Champions, ottavi andata: Inter-Manchester Utd e Arsenal-Roma (Sky e M. Premium)

Champions, ottavi andata: Inter-Manchester Utd e Arsenal-Roma (Sky e M. Premium)

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (original)

S
Sport
  martedì, 24 febbraio 2009
 00:00
La tripla sfida tra Italia e Inghilterra alla caccia dei quarti di Champions League ha inizio stasera con le gare di Inter e Roma rispettivamente contro Manchester United e Arsenal, due delle favorite alla vittoria finale del torneo. Domani poi spazio alla Juventus che affronterà allo Stanford Bridge contro il Chelsea sempre per la gara d'andata degli ottavi di finali della massima competizione continentale.

LA PRESENTAZIONE DI INTER - MANCHESTER UTD

Il Manchester United campione in carica e campione del mondo arriva a Milano per difendere il titolo conquistato lo scorso anno. I red devils, protagonisti indiscussi nella Premier League che guidano con 7 punti di vantaggio sul Liverpool, scenderanno in campo allo stadio Meazza con la consapevolezza di essere la squadra da battere. La difesa di ferro del Man United, 11 gol incassati in 26 partite, sarà l'arma principale di Sir Alex Ferguson contro la corazzata Inter. I nerazzurri, sotto la guida di Josè Mourinho, sono lanciatissimi in campionato verso il quarto titolo consecutivo e il portoghese, che si aspetta un atteggiamento guardingo dai red devils, ricorda con piacere di aver già eliminato la formazione di Ferguson nel 2004 con il Porto, proprio agli ottavi di finale.

Il tecnico dell'Inter è tranquillo e lo ha dimostrato in conferenza stampa, annunciando anche nove undicesimi della formazione titolare: "giocheremo con un centrocampo a diamante con Cambiasso, Zanetti, Stankovic e Muntari, in attacco Ibrahimovic e Adriano. In difesa? Sicuri Santon e Maicon, la scelta della coppia centrale dipenderà invece dagli avversari. E' una sfida dove è importante giocare con due difensori centrali, senza Samuel gli altri saranno tutti convocati, ovviamente ho già in testa chi gioca e chi non gioca.". Quella contro i Red Devils sarà una partita decisa soprattutto sotto il profilo psicologico: "Quando siamo stati sorteggiati con loro sono stato felice perché sappiamo di dover affrontare un avversario molto difficile, ma io so anche che non devo invece affrontare un lavoro molto difficile per motivare i miei giocatori. Sono sicuro al 100% che possiamo farcela".

Mourinho si aspetta un avversario profondamente rinnovato sotto il profilo tattico rispetto a quello impegnato ogni settimana in campionato: "Non sto dicendo che abbiano paura di noi - ha chiarito - ma che ci rispettano. Io non credo che vengano qui con lo stesso approccio di sempre, cambieranno più loro di noi. Noi giocheremo come abbiamo sempre fatto in Champions, non abbiamo paura, ma ho molti dubbi che loro giocheranno con Ronaldo, Rooney, Tevez e Berbatov come fanno abitualmente nella Premier League. Non vengono a San Siro per vincere, credo".

Sir Alex Ferguson ricorda bene l'impatto di Josè Mourinho in Premier League e spera di migliorare una statistica che lo ha visto vincitore solo in due occasioni, una delle quali ai rigori. "Ovviamente so come gioca l'Inter - dice il manager scozzese - e, per quel che ho visto nelle ultime partite, non credo cambierà molto domani. Piuttosto, forse cambierò qualcosa io visto che contro Josè ne ho vinte solo due su dodici...". A differenza del collega portoghese, Ferguson non dà lumi sulla sua formazione. Anche perchè è alle prese con diversi dubbi visti i tanti assenti e gli acciaccati Evans e O'Shea in difesa. "Ibrahimovic è la loro stella, è un giocatore molto maturato e sta facendo una stagione strepitosa, ma Cristiano Ronaldo dal canto suo è fantastico e credo che avremo la meglio".

