Serie A 28a giornata: Inter-Fiorentina, Siena-Milan, Samp-Roma e le altre in tv

Serie A 28a giornata: Inter-Fiorentina, Siena-Milan, Samp-Roma e le altre in tv

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (original)

S
Sport
  domenica, 15 marzo 2009
 00:00
Con un secondo tempo di autorità la Juventus ribalta l'iniziale svantaggio subito nella prima frazione dal Bologna e trascinata da una prestazione super di Del Piero e Giovinco riduce a quattro i punti di distacco dall'Inter capolista che questa sera a San Siro è attesa dall'insidiosa gara contro la Fiorentina. Altra sfida interessante da seguire è quella del Milan sul campo del Siena.

Il ventottesimo turno della Serie A si era aperto alle 18 con il primo anticipo tra Cagliari e Genoa, vinto dai liguri 1-0.  Dopo un primo tempo in cui il Cagliari colpisce con Lopez il palo, dal 38' i sardi sono 10 per  doppia ammonizione di Cossu. Nella ripresa, con il Genoa in avanti: arriva prima una traversa di Milito  e poi il gol della vittoria al 39' con un colpo di testa di Olivera.

Con questo risultato il Genoa supera in classifica la Fiorentina e si porta al quarto posto in classifica.

A Torino, gli emiliani sono andati a segno per primi, al 24' con Massimo Mutarelli, che ha battuto Gigi Buffon con un rasoterra dopo un perfetto assist di Marco Di Vaio. Il pari della Juventus è arrivato al 49': corner di Sebastian Giovinco dalla sinistra, incornata di anticipo di Hasan Salihamidzic che indirizza sul palo opposto dove Francesco Antonioli non può arrivare.

Il gol del vantaggio bianconero è stato firmato al 71' da Giovinco - nettamente il migliore dei suoi - con un esterno destro all'incrocio dei pali su un ottimo servizio di Vincenzo Iaquinta. Quattro minuti dopo ad arrotondare il punteggio è stato Alessandro Del Piero, che ben servito da Salihamidzic ha dribblato un difensore e battuto Antonioli con un sinistro da pochi metri. All'88' poker bianconero, ancora con Del Piero e ancora su assist di Salihamidzic, dopo una respinta di Antonioli

SIENA - MILAN (BIG MATCH DEL POMERIGGIO) - andata 1-2

«Per battere i rossoneri - dice il tecnico del Siena, Marco Giampaolo - dobbiamo fare una prestazione al di sopra delle nostre qualità individuali e collettive. La salvezza è ancora tutta da conquistare. Attraverso le gare della domenica la squadra dimostra quanto i giocatori credono o no nel lavoro del tecnico. Ma le esagerazioni non vanno bene, c'è il rischio che influiscano sulla condizione mentale dei miei uomini.  Noi allenatori dobbiamo avere l'equilibrio giusto, gestire le situazioni interne e quelle esterne».

«Il Milan visto contro l'Atalanta- prosegue parlando della sfida - mi è sembrato molto tonico. È una squadra con qualità in ogni reparto, per noi non sarà facile»

Dopo i risultati del sabato per il Milan, tornare dalla Toscana con tre punti diventa di primaria importanza"La vittoria contro l’Atalanta ha messo fine ad un periodo difficile, la squadra ha recuperato diversi giocatori fondamentali che ci permettono di migliorare la qualità del gioco. Stiamo lavorando per fare al meglio queste undici partite che ci aspettano da qui alla fine della stagione, cercando di fare più punti possibili. C’è un vantaggio da parte nostra per il terzo posto rispetto alle dirette concorrenti, ma il nostro compito è quello di fare al meglio per incrementare questo vantaggio e fare bene fino alla fine.”

Ancelotti non sottovaluta affatto la squadra bianconera: “Il Siena è una buona squadra, gioca con la nostra stessa disposizione in campo e ha una difesa molto solida. Ha preso pochissimi gol, soprattutto in casa sta facendo molto bene. Andare a giocare a Siena non è mai stata una sfida semplice per noi, ci consola il fatto che siamo in una fase di crescita.

