Ficarra e Picone tornano stasera alla conduzione di ''Striscia la Notizia''

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

T
Televisione
  lunedì, 02 aprile 2012
 17:36

Ficarra e Picone tornano stasera alla conduzione di ''Striscia la Notizia''Lunedì 2 aprile 2012, terzo e ultimo cambio della guardia alla 24a edizione di Striscia la Notizia, il Tg satirico ideato e scritto da Antonio Ricci, che vede protagonista per l'ottava volta la coppia di attori formata da Salvo Ficarra e Valentino Picone.

I comici palermitani, dopo le conduzioni Greggio-Iacchetti e Greggio-Hunziker, sono pronti a sedere dietro la scrivania più famosa d'Italia per concludere un'edizione del Tg satirico ricca di successi.

Anche in questa stagione, Striscia ha raggiunto risultati eccezionali di audience: la media è di 6.700.000 telespettatori con il 23% di share (sul target commerciale, quello compreso tra i 15 e i 64 anni, raggiunge il 26% di share), risultati che dimostrano come il pubblico è capace di scegliere, nonostante il moltiplicarsi dell'offerta televisiva e di altre piattaforme, e di apprezzare programmi che veicolano importanti contenuti.

Ficarra e Picone, siciliani Doc, con il loro umorismo e la loro ironia hanno conquistato il pubblico. Brillanti attori di pellicole campioni d'incasso e interpreti di spettacoli teatrali di grande successo, esordiscono dietro il bancone di Striscia la Notizia nell'aprile del 2005, durante il periodo della conduzione in multiproprietà, e ottengono ottimi risultati di pubblico e di critica.

Nel 2006, siedono nuovamente dietro il prestigioso bancone, inaugurando un appuntamento che continua con strepitoso consenso ancora oggi.

In merito al loro ritorno, i due comici commentano: "[...] Più che confermati, siamo ripetenti. Ricci ha minacciato di farci fare Striscia fino a quando non impareremo a farla bene!".

Pur non perdendo la sua natura ironica, leggera, irriverente, comica, Striscia la Notizia fa servizio pubblico quotidianamente. Sono gli italiani che attraverso le centinaia di segnalazioni giornaliere all'S.O.S. GABIBBO dimostrano come i soprusi, le malefatte, le ingiustizie e le magagne del Paese Italia richiedano l'intervento delle telecamere di Striscia. La gente comune ha capito, grazie al Tg satirico, che bisogna diffidare dell'informazione istituzionale, che sempre più spesso si affida alle notizie senza le opportune verifiche.È qui che entra in campo la sempre più brillante squadra di improbabili inviati, che nonostante i travestimenti un po' arrangiati e l'aspetto spesso inattendibile sigla e porta a termine difficili inchieste in tutto il territorio nazionale.

Fanno parte del team: il Gabibbo (primo inviato di Striscia), nato in concomitanza con la Tv urlata per parodiare Giuliano Ferrara; l'ex attore di soft porno Jimmy Ghione; Max Laudadio, che talvolta veste i panni del Cicalotto; il famoso "tapiroforo" Valerio Staffelli; il trasformista/artista Dario Ballantini, che con ironia e sagacia mostra quotidianamente la politica attraverso le caricature di Maroni, Alfano e La Russa, la musica nei panni di Gianni Morandi, Vasco Rossi e Gino Paoli, la moda in quelli di Valentino e Cavalli, il cinema trasformandosi in Nanni Moretti... E poi ancora... la siciliana Stefania Petyx, interprete magistrale del soliloquio dedicato a Ninetta Bagarella sotto casa di Totò Riina; il duo pugliese Fabio e Mingo; Giampaolo Fabrizio, alias Bruno Vespa, interprete degli umori di Montecitorio; Luca Abete, addetto alle inchieste in Campania; Cristiano Militello e i suoi memorabili striscioni; il forbito e atletico Moreno Morello; l'inviato dalla Sardegna Cristian Cocco; lo "sturaingiustizie" Luca Cassol, alias Capitan Ventosa, paladino dei pendolari. E ancora: il san Francesco degli animali Edoardo Stoppa; 100% Brumotti, campione del mondo di bike trial, attento osservatore delle opere abbandonate e incompiute; l'eco-esperta Cristina Gabetti; Charlie Gnocchi, alias Mister Neuro; il mago Antonio Casanova e Super Bottom.