Le statistiche del match: L'unico precedente ufficiale tra Inter e Manchester a Milano risale ai quarti di finale della Champions League 1998/99: 1-1. Comprendendo anche il precedente contro lo United, i nerazzurri ospitano per la sedicesima volta una rivale inglese in gare ufficiali di tornei internazionali e finora ha un bilancio - a proprio favore - di 7 successi, 4 pareggi e 4 sconfitte. Il Manchester United, comprendendo anche il precedente in casa dell'Inter, è alla sedicesima trasferta ufficiale nelle classiche coppe europee in Italia e finora ha un bilancio di 3 vittorie, 2 pareggi e 10 sconfitte. In assoluto le due squadre si sono affrontate l'ultima volta nel Trofeo Pirelli 2007 terminato con la vittoria dell'Inter 3-2 all'Old Trafford.

L'Inter non ha segnato solo in una delle ultime 21 gare ufficiali disputate in assoluto: è accaduto lo scorso 26 novembre quando, in Champions League, venne superata per 0-1 dal Panathinakos. Nelle altre 20 gare prese in esame i nerazzurri hanno complessivamente realizzato 40 reti.

L'arbitro della gara: Dirige Luis Medina Cantalejo, nato a Tomares (Siviglia) l'1 marzo 1964, spagnolo, internazionale dal 2002. E' alla 5/a direzione stagionale in Europa avendo arbitrato Artmedia Petrzalka-Juventus (1-1 nei preliminari di Champions), Dinamo Kiev-Arsenal 1-1, Roma-Chelsea 3-1 e Steaua Bucarest-Fiorentina 0-1 (tutte nella fase a gironi di Champions).

L'Inter viene diretta per la quarta volta da Medina Cantalejo e finora non ha mai vinto, anche se viene arbitrata per la prima volta in casa: 2 pareggi (2-2 contro il Sochaux, nella coppa Uefa 2003/04; 1-1 contro il Bayern Monaco, nella Champions League 2006/07) ed 1 sconfitta (0-1 contro il Fenerbahçe, nella Champions League 2007/08), lo score. Il Manchester viene diretto per la quarta volta, sempre in Champions, dal fischietto spagnolo e finora non ha mai perso: 2 vittorie (entrambe in casa: 3-0 contro il Debrecen, nel 2005/06; 1-0 contro il Lilla, nel 2006/07) ed 1 pareggio (1-1 in casa del Lione, nel 2007/08), il bilancio.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI INTER - MANCHESTER UTD:

INTER (4-3-1-2): 12 J. Cesar; 13 Maicon, 2 Cordoba, 26 Chivu, 39 Santon; 4 J. Zanetti, 19 Cambiasso, 20 Muntari; 5 Stankovic; 8 Ibrahimovic, 10 Adriano. A disposizione: 1 Toldo, 24 Rivas, 16 Burdisso, 6 Maxwell, 7 Figo, 45 Balotelli, 9 Cruz. All. Mourinho.

MANCHESTER UNITED (4-4-1-1): 1 van der Sar; 24 Fletcher, 22 Ò Shea, 5 Ferdinand, 3 Evra; 13 Park, 18 Scholes, 16 Carrick, 11 Giggs; 7 C. Ronaldo; 10 Rooney. A disposizione: 29 Kuszczak, 23 Evans, 20 Fabio, 19 Welbeck, 17 Nani, 32 Tevez, 9 Berbatov. All. Ferguson.

LA PRESENTAZIONE DI
ARSENAL - ROMA:

"Io scommetto sulla Roma". E' molto chiaro Luciano Spalletti nella conferenza stampa che precede la sfida  all'Emirates Stadium tra la Roma e l'Arsenal, per gli ottavi di Champions League. Una opportunita' per la Roma per abbattere il tabu' con le squadre inglesi. "Non basta il carattere. I ragazzi dovranno fare bene. E' una partita complicata. Siamo di nuovo qua e sono convinto che riusciremo". 

Sugli avversari:  "L'Arsenal ha un gruppo di calciatori con qualita' individuali importanti. Sono forti in difesa, i due terzini spingono, hanno Van Persie, Vela. Una possibilita' di scelta importante. Possiedono un buon collettivo al di la' delle assenze. Hanno l'impostazione che Wenger e' stato bravo a dare e che esce dalle linee del calcio tradizionale inglese. Ricercano lo sviluppo della palla a terra -analizza il tecnico toscano- e difficilmente la alzano. Sanno interpretare benissimo le fasi di lotta nella partita traducendole in calcio giocato, bisognera' essere bravi. Noi a questo punto del campionato abbiamo avuto situazioni di difficolta' e forse anche l'Arsenal"

A Londra l'infermeria dei Gunners è piena. Arsene Wenger si ritrova un attacco 'spuntato' per le pesanti assenze di Cesc Fabregas, Eduardo ed Emmanuel Adebayor e domani all'Emirates Stadium dovrà cercare di rompere il digiuno dal gol che dura da tre partite e spezzare la striscia di quattro pareggi consecutivi in campionato.

