Il Venerdìtoriale - Il rilancio di Iris è con le ''Parole Crociate'' di Daniele Bossari

Il Venerdìtoriale - Il rilancio di Iris è con le ''Parole Crociate'' di Daniele Bossari

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (original)

D
Digitale Terrestre
  venerdì, 13 maggio 2011
 06:00

Una delle novità televisive di questa settimana, oltre al ritorno dell'Eurovision Song Contest sulle reti Rai, si è vista su Iris che ha deciso di inaugurare le proprie produzioni originali con il quiz "Parole Crociate", condotto da Daniele Bossari, in onda ogni giorno dal lunedì al venerdì alle 13.

Personalmente non mi è dispiaciuto affatto: anche se l'idea non è originalissima - i cruciverba in tv si erano già visti ad esempio negli anni '90 con Non è la Rai e Domenica In - il risolvere uno schema di parole crociate ha sempre il suo fascino. Sia perché stimola chi guarda a fermarsi anche solo per un momento davanti allo schema e poi si vuole mettere l'ebbrezza di rispondere prima del concorrente in studio e dire "questa la sapevo"...

Un format vincente quindi? Quasi. Perché la resa televisiva di un gioco individuale, come il cruciverba, non è mai priva di rischi. Innanzitutto il tempo medio di visione può essere relativamente basso, viste le tante pause a cui è soggetto il gioco. E poi c'è la collocazione in palinsesto che non aiuta affatto: l'ora di pranzo è sempre difficile per un quiz - tutti ricordiamo con nostalgia i tempi del "Pranzo è servito" di Corrado - specie se su una rete "digitale" che non beneficia di una particolare tutela. La mancanza poi di sistemi di fruizione differita (come l'ondemand sul sito o qualche altro passaggio in replica) rende difficile la visione a chi lavora e non può accendere la tv a quell'ora.

Per quanto riguarda il format uno dei punti di forza è sicuramente la semplicità: per adattarsi meglio al poco tempo a disposizione, ci sono in sostanza solo due giochi, il cruciverba e "Il bersaglio". Con il primo i due concorrenti si sfidano a colpi di definizioni e soluzioni alla ricerca delle caselle verdi, mentre con "Il bersaglio" il vincitore di puntata cerca di completare una sequenza di parole collegate enigmisticamente (come nell'omonimo gioco della "Settimana Enigmistica", rivista che sponsorizza il gioco) per vincere un iPad 2.

Uno dei punti di debolezza è invece uno scarso entusiasmo nel corso del gioco: lo stile del conduttore, Daniele Bossari, per quanto raffinato ed educato, coinvolge poco il pubblico da casa e non riesce a sopperire all'assenza di un pubblico in studio, adattissimo per prodotti del genere. Il brio e la verve sono quindi affidati ai due concorrenti, non sempre così capaci di farlo (anche perché non dovrebbe competere loro). Per cercare di risolvere, almeno in parte, questo difetto sarebbe forse possibile ricorrere ad effetti registici come effetti sonori particolari in occasione di risposte esatte, errate o caselle colorate, oppure prevedendo una maggiore interazione del conduttore con i concorrenti che non rallenti però l'esecuzione del gioco.

Infine, una riflessione sul canale televisivo che trasmette "Parole Crociate", Iris: dopo quasi quattri anni di vita con un palinsesto di tutto rispetto, il canale diretto da Miriam Pisani si lancia sulle autoproduzioni (se non consideriamo i magazine speciali sui vari festival cinematografici, come le "Note da Cannes" di questi giorni) e lo fa ancora una volta con stile. Un programma non urlato, un quiz intelligente e interessanti inserti cinematografici nelle definizioni (scritte dall'esperto Davide Tortorella, già autore di Mike Bongiorno alla "Ruota della fortuna"). Se proprio si vuole completare l'opera ci starebbero bene anche delle cross-promotion per pubblicizzare i film in onda sul canale o dare maggiori informazioni in grafica sulle risposte a tema cinema, così da dare maggiore risalto alla caratteristica peculiare della rete.

In ogni caso una produzione del genere sul più raffinato tra i canali gratuiti Mediaset testimonia l'attenzione del Biscione sul digitale terrestre, non abbandonato a sé stesso e anzi rinvigorito di contenuti interessanti, vecchi (come il Karaoke di Fiorello tornato di recente su Mediaset Extra) e nuovi.

Giorgio Scorsone
per "Digital-Sat.it"

Vuoi esprimere il tuo parere sul VENERDÌTORIALE o segnalare nuovi temi
su cui porre l'attenzione nelle prossime settimane?
 
Scrivici a redazione[AT]digital-sat.it
(sostituisci [AT] con @)

Ultimi Video

Palinsesti TV