Presentato il Festival di Sanremo targato Gianni Morandi dal 15/2 su Rai 1

News inserita da:

Fonte: Adnkronos

T
Televisione
  mercoledì, 26 gennaio 2011
 00:00
Presentato il Festival di Sanremo targato Gianni Morandi dal 15/2 su Rai 1''Da oggi posso dire che il Festival di Sanremo è veramente iniziato e me ne accorgo da diverse cose, prima di tutto dalle mani che mi sudano''. In una affollatissima conferenza stampa al Casinò di Sanremo, il 'caposquadra' Gianni Morandi non nasconde la propria emozione e preoccupazione a venti giorni dal via del Festival di Sanremo.

Alla conferenza stampa oltre a Morandi, il direttore di RaiUno Mauro Mazza e due dei quattro 'giocatori' in campo, vale a dire Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu. Grandi assenti, invece, Elisabetta Canalis e Belen Rodriguez, un forfait che ha destato stupore e le proteste dei giornalisti presenti.

''Le attese della Rai sono tante - ha sottolineato Morandi - e io vengo dopo il successo enorme delle due ultime edizioni e per questo a volte mi chiedo, chi me lo ha fatto fare. C'è sì molta preoccupazione, ma stiamo lavorando duramente e per quanto riguarda le attese, sono pronto ad accettare il verdetto del pubblico, perché se non si divertirà e cambierà canale, allora vorrà dire che aveva ragione a farlo''.


Per quanto riguarda l'assenza della Rodriguez e della Canalis ''in un primo momento dovevo venire addirittura da solo - ha spiegato Morandi - poi mi hanno accompagnato Luca e Paolo, che essendo liguri giocano in casa, mentre le due ragazze stanno provando a Saxa Rubra''.

Morandi, arrivato a Sanremo nei giorni scorsi, non ha perso la sua abitudine di correre e anche ieri ha fatto jogging lungo le vie della città: ''Una città che conosco molto bene, dove sono venuto la prima volta nel '63 come spettatore - ha spiegato - e dove ho pure perso 13mila lire al Casinò. La città mi sorride e mi fa piacere poter condurre il Festival anche se prendervi parte non come cantante e non come ospite non è così semplice''.

Morandi ha quindi paragonato il suo impegno a quello di un neodirettore di giornale alle prese con i colleghi e le loro richieste. ''In questo ambiente mi conoscono tutti e i primi messaggi che mi sono arrivati quando mi è stata affidata la conduzione del Festival erano di amici-colleghi che mi avanzavano delle idee''. Ma ''non volevo favorire nessuno, e forse Franco Battiato e Roberto Vecchioni verranno al Festival proprio per un forte legame di amicizia che mi lega a loro così come Patty Pravo. A tante proposte ho dovuto rispondere di no e mi sono sentito rispondere 'bell'amico che sei', ma dovevo fare delle scelte, non potevo accontentare tutti'', ha spiegato.

Tornando alla squadra che condurrà il 61esimo Festival di Sanremo ''è bellissima e simpatica e penso che per quanto riguarda il cast di cantanti, ascoltando le loro canzoni, il giudizio sarà ancora più forte''.

Top secret gli ospiti: di sicuro ci saranno i Take That e Roby Williams nella serata di lunedì e Robert De Niro sabato. Per quanto riguarda Fiorello ''non credo sia facile che venga - ha detto Morandi - io ci ho provato''. Secondo il direttore artistico del Festival Gianmarco Mazzi ''è meglio non fare nomi nel pieno delle trattative anche perché poi appena escono lievitano le richieste. Siamo in Italia - ha aggiunto - e cercheremo di aiutarci tra noi''.

Certamente ci sarà, nella prima serata, Antonella Clerici che passerà idealmente il testimone della conduzione a Gianni Morandi. Dello stesso avviso anche il 'capitano' Morandi secondo il quale ''non abbiamo voluto dedicare una serata ai super ospiti perché alcuni di questi si sono messi in gara e non mi sembrava quindi carino nei loro confronti''.

