'Graffio di Tigre' domenica e lunedž su Rai Uno

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat

T
Televisione
  sabato, 10 febbraio 2007
 00:00

Sullo sfondo della guerra di liberazione, ai tempi della Repubblica di Sal√ɬ≤, in Toscana, tra lotte partigiane e√ā¬† violenze dei rastrellamenti fascisti, si intrecciano storie di amicizia e di amore.

Tratto dal romanzo√ā¬† omonimo di Gino Pugnetti, un film con Gabriella Pession, Sergio Assisi, Raffaella Rea, Simone Gandolfo e con la partecipazione√ā¬† di Roberto Herlitzka e Francesco Salvi.
La regia√ā¬† e√ʬĬô di Alfredo Peyretti. In prima serata su Raiuno domenica 11 e luned√ɬ¨ 12 febbraio.

Una storia d√ʬĬôamore, di amicizia e di guerra, in Toscana, ai tempi della Repubblica di Sal√ɬ≤.

Graffio di TigreL√ʬĬôamicizia √ɬ® quella tra Gino e Fabio, caratterizzata da scelte importanti, determinate dagli opposti temperamenti dei due: coraggioso il primo, pavido il secondo.

Sullo sfondo della guerra di liberazione, un castello, la campagna, le montagne, le lotte partigiane, le fughe in montagna, le violenze dei rastrellamenti compongono e scompongono√ā¬† legami improbabili.

Come quello tra Fabio e Ginevra, nobile dal carattere complesso ed intransigente. La passione fra i due divampa sotto gli occhi di Rosa, sorella di Gino, e dell√ʬĬôanziano padre.

Una storia minuta che si consuma all√ʬĬôinterno di una storia piu√ʬĬô grande, quella di un√ʬĬôItalia divisa in due dopo l√ʬĬô8 settembre: al sud gli alleati, al nord l√ʬĬôoccupazione tedesca.√ā¬†

La bicicletta è il veicolo emozionale della storia: è sulla bici che Fabio accompagnerà Ginevra ad abortire il figlio della loro avventura, ma la morte del medico sotto un bombardamento lo impedirà.

E√ʬĬô sulle due ruote che Fabio decider√ɬ† di arruolarsi tra i partigiani, dopo la fucilazione di Gino e del padre, in preda al rimorso di averli lasciati soli nei difficili momenti della resistenza; √ɬ® sulla bicicletta che decider√ɬ† di raggiungere, sulle montagne, Rosa, decisa a vendicare il padre ed il fratello in nome di un ideale.

E√ʬĬô in montagna che nascera√ʬĬô√ā¬† Anna, la bambina di Fabio e Ginevra, e Rosa,√ā¬† seppur innamorata del ragazzo, decider√ɬ† di mettersi da parte.

Tra rastrellamenti nazisti, fucilazioni, azioni partigiane, fatalmente il destino riunirà di nuovo i protagonisti in un susseguirsi di situazioni che, solo qualche tempo prima, sarebbero sembrate impossibili. E la storia avrà il suo epilogo, ma solo 20 anni dopo.

Le riprese di √ʬĬúGraffio di Tigre√Ę¬Ä¬Ě sono iniziate il 5 giugno 2006 a Geggiano (Siena) per poi proseguire a Scorgiano (Siena), Massa Marittima (Grosseto) e in Bulgaria.

Ultimi Video

Palinsesti TV