A lezione da Leonardo Pieraccioni: l'attore sale in cattedra per Sky Cinema

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

S
Sky Italia
  domenica, 11 dicembre 2011
 12:00

A lezione da Leonardo Pieraccioni: l'attore sale in cattedra per Sky CinemaLeonardo Pieraccioni professore per un giorno all'Università IULM di Milano, in esclusiva per Sky Cinema. Nell'Aula Magna, davanti agli studenti dell'ateneo, il regista e attore toscano è il protagonista di una irresistibile lezione-intervista condotta dal critico Gianni Canova dal titolo "A lezione da Leonardo Pieraccioni". Un evento ideato e prodotto da Sky Cinema in onda in esclusiva domenica 11 dicembre alle 21.10 su Sky Cinema1HD.

«Comici e preti si nasce». Parola di Leonardo Pieraccioni, il cui primo film di successo fu "I Laureati" e, proprio tra i laureati (e laureandi), il golden boy del cinema italiano torna per raccontare di sé, del suo percorso artistico - la gavetta, la passione per il cinema, la "toscanità" come cifra distintiva delle sue pellicole - e insieme la sua storia personale: gli amici di sempre, l'amore, la famiglia. E la naturale vocazione per lo spettacolo: «Quando ho più di sette persone davanti mi sento in dovere di dire bischerate. Da quando ero piccolo ho capito che la mia missione era far ridere la gente: il più grande complimento che possa ricevere è quando mi danno una pacca sulla spalla e mi dicono "Ho visto il tuo film, sono stato bene per un'ora e mezza" ».

La sua carriera strepitosa sarà raccontata anche attraverso i video-contributi dei suoi familiari e degli amici di una vita, come Carlo Conti e Massimo Ceccherini. Si ripercorreranno i "luoghi" di Pieraccioni in una sorta di mini tour attraverso l'amata Firenze e dintorni.

E' lì che il giovane Leonardo metteva a segno memorabili "zingarate" insieme ai suoi compagni, ispirati da un grande cult movie come Amici miei di Mario Monicelli. Il maestro del cinema italiano presterà poi la voce a Pieraccioni per il personaggio di Gino ne "Il Ciclone".

Del suo cinema, simile eppure diverso da quello della cosiddetta "scuola comica toscana", Pieraccioni dice: «Sono arrivato in un momento in cui ci si vergognava dell'happy ending, si prediligeva una conclusione del film più aperta e graffiante. Ma non ho avuto paura di concludere "Il Ciclone" con un "e vissero felici e contenti", sono un inguaribile ottimista».

E il boom de "Il ciclone" (76 miliardi di lire nel 1995) ha  generato incontri cult come quelli con Alberto Sordi che gli disse «hai 30 anni e hai realizzato due film? Io alla tua età ne giravo sei all'anno», diretto e un po' cinico, ma in grado di impartirgli una grande lezione:  «resta sempre con i piedi per terra». E una vera chicca è il ricordo del provino a Vasco Rossi, candidatosi per un ruolo ne Il pesce innamorato. Le immagini di questa prova d'attore del rocker di Zocca saranno mostrate in esclusiva da Sky Cinema.

Leonardo Pieraccioni racconta tutto l'amore per la sua città natale, Firenze, tutt'ora teatro della sua vita lontano dai riflettori, tra famiglia, amici e la rassicurante routine casalinga: «Spesso ci si ritrova davanti alla tv, il mio programma preferito è "Com'è fatto", resto sempre incollato allo schermo quando svelano particolari sulle cose più assurde».

E Pieraccioni è indubbiamente un grande talent scout di bellezze esotiche (Lorena Forteza, Natalia Estrada, Angie Cepeda, Yamila Diaz, Mandala Tayde), suoi ideali di bellezza, come si evince anche dal titolo del suo secondo libro "30 Anni, alta, mora": «In un film la cosa che più funziona è sradicare qualcuno e metterlo in una realtà che non conosce, ecco perché spesso scelgo attrici esotiche, in contrasto con il protagonista "normotipo". Altrimenti non ci sarebbe alcun Everest da scalare».

E ora arriva il suo nuovo film FINALMENTE LA FELICITA', in uscita nelle sale il 16 dicembre, con una nuova bellezza esotica, la co-protagonista Ariadna Romero. Ma la felicità più grande, racconta Pieraccioni sul palco dello Iulm, è arrivata ovviamente con la nascita di Martina, la sua prima figli, avuta dalla compagna Laura Torrisi: «Quando ho sentito piangere Martina, ho compreso il senso della parola "per sempre"» ha dichiarato commosso il regista.

Nel ruolo di neo-papà Pieraccioni dichiara di essersi scoperto eccellente nel cambio del pannolino e, per dimostrare la sua grande abilità si cimenterà a cambiare in tempi record un bambolotto davanti alle telecamere di Sky Cinema e al pubblico divertito dello Iulm.  

A LEZIONE DA LEONARDO PIERACCIONI - domenica 11 dicembre alle 21.10 su Sky Cinema1HD

Ultimi Video

Palinsesti TV