Fabio Caressa di nuovo ai Mondiali: ''Lo vivrò con emozione e curiosità''

News inserita da:

Fonte: Il Corriere dello Sport

S
Sky Italia
  mercoledì, 14 gennaio 2009
 00:00
«Un po’ emozionato ma tanto curioso» . Fabio Caressa (insieme a Beppe Bergomi) è stato la «voce» dei primi Mondiali di Sky, il telecronista dell’Italia e del­la cavalcata verso Berlino.

Ora si prepara al Sud Africa.

Come se li aspetta?
«Alcuni anni fa ho seguito una Coppa d’Africa, quella in Burkina Faso. C’è tanto entusiasmo. E poi c’è quella storia che dice che una eu­ropea non vince mai fuori dall’Europa e che una suda­mericana non vince mai fuo­ri dal Sud America».

Qui siamo in campo neu­tro...
«Esatto».

Il ricordo personale di Germania 2006?
« L’emozione della prima volta. Ora , invece, sappia­mo quanto sia difficile un Mondiale».

Difficile da che punto di vista?
«In assoluto, un derby del campionato italiano è più complicato: non puoi sba­gliare un aggettivo, l’equili­brio deve essere totale. In un Mondiale si punta di più sull’aspetto emozionale».

Cambia la qualità del rac­conto...
«Certo, è più emotivo».

Insomma, « andiamo a Berlino». Quella frase la in­segue ancora? La gente la ricorda e gliela ricorda?
«Sì, la ricorda e me la ri­corda ancora. Però lì c’era tutta la felicità per una fina­le conquistata».

Primo Mondiale di Sky e vittoria italiana...
«Una bella botta di... for­tuna. Però la fortuna ce la siamo meritata: ci abbiamo messo impegno e cuore».

Come sarà il secondo Mondiale?
«Dobbiamo fare di più, molto di più. Ci agevola il fatto di avere un canale di informazione 24 ore su 24 e una esperienza straordina­ria di calcio internazionale».


Fabio Caressa urla "Andiamo a Berlino", la frase simbolo di Germania 2006

Ultimi Video

Palinsesti TV