Le statistiche del match:  Sarà il sesto confronto consecutivo allo stadio Artemio Franchi-Montepaschi Arena tra i bianconeri di Siena ed il Milan. Nei cinque precedenti si contano 3 vittorie rossonere, un pareggio ed una vittoria senese. Il primo successo del Milan si ha nella stagione 2003/04 quando la banda Ancelotti vinse 2 a 1, replicando il risultato dell'andata, grazie ai gol di Shevchenko e Kakà col gol del brasiliano che spezzava, l'equilibrio ristabilito dal rigore di Chiesa.

La stagione successiva, il Milan in vantaggio con il gol di Crespo, subì i gol di Chiesa e di Cozza ribaltarono il risultato. Nel 2005/06 risultato secco e rotondo, grazie alla doppietta di Kakà ed al gol di Sheva.

Nel 2006/07 il precedente con più gol. La partita terminò 4-3 per il Milan grazie ai gol di Ronaldo, doppietta, e Ricardo Olivera. Per i senesi segnarono Vergassola e Maccarone, doppietta anche per lui. A decidere la gara fu un autogol di Molinaro all'ultimo dei 5' minuti di recupero.

L'ultimo scontro avvenuto tra le due compagini risale alla 3a di andata dello scorso torneo quando il Milan, passato in svantaggio grazie al gol senese di Maccarone, pareggiò all'ultimo con un gol di Nesta.

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLE SQUADRE:

SIENA (4-3-1-2): 85 Curci , 2 Zuniga , 90 Portanova , 15 Brandao , 30 Del Grosso , 23 Jarolim , 5 Codrea , 8 Vergassola , 10 Kharja , 17 Amoruso , 32 Maccarone (1 Elefhteropolous , 20 Ficagna , 24 Belmonte , 21 Rossi , 55 Coppola , 18 Ghezzal , 11 Calaiò) All. Giampaolo

MILAN (4-3-1-2): 12 Abbiati , 15 Zambrotta , 19 Favalli , 3 Maldini , 18 Jankulovski , 84 Flamini , 21 Pirlo , 23 Ambrosini , 32 Beckham , 7 Pato , 9 Inzaghi (1 Dida , 24 Senderos , 77 Antonini , 5 Emerson , 22 Kakà , 76 Shevchenko , 80 Ronaldinho) All. Ancelotti

ARBITRO: arbitra Ayroldi di Molfetta.  Il Siena vanta 4 vittorie, 7 pareggi e 7 sconfitte in 18 direzioni totali ed è al terzo incrocio stagionale dopo Genoa-Siena 1-0 e Chievo-Siena 0-2. Il Milan ha un bilancio di 4 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte in 10 precedenti assoluti ed é al secondo incrocio stagionale dopo Milan-Lazio 1-2 di coppa Italia.

SAMPDORIA - ROMA - andata 0-2: 

"Sarà una partita dura, affrontiamo una grande squadra. Ma con la giusta mentalità possiamo battere chiunque. Da qui a giugno - ha commentato il tecnico livornese Mazzarri presentando la sfida contro la Roma - abbiamo davanti undici finali, cui va aggiunta la partita di ritorno di Coppa Italia. Vanno affrontate una dopo l'altra, pensando solo ed esclusivamente alla singola gara. Non mi interessano i discorsi tutt'intorno, sono convinto che non facciano bene alla squadra".

'"Abbiamo le potenzialita' e dobbiamo assolutamente credere di poter arrivare quarti'" E' la promessa di Spalletti ai fan accorsi a Trigoria nonostante la delusione subita mercoledì per l'eliminazione dalla Champions ai calci di rigore contro l'Arsenal.

"D'ora in avanti noi - dice il tecnico dei capitolini - dobbiamo giocare tutte le partite del campionato che restano come fossero gare di qualificazione di Champions League. Per noi  cominciano i ventiduesimi di Champions, visto che mancano 11 partite a fine stagione. La Samp ha una brutta classifica ma e' un'ottima squadra e dopo il Bologna avra' voglia di rivalsa".

