Vivendi compra da Bollorè la maggioranza di Havas

Vivendi compra da Bollorè la maggioranza di Havas

News inserita da:

Fonte: Ansa

S
Satellite / Estero
  mercoledì, 07 giugno 2017
 06:00

Vivendi compra da Bollorè la maggioranza di HavasVivendi ha stipulato l'accordo di acquisizione con il gruppo Bolloré per la sua quota di maggioranza del 60% in Havas. Lo rende noto un comunicato congiunto, nel quale si precisa che l'accordo è stato firmato dal Consiglio di gestione di Vivendi - del quale Vincent Bolloré è il principale azionista - dopo il parere positivo degli organi rappresentativi di Vivendi, Havas e Bolloré e la realizzazione della 'due diligencè prevista per l'operazione. Il prezzo di 9,25 euro per azione originariamente indicato nella lettera di intenti è stato confermato, con un premio «basato su diversi criteri: la performance operativa del gruppo Havas rispetto ai suoi concorrenti nel corso degli ultimi anni, il livello storico di Havas e le prospettive di medio termine», afferma la nota congiunta. Vivendi depositerà un'offerta pubblica semplificata per la quota residua di Havas - guidato dal figlio di Bolloré, Yannick - che non ha però lo scopo di 'delistarè il gruppo pubblicitario dalla Borsa di Parigi.  «Questa operazione è un passo importante nel nostro desiderio di costruire un leader mondiale nel settore dei contenuti, media e comunicazione». Lo afferma Arnaud de Puyfontaine, amministratore delegato di Vivendi, dopo l'accordo per l'acquisizione della maggioranza di Havas, acquisizione che per diventare operativo deve comunque attendere il via libere delle autorità competenti per la concorrenza. «Dà al nostro gruppo - prosegue de Puyfontaine - una posizione unica ed è un importante vantaggio in un ambiente caratterizzato da una sempre maggiore convergenza dei contenuti, distribuzione e comunicazione: Havas apporta a Vivendi le sue conoscenze sui comportamenti dei consumatori, la padronanza dei dati e la creazione di nuovi formati». Yannick Bolloré, amministratore delegato di Havas, destinato a crescere in Vivendi, commenta che «non vediamo l'ora di unire le nostre forze con quella di Vivendi. L'ambiziosa strategia di sviluppo accelerato per la creazione di un leader globale nelle comunicazioni condotto da Vivendi ci permetterà di crescere ancora più velocemente».

Ultimi Palinsesti