#XF13 - Puntata Bootcamp infiamma Assago e il pubblico di Sky Uno

#XF13 - Puntata Bootcamp infiamma Assago e il pubblico di Sky Uno

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

S
Sky Italia
  venerdì, 04 ottobre 2019
 12:45

#XF13 - Puntata Bootcamp infiamma Assago e il pubblico di Sky UnoPrima, elettrizzante, puntata di Bootcamp per X Factor 2019. Ieri sera è stato il turno di Samuel e Sfera Ebbasta, che hanno riascoltato gli aspiranti concorrenti di questa edizione nelle rispettive categorie – Gruppi e Under Donna – sottoponendoli alla temutissima Sfida delle sedie, che al momento degli switch (i cambi per far posto agli altri candidati passati, una volta riempite le 5 sedie) ha infiammato gli animi del pubblico del Mediolanum Forum di Assago.

I cinque Gruppi che accedono agli Home Visit, scelti da Samuel, sono: Kyber, K_Mono,Sierra,Booda e Seawards. Le cinque Under Donna che Sfera Ebbasta porterà con sé nella fase successiva sono: Silvia Cesana (Sissi), Mariam Rouass, Beatrice Giliberti, Sofia Tornambene (Kimono) e Giordana Petralia.

I Bootcamp degli Under Uomini, guidati da Malika Ayane, e degli Over, con Mara Maionchi, andranno in onda giovedì prossimo, 10 ottobre, alle 21.15 su Sky Uno (canale 108, digitale terrestre canale 455), sempre disponibile on demand, visibile su Sky Go, su smartphone, tablet e PC, anche in viaggio nei Paesi dell’Unione Europea, e in streaming su NOW TV.

Intanto, ieri sera il quarto appuntamento di “X Factor 2019” ha ottenuto un ascolto complessivo su Sky di 997 mila spettatori medi, con il 3,5% su Sky Uno per il primo passaggio e 1 milione 571 mila spettatori unici. Sui social, X Factor è stato il programma più commentato della giornata con 299 mila interazioni totali. Su Twitter l’hashtag ufficiale #XF13 è entrato nella classifica italiana dei trending topic.


 Si sono presentati in tanti, sono rimasti solo i più bravi, ma soltanto 20 passeranno all’ultimo step, gli Home Visit. Signori e signore, benvenuti di fronte al meccanismo più spietato di sempre: il Bootcamp

Sedie ai loro posti, tutto pronto, si parte.  Il primo chiamato ad affrontare il difficile compito è stato Samuel, giudice dei Gruppi. Le danze si sono aperte con le Ophelya, e che dire? Il trio femminile si è letteralmente mangiato il nostro palco e la prima sedia è arrivata di diritto.  È stato poi il turno dell’energia dei Kyber. Un Samuel inizialmente dubbioso e scettico, alla fine si è convinto: la seconda sedia stava aspettando proprio loro.  È stata la volta dei Monkey Tempura che hanno portato Take me to church, grande entusiasmo per loro e un’altra sedia occupata. Il giudizio di Samuel su Wicked Game dei K_Mono è arrivato immediato: “non sono convinto, voglio sentire una frase in italiano.” Ecco che il trio ha azzardato con Mi sono innamorato di te di Tenco e... missione riuscita! Una nuova sedia è stata assegnata. 

Dopo il no del leader dei Subsonica alle Audizioni, i TNL hanno ritentato il tutto per tutto al Bootcamp. Simpatici, ma non bravi abbastanza per il livello di X Factor e la loro esperienza si è conclusa qui. Potenti, belli e talentuosi, è stata poi la volta dei Keemosabe che, con la loro versione di My Numbers dei Foals, hanno mandato in delirio pubblico e giudici, Samuel compreso. Sanno suonare e hanno tanta bella roba da raccontare: l’ultima delle cinque sedie li stava aspettando.  Non hanno convinto Samuel gli Accasaccio, a detta del giudice divertenti ma troppo imprecisi tecnicamente. È tuonato perentorio Sfera Ebbasta: “cos’è la tecnica senza il cuore?”, tuttavia Samuel non ha cambiato il suo verdetto. 

Si è passati poi ai Sierra, il duo che aveva già suscitato grande interesse del loro giudice alle Audizioni. Con New Rules è arrivata la conferma, Samuel vuole conoscerli meglio. Primo cambio sedia in arrivo e a salutarci sono state le Ophelya. Pubblico in piedi per i Booda e un Samuel che non ha potuto far altro che riconoscerne il grande potenziale. Eccoci di fronte al secondo switch e sono i Monkey Tempura ad alzarsi dalla sedia.

