Eleganza Italiana

Recensione: Telesystem - Digitale Terrestre

Recensione realizzata da:

Raul Marcaccini

D
Digitale Terrestre
  mercoledì, 13 ottobre 2004


13/10/04 - In anteprima esclusiva, Digital-Sat presenta il nuovo ricevitore digitale terrestre Telesystem TS 7.3 DT. Ringraziamo Telesystem, per averci fornito il campione che ha permesso questa prova tecnica.

Come si presenta?
Telesystem è una nota casa produttrice Italiana, che da anni è affermata con i suoi prodotti dedicati al satellitare, e che ora si affaccia al mercato con il suo primo decoder per il digitale terrestre.
Questo prodotto è appena nato, che fa parte di una seconda generazione di prodotti digitali terrestri e si nota inoltre lo sforzo che sta facendo la casa italiana, per approntare un prodotto dotato di alcune peculiarità non presenti nei modelli di prima generazione, fra cui possiamo notare la memoria di 48 Mb, il che supera i requisiti tecnici richiesti dal consorzio DGTVi (40Mb), inoltre il sintonizzatore permette di portare l’alimentazione ad antenne esterne a pannello attivo.
Il TS 7.3 è un modello color argento molto elegante, di dimensioni particolarmente ridotte, anche se non è il più piccolo fra i ricevitori digitali terrestri, ma direi che mantiene un giusto compromesso di dimensioni, in modo tale da mantenere tutte le caratteristiche richieste dai più appassionati, come le due prese scart, il display e i pulsanti di controllo sul frontale.



La confezione del TS 7.3 è anch’essa molto compatta e ben curata, la grafica della stessa è personalizzata e dà un immediato risalto al prodotto contenuto. Purtroppo la sua estrema compattezza, rende poi la confezione difficilmente riutilizzabile, per esempio nel trasportare più volte il decoder (come nel caso di week end nella casa delle vacanze), in quanto è difficoltoso reincastrare tutti i pezzi all’interno della scatola.



La confezione comprende: Il decoder, il telecomando con batterie comprese, una presa Scart a 21 Poli, libretto di istruzioni, cavo antenna, alimentatore esterno di ridotte dimensioni a 12V, cavo telefonico RJ11 di 10 Mt. ed adattatore tripolare.
Sul frontale del ricevitore è presente il display alfanumerico, con la visualizzazione dell’orario in stand-by e numero del canale sintonizzato a decoder acceso.
Sempre sul frontale del decoder, ma posizionati su un leggero smusso nella parte alta, troviamo 3 pulsanti (Accensione, CH-, CH+) ed altrettante spie luminose con indicazione di modo Standby (rosso) e acceso (verde), connessione modem e indicazione di segnale presente. Un led che proprio manca però, è la segnalazione di ricevimento del segnale infrarosso, che a volte risulta molto utile per sapere se il telecomando ha inviato correttamente il segnale.



Sulla destra del frontalino, troviamo invece, nascosto dietro a un piccolo sportellino, l’alloggiamento per la smart card per i servizi di T-governement e per la futura PPV. In questo caso è da segnalare la soluzione un po particolare adottata da Telesystem, infatti la smart card viene inserita completamente ed estrarla diventa particolarmente difficoltoso, per questo motivo troviamo un piccola linguetta di plastica annegata all’interno della fessura e una volta inserita la smart card, permette tirandola di estrarla facilmente. Diciamo che è una soluzione funzionale, ma personalmente avrei preferito un incasso meno profondo, in modo tale da permettere l’estrazione semplicemente con le dita, visto anche che l’alloggiamento è comunque nascosto da un frontalino.
Nel retro del decoder sono presenti tutte le connessioni indispensabili, magari un po condensate a causa appunto delle ridotte dimensioni, ma non manca assolutamente nulla: troviamo infatti 2 prese digitali S/PDIF ottica e coassiale, la connessione RJ11 del modem per collegare la presa del telefono, 2 Scart, 3 RCA (Video e audio sinistra/destra), entrata ed uscita cavo antenna TV, RS232 per il collegamento con un computer ed infine l’ingresso alimentazione da 12 a 24 Volt con alimentatore (in dotazione) o batteria.