"Striscia la Notizia" è un programma ideato e scritto da Antonio Ricci. Al suo fianco in veste di autori storici, Lorenzo Beccati, Gennaro Ventimiglia, Max Greggio, ai quali si sono aggiunti negli anni Paolino T. Orsini, Alessandro Meazza, Francesco Mazza, Carlo Denei, Fabio Nocchi, Carlo Sacchetti, Massimo Dimunno e Giovanni Tamborrino. 

In queste 24 edizioni di Striscia, ricche di scoop e inchieste, molti i servizi salienti che hanno fatto la storia del Tg satirico di Antonio Ricci.

Da segnalare in questa edizione:

- Contro l'inifibulazione un'importante battaglia in difesa della sicurezza e della dignità della Donna. Striscia la Notizia da anni appoggia la campagna dell'associazione "Non C'è Pace Senza Giustizia" e della senatrice Emma Bonino per mettere al bando in tutto il mondo la pratica disumana dell'infibulazione, cioè la mutilazione dei genitali femminili. Le telecamere di Striscia la Notizia all'inizio di marzo 2012 sono entrate nel Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite di New York e Jimmy Ghione ha accompagnato la Bonino alla presentazione della petizione per chiedere la risoluzione ONU contro l'infibulazione.

- Sanità Il servizio del febbraio 2012, che denuncia le condizioni di sovraffollamentodel Pronto Soccorso del Policlinico Tor Vergata di Roma, ha particolare rilievo, poiché dà il via ai controlli dei NAS e a un'inchiesta del Ministero della Salute, nonché ad accertamenti su altri nosocomi italiani. Da sempre Striscia pone l'attenzione sui problemi che affliggono la sanità italiana.

- La denuncia dei giochi sporchi della politica. È del febbraio 2012 il caso delle tessere fantasma del PdL al Congresso di Bari (150 tesserati a loro insaputa, aventi tutti lo stesso domicilio), che ha avuto vasta eco sulla stampa, ed è di marzo il servizio dell'inviata Stefania Petyx sul presunto voto di scambio messo in atto come strategia elettorale dal candidato alle primarie del PD a Palermo Davide Faraone attraverso la cooperativa Palermo Migliore.

- Tarocchi Striscia fa emergere la superficialità con cui giornali e Tv hanno dato credito, senza opportune verifiche sulla fonte e sulla credibilità dei contenuti, alle bufale dell'avvocato Giancinto Canzona, autore della storia inventata di una coppia di naufraghi della Costa Concordia, che avrebbe perso il figlio in arrivo, e di molte altre notizie tarocche date in passato in pasto ai media. Striscia ha dimostrato ancora una volta ai telespettatori come i giornali e le agenzie di stampa pur di pubblicare scoop suggestivi e di facile presa sul pubblico, si dimentichino sempre più spesso di controllare e verificare le notizie. Per questo motivo, il Tg satirico ha recapitato un Tapiro gigante alla Federazione Nazionale della Stampa Italiana, seguito poi da un secondo Tapiro imbavagliato, perché naturalmente nessuna testata giornalistica ha ritenuto opportuno scusarsi con i propri lettori per aver pubblicato fatti e notizie false. Entrambe le consegne alla FNSI sono state ignorate totalmente dai principali mezzi di comunicazione.

- Striscia appoggia una battaglia di civiltà in difesa del migliore amico dell'uomo. Propone infatti in esclusiva le raccapriccianti immagini del canile lager Green Hill di Montichiari (BS), dove si allevano Beagle per la sperimentazione. Inoltre, denuncia la strage di cani randagi in Ucraina in vista degli Europei di Calcio 2012.

Ultimi Palinsesti