Le statistiche del match
: Sampdoria e Roma si sono affrontate 103 volte nella massima serie. Il bilancio complessivo è abbastanza chiaramente favorevole alla Roma, più brava nello sfruttare l’apporto del proprio pubblico. Di questi 103 incontri i giallorossi ne hanno vinti 42, persi 32 e pareggiati 29. A Marassi, 51 confronti, 25 successi doriani, 18 pareggi e solo 8 successi dei giallorossi

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLE SQUADRE:

SAMPDORIA (3-5-2): 1 Castellazzi , 16 Campagnaro , 6 Lucchini , 84 Raggi , 23 Stankevicius , 21 Sammarco , 17 Palombo , 19 Franceschini , 46 Pieri , 10 Pazzini , 99 Cassano (83 Mirante , 29 Ferri , 77 Da Costa , 20 Padalino , 90 Mustacchio , 89 Marilungo , 11 Bellucci) All. Mazzarri

ROMA (4-3-2-1): 32 Doni , 21 Motta , 21 Diamoutene , 2 Panucci , 17 Riise , 33 Brighi , 7 Pizarro , 22 Tonetto , 19 Baptista , 24 Menez , 9 Vucinic (25 Artur , 15 Loria , 14 Filipe , 35 Bertolacci , 36 Brosco , 38 D'Alessandro , 23 Montella) All. Spalletti

ARBITRO: arbitra Rosetti di Torino. La Sampdoria conta 10 vittorie, 7 pareggi ed 8 sconfitte in 25 direzioni assolute, con già due incroci stagionali: Sampdoria-Inter 1-1 e Napoli-Sampdoria 2-0, entrambe di campionato. La Roma ha un bilancio assoluto di 16 vittorie, 10 pareggi e 6 sconfitte in 32 precedenti con anche due incroci stagionali: Catania-Roma 3-2 e Reggina-Roma 2-2.

LAZIO - CHIEVO - andata 2-1

"Quella con il Chievo è la classica partita in cui si ha tutto da perdere e poco da guadagnare - avverte Delio Rossi, trainer della Lazio -. Sono curioso, voglio vedere se siamo cresciuti. Il Chievo è una buona squadra, però penso che faremo noi la gara. Loro vanno rispettati perché hanno invertito un certo trend però non si può dire che avremo paura". Tra gli avversari ci sarà l'ex Makinwa, ora in prestito al Chievo. "Quando gioca contro di noi fa buonissime partite - osserva l'allenatore biancoceleste -. E' un giocatore a cui serve la continuità e, anche se non fa benissimo, deve sentire la fiducia dell'ambiente, però questo lo puoi fare con una squadra piccola".

Le statistiche del match: Lazio e Chievo si ritrovano una contro l'altra in Serie A per la 14a volta. Il computo complessivo parla di 4 affermazioni della Lazio, 3 del Chievo e ben 6 pareggi, va sottolineato come entrambe abbiano fatto meglio in trasferta che in casa. Se infatti prendiamo in considerazione solo i 6 incontri disputati all’Olimpico di Roma, si scopre che sono i veneti a godere di un lieve vantaggio, avendo conquistato 2 vittorie contro 1 solo successo dei capitolini e 3 pareggi.

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLE SQUADRE:

LAZIO (4-4-2): 86 Muslera , 2 Lichtsteiner , 13 Siviglia , 25 Cribari , 3 Kolarov , 5 Brocchi , 24 Ledesma , 8 Matuzalem , 17 Foggia , 19 Pandev , 10 Zarate (1 Carrizo , 32 Radu , 29 De Silvestri , 22 Rozehnal , 11 Mauri , 68 Manfredini , 18 Rocchi) All. Rossi

