DIGITAL-NEWS

Si informa che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al fine di inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l’informativa. Se si vuole negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Chiudendo questo banner si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Digital-Forum

Tutti sulla nuova Champions, Mediaset guarda alle aste per i diritti del calcio

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

Economia

Tutti sulla nuova Champions, Mediaset guarda alle aste per i diritti del calcioSaranno anche le scadenze per le prossime aste sui diritti televisivi del calcio (sia per la Champions league sia per la Serie A) a dettare i tempi per la soluzione della vicenda Mediaset-Vivendi. Perché si tratta di investimenti superiori al miliardo ormai da pianificare e se il Biscione intende mantenere un asset fondamentale per la pay tv non puo' attendere la sola soluzione giudiziaria per la sua contesa con i francesi. Con tempi che ormai stringono, visto che l'Uefa ha da poco ufficializzato definitivamente che la Champions dal 2018-2019 sara' per l'Italia a quattro squadre.

L'asta per il triennio in corso, appannaggio di Premium anche per la prossima stagione, era stata in febbraio. Quest'anno sicuramente si slittera' alla primavera, con una certezza per gli operatori del mercato: la federazione europea cerchera' di valorizzare al massimo il suo prodotto e procedera' con aste Paese per Paese. Partendo da quello che potra' fornire il prezzo massimo, cioe' l'Inghilterra, dove i diritti televisivi valgono oro grazie alla sopravvalutazione della Premier League. Ma la primavera e' gia' domani e se Premium ha pagato 660 milioni la 'vecchia' Champions con di fatto solo due squadre italiane alla fase a giorni, quella con il doppio di partecipanti puo' avvicinarsi al miliardo di euro, anche se la concorrenza dei sistemi di trasmissione on line tra due anni potra' essere ancora piu' devastante dell'attuale. Il Biscione si sta tutelando anche sul fronte bancario, perché nessuno puo' fare da solo e sono in tanti i possibili antagonisti: Sky che con questo prodotto e' sbarcata in Italia, Discovery che sta puntando sullo sport e si e' gia' aggiudicata l'ultima asta per le Olimpiadi. A questo giro c'e' anche la Rai, interessata a trasmettere almeno una partita per turno in chiaro. E il direttore marketing dell'Uefa, Guy-Laurent Epstein e' stato chiaro: per il nuovo pacchetto intende incassare almeno 3,2 miliardi, quasi un terzo in piu' dell'introito attuale. Poi c'e' l'asta per lo stesso triennio della Serie A, sulla quale e' gia' iniziata la guerra: Premium e Infront, advisor della Lega calcio, in novembre avevano fatto capire che il procedimento avrebbe potuto attendere che la situazione della pay tv del Biscione si fosse chiarita, suscitando una brusca reazione da parte di Sky.

Di fatto e' quasi certo che l'asta per il calcio italiano - che potrebbe slittare a dopo l'estate - seguira' quella per la competizione europea, anche perché il recente annullamento da parte del Tar della multa agli operatori che si erano divisi i diritti dopo le assegnazioni lascia spazio per trattative a tutto campo. Sono queste alcune delle principali scadenze sul tavolo dei dirigenti di Mediaset, con il gruppo che a meta' mese dovrebbe presentare agli investitori internazionali le linee guida per il prossimo triennio. E' uno degli elementi sui cui gioca Vivendi nel prendere tempo per la presentazione di una proposta di accordo, anche se - attraverso banche d'affari vicine - comincia a far trapelare ipotesi chiaramente inaccettabili da parte del Biscione. Ecco perché la Borsa per ora si e' messa in stand by sulla vicenda: Vivendi da giorni e' piatta a Parigi e il titolo Mediaset mantiene quota di 4,1 euro che e' il prezzo di riferimento di molti analisti. Anche Mondadori ha fermato per una giornata la sua corsa, dopo un aumento del 29% nelle ultime sette sedute sulle lontane ipotesi che, per arroccare, Fininvest possa procedere a una fusione degli asset ancora controllati.

Vuoi inserire le nostre News nel tuo sito? Clicca Qui.

Ulefone Vienna
Prova Tecnica Telefonia

Ulefone Vienna

Smartphone
Gearbest Z68
Prova Tecnica High Tech

Gearbest Z68

Multimedia Player
Uhans U 200
Prova Tecnica Telefonia

UHANS U200

Smartphone
Zeblaze Crystal Smart
Prova Tecnica Telefonia

Ultimi Video

  • NOW TV - Be a woman, be what you want

    NOW TV - Be a woman, be what you want

    NOW TV ha realizzato una campagna composta da un video e da alcune card iconografiche con l’obiettivo di celebrare alcune icone del cinema, e non solo, in tutte le loro sfaccettature. Il claim d...

    Sky

      mercoledì, 08 marzo 2017
  • NOW TV lancia la sua offerta in HD con un divertente spot

    NOW TV lancia la sua offerta in HD con un divertente spot

    Sulla piattaforma di streaming di Sky, NOW TV, i film, le serie tv, le produzioni originali Sky, compresi gli show, sono disponibili anche in alta definizione. Si potrà così vivere al me...

    Sky

      venerdì, 24 febbraio 2017
  • 63 anni fa nasce la televisione italiana, RAI. Era domenica 3 Gennaio 1954

    63 anni fa nasce la televisione italiana, RAI. Era domenica 3 Gennaio 1954

    3 gennaio 1954. E` domenica. Dopo cinque anni di sperimentazione da Torino e due da Milano, la televisione italiana, organizzata dalla RAI, è pronta a partire ufficialmente, giungendo fino...

    Televisione

      martedì, 03 gennaio 2017

Palinsesti TV