Serie A, Napoli - Juventus (diretta Sky Sport Super HD e Premium Sport HD)

Serie A, Napoli - Juventus (diretta Sky Sport Super HD e Premium Sport HD)

News inserita da:

Fonte: Digital-News (original)

S
Sport
  domenica, 02 aprile 2017
 06:00

Serie A, Napoli - Juventus (diretta Sky Sport Super HD e Premium Sport HD)Due sfide nell'arco di 72 ore. Napoli e Juventus (diretta su Sky Sport e Premium Sport), per un beffardo incrocio dei calendari di campionato e Coppa Italia, si affrontano al San Paolo, domenica e mercoledì, in due partite serali attesissime. Complessivamente si stima che gli spettatori presenti sugli spalti dell'impianto di Fuorigrotta saranno oltre centomila, nonostante il divieto di vendita di biglietti ai non residenti in Campania. Oggi la prefettura di Napoli ha ufficializzato la decisione di chiudere il settore ospiti per motivi di ordine pubblico, in conformità a quanto stabilito dal Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni sportive. Si 'perdono', dunque, cinquemila posti a partita. Il San Paolo ha una capienza complessiva di 60 mila posti ed i biglietti per i due appuntamenti sono quasi del tutto esauriti.

Sarri ha ritrovato la rosa al completo con i ritorni degli ultimi cinque calciatori impegnati con le Nazionali. Il tecnico azzurro sta puntando moltissimo sulla organizzazione tattica delle due sfide ai bianconeri. Soprattutto la difesa viene messa sotto torchio durante gli allenamenti a Castel Volturno, in considerazione delle lacune mostrate dal reparto nelle ultime partite e della forza dell'attacco bianconero. Nessuna gabbia particolare è stata studiata per Higuain, che domenica torna per la prima vota al San Paolo dopo il suo passaggio alla Juventus. Tra i tifosi c'è meno attesa per questo evento di quanto ci si potesse aspettare. C'è una frangia anche consistente del tifo che porta avanti la teoria del 'disinteresse' nei confronti dell'argentino da mostrare con il silenzio assoluto nei suoi confronti. Ma è più probabile che troverà spazio la tesi di chi sostiene che il Pipita vada fischiato ogni volta che toccherà palla. Ed in ogni caso alcuni striscioni di contestazione nei confronti dell'argentino sono già stati confezionati e saranno esposti al San Paolo. Il duplice confronto con la Juventus è difficile, ma tra i giocatori azzurri c'è fiducia. Qualcuno pensa addirittura che il discorso scudetto possa non essere definitivamente chiuso.

QUI NAPOLI -   La notte di Gonzalo Higuaìn: stasera il Pipita torna al San Paolo e l'attenzione si sposta tutta su di lui, vero protagonista della scena, lasciando sullo sfondo la partita che potrebbe essere perfino decisiva per il campionato. Torna Higuaìn, ma Sarri non si preoccupa particolarmente di un avversario così pericoloso e che conosce molto bene. Chi fa paura al tecnico del Napoli è la Juventus nel suo assieme.

«Negli ultimi sei anni - dice - la Juve è stata di un'altra categoria per tutte le componenti che vanno a incidere sul monte punti di una squadra: organizzative, politiche, di rapporti. Anche se l'aspetto principale resta quello che sono i più forti dal punto di vista tecnico e tattico».

Quanto a Higuain, Sarri precisa:

«È un ragazzo al quale voglio bene e a cui devo molto, ma che ha una maglia di un altro colore ed è un avversario. Se lo incontro lunedì mi farà piacere vederlo. Non ho mai detto che passerà una brutta giornata al San Paolo, ho solo detto che è nostra intenzione far passare una brutta serata alla Juventus».

In occasione della partita d'andata ci fu un abbraccio fra i due prima del fischio d'inizio. Sarri non sa se quel gesto affettuoso si ripeterà.

«Io, prima delle partite - dice - purtroppo non ho queste delicatezze, penso solo al match. Che a Torino Higuain stesse venendo verso di me per salutarmi, me ne sono accorto quando era a un metro. Higuain sa quale opinione ho di lui e questo mi basta, non devo dimostrarglielo. E' un avversario come tutti gli altri, purtroppo un pò più forte degli altri». 