CHIEVO (4-3-1-2): 28 Sorrentino , 21 Frey , 2 Morero , 33 Yepes , 4 Mantovani , 10 Luciano , 16 Rigoni , 7 Marcolini , 66 Pinzi , 31 Pellissier , 26 Makinwa (18 Squizzi , 3 Scardina , 83 Sardo , 77 Italiano , 15 Colucci , 23 Bogdani , 79 Esposito) All. Di Carlo

ARBITRO: arbitra Girardi di San Donà di Piave. La Lazio è imbattuta su 5 precedenti assoluti, in cui 4 volte ha vinto (sempre quando ha giocato in casa) ed 1 pareggiato ed in alcuna di queste 5 gare non ha subito gol; l'ultimo incrocio risale al 17 febbraio 2008, Lazio-Atalanta 3-0 (serie A). Il Chievo è in perfetta parità su 5 precedenti: 2 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte il bilancio veneto, con un incrocio stagionale, Chievo-Torino 1-1 del 24 settembre scorso.

LE ALTRE GARE DEL POMERIGGIO:

Completano il quadro delle sfide che si giocano alle ore 15: Atalanta - Torino, Palermo - Lecce, Reggina - Napoli e Udinese - Catania.

INTER - FIORENTINA (IL POSTICIPO) - andata: 0-0:

Inevitabile tornare sulla debacle di Manchester in Champions per Josè Mourinho durante la conferenza stampa di presentazione di Inter - Fiorentina:

"Io sono aperto a qualunque critica o giudizio positivo. Io faccio il mio lavoro, sono consapevole di ciò che ho dato a questa squadra ma, con la mia personalità, non ho bisogno di leggere commenti positivi per stare bene, vivo senza nessun problema con le cose negative. Al tempo stesso credo che, se nei quarti di finale o semifinale, perchè penso che il Manchester United possa raggiungerla, ci sarà una squadra che arriverà all' "Old Trafford", giocherà come abbiamo fatto noi, creerà quello che abbiamo creato noi, può darsi che vinca."

Sugli avversari: "La Fiorentina gioca molto bene, è in lotta per raggiungere la qualificazione in zona Champions League perchè è una squadra di qualità, con una bravo allenatore e grande organizzazione e talento in attacco. Credo che, in questo momento,  possa essere la partita perfetta per l'Inter perché sappiamo di affrontare una squadra che ci può creare difficolta. Forse è proprio questo di cui abbiamo bisogno: una partita difficile contro una squadra di qualità".

"Dopo l'eliminazione dalla Champions League l'Inter sara' sicuramente piu' determinata a chiudere il campionato che la vede protagonista dall'inizio della stagione". Questa l'Inter che il tecnico della Fiorentina, Cesare Prandelli, si aspetta di affrontare nel match a San Siro. Chiusa l'avventura europea di fronte ad un grande Manchester United, i nerazzurri tornano a concentrarsi sul campionato, ma troveranno una Fiorentina altrettanto carica e vogliosa di riscatto dopo il ko interno con il Palermo.

"Vogliamo disputare una grande prestazione ed e' chiaro che andremo a Milano per vincere e metterli in difficolta' visto che ne abbiamo le possibilita' - spiega Prandelli -. Naturalmente da parte nostra ci vorra' coraggio e la voglia giusta di affrontare la gara. Mi aspetto una grande prestazione, sara' importante essere in partita per novanta minuti, lottando, correndo e esprimendo sul campo le nostre idee di gioco".

Le statistiche del match: Le due squadre si sono già affrontate 141 volte. Si tratta di una sfida nella quale è il fattore campo a prevalere; complessivamente infatti l’Inter vanta un discreto vantaggio nei confronti diretti, avendone vinti 55, pareggiati 48 e persi 38. Ma analizzando soltanto gli incontri disputati a San Siro,  la forbice si allarga in maniera piuttosto profonda. Su 70 gare, infatti, i nerazzurri ne hanno vinte 39 lasciando ai viola soltanto 13 successi e 18 pareggi.