Da sottolineare quindi che il decoder dispone di un alimentatore separato, permettendo di lavorare direttamente a bassa tensione, mantenendo separata una sezione “calda” del ricevitore.
Rimane doverose riportare che essendo di ridotte dimensioni il ricevitore fa comunque fatica a smaltire la temperatura, rimanendo comunque abbastanza caldo durante la sua fase di lavoro.
In ogni caso è buona cosa l’alimentatore separato, soprattutto in caso di guasti allo stesso, il che permette di sostituire semplicemente l’alimentatore senza portare in riparazione l’intero decoder.


Accensione

Al primo collegamento con la rete elettrica il decoder ha bisogno di circa 40 secondi per portarsi nella corretta posizione di standby, dopodiché sarà possibile accenderlo con il pulsante on/off presente sul telecomando o sul frontale del decoder.
Nella prima schermata viene chiesto di scegliere la lingua di utilizzo fra italiano e inglese, poi si passa alla schermata di ricerca canali, fra cui possiamo scegliere se effettuare la ricerca Prima installazione, aggiornare la lista canali o ricerca solo un singolo canale.



Fatta la nostra scelta parte la ricerca, questa schermata è abbastanza dettagliata, con le indicazioni di Tuner, Frequenza, Network, TV, Radio, Livello del segnale e qualità del segnale, purtroppo manca una barra di indicazione temporale, per indicarci a che punto ci troviamo nella ricerca canali.
A ricerca ultimata ci viene richiesto di configurare le connessioni, Ethernet, Modem o nessuna, ricordo però che la schermata Ethernet è presente ma non utilizzabile, perché nell’hardware del ricevitore non è comunque presente una porta ethernet per la connessione del decoder in rete.
Ora è possibile visionare i canali memorizzati durante la ricerca.
(Ricordo che al momento in cui scrivo siamo ancora in fase di test, per cui è possibile che in certe zone di Italia non sia ancora presente la necessaria copertura, o che comunque ci siano molti meno canali di quello che ci si aspetti)



Utilizzo:
Il 7.3 nel cambio canale è abbastanza rapido, anche se, messo alle strette con uno zapping sfrenato, può andare un po in difficoltà. In ogni caso è da ribadire, che a differenza del Satellitare, con il digitale terrestre, il cambio veloce di canale è una prerogativa e di conseguenza tutti i decoder DTT sono molto veloci nell’eseguirlo.
Ad ogni cambio canale, a schermo in basso, ci appare una schermata di informazioni,con le indicazioni di numero e nome canale, nome del programma attualmente in onda, orario di inizio e di fine programma e barra temporale, per sapere a che punto è la trasmissione attuale.
Premendo sul telecomando freccia Su/Giù possiamo scorrere le informazioni relative agli altri canali memorizzati e al programma che stanno trasmettendo, rimanendo sintonizzati sul canale in visione, se invece premiamo freccia destra / sinistra, possiamo vedere sempre nella barra delle info, le informazioni del programma successivo a quello attualmente in onda.
Se si preme il tasto info dal telecomando, si ottengono anche le informazioni dettagliate del programma in onda (se trasmesse dall’emittente).
In alto sono presenti altre caselle di informazioni, con orario, data, stato dell’applicazione interattiva e numero del canale memorizzato. La casella con le informazioni relative allo stato dell’applicazione interattiva è forse un po invasiva, in quanto rimane molto presente, con una serie di informazioni di caricamento applicazione, che anche se interessanti, rimangono presenti fino al caricamento completato dell’applicazione. Questa scelta può risulatre molto comoda per i più appassionati, perchè da informazione diretta dello stato di avanzamento dell'applicazione. D'altro canto, i meno appassionati la potrebbero trovare poco utile e legermente invasiva.
Il caricamento dei servizi interattivi è abilitato in automatico (ma è possibile disabilitarlo dal menu di configurazione), quindi ad ogni cambio se il canale in cui ci posizioniamo è comprensivo di servizio interattivo, il decoder si occuperà del suo caricamento automatico. Anche qui come tempi operativi, rimaniamo nella media dei decoder digitali terrestri attualmente sul mercato, ricordando che la velocità di tali applicazioni dipendono in gran parte dal “peso” delle stesse.
Premendo il pulsante “list” si apre la lista dei canali, dove possiamo scegliere il canale che vogliamo visionare, fra l’elenco memorizzato. La lista canali è configurabile dal menu principale, non è possibile però realizzare più liste personalizzate, per meglio organizzare le proprie necessità, anche se ne è prevista l'implementazione nei futuri aggiornamenti firmware.