Nulla è trapelato da parte di Luca e Paolo circa i loro interventi. ''Siamo d'accordo con Morandi di mantenere segreti i nostri testi - ha detto Luca - non perché diremo qualcosa di sconveniente ma perché fino all'ultimo ci stiamo lavorando. L'unica cosa certa è che per la serata di giovedì, dedicata ai 150 anni dell'Unità d'Italia, riproporremo le gag delle grandi coppie comiche, come Ric e Gian, Cochi e Renato, Ciccio e Franco, e perché no - ha aggiunto ironicamente - Emilio Fede e Lele Mora''. Luca e Paolo hanno assicurato che dalla direzione della Rai non vi sarà alcuna censura anche se, hanno precisato, ''saremo costretti a parlare dell'attualità. Una cosa però sarà certa, non nomineremo mai il nome di Silvio Berlusconi perché la satira politica così spiattellata non ci piace. Non lo nomineremo - ha aggiunto - ma è ovvio che ne parleremo''.

''Quest'anno l'attesa è particolarmente forte - ha sottolineato il direttore di RaiUno Mauro Mazza al suo secondo Festival - e la si respira in termine di aspettativa generale e questo moltiplica il nostro impegno''. Il direttore non si sbilancia sulle previsioni, si concentra, piuttosto, sulla scelta della squadra che, ha sottolineato, ''è importante e variegata con un capitano giocatore fortissimo che ha l'entusiasmo di un ventenne''.

IL PROGRAMMA DELLA KERMESSE:

Dal 15 al 19 febbraio, dal Teatro Ariston di Sanremo la squadra capitanata da Gianni Morandi e formata da Belen Rodriguez, Elisabetta Canalis, Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, presenterà i 14 artisti e gli 8 giovani che si contenderanno la vittoria finale

I 14 artisti in gara per la prima volta si presenteranno con due canzoni una nuova e una storica dedicata appunto al 150° anniversario dell'Unità d'Italia. La serata di giovedì 17 febbraio, ad un mese esatto dal 17 marzo festa nazionale per l'Unità d'Italia, sarà intolata 'Nata per unire' con un duplice riferimento all'Italia e alla musica. I 14 cantanti per l'occasione hanno preparato altrettante versioni di canzoni famose che saranno di ispirazione per raccontare un po' della storia d'Italia. La serata inoltre si legherà ad una raccolta fondi a favore della fondazione 'Per il tuo cuore onlus'.

Per quanto riguarda i giovani, sarà Lorella Cuccarini domenica prossima in occasione della puntata di 'Domenica in..onda' ad annunciare alla commissione e a Gianni Morandi, in collegamento da Sanremo, i nomi dei 6 artisti insieme ai due vincitori del concorso 'Areasanremo' che approderanno sul palco dell'Ariston.

Tra le novità di quest'anno l'introduzione della golden share, un correttivo riconosciuto dalla stampa che consiste nell'attribuzione di un voto secco dato a un solo artista in grado di modificare le classifiche finali.

La 61esima edizione del Festival prevede, in pratica, tre competizioni. La prima di canzoni nuove e interpretate dai 14 cantanti in gara nella categoria artisti. La seconda, canzoni famose interpretate dai 14 artisti nel corso della serata dedicata all'Unità d'Italia mentre la terza competizione è quella che vede in gara gli 8 giovani con canzoni originali.

Durante la prima serata del 15 febbraio si esibiranno 14 cantanti della categoria artisti e al termine della serata sarà stilata una graduatoria tra le 12 canzoni più votate ammesse alla seconda serata di mercoledì 16 febbraio. Al termine di questa serata saranno poi 10 le canzoni ammesse alla quarta serata. Sempre mercoledì 16 si esibiranno i primi quattro giovani che saranno giudicati da un sistema misto espresso dalla giuria tecnica e dal pubblico.

Giovedì 17 febbraio la serata dedicata all'Unità d'Italia con i 14 artisti che si esibiranno in brani storici. Venerdì 18 febbraio saranno eseguite le 12 canzoni degli artisti più le quattro canzoni finaliste di 'Sanremo giovani' mentre sabato 19 febbraio serata finale e proclamazione della canzone vincitrice assoluta di Sanremo 2011.

Ultimi Video

Palinsesti TV