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLE SQUADRE:

INTER (4-3-1-2): 12 Julio Cesar , 13 Maicon , 25 Samuel , 26 Chivu , 39 Santon , 4 Zanetti , 19 Cambiasso , 20 Muntari , 5 Stankovic , 8 Ibrahimovic , 10 Adriano (1 Toldo , 24 Rivas , 6 Maxwell , 7 Figo , 33 Mancini , 18 Crespo , 45 Balotelli) All. Mourinho

FIORENTINA (4-3-1-2): 1 Frey , 21 Comotto , 5 Gamberini , 2 Kroldrup , 6 Vargas , 22 Kuzmanovic , 20 Jorgensen , 18 Montolivo , 88 Felipe Melo , 11 Gilardino , 10 Mutu (13 Storari , 23 Pasqual , 14 Zauri , 4 Donadel , 7 Semioli , 32 Bonazzoli , 8 Jovetic) All. Prandelli

ARBITRO: Orsato di Schio. L'Inter è imbattuta su 6 precedenti assoluti in cui 5 volte ha vinto ed 1 pareggiato, con 3 incroci stagionali: Inter-Genoa 0-0 e Lazio-Inter 0-3 in campionato, Inter-Roma 2-1 in coppa Italia. La Fiorentina ha sempre vinto in 5 incroci assoluti, con già 4 direzioni stagionali: Fiorentina-Reggina 3-0, Fiorentina-Udinese 4-2, Sampdoria-Fiorentina 0-1 e Bologna-Fiorentina 1-3.

Per maggiori dettagli sui canali e sui telecronisti delle varie partite  vi rimando alle news pubblicate IN ANTEPRIMA sulle pagine di Digital-Sat.it, qui di seguito il riepilogo completo dei match odierni.

Sky Sport
 Sky Sport - Programma e telecronisti 28° Giornata

 
Premium Calcio 24
Mediaset Premium Calcio - Programma e telecronisti 28° Giornata
 

Dahlia Tv Calcio - Programma e telecronisti 28° Giornata


Domenica 15 Marzo 2009:

ore 15.00:

Atalanta vs Torino - Bergamo, Atleti Azzurri d'Italia

Satellite: SKY Calcio 7 e SKY Sport 1
Digitale Terrestre: Mediaset Premium Diretta Calcio 5

Lazio vs Chievo - Roma, Olimpico
Satellite: SKY Calcio 5
Digitale Terrestre: Mediaset Premium Diretta Calcio 4

Palermo vs Lecce - Palermo, Renzo Barbera

Satellite: SKY Calcio 2
Digitale Terrestre: Dahlia 1 Calcio

Reggina vs Napoli - Reggio Calabria, Oreste Granillo
Satellite: SKY Calcio 1
Digitale Terrestre
: Mediaset Premium Diretta Calcio 3

Sampdoria vs Roma - Genova, Luigi Ferraris

Satellite: SKY Calcio 4 e SKY Sport HD1
Digitale Terrestre: Mediaset  Diretta Calcio 2 e Dahlia 2 Calcio   
In chiaro sul satellite: OBN (4.0° West), Meridiano Tv (40.5° West)

Siena vs Milan - Siena, A. Franchi - M. Paschi Arena
Satellite: SKY Calcio 3, SKY Sport HD2, SKY Sport 16:9
Digitale Terrestre: Mediaset Premium Diretta Calcio 1 e Dahlia Sport
In chiaro sul satellite: NTV Spor (42.0° Est)

Udinese vs Catania - Udine, Friuli
Satellite: SKY Calcio 6
Digitale Terrestre: Dahlia 3 Calcio

ore 20.30:


Inter vs Fiorentina - Milano, Giuseppe Meazza - San Siro
Satellite: SKY Calcio 1, SKY Sport 1, SKY Sport 16:9 e SKY Sport HD1
Digitale Terrestre: Mediaset Premium Calcio 24, Dahlia Sport e Dahlia 1 Calcio
In chiaro sul satellite: Armenia Tv (36.0° Est), OBN (4.0° West), Telekanal Sport (40.0° Est)

Simone Rossi
per "Digital-Sat.it"

Ultimi Video

Palinsesti TV