Fabio Canino: 'Io, la CarrÓ e la tv che cambia'

News inserita da:

Fonte: Il Mattino

T
Televisione
  domenica, 20 maggio 2007
 00:00
├é┬źUn flop porta bene. Tutti i conduttori che vogliono affrontare la prima serata devono averlo in curriculum. Per├â┬▓ non sono convinto che "Votantonio" abbia fatto quell'ascolto cos├â┬Č basso, mi sembra impossibile!├é┬╗. Fabio Canino, ultimo conduttore uscito dal tritacarne dei nuovi format tv, ha presentato a Napoli ├é┬źRaffaBook├é┬╗, un libro scritto a quattro mani con Roberto Mancinelli in cui l'autore e conduttore tv rende omaggio a una delle icone del piccolo schermo, Raffaella Carr├â┬á.
 
Allora Canino, perch├â┬ę proprio la Carr├â┬á?
├é┬źIl mio amore per Raffaella nasce con gli show dei sabato sera che guardavo da bambino. Per me era come andare all'Opera, mettevo il pigiama e sognavo. Quando ho avuto gli strumenti per valutare il suo lavoro, ho deciso di dedicarle uno spettacolo in teatro. Si intitolava "Fiesta", ├â┬Ę rimasto al teatro Colosseo di Roma per tre anni├é┬╗.
 
E ora c'├â┬Ę il libro.
├é┬ź"RaffaBook" ripropone la struttura di uno show televisivo, con tante immagini, curiosit├â┬á sui dietro le quinte dei suoi spettacoli. Ricordi, interviste a personaggi che hanno lavorato con lei, un omaggio divertente e divertito. Quando ├â┬Ę uscito lei mi ha chiamato dicendo che ne aveva comprate quaranta copie da regalare, perch├â┬ę non aveva ancora visto un'operazione storica cos├â┬Č completa├é┬╗.
 
Ma secondo lei, qual ├â┬Ę il segreto del successo della Carr├â┬á?
├é┬źUna grande personalit├â┬á. Ma anche il periodo che l'ha incoronata regina del sabato sera. Un'era televisiva caratterizzata da ingenti investimenti. Gli autori scrivevano i programmi con cura maniacale. Ospiti eccezionali, balletti provati per tutta la settimana. Insomma, la tv era un'altra cosa├é┬╗.
 
Pensa alla tv di oggi e al suo ├é┬źVotantonio├é┬╗?
├é┬źDopo "Cronache marziane" era diff├â┬Čcile avere lo stesso impatto. Appena scaduto il contratto con Mediaset mi ha chiamato il direttore Marano con la proposta di passare a Raidue. Mi pareva fosse la rete adatta a me. Abbiamo aspettato di trovare il programma giusto. Evidentemente non lo era! Nessuna polemica, il pubblico ├â┬Ę sovrano, forse il gusto sta cambiando├é┬╗.
 
E allora per il futuro che cosa prepara?
├é┬źCredo che le trasmissioni destinate ad avere successo debbano essere pi├â┬╣ vicine alla realt├â┬á. Con Raidue stiamo valutando un format pi├â┬╣ vicino a "Cronache", diverso solo perch├â┬ę la realt├â┬á in cui indago, in tre anni, ├â┬Ę cambiata├é┬╗.
 
Oliviero Genovese
per "Il Mattino"

Ultimi Video

Palinsesti TV