I gunners non potranno contare neanche sul nuovo acquisto Andrei Arshavin. Il 'genietto' russo arrivato a gennaio ha già calcato i campi della Champions con la maglia dello Zenit San Pietroburgo e quindi sarà costretto a seguire la partita dalla tribuna. La Roma, non è un segreto, sogna di vivere da protagonista la finale che si disputerà il 27 maggio nella capitale. La coppa, come la rincorsa al quarto posto, sono gli ultimi obiettivi rimasti ai giallorossi che si presenteranno a Londra certamente non al massimo della forma.

Wenger sa come affrontare i giallorossi. "Non credo che la Roma verra' qui per un pareggio senza reti, penso che giocheranno all'italiana, provando a colpirci in contropiede perche' sanno che un gol in trasferta darebbe loro un'ottima chance. Noi dovremo invece essere attenti in difesa e segnare - ha affermato l'allenatore francese - In Italia pensano che le partite del calcio inglese siano molto aperte ma la partita contro il Sunderland dimostra che non e' cosi'. Sento che quest'anno alcune squadre abbiano fatto dei passi indietro, c'e' un approccio molto cauto e in poche giocano con due attaccanti"

Le statistiche del match:  L'unico precedente ufficiale tra Arsenal e Roma a Londra risale alla Champions League 2002/03: 1-1 nella fase a gironi. L'Arsenal ospita per la tredicesima volta in gare ufficiali una formazione italiana, compresa la già menzionata sfida contro i giallorossi: il bilancio inglese è di 6 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte. L'ultimo gol subito dall'Arsenal contro club italiani in gare ufficiali risale al 25 novembre 2003 quando, in Champions, gli inglesi si imposero 5-1 in casa dell'Inter. La rete nerazzurra venne realizzata da Vieri al 32': da allora si contano i restanti 58' di quel match, più le intere gare dei quarti di finale della Champions 2005/06 contro la Juventus (vittoria interna per 2-0 all'andata, pareggio per 0-0 nel ritorno in Italia) e gli ottavi di finale della Champions 2007/08 contro il Milan (0-0 interno e vittoria per 2-0 fuori casa), per un totale di 418' di inviolabilità assoluta.

L'arbitro della gara: Dirige Claus Bo Larsen, nato il 28 ottobre 1965 a Odense (Danimarca) ed internazionale dal 1996. Nella stagione 2008/09 è alla 5/a direzione nelle coppe europee dopo Zenit-Manchester United 2-1 (finale di supercoppa Europea), Steaua Bucarest-Bayern Monaco 0-1, Atletico Madrid-Liverpool 1-1 e Zenit-Juventus 0-0 (tutte nella fase a gironi di Champions League). L'Arsenal viene diretto per la terza volta in gare ufficiali da Larsen (finora sempre in casa ed in Champions League) e al momento non ha mai perso: il bilancio inglese è infatti di 1 vittoria (3-1 nell'edizione 2006/07 contro l' Amburgo) ed 1 pareggio (0-0 nell'edizione 2007/08, contro il Milan). La Roma invece vanta un solo precedente ufficiale con il fischietto danese: vittoria interna per 2-1 sul Bruges nella coppa Uefa 2005/06.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI ARSENAL - ROMA:

ARSENAL (4-4-1-1):
1 Almunia; 3 Sagna, 5 Tourè, 10 Gallas, 22 Clichy; 27 Ebouè, 15 Denilson, 2 Diaby, 8 Nasri; 11 van Persie; 26 Bendtner.  A disposizione: 21 Fabianski, 20 Djourou, 16 Ramsey, 17 Song, 40 Gibbs, 19 Wilshere, 12 Vela. All. Wenger.

ROMA (4-3-1-2): 32 Doni; 2 Cicinho, 5 Mexes, 15 Loria, 17 Riise; 11 Taddei, 16 De Rossi, 33 Brighi; 20 Perrotta; 19 Baptista, 10 Totti.  A disposizione: 25 Artur, 21 Diamoutene, 13 Motta, 22 Tonetto, 8 Aquilani, 7 Pizarro, 9 Vucinic. All. Spalletti.