Ultimi ma non ultimi i Seawards, freschi di cambio di formazione, hanno portato Blue Lights di Jorja Smith. Cinque sedie già occupate, ma Samuel vuole lavorare anche con loro. Si è arrivati così all’ultimo Switch e, tra il disappunto generale, il cambio è avvenuto con i Keemosabe.  La squadra dei 5 Gruppi è così formata: Kyber, K_Mono, Sierra, Booda e Seawards, saranno loro a giocarsi i tre posti disponibili per i Live. Noi non vorremmo essere nei panni di Samuel..

È giunto poi il momento delle Under Donne, la squadra di Sfera Ebbasta è arrivata come la più numerosa di tutte al Bootcamp, e il rapper è così chiamato a un compito ancora più complicato. 

La prima ragazza a esibirsi è stata Claudia Ciccateri con Nessun dolore di Lucio Battisti. Sfera è rimasto piacevolmente colpito dalla sua energia, la prima sedia è così assegnata.  Martina Maggi ha portato Baby Can I Hold You di Tracy Chapman ma, a detta di Malika Ayane, non ne ha esaltato la potenzialità. Sfera ha definito la sua esibizione con un semplice “bella” e così Martina si è potuta sedere.  Terza sedia per Sara D’Elia. Il rapper ne ha riconosciuto un grosso potenziale e una voce pazzesca e il suo viaggio a X Factor 2019, per il momento, non può che continuare!  Grande titubanza di Sfera su Arianna del Giaccio, a cui è mancata un po’ la cazzimma delle Audizioni. La giovane però ci sa fare e una sedia può andare anche a lei. È stata la spagnola Maria Sitja la prossima a salire sul palco. La sua esibizione Morena Mia non ha però convinto Sfera. “Avresti potuto osare di più e fare qualcosa di più contemporaneo”, a malincuore è no per lei. 

Love on The Brain di Rihanna è stato il brano scelto da Silvia Cesana in arte Sissi. Dopo la standing ovation delle Audizioni, è arrivato il bis anche al Bootcamp. Poche chiacchiere, la sua voce è stata straordinaria: può sedersi. Esibizione sottotono quella di Lavinia di Ferdinando. Dopo aver incanto tutti alle Audizioni con il ricordo di Ivan Graziani, la ragazza non è riuscita a far scattare la seconda scintilla a Sfera, che ha optato per non azzardare su di lei.  Si passa poi a Maria d’Amico che ha scelto Eye in the Sky di Noa. Samuel ne ha sottolineato le imprecisioni alla chitarra, ma per Sfera la sua voce è stata semplicemente bellissima. Primo Switch per le Under donne ed è stata Claudia Ciccateri a doversi alzare. 

È stato con un brano di Sfera, XNX, che Giulia Galitzia in arte Doll Kill ha tentato il tutto per tutto. Il giudice, alla ricerca di una personalità forte e definita, non ha potuto che apprezzare la ragazza. È arrivato il secondo cambio ed è stata Sara d’Elia a dover dire addio alla sua sedia.  La successiva è stata una Mariam Rouass che ha deciso di lasciare alle spalle il suo passato per conquistare con la sola voce il cuore di Sfera. Missione riuscita e sedia per lei! A lasciarle il posto è stata Martina Maggi. È giunta poi la volta di Beatrice Giliberti, la sua scrittura unita al suono della sua chitarra ha mandato in brodo di giuggiole Sfera. Altra sedia in arrivo ed ulteriore switch: ad alzarsi stavolta è stata Arianna.  Maglia numero 10 e meritatissima standing ovation per Sofia Tornambene con la cover de La leva calcistica del ’68 di De Gregori. Calcio di rigore e goal dritto al cuore di Sfera. È stato un gioco da ragazzi stavolta per il rapper far alzare qualcuno. Ciao ciao Maria d’Amico, ti aspettiamo il prossimo anno!

È stata Giordana Petralia con la sua arpa a chiudere il Bootcamp delle Under Donne. Dopo i troppi virtuosismi delle Audizioni, sembra che la giovane abbia imparato dai suoi errori. L’ultima sedia la stava aspettando, le altre ragazze un po’ meno... e l’ultimo Switch è arrivato con Giulia Galitzia.   La squadra delle Under Donne schiera così la sua formazione: Sissi, Maryam Rouass, Beatrice Giliberti, Sofia Tornambene e Giordana Petralia. Sarà duro compito di Sfera Ebbasta scegliere la combinazione vincente per i Live. 

Settimana prossima seconda parte dei Bootcamp e le scelte di Malika Ayane e Mara Maionchi. Chi saranno gli ultimi talenti prescelti? Appuntamento per giovedì 10 ottobre alle 21:15, sempre su Sky Uno.

Ultimi Video

Palinsesti TV