Per superare la Juventus ci vorrà una partita perfetta o quasi.

«E' chiaro - ammette - che dobbiamo concedere poco, ma la partita in cui il Napoli ha avuto la più alta efficienza difensiva è proprio quella di Torino, dove però abbiamo fatto due errori e li abbiamo pagati entrambi».

Una vittoria sarebbe importante, ma certamente a Sarri non cambierebbe la vita.

«Scudetto, Coppa Italia, Champions: sono soddisfazioni enormi ma da questo punto di vista penso che la vita non me la cambi più niente. Sul piano sportivo vincere qualcosa dà gusto, lo fai per quello. Perciò dico sempre ai miei calciatori: potete andare in tutte le squadre d' Europa ma non vi rendete conto che vincere qui a Napoli è qualcosa di diverso rispetto alle altre città ed a tutti gli altri posti. È un qualcosa che dà una sensazione completamente diversa».

Si gioca, mercoledì ci sarà la replica, ma difficilmente, secondo Sarri, il risultato potrà incidere su quello della gara di Coppa Italia.

«Forse - spiega - in qualcosa potrebbe incidere un risultato molto netto e forte. Ma la gara di mercoledì partirà da presupposti completamente diversi».

QUI JUVENTUS -  Decisiva, forse, non lo è ancora, ma certo per la Juventus «un pezzo importante» dello scudetto passa da Napoli. Lo sa bene Massimiliano Allegri che, in extremis, recupera Dybala e Manduzukic, per la trasferta dell'anno, e punta sulla «condizione in ripresa» dell'ex Higuain, convinto che i tifosi partenopei «saranno partecipi e daranno esempio di civiltà e correttezza». E se anche così non dovesse essere, nessun problema per il tecnico bianconero, perché «la Juve è abituata a giocare contro squadre che fanno la partita dell'anno». «Nulla ci deve scalfire, dobbiamo essere sereni e belli come il sole», è l'imperativo di Allegri, che arriva al San Paolo con qualche dubbio di formazione, ma più forte delle eventuali defezioni. E delle polemiche.

«L'Italia vive sulla polemica, non si gode mai un momento - sostiene - si trovano sempre scuse e si danno colpe agli altri quando bisognerebbe guardare di più in casa propria. Bisogna avere grande forza interiore, perché è fondamentale l'aspetto psicologico».

La partita, insomma, è già cominciata e Allegri non trascura nessun dettaglio. «Iniziano due mesi cruciali, a partire proprio dal mese di aprile, nel quale ci giochiamo anche la Champions League e la Coppa Italia», quest'ultima ancora contro il Napoli mercoledì, nella semifinale di ritorno. Due sfide in cinque giorni che costringono Allegri a scelte difficili. «Dybala ha fatto pochi allenamenti, non è in condizioni ottimali», spiega Allegri, che lo ha comunque convocato con Mandzukic, alle prese con un ginocchio infiammato, nella speranza di recuperarne almeno uno.

«Abbiamo una partita mercoledì, e poi tante altre, anche se non dovesse giocare Dybala, gli altri stanno tutti bene». «Il Napoli sta vivendo un ottimo momento, sarà una partita complicata, servirà una prestazione tosta», avverte il tecnico bianconero. «Senza centravanti di riferimento Callejon è micidiale, gioca a nascondino e poi tira la zampata. La gabbia? Quella la faccio in estate con gli amici a Livorno», aggiunge, limitandosi ad un «devo decidere» quando i giornalisti gli chiedono lumi sulla formazione e sul modulo, che dovrebbe essere ancora il 4-2-3-1 a trazione anteriore.

Con Pjaca appena operato ai legamenti e fuori per sei mesi - «In bocca al lupo, nell'ultimo anno è stato sfortunato» - l'alternativa a Mandzukic nel caso il croato non dovesse farcela è Alex Sandro, che potrebbe essere avanzato sulla linea di Cuadrado e Pjanic per formare una inedita trequarti davanti al Pipita. In difesa, invece, davanti a Buffon dovrebbe rivedersi la BBC, un mix di forza fisica ed esperienza.