Nella serata si giocano in contemporanea alle 20.45, Atletico Madrid - Porto e Lione - Barcellona

LA CHAMPIONS LEAGUE IN TELEVISIONE:

In tv, la copertura integrale delle partite di stasera sul satellite è assicurata dai canali sportivi di SKY [qui il programma e i telecronisti], mentre sul digitale terrestre le reti calcistiche di Mediaset Premium [qui il programma e i telecronisti] sono già pronte ad ospitare sui propri canali le partite.

La programmazione di Rai Sport dedicata alla Champions parte alle 23.30 su Raidue, Paola Ferrari condurrà Martedì Champions con la partecipazione di Italo Cucci, Fulvio Collavati e Sandro Mazzola per analizzare tutti i risultati della Champions League giunta agli ottavi di finale.

Durante il programma verranno trasmesse due ampie sintesi di Inter-Machester United e Arsenal-Roma, oltre a tutti i gol della serata.

 

Di seguito tutto l'elenco aggiornato in tempo reale delle partite odierne visibili in tv con l'indicazione se l'emittente trasmette via satellite (in chiaro oppure a pagamento) oppure attraverso digitale terrestre italiano [gli orari indicati rispettano il fuso orario italiano].

Club Atlético de Madrid - FC Porto -
ore 20.45, Vicente Calderón, Madrid
- nessuna emittente visibile in chiaro via satellite
- diretta su SKY Calcio 4 (13.0° Est) PAY SAT
- diretta su Mediaset Premium Diretta Calcio 3 (mux Mediaset 1) PAY DTT

Olympique Lyonnais - FC Barcelona - ore 20.45, Stade de Gerland, Lione
- diretta su Arryadia 2 (21.6° Est) FTA SAT
- diretta su SKY Calcio 3 (13.0° Est) PAY SAT
- diretta su Mediaset Premium Diretta Calcio 2 (mux Mediaset 1) PAY DTT

Arsenal FC - AS Roma -
ore 20.45, Arsenal Stadium, Londra
- diretta su ITV4 (28.2° Est) FTA SAT
- diretta su Kanal 31 (60.0° Est) FTA SAT
- diretta su SKY Sport 3 (13.0° Est) PAY SAT
- diretta su SKY Calcio 2 (13.0° Est) PAY SAT
- diretta su SKY Sport HD2 (13.0° Est) PAY SAT
- diretta su Mediaset Premium Diretta Calcio 1 (mux Mediaset 1) PAY DTT

FC Inter - Manchester United FC - ore 20.45, Stadio Giuseppe Meazza, Milano
- diretta su 2M National (21.6° Est) FTA SAT
- diretta su ANS TV (42.0° Est) FTA SAT
- diretta su Btv (57.0° Est) FTA SAT
- diretta su Iran Tv3 (62.0° Est) FTA SAT
- diretta su ITV1 (28.2° Est) FTA SAT
- diretta su Scottish TV (28.2° Est) FTA SAT
- diretta su Telekanal Sport (40.0° Est) FTA SAT
- diretta su Ulster Tv (28.2° Est) FTA SAT
- diretta su ITV HD (28.2° Est) FTA SAT
- diretta su SKY Sport 1 (13.0° Est) PAY SAT
- diretta su SKY Calcio 1 (13.0° Est) PAY SAT
- diretta su SKY Sport HD1 (13.0° Est) PAY SAT
- diretta su SKY Sport 16:9 (13.0° Est) PAY SAT
- diretta su Mediaset Premium Calcio 24 ( (mux Mediaset 1) ) PAY DTT

Diretta Gol Champions League
- ore 20.45, Collegamenti alternati con i campi
- diretta su SKY Supercalcio (13.0° Est) PAY SAT
- diretta su Mediaset Premium Diretta Calcio 4 (mux Mediaset 1) PAY DTT

Legenda:

FTA SAT = Canale estero in chiaro via satellite
PAY SAT
= Canale italiano visibile via satellite con abbonamento SKY
FTA DTT
= Canale italiano visibile sul digitale terrestre
PAY DTT
= Canale italiano visibile sul digitale terrestre a pagamento
FTA TERR
= Canale italiano gratuito visibile in modalità analogico terrestre

Ricordiamo che ogni tv potrebbe codificare in qualsiasi momento e senza preavviso, in modo da rendere inaccessibile la visione come da calendario sopra indicato.

Simone Rossi
per "Digital-Sat.it

Ultimi Video

Palinsesti TV