Qualitel, il Ministero Comunicazioni invia le linee guida alla Rai

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

T
Televisione
  sabato, 09 febbraio 2008
 00:00
Il Ministero delle Comunicazioni ha inviato alla Rai le Linee Guida del «QUALITEL», progetto di monitoraggio del valore pubblico dei programmi della Rai e di valutazione della “corporate reputation” del Servizio Pubblico Radiotelevisivo», linee pubblicate anche sul sito del Ministero [clicca qui per scaricarle direttamente]
“Il «QUALITEL» - ha dichiarato il Ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni - nasce dall’esigenza della Rai di puntare sulla sua differenza rispetto agli altri modelli televisivi: la TV pubblica italiana, infatti, non corre tanto rischi per gli ascolti quanto per la qualità. Il contesto del duopolio per anni aveva portato la RAI  ad essere un modello positivo, inducendo la tv commerciale a comportamenti imitativi: negli ultimi anni la situazione si è invece rovesciata e Rai ha cominciato ad inseguire la tv commerciale sul suo terreno correndo un forte rischio di omologazione. La differenza tra tv pubblica e tv commerciale è oggi attenuata nella realtà e ancor più nella percezione del pubblico: con l’introduzione del «Qualitel» - ha concluso Gentiloni - il pubblico della RAI avrà un preciso parametro in grado di misurare il valore pubblico del servizio radiotelevisivo”.

Il «QUALITEL» è stato previsto dall’articolo 3 del nuovo Contratto Nazionale di Servizio Rai 2007-2009, stipulato il 5 aprile 2007, con cui l’Azienda RAI s’impegna a sviluppare e a comunicare all’esterno i risultati di un duplice sistema di misurazione:
  • una ricerca di monitoraggio e di analisi della qualità della programmazione intesa come valore pubblico, in grado di verificare la percezione degli utenti del servizio pubblico in merito ai singoli elementi dell’offerta;
  • una ricerca di monitoraggio della corporate reputation intesa come la capacità di competere, di innovare e di innovare nel mercato della comunicazione radiotelevisa e multimediale in rapporto alla propria specifica identità di servizio pubblico nel rispetto dell’etica dell’impresa, della deontologia professionale e dei criteri di correttezza e di lealtà.
In base all’articolo 3, comma 2 del Contratto di Servizio, a partire da aprile prossimo la RAI dovrà dare attuazione alle Linee Guida, di modo che il «QUALITEL» sarà il nuovo misuratore del valore pubblico del servizio, mentre l’Auditel continuerà a rilevare soltanto la quantità degli ascolti.

Le linee guida del «QUALITEL» sono state elaborate dopo tre mesi di lavori, dal Comitato paritetico per il monitoraggio della qualità Rai - presieduto da Giuseppe Sangiorgi, consigliere del Ministro delle Comunicazioni e composto da rappresentanti del Ministero e della Rai – con il compito di “presiedere all’organizzazione della ricerca, definirne le metodologie, controllare i risultati e valutare il raggiungimento degli obiettivi”.

Dare vita a un sistema di monitoraggio della qualità dei programmi della Rai e comunicarne sistematicamente i risultati al grande pubblico significa imprimere una svolta di straordinario rilievo al modo di operare dell’ Azienda e al rapporto con gli spettatori. Il fatto è di per sé un dato di “valore pubblico” che distingue la Rai dalle emittenti commerciali e segna il passaggio da una condizione di autoreferenzialità ad una di interrelazione con l’esterno.

L’esigenza, da sempre avvertita, di uno strumento per far pesare il giudizio degli spettatori sulle trasmissioni televisive assume la forma concreta di un sistema di misurazione. Nel passaggio dal contesto analogico a quello digitale ciò significa sollecitare la Rai all’adozione di un modello televisivo capace di interpretare le sfide tecnologiche di questi anni nella chiave di un più elevato standard qualitativo, dell’innovazione e dell’interattività riproponendo il proprio ruolo di servizio pubblico nel contesto multimediale del Paese.

Ultimi Video

  • Sky Wifi, la visione del futuro

    Sky Wifi, la visione del futuro

    Solo chi ha sempre creduto nell’innovazione e nella creatività è in grado di immaginare il futuro.  E solo chi è in grado di immaginarlo può trasformare quella v...
    S
    Sky
      giovedì, 18 giugno 2020
  • ** 5G Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    ** 5G Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    La sfida Cina – Stati Uniti, il ruolo dell’Europa, il nuovo ruolo delle città intelligenti e le opportunità nei settori del turismo, della cultura, dei trasporti e dell&rsquo...
    S
    Satellite
      mercoledì, 20 maggio 2020
  • ** Switch Off Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    ** Switch Off Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    Ecco il primo Tech Talk organizzato da Comunicare Digitale in collaborazione con Natlive. Personalità di grandissimo livello si sono confrontate Martedì 28 Aprile per questo primo approf...
    D
    Digitale Terrestre
      martedì, 28 aprile 2020

Palinsesti TV