«L'Italia ha una grande chance di dimostrare che si sta avviando verso un nuovo percorso di cultura sportiva», torna a dire Allegri, che si complimenta con Sarri per la Panchina d'Oro. «Se l'è meritata per quanto ha fatto a Empoli e sta facendo col Napoli. Per chi ho votato io? Se ricordo, per Di Francesco...»

CURIOSITA IN CIFRE  

  • Il Napoli ha vinto solo una delle ultime sei sfide in Serie A con la Juventus nel girone di ritorno: due pareggi e tre successi bianconeri (inclusi gli ultimi due).
  • Al San Paolo, tuttavia, gli azzurri hanno perso solo uno degli ultimi nove confronti con la Juventus nel massimo campionato (6V, 2N), e segnato in media 2.2 reti a partita nel parziale.
  • I partenopei, miglior attacco di questa stagione in A, non avevano mai segnato 68 gol in campionato dopo 29 giornate nella storia della Serie A.
  • Dall’altra parte però la Juventus (19 gol subiti) è la seconda miglior difesa dei cinque maggiori campionati europei dopo il Bayern Monaco.
  • È dai primi due match casalinghi del 2017 che il Napoli non mette insieme due vittorie interne di fila in campionato.
  • Dall’altra parte la Juventus è rimasta imbattuta in cinque trasferte di fila (quattro vittorie e un pareggio) per la prima volta in questo campionato.
  • Il Napoli è l'unica squadra dei cinque maggiori campionati europei ad avere tre giocatori in doppia cifra di marcature: Mertens, Insigne e Hamsik.
  • La Juventus è la squadra che ha mandato in rete più giocatori nella Serie A 2016/17: 15.
  • Gonzalo Higuaín è a digiuno di gol da quattro partite in campionato, ma è dall’aprile 2015 che non si ferma per cinque match di fila in Serie A.
  • Lorenzo Insigne viene da due doppiette di fila in A, e in 28 presenze stagionali ha raggiunto il suo record personale di reti in un singolo campionato (12) stabilito lo scorso anno in 37 partite.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI NAPOLI - JUVENTUS

NAPOLI (4-3-3): 25 Reina, 2 Hysaj, 26 Koulibaly, 33 Albiol, 31 Ghoulam, 20 Zielinski, 8 Jorginho, 17 Hamsik, 7 Callejon, 14 Mertens, 24 Insigne (1 Rafael, 11 Maggio, 3 Strinic, 19 Maksimovic, 21 Chiriches, 42 Diawara, 4 Giaccherini, 30 Rog, 99 Milik). All. Sarri Indisponibili: Tonelli Squalificati: nessuno Diffidati: Koulibaly

JUVENTUS (3-4-2-1): 1 Buffon, 15 Barzagli, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 26 Lichtsteiner, 6 Khedira, 8 Marchisio, 12 Alex Sandro, 5 Pjanic, 7 Cuadrado, 9 Higuain. (25 Neto, 32 Audero, 23 Alves, 24 Rugani, 18 Lemina, 22 Asamoah, 27 Sturaro, 28 Rincon, 21 Dybala). All.: Allegri. Diffidati: Bonucci, Chiellini, Pjanic, Rugani. Squalificati: Nessuno. Indisponibili: Pjaca, Mandzukic, Benatia.

ARBITRO: Orsato di Schio

LA COPERTURA TELEVISIVA DEDICATA A NAPOLI - JUVENTUS

Serie A, Napoli - Juventus (diretta Sky Sport Super HD e Premium Sport HD)Il match più atteso della 30a giornata è, indubbiamente, quello del San Paolo di Napoli, che domenica ospiterà un super posticipo, NAPOLI-JUVENTUS. Napoli - Juventus godrà di una copertura totale su Sky, anche grazie al Super HD: per i clienti più fedeli, sarà visibile attraverso una qualità d’immagine superiore, senza la necessità di cambiare la propria tv HD. E con Sky Sport Tech, la certezza di una maggiore spettacolarità, precisione e puntualità, anche durante i 90 minuti di gara, per studiare ogni episodio in campo con i più sofisticati sistemi di analisi con regia dedicata direttamente dal campo.