Premendo il tasto EPG si apre la Guida TV, con in elenco le informazioni trasmesse dalle emittenti. Sulla sinistra della EPG abbiamo la lista dei canali memorizzati, mentre a destra troviamo la descrizione degli eventi.
Diciamo che questa EPG è molto essenziale, molti altri decoder hanno delle EPG molto più dettagliate ed anche una EPG settimanale, ma è anche vero che pur essendo una funzione molto “simpatica” non è altrettanto utile, in quanto purtroppo le emittenti nazionali, non trasmettono le informazioni di più di due eventi (quello attuale e quello successivo)e vanificano le possibilità tecnologiche di questi apparecchi, preferendo la strada di Guide TV solo tramite applicazioni interattive, rendendo però la consultazione molto più complicata e soprattutto molto più lenta.
E’ doveroso sottolineare che però il Telesystem manca in questa opzione di una finestrina con la visione del programma che stavamo guardando.

Il menu principale
Il Telesystem adotta un menu principale iconografico, che permette di rendere più immediata la comprensione di ogni singola voce di menu. La personalizzazione generale del ricevitore è comunque dettagliata, e ne permette una buona configurazione e soprattutto il menu iconografico, rende molto semplice la navigazione senza il rischio di “perdersi” fra un menu e l’altro.



Guida Canali:
Canali TV: Si accede alla consultazione della lista canali memorizzati.
Canali Radio: Si accede alla consultazione della lista canali memorizzati.
Guida (EPG): Si accede alla consultazione della Guida TV.

Personalizzazione:
Opzioni Menu: E' possibile configurare le impostazioni relative alla grafica a schermo durante il cambio canale. Come il numero del canale, data e ora, la trasparenza della barra info e sopratutto la possibilità di abilitare o meno l'avvio automatico delle applicazioni interattive.
Scelta Lingue: Qui possiamo intervenire sulle lingue di base (nel caso i programmi venissero trasmessi in doppio audio), nei sottotitoli, nel menu, ed è possibile attivare / disattivare l'uscita Dolby Digital.
Ordina Canali:
Canali TV: Menu di gestione dei canali memorizzati, dove però è solo possibile riordinare i canali, ma non eliminarli dalla lista o aggiungerne.
Canali Radio: Menu di gestione (riordino) dei canali radio memorizzati nella lista principale.

Installazione:
Impostazioni: Ipostazioni generali del ricevitore, dove è possibile configurare l'uscita RF (scelta del canale dove ritrasmettere il segnale del ricevitore via antenna terrestre. Ciò permette nel caso di collegamento a TV senza presa Scart, di utilizzare il normale cavo antenna per la visione del DTT), il formato immagine (4:3 / 16:9), il formato schermo (Letter-box, Pan-scan, ignora), l'uscita TV Scart (RGB, CVBS, SVHS), l'uscita VCR Scart (CVBS, SVHS), inoltre è possibile scegliere se dare alimentazione all'antenna (5 volts / 30 mA), il che permette di collegare antennine portatili predisposte a dargli l'alimentazione direttamente dal cavo antenna, senza doverle collegare alla presa elettrica.
Impostazioni Internet: Possibilità di configurare le impostazioni del modem. In questo menu è anche presente una voce relativa alla configurazione della porta ethernet (collegamento alla rete computer), ma in realtà non è attiva perché non è supportata dall'hardware del decoder, mancando appunto una porta di rete RJ45.
Modifica PIN: Possiamo impostare un PIN personale, modificando quello di default "1234". Inoltre è da sottolineare che il Telesystem è impostato di base, che all'entrata del menu "Installazione" richiede ogni volta il codice PIN. Da questo menu possiamo disabilitare questa funzione impostando come codice PIN "0000".
Ricerca Canali: Qui troviamo 3 sottomenu: "Ricerca prima installazione", dove viene rieseguita l'intera ricerca canali. "Aggiorna Lista canali", dove possiamo effettuare una nuova ricerca, che nel caso di nuovi canali trovati, aggiunge li stessi alla nostra precedente lista. "Ricerca singolo canale", in questo caso se conosciamo la frequenza, la possiamo inserire manualmente e il decoder provvederà ad effettuare una ricerca solo in quella frequenza.



