Tennis - US Open 2011, al via su Eurosport (Sky) l'ultimo torneo del Grande Slam

Tennis - US Open 2011, al via su Eurosport (Sky) l'ultimo torneo del Grande Slam

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat / Eurosport.com

S
Sky Italia
  lunedì, 29 agosto 2011
 06:00

La stagione del tennis termina in un tripudio di servizi e smash a Flushing-Meadows dove avrà luogo l’US Open, ultimo Slam dell’anno trasmesso anche quest'anno in diretta da Eurosport HD Rafael Nadal detiene attualmente il titolo, ma qui non ha mai affrontato in finale lo storico rivale Roger Federer. Novak Djokovic, due volte finalista, ha tutte le carte in regola per battere i suoi avversari. Andy Murray, che nel 2008 ha perso contro Federer, sta ancora rincorrendo il suo primo titolo importante. Nella categoria femminile, le sorelle Williams, dopo il rientro sul campo di Wimbledon, sono pron-te a mettersi in luce davanti al pubblico di casa.


Vediamo come il giornalista Alessandro Dal Lago, presenta il torneo sulla versione italaliana Eurosport.com

La prodigiosa scalata al vertice del ranking Atp di Novak Djokovic e l’incredibile striscia vincente in stagione del serbo (una sconfitta e mezza, considerando il ritiro contro Murray a Cincinnati ) hanno decretato inesorabilmente la fine del duopolio Federer Nadal, che aveva marchiato indelebilmente il mondo del tennis negli ultimi anni.

Tra il Roland Garros del 2005 e gli US Open 2010
lo svizzero e il maiorchino hanno vinto 19 finali di Slam su 21. E in carriera hanno collezionato 26 Major in due. Poi è accaduto che Djokovic si sia abbattuto come un ciclone sul circuito ATP ma soprattutto sul morale e sulle certezze dei due campioni, scoperti improvvisamente vulnerabili al cospetto della superiorità del serbo; non è tutto merito di Nole, questo va da sé, perché alla flessione di Fed-Express e Rafa concorrono altri fattori (è inevitabile, per esempio, che lo svizzero a 30 anni perda qualche colpo).

Non va sottovalutata, poi, la scalata di Andy Murray, ancora troppo incostante ma capace di illuminare la scena con qualche lampo improvviso, in mezzo a qualche incomprensibile battuta d’arresto. A Cincinnati lo ha dimostrato, ed è un peccato che la finale si sia risolta con l’abbandono di Nole, perché quella partita, se giocata alla pari, ci avrebbe offerto qualche spunto di riflessione interessante in ottica US Open; vale a dire, può essere lo scozzese l’alternativa più credibile al predomionio attuale del re del tennis?

Federer è pentacampione a Flushing Meadows, ma non vince uno Slam dall’Australian Open dello scorso anno. Non è in discussione la sua capacità di essere ancora competitivo ai massimi livelli; il dubbio riguarda solo la durata, e negli Slam si gioca sulla lunga distanza. Forse è sbagliato parlare di ‘ultimo treno’, ma non si rischia di essere troppo lontani dalla realtà.

Tradizionalmente l’Open degli Stati Uniti è il torneo che più di ogni altro ha creato problemi a Rafael Nadal, ma lo scorso anno il maiorchino è improvvisamente esploso anche negli States, vincendo da dominatore assoluto e perdendo solo un set in finale, manco fosse stato al Roland Garros. A distanza di dodici mesi la situazione è notevolmente mutata, per via delle sue condizioni di forma precarie e soprattutto per la definitiva e prorompente ascesa di Nole.

Djokovic non ha mai vinto a Flushing Meadows ma ha raccolto due finali, e poi i numeri del 2011 (57 successi e 2 ko!) bastano da soli a considerarlo il candidato più probabile alla conquista del titolo. Nel 2008 a Melbourne riuscì a intromettersi tra Nadal e Federer facendo suo l’Australian Open e in un certo senso quel successo (assieme al Masters di fine anno) fu un’avvisaglia di quello che sarebbe spettato ai suoi rivali un po' più avanti...

Infine Andy Murray: essendo a secco di Slam, potrebbe finire in fondo alla lista delle preferenze, ma se il curriculum conta meno delle motivazioni e dello stato di forma, allora lo scozzese ha molte frecce al proprio arco.

Gli outsider? Senza dubbio Mardy Fish, il dominatore degli US Open Series con la vittoria ad Atlanta, la finale a Los Angeles e soprattutto a Montreal, e la semifinale a Cincinnati. Anche Juan Martin Del Potro, campione a New York due anni fa prima di infortunarsi al polso, è una mina vagante; a proposito di polso, Robin Soderling non sta benissimo ma negli States dovrebbe esserci. Stesso discorso per Tomas Berdych, dolorante alla spalla a Cincinnati. Insomma, i Fab Four possono stare (relativamente) tranquilli: fuori dalla loro cerchia, la concorrenza è limitata.

GLI US OPEN 2011 SU EUROSPORT HD:

Anche quest’anno Eurosport seguirà in diretta e in esclusiva l’ultimo Grande Slam della stagione tennistica: gli US OPEN, in programma dal 29 agosto all’11 settembre.

Per l’evento, Eurosport offre una copertura imbattibile: 312 ore di trasmissioni di cui 205 ore di diretta complessiva tra Eurosport ed Eurosport 2 e tutta la qualità dell’alta definizione nativa su Eurosport HD. Impossibile quindi, con tale copertura, perdersi un colpo dei protagonisti più attesi: Rafael Nadal, Roger Federer, Novak Djokovic e Andy Murray nel tabellone maschile, mentre nella categoria femminile le sorelle Williams e la nostra Francesca Schiavone.

Eurosport ed Eurosport 2 trasmetteranno l’intero torneo in diretta a partire dalle ore 17:00 (ora italiana) fino al mattino. Le migliori partite della notte saranno poi ritrasmesse in mattinata da Eurosport e da Eurosport 2 e nel pomeriggio da Eurosport 2.

Il team di commento sarà composto da Jacopo Lo Monaco, Federico Ferrero, Lorenzo Cazzaniga, Guido Monaco, Dario Puppo, Alessandro Dal Lago, affiancati da Gianni Ocleppo, Barbara Rossi, Francesco Elia e Silvia Farina nel ruolo di spalle tecniche.

La voce tecnica Mats Wilander, vincitore dell’US Open nel 1988, sarà a Flushing Meadows con Barbara Schett per realizzare le migliori interviste agli atleti subito dopo gli incontri.

Esclusiva anche la copertura che Eurosport Player, la WEB TV dedicata a tutti gli appassionati che vogliono seguire i canali Eurosport dal proprio PC, dedicherà all’evento: tutti gli abbonati al servizio potranno seguire fino a 6 campi in contemporanea e rivedere i migliori incontri grazie alla sezione video on demand.

Ultimi Video

Palinsesti TV