La telecronaca della partita – dalle 20.45 su Sky Sport 1 HD, Sky Supercalcio HD, Sky Calcio 1 HD e Sky Sport 1 Super HD (canale 209) - sarà di Maurizio Compagnoni, affiancato nel commento tecnico da Luca Marchegiani; inviati Massimo Ugolini, Giovanni Guardalà, Alessandro Alciato. Pre partita dalle 19.45  sugli stessi canali del match: nello studio di “Sky Calcio Show”, con Ilaria D’Amico ci saranno Alessandro Costacurta, Giancarlo Marocchi, Paolo Condò, e Leo Di Bello. Seguirà il post gara, dalle 22.45, con “Sky Calcio Club”, condotto da Fabio Caressa. In studio Beppe Bergomi,  Gianluca Vialli, Massimo Mauro e Stefano De Grandis e Alessia Tarquinio.

Serie A, Napoli - Juventus (diretta Sky Sport Super HD e Premium Sport HD)Sky Sport24 HD seguirà tutto il giorno le due squadre, sin dalle prime ore del mattino, con i collegamenti dalle sedi dei ritiri. Nel pomeriggio, la marcia di avvicinamento alla gara continuerà live, minuto per minuto, fino all’arrivo a San Paolo dei pullman di Napoli e Juventus.

Su Twitter con #SkySerieA il commento esclusivo dei talent di Sky Sport, per approfondire in tempo reale le azioni salienti del match; oltre ad approfondimenti, video, fotogallery per vivere anche online tutte le emozioni, su fb.com/SkySport e twitter.com/SkySport. Anche su Skysporthd.it l'avvicinamento progressivo al big match della giornata, con ultimissime, approfondimenti, analisi e commenti delle firme e dei talent di Sky Sport HD. Durante il match il live score con la cronaca della partita in tempo reale. E a fine gara highlights, interviste, episodi curiosi o da moviola per rivivere in modo unico le emozioni. Come sempre tutto disponibile in versione ottimizzata per i dispositivi mobili.

Serie A, Napoli - Juventus (diretta Sky Sport Super HD e Premium Sport HD)Dalle 19.30 su Premium Sport (canale 370 del digitale terrestre) e in alta definizione su Premium Sport HD (canale 380) tutti i temi della partita saranno introdotti nello studio di Mikaela Calcagno che avrà come ospiti Graziano Cesari, Alessio Tacchinardi, Giovanni Galli, Maurizio Pistocchi con Eleonora Boi al touchscreen. In esclusiva assoluta: le immagini degli spogliatoi e del tunnel pochi minuti prima l’ingresso in campo delle squadre, le interviste flash a fine primo tempo, il doppio bordocampista e l’archivio di 15 squadre, con le immagini di partite, allenamenti e conferenze stampa da utilizzare per notiziari e speciali.

Alle ore 20.45 in diretta da Napoli, i 90 minuti del match con la telecronaca di Sandro Piccinini, il commento tecnico di Roberto Cravero. La squadra Premium in Campania si compone anche di  Francesca Benvenuti, Claudio Raimondi, Gianni Balzarini, Valter De Maggio. Disponibile come di consueto anche l'audio alternativo per seguire la partita con la voce dei cronisti faziosi rispettivamente di Napoli (Raffaele Auriemma) e Juventus (Antonio Paolino).  I servizi dedicati alle analisi della partita seguiranno anche le immagini esclusive della Premium Cam che seguirà per 90 minuti tutte le giocate dell'uomo copertina, lo juventino Gonzalo Higuain. La regia dedicata Mediaset sarà curata da Mario Maddaloni. Nella marcia di avvicinamento al match collegamenti all'interno e all'esterno dello stadio in tutti i notiziari sportivi di Sport Mediaset in onda su Premium Sport HD per tutta la giornata.

E' già attiva da qualche giorno sul sito Sportmediaset (www.sportmediaset.mediaset.it) e su sito PremiumSportHD (www.premiumsporthd.it) una sezione dedicata alla partita, con aggiornamenti in tempo reale sullo stato di forma e sulle ultime sulle squadre. Infine, gli appassionati potranno fare in qualsiasi momento domande agli ospiti in studio e a quelli collegati scrivendo agli account ufficiali Facebook, Twitter e Instagram di PremiumSportHD o con l’hashtag #serieapremium.

Articolo di Simone Rossi
per "Digital-News.it"
(twitter: @simone__rossi)

Ultimi Palinsesti