PalloNet (Messaggero Sport) - A Udine pi che Mediaset sembrava Inter Channel

News inserita da:

Fonte: Il Messaggero Sport

S
Sport
  lunedì, 24 gennaio 2011
 00:00
PalloNet (Messaggero Sport) - A Udine più che Mediaset sembrava Inter ChannelSe Mediaset fa il tifo. Gli appassionati dell’Udinese abbonati a Mediaset Premium si saranno chiesti se per un errore del satellite non si fossero sintonizzati ieri su Inter Channel. Raramente si è assistito a una telecronaca così di parte, come quella di Pierluigi Pardo commentata da Roberto Cravero e coadiuvata da Antonio Bartolomucci a bordo campo. Toni urlati se attaccava l’Inter, ovattati se lo faceva l’Udinese, interpretazione dei falli a senso unico, dubbi sul terzo gol bianconero, senza ravvedimento quando le immagini mostravano che era regolare, giustificazioni di ogni tipo per le difficoltà interiste («c’è l’ombra in alcune zone del campo, le maglie nerazzurre si confondono»), critiche sugli “olè” finali dei tifosi friulani verso i propri beniamini dopo la bella vittoria («perché l’Inter non lo merita»).

Incubo Ruby. «Emanuelson, che il Milan ha preso dall’Ajax, si chiama Urby, il cui anagramma è Ruby». Valerio Spinella detto Fayna, Sky in Campo.

Ranieri poeta. «In tempesta io non perdo la testa». Claudio Ranieri in conferenza stampa dopo Roma-Cagliari, Dribbling.

Del Neri linguista. Bruno Gentili: «Marchisio dice che alla Juve servono fenomeni». Gigi Del Neri: «Di fenomeni ce ne sono pochini e costini». Stadio Sprint.

I francesismi di Mexes. «Piace al Milan ma sta benissimo a Roma, parla dialetto e non fa problemi se il contratto è in scadenza, perché, dice, “Da mo’ che è in scadenza”». Maurizio Compagnoni, diretta Sky di Roma-Cagliari.

Normalmente straordinario. Walter Mazzarri: «In classifica siamo lì, e siamo in corsa in tre competizioni. E’ normale che stiamo facendo cose straordinarie». Stadio Sprint.

Ma perché si gioca in 11? Lo spiega Simona Rolandi, a Dribbling: «Il calcio è nato a metà dell’800 nei college frequentati dai ragazzi ricchi inglesi, e ogni classe era fatta da 10 allievi più un istruttore». Non squadre ma squadroni se fosse nato in Italia ai tempi della riforma Gelmini.

Caldo polare. Davide Novelli: «Oggi fa veramente caldo al traguardo, e Arianna Secondini ha una mise primaverile». Arianna: «Sì, siamo a meno 4». Cortina, Superg, Rai Sport 1.

Denti da coccodrillo. «Era una battuta quella dei 48 denti, perché Lindsey Vonn riesce a sfoderarne molti di più quando è sul gradino più alto del podio». Davide Novelli, discesa di Cortina, Rai Sport 1. E poco prima, sempre sulla Vonn: «Il suo sorriso oggi non è a 45 denti ma a un dente solo». Prima delle teorie di Novelli, si credeva che gli umani avessero solo 32 denti.

Germania è più bello. «La Coppa del mondo quest’anno è più importante del solito, perché probabilmente la tedesca Maria Riesch riuscirà a portarla a casa». Davide Novelli, Cortina, Rai Sport 1.

Uscite alla garibaldina. «Criticare Blardone, per me, è un po’ come parlar male di Garibaldi». Davide Labate, Kitzbuhel, Rai Sport 1.

La prova che è in forma. «Julia Mancuso ha dimostrato già ieri che sta bene, con un errore molto evidente». Luciano Zanier, commento tecnico, Cortina, Rai Sport 1.

Corrado Giustiniani
per "Il Messaggero Sport"

Ultimi Video

Palinsesti TV