Regolazione Ora: Scelta della zona di Fuso Orario.
Reset di fabbrica: Tramite questa utilità è possibile reimpostare il decoder, come da configurazione originale, cosa che potrebbe risultare utile in caso di malfunzionamenti. Ovviamente se si reimposta il decoder, si perderanno tutti i canali memorizzati e le configurazioni dei menu, fra cui anche l'ordine dei canali.

Stato Ricevitore:
Livello Segnale: Ci da informazione relativa ad intensità e qualità di segnale, del Mux in cui siamo sintonizzati.
Informazioni: Elenco di informazioni relative allo stato del decoder, fra cui la versione di firmware.
Aggiornamento: Menu in cui possiamo avviare manualmente la ricerca di un nuovo firmware on-air.
Informazioni Loader: Elenco di informazioni relative alla versione Hardware e software del decoder e il suo numero di serie.

Aiuto in Linea:
Uso del tuo ricevitore: Informazioni varie sull'utilizzo del ricevitore.
Uso del PIN: Informazioni su come utilizzare il PIN (Personal Identification Number).

Telecomando
Si nota subito che il telecomando del Telesystem 7.3 DT è molto ben fatto, elegante, di giuste dimensioni e con i tasti molto ben identificabili.
Si nota infatti che i tasti sono organizzati per "file", ben delineate e dopo un po di pratica, si riesce comodamente a ricordare la posizione dei tasti più abituali.
Le frecce e il tasto "OK" godono della giusta importanza ed è sempre molto facile gestirli.
Se proprio bisogna trovare il pelo nell'uovo nella gestione di questo comando è che forse non è molto ergonomico, essendo di forma liscia e filante, inoltre nonostatnte i pulsanti siano ben identificabili e ben spaziati l'uno dall'altro, la posizione di alcuni non è comodissima.
Il lato peggiore è però la sensibilità del comando. Infatti risulta molto sordo e se non si è ben indirizzati verso il ricevitore è difficile inviare correttamente i comandi. Inoltre sul ricevitore non è presente una spia luminosa che ci indichi il ricevimento di un comando via infrarossi, il che aggrava la sensazione di avere fra le mani un telecomando particolarmente sordo.



Considerazioni finali.
Penso che il punto principale da riportare, facendo riferimento a questo ricevitore, è che si tratta di uno dei primi modelli, di seconda generazione, e che la casa Italiana ha cercato di realizzare un prodotto in quest'ottica aggiungendo anche qualche particolarità, come appunto l'estrema compattezza, l'alimentatore separato e la possibilità di alimentazione di un antennina da esterni / interni.
Inoltre è da segnalare la cura che Telesystem sta rivolgendo a questo decoder, sopratutto tramite gli eventuali aggiornamenti, necessari a rendere il decoder al passo e con la giusta stabilità software, cosa molto importante sopratutto per un ricevitore di nuova concezione e ai primi passi.
Il ricevitore è molto compatto abbinato ad una discreta eleganza.
La configurazione software è ben curata, e la navigazione nel menu tramite icone, ne semplifica l'utilizzo (nonostante la sua grafica potrebbe essere meglio curata), sopratutto per i meno esperti. Però è anche vero, che il menu stesso, potrebbe essere più dettagliato in certi punti. Sopratutto nella gestione delle liste canali, e nella mancanza di una finestra video affiancata al menu, per consentire l'utilizzo dello stesso, mentre si continua a visionare la televisione.
Inoltre il telecomando, nonostante sia molto elegante, e ben organizzato, ha una sensibilità molto limitata e ne pregiudica il buon utilizzo.
Riporto anche un piccolo elenco con riassunti i punti salienti di questa prova su strada:

Ultime Recensioni

  • Elephone S7

    Elephone - Smartphone

    Elephone S7

    Quando uscì nel 2016, lo smartphone Android Elephone S7 seppe immediatamente attirare l'attenzione su di sé. I motivi erano svariati: il fatto che tra i telefoni economici in commercio fosse quello est...

    T
    Telefonia
     03.10.2017
  • Minix Neo U1

    Minix - Multimedia Player - Tv Box

    Minix Neo U1

    Se si desidera acquistare un TV Box Android, attualmente è possibile scegliere tra diverse opzioni. È più che naturale cercare di individuare il miglior TV Box presente sul mercato, tuttavia, a dir...

    H
    High Tech
     08.09.2017
  • Umidigi G

    Umidigi - Smartphone

    Umidigi G

      Quando si parla di smartphone spesso diventa piuttosto difficile orientarsi. Ormai i modelli sono tanti, e non sempre si è in grado di scegliere un modello adatto alle nostre tasche e alle nostre esigenz...

    T
    Telefonia
     07.09.2017
  • Ulefone Vienna

    Ulefone - Smartphone

    Ulefone Vienna

    Ulefone, uno dei più famosi produttori di smartphone cinesi, ha recentemente lanciato sul mercato un nuovo phablet di fascia media, il Vienna, che si contraddistingue per le buone caratteristiche hardware ma sopra...

    T
    Telefonia
     07.06.2016
  • Gearbest Z68

    Gearbest - Multimedia Player - Tv Box

    Gearbest Z68

    Vogliamo trasformare la nostra vecchia tv in una moderna Smart Tv? Niente di più facile, basta dotarci di uno dei tanti tvbox/media player presenti sul mercato. Gearbest, il notissimo sito e-commerce cinese, ne ...

    H
    High Tech
     05.05.2016
  • UHANS U200

    Uhans - Smartphone

    Uhans U 200

    Uhans è un produttore di smartphone cinese presente da non molto sul mercato internazionale e ha esordito con due modelli denominati U100 e U200. L'U200 naturalmente è il modello con caratteristiche e...

    T
    Telefonia
     21.02.2016

Ultimi Video

  • 65 anni di notizie della RAI

    65 anni di notizie della RAI

    65 anni fa nasceva la televisione italiana. Dopo un annuncio letto da Fulvia Colombo la mattina di domenica 3 gennaio 1954, il primo programma in onda è 'Arrivi e partenze', condott...
    T
    Televisione
      giovedì, 03 gennaio 2019
  • Da sempre insieme, Elena Piacenti canta Sergio Endrigo per lo spot TIM

    Da sempre insieme, Elena Piacenti canta Sergio Endrigo per lo spot TIM

    Ascoltate questo video e chiudete gli occhi. Sicuramente riconoscerete la celebre "Io che Amo Solo Te" di Sergio Endrigo, diventata la colonna sonora di una nota compagnia di telecomunicazioni...
    T
    Televisione
      mercoledì, 02 gennaio 2019
  • Video Tutorial | Calcio Sky sul digitale terrestre

    Video Tutorial | Calcio Sky sul digitale terrestre

    Sky Sport sul digitale terrestre - il meglio del grande sport, anche in HD. 2 canali di sport, Sky Sport Uno e Sky Sport 24. Lo spettacolo unico del calcio europeo con tutte le partite delle squad...
    S
    Sky
      venerdì, 03 agosto 2018

Palinsesti TV