La posizione di Adoc, Sindacati e Federconsumatori - Adusbef sul caso Dahlia Tv

News inserita da:

Fonte: AgenParl / Asca / Italpress

T
Televisione
  mercoledì, 12 gennaio 2011
 00:00
La posizione di Adoc, Sindacati e Federconsumatori-Adusbef sul caso Dahlia TvContinua ad essere un tema molto caldo sul nostro Digital-Forum, la messa in liquidità di Dahlia Tv, dei cui sviluppi stiamo continuando ad aggiornarvi in questi giorni, sulle pagine del nostro portale. Di seguito riportiamo la posizione in merito di Adoc, sindacati e Federconsumatori-Adusbef attraverso tre agenzie di stampa uscite oggi pomeriggio:


TV: ADOC, DAHLIA TV GARANTISCA LA REGOLARE PROGRAMMAZIONE ALMENO FINO AL TERMINE DELLA STAGIONE SPORTIVA

(AGENPARL) - Roma, 12 gen – Con l’annunciata messa in liquidazione di Dahlia Tv per Adoc sono a rischio i diritti degli oltre 300 mila abbonati alla piattaforma televisiva presente sul digitale terrestre. “Dahlia Tv deve attrezzarsi fin da subito per tutelare i suoi abbonati, garantendo la regolare programmazione almeno fino al termine della stagione sportiva – dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – sono centinaia gli abbonati-tifosi che ci hanno chiamato preoccupati per le sorti del loro abbonamento. Dahlia possiede in esclusiva i diritti televisivi sul digitale terrestre delle partite di otto squadre di serie A e di tutta la serie B. Interrompere o ridurre drasticamente il servizio offerto arrecherebbe un grave danno a tutti gli abbonati. Pertanto i dirigenti di Dahlia devono assicurare e garantire i loro clienti sul servizio predisposto, o provvedano immediatamente al rimborso di quanto pagato. Come Adoc, ad ogni modo, restiamo disponibili ad un incontro con Dahlia Tv per affrontare congiuntamente il problema”.


DAHLIA: SINDACATI, 200 POSTI A RISCHIO, URGENTE INCONTRO CON ROMANI
 
(ASCA) - Roma, 12 gen - ''Le Segreterie Nazionali SLC CGIL, FISTEL CISL e UILCOM UIL hanno richiesto l'attivazione di incontri urgenti a Dahlia TV e al ministro Romani per evitare soluzioni traumatiche (la messa in liquidazione) alle difficolta' di mercato - cosi' una nota unitaria delle segreterie nazionali''. E' quanto si legge in una nota congiunta delle sigle sindacali. ''I lavoratori di Dahlia Tv e dell'indotto che rischiano di essere travolti da queste scelte sono piu' di 200, in un quadro di pesante crisi occupazionale, che in piu' vede il settore televisivo gia' alle prese con le difficolta' della transizione al digitale''. ''Il sindacato - conclude la nota - richiamando fermamente Dahlia TV alle sue responsabilita', non lascera' nulla di intentato per mantenere i livelli occupazionali e l'attivita' produttiva''.


DAHLIA TV: FEDERCONSUMATORI-ADUSBEF “NECESSARIO INTERVENTO IMMEDIATO”

ROMA (ITALPRESS) - “La crisi in cui si trova Dahlia Tv desta molta preoccupazione. Non solo per quanto riguarda la perdita di posti di lavoro che produrrebbe la sua eventuale chiusura, ma anche perche’ verrebbe a mancare un importante elemento di concorrenza in un settore in cui ve ne e’ estremo bisogno, oltre, ovviamente, alla questione relativa al problema che si porrebbe per gli attuali clienti di tale piattaforma. Per questo chiediamo un intervento immediato del ministero, affinche’ si disponga un tavolo di confronto con lo scopo di dare risposte concrete e risolvere nella maniera migliore tale situazione”. Cosi’, in una nota, Federconsumatori e Adusbef in merito alla vicenda Dahlia Tv.

La posizione di Adoc, Sindacati e Federconsumatori-Adusbef sul caso Dahlia Tv

Ultimi Video

Palinsesti TV