DIGITAL-NEWS

Si informa che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al fine di inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l’informativa. Se si vuole negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Chiudendo questo banner si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Digital-Forum

Ue invita Italia a fare presto. Bruxelles da inizio anno chiede liberazione banda 700 mhz

News inserita da:

Fonte: Adnkronos

Satellite / Estero

Ue invita Italia a fare presto. Bruxelles da inizio anno chiede liberazione banda 700 mhzL'Italia deve accelerare sul 5G, la nuova rete per la telefonia mobile che consentira' velocita' e altissima qualita' nella trasmissione di dati e video. E' in sintesi il senso di una raccomandazione comunitaria che sarebbe in arrivo da parte dello Radio Spectrum Policy Group, il gruppo di consulenza della Commissione europea per le politiche dello spettro radio, secondo quanto apprende l'Adnkronos. La raccomandazione conterrebbe una valutazione sulle frequenze che sarebbero da utilizzare, sia libere che occupate; fino ad ora si e' sempre e solo parlato della banda 700 mhz, il cui uso e' attualmente in capo alle tv e che quindi dovrebbero essere 'liberate' dai broadcasters.

Bruxelles aveva gia' chiesto agli stati membri di accelerare sulla strada del 5G anche in vista della rivoluzione prevista con l'Internet delle cose per cui e' necessario un segnale ottimale. In un documento pubblicato all'inizio dell'anno la Ue chiedeva quindi ai 28 Paesi di liberare entro il 2017 la banda dei 700 MHz, per coordinarsi in vista del traguardo fissato al 2020. Il tempo stringe anche in Italia: l'ipotesi era che le frequenze della banda 700 meghaertz andassero in asta, come e' successo in Francia e Germania.

I tempi almeno sulla carta sono stretti visto che entro giugno 2017 l'Italia come gli altri Paesi dovra' adottare un piano nazionale per assicurare la copertura della rete e per liberare la banda dei 700 MHz. Per ora il governo ha messo da parte l'ipotesi dell'asta per la banda 700 per dedicarsi alle frequenze 900 e 1800 Mhz in scadenza a giugno 2018. Nel testo del ddl bilancio ammonta a poco piu' di 2 miliardi (2,01) l'incasso previsto dal governo dalla proroga al 2029 delle frequenze in questione.

Secondo la bozza, l'esecutivo invece di portare a gara i 2 blocchi di frequenze assegnati inizialmente per il Gsm, e in uso agli operatori di tlc, ha deciso di dare nel 2017 la possibilita' a chi possiede i blocchi in scadenza a giugno 2018 di rinnovare i diritti d'uso fino al 2029 con un forfait anticipato che, complessivamente, fara' incassare allo Stato la cifra di 2,01 miliardi. L'importo deriva dal canone di affitto attuale pagato dalle societa' maggiorato del 30%. Se il Ministero non riceve istanze o non concede proroghe i blocchi sono messi a gara pubblica entro il 30 giugno 2017 ed assegnati entro il 31 ottobre 2017, secondo i criteri adottati dall'Autorita' per le garanzie nelle comunicazioni entro e non oltre il 31 marzo 2017.

Vuoi inserire le nostre News nel tuo sito? Clicca Qui.

Minix Neo U1
Prova Tecnica High Tech

MINIX Neo U1

Multimedia Player - Tv Box
Umidigi G
Prova Tecnica Telefonia

UMIDIGI G

Smartphone
Ulefone Vienna
Prova Tecnica Telefonia

Ulefone Vienna

Smartphone
Gearbest Z68
Prova Tecnica High Tech

Gearbest Z68

Multimedia Player - Tv Box

Ultimi Video

  • NOW TV - Be a woman, be what you want

    NOW TV - Be a woman, be what you want

    NOW TV ha realizzato una campagna composta da un video e da alcune card iconografiche con l’obiettivo di celebrare alcune icone del cinema, e non solo, in tutte le loro sfaccettature. Il claim d...

    Sky

      mercoledì, 08 marzo 2017
  • NOW TV lancia la sua offerta in HD con un divertente spot

    NOW TV lancia la sua offerta in HD con un divertente spot

    Sulla piattaforma di streaming di Sky, NOW TV, i film, le serie tv, le produzioni originali Sky, compresi gli show, sono disponibili anche in alta definizione. Si potrà così vivere al me...

    Sky

      venerdì, 24 febbraio 2017
  • 63 anni fa nasce la televisione italiana, RAI. Era domenica 3 Gennaio 1954

    63 anni fa nasce la televisione italiana, RAI. Era domenica 3 Gennaio 1954

    3 gennaio 1954. E` domenica. Dopo cinque anni di sperimentazione da Torino e due da Milano, la televisione italiana, organizzata dalla RAI, è pronta a partire ufficialmente, giungendo fino...

    Televisione

      martedì, 03 gennaio 2017

Palinsesti TV