Sanremo: obiettivo dieci milioni di spettatori in tv

News inserita da:

Fonte: Il Sole 24 Ore

T
Televisione
  domenica, 24 febbraio 2008
 00:00

SanremoI dischi legati al Festival di Sanremo valgono tutti messi assieme circa il 2% del mercato italiano, quando va bene. Quando cioè le serate dal Teatro Ariston fanno emergere qualche giovane di talento, una canzone azzeccata, uno show ben curato. Ma soprattutto quando - per mortivi che spesso niente hanno a che fare con la musica e le canzonette -la gara canora riesce a raccogliere davanti alla televisione almeno 10 milioni di spettatori.

È questo anche nella 58esima edizione che si aprirà lunedì l'obiettivo da raggiungere per la macchina organizzativa della Rai e per il direttore artistico-conduttore Pippo Baudo (alla sua 13esima volta). Baudo dovrà battere se stesso: l'anno passato è infatti riuscito a riportare la kermesse su ottimi livelli, con una media di 9,3 milioni di telespettatori e il 48,39% di share: numeri superati negli ultimi cinque anni solo da Paolo Bonolis nel 2005.

Il flop di Giorgio Panariello nel 2006 ha fatto toccare alla manifestazione il punto più basso della sua storia con 7,8 milioni di audience e uno share del 40,8 per cento. Ma le avvisaglie della crisi si erano già avute con la conduzione di Simona Ventura nel 2004 e dello stesso Baudo nel 2003. Tanto che la già citata performance record di Bonolis è da considerarsi anomala e legata a fattori esterni: in particolare all'eccezionale traino rappresentato dal successo di Bonolis in altri programmi Rai

Il trend degli ultimi vent'anni è comunque molto chiaro: l'audience si è ridotta del 50% passando da medie vicine ai 15 milioni a poco meno di 10 milioni di spettatori. E la quota d'ascolto ha perduto nel tempo da 15 a 20 punti percentuali. Ma gli ascolti sono ancora da record, almeno per la televisione italiana: con platee che solo il calcio, a volte la Formula Uno, e alcuni programmi-evento sono in grado di raggiungere.

La Rai incasserà di listino dalle inserzioni pubblicitarie una cifra vicina ai 40 milioni di euro, senza considerare gli sconti (per la verità minori nel caso di programmi molto seguiti come il Festival). Le aziende arriveranno a spendere 100mila euro per uno spot da 30 secondi nelle interruzioni più seguite. Mentre per una televendita di 90 secondi il prezzo supera il milione di euro. Ma il bilancio per la tv pubblica sarà quasi in pareggio: anche i costi di Sanremo infatti sono elevati, a cominciare proprio dall'ingaggio di Baudo (le indiscrezioni parlano di circa 650mila euro). Il comune di Sanremo avrà la solita ampia visibilità -garantita da una convenzione in scadenza quest'anno con la Rai - e gli albergatori stanno già facendo i conti di una settimana da tutto esaurito.

E la musica? Sarà già tanto se troverà spazio sul palco (in alcune edizioni le parole e gii sketch l'hanno del tutto sovrastata) e dovrà poi affrontare la verifica impietosa delle vendite. Ma per alcune meteore e qualche artista in declino Sanremo basterà a garantire serate (e ingaggi) per un anno. Per i bookmaker comunque non ci sono dubbi: tra i big vincerà Anna Tatangelo (data tre contro uno), solo il duo Giò di Tonno-Lola Ponce e Mietta potranno contenderle il successo.

Luca Veronese
per "Il Sole 24 Ore"

Ultimi Video

  • Nuovi Linguaggi dei Media e la Transmedialita Tech Talk (diretta)

    Nuovi Linguaggi dei Media e la Transmedialita Tech Talk (diretta)

     Appuntamento oggi in diretta streaming con i TECH TALK, organizzati da Comunicare Digitale in collaborazione con Digital-News.it. Un percorso di informazione con edizioni anche in lingua inglese...
    T
    Televisione
      martedì, 23 febbraio 2021
  • Nuova TV Digitale DVB-T2, il video del secondo spot

    Nuova TV Digitale DVB-T2, il video del secondo spot

    E’ partito il 21 febbraio, su TV e radio nazionali e locali, il secondo flight della campagna di promozione sul passaggio al nuovo standard televisivo DVB-T2, che sarà effettivo dal 30 gi...
    D
    Digitale Terrestre
      domenica, 21 febbraio 2021
  • La Rivoluzione dei Media Tech Talk (diretta)

    La Rivoluzione dei Media Tech Talk (diretta)

    Continuano gli appunamenti con i TECH TALK, organizzati da Comunicare Digitale in collaborazione con Digital-News.it. Un percorso di informazione con edizioni anche in lingua inglese e spagnola, sui t...
    T
    Televisione
      martedì, 09 febbraio 2021

Palinsesti TV