Laurea ad honorem in televisione per Mike Bongiorno

News inserita da:

Fonte: La Stampa

T
Televisione
  giovedì, 30 agosto 2007
 00:00

Mike BongiornoLaurea ad honorem sul filo di lana per Mike Bongiorno. La proposta del riconoscimento è stata approvata dal ministro dell’Università e della Ricerca Fabio Mussi, in quanto rientrante in un gruppo di 12 per le quali la proposta da parte delle università era arrivata prima dello stop deciso dallo stesso Mussi alle lauree ad honorem.

La laurea ad honorem in Televisione, Cinema e Produzione multimediale attribuita dall’Università Iulm di Milano a Mike Bongiorno, è una ciliegina sulla torta per la carriera del presentatore e «la realizzazione di un sogno nel cassetto», come lui stesso ha più volte dichiarato.

Il riconoscimento gli arriva per «premiare l’intuito, le capacità innovative, la creatività, la carriera di uno dei principali protagonisti della storia della televisione italiana - aveva spiegato a maggio, annunciando la decisione, il rettore dello Iulm Giovanni Puglisi - colui che ha saputo creare format e modelli che hanno ispirato e continuano ad ispirare gli autori di quella stessa televisione, anche se rinnovata oggi nei suoi contenuti».

Per Bongiorno, 83 anni, caposaldo della tv italiana, sempre pronto a mettersi in gioco e rinnovarsi, anche grazie al recente sodalizio con Fiorello, negli ultimi anni si era parlato anche di una possibile nomina come senatore a vita. Una candidatura rilanciata più volte dal settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, da gruppi di parlamentari e da vari sondaggi, suscitando anche qualche polemica.

Fra le voci a favore c’era stata, nel 2002, quella dell’allora presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi: «Mike Bongiorno è sempre straordinario. Credo che sia un pezzo della storia della tv - aveva detto intervenendo a una puntata del Maurizio Costanzo Show dedicata al presentatore -. Per questo può aspirare ad essere senatore a vita».

Meno possibilisti sulla sua nomina si sono espressi qualche mese fa sia l’ex segretario dell’Udc Marco Follini che il presidente della Camera Fausto Bertinotti, proprio rispondendo a Fiorello nel corso di Viva Radio2! «Può accontentarsi del saggio che gli ha dedicato Umberto Eco», ha detto Bertinotti.

Meno complicato è stato il conferimento al presentatore della laurea ad honorem, che comunque sarà una delle ultime attribuita nel 2007 dagli atenei italiani, vista la decisione del ministero di bloccare tutte le richieste di onorificenza deliberate dagli atenei dopo il primo agosto.

Rientrato dalle vacanze alle Maldive, Mike Bongiorno ha commentato così la notizia «Ho appena parlato con il rettore dello Iulm e mi ha comunicato che la consegna avverrà a novembre. La data è da definire: il giorno di apertura della facoltà o qualche giorno prima. Sicuramente sarà una grossa manifestazione e avrò un’oretta a disposizione per parlare della storia della mia vita».

Un racconto che Bongiorno sta mettendo nero su bianco per Mondadori: «È un lavoro pazzesco: sono cinquant’anni che faccio questo lavoro. Sono a pagina 250, ci ho lavorato anche in vacanza. Il libro uscirà tra le strenne natalizie. Il titolo? Mi piacerebbe chiamarlo Allegria!».

Articolo tratto da
"La Stampa"
(29/8/08)

Ultimi Video

Palinsesti TV