Wimbledon, che giocherà contro Barbora Krejcikova, oggi sabato 13 luglio, in diretta esclusiva su Sky e in streaming su NOW. Appuntamento dalle 15 su Sky Sport Uno, Sky Sport Tennis, Sky Sport 4K e in streaming su NOW  con la telecronaca di Elena Pero e Paolo Bertolucci. Ampi pre e...
    S
    Sky Italia
      sabato, 13 luglio 2024
  • Belén Rodríguez debutta su Warner Bros. Discovery con due nuovi Show

    Warner Bros. Discovery, in attesa di raccontare tutti i dettagli della nuova stagione televisiva 2024-2025 che verranno svelati il prossimo settembre, segna un nuovo colpo nel mondo dell’intrattenimento televisivo. BELÉN RODRÍGUEZ, uno dei volti più amati e iconici della tv italiana, conduttrice, attrice e imprenditrice digitale, entrerà nella squadra dei talenti targata Warner Bros. Discovery, una delle principali media company a livello mondiale. BELEN...
    T
    Televisione
      venerdì, 12 luglio 2024

📺 ULTIMI PALINSESTI 📝

✨ ARCHIVIO VIDEO 🎥 TRE CASUALI OGNI VOLTA! 🔄✨