Champions in streaming, Amazon Prime ok, Infinity si scusa. Attesa DAZN per Juve-Milan

Champions in streaming, Amazon Prime ok, Infinity si scusa. Attesa DAZN per Juve-Milan

News inserita da:

Fonte: Ansa

I
Internet e Tv
  giovedì, 16 settembre 2021
 21:51

Champions in streaming, Amazon Prime ok, Infinity si scusa. Attesa DAZN per Juve-MilanLa novità Amazon Prime Video, la partenza di Infinity e la certezza di Sky, con il debutto da Liverpool di Antonio Conte nell'inedito ruolo dell'opinionista. La due giorni di Champions League ha rappresentato anche un intreccio di spettatori che si sono affidati a tecnologie diverse: i digitali-innovativi da una parte, i televisivi-tradizionali dall'altra.

Un puzzle che ha sancito il «pollice alto» verso Amazon Prime e, invece, ha rimandato a momenti migliori la piattaforma di Mediaset, costretta a scusarsi e a regalare due settimane di abbonamento.

Il servizio del colosso di Jeff Bezos, che mercoledì sera ha esordito in Champions trasmettendo in esclusiva Inter-Real Madrid, ha soddisfatto gli utenti, garantendo fluidità dello streaming e qualità nelle immagini. L'unico disservizio è dipeso da un «problema della rete TIM», come scritto appena dopo la gara sull'account Twitter «Amazon Help».

«Alcuni clienti - si legge - che hanno visto la partita di Champions League su Prime Video potrebbero aver riscontrato inconvenienti dovuti ad un problema della rete TIM. Lavoreremo con TIM per evitare che questo accada di nuovo. Ci scusiamo per l'inconveniente».

Ben più complicato l'avvio di Infinity, soprattutto nella giornata di martedì. La scritta «Error: Playback» ha tormentato gli utenti di Villarreal-Atalanta e Malmoe-Juventus tanto da convincere Mediaset a fare mea culpa con tanto di risarcimento:

«Scusate eravate tantissimi. Ci scusiamo con chi ha avuto disservizi nonostante il problema non sia stato causato da noi. Abbiamo deciso di prolungare a tutti di 15 giorni la scadenza del mese di fatturazione di Infinity+».

Difficoltà tecniche che sarebbero dipese dalla caduta di una Cdn, ovvero - anche in questo caso - da un disservizio di un fornitore e non della infrastruttura di Mediaset. Ma lo streaming ormai è destinato a diventare il vero punto di riferimento del calcio italiano, come evidenziato dal ceo di Tim, Luigi Gubitosi:

«In queste prime giornate è avvenuto passaggio straordinario dal satellite allo streaming. Mi sembra che sia ormai un dato di fatto e che ci si sta abituando. La rete si è comportata benissimo. Evidentemente nell'imparare nuove tecniche ci si sta affinando. E credo che vedremo sempre meglio con una pluralità di operatori».

Intanto DAZN, che ieri ha diffuso buoni dati d'ascolto e prosegue con ingenti investimenti per rendere perfetto il servizio, nel prossimo weekend avrà tutti i fari addosso in vista del big match Juventus-Milan. Con almeno un paio di milioni di spettatori attesi a connettersi sulla gara, l'ott è serena che filerà tutto liscio: in queste settimane sono stati identificati e corretti i principali problemi di re-buffering. Amazon, Mediaset, DAZN, tre aziende con lo stesso obiettivo: rendere lo sport in streaming un solido presente e non una mera utopia.

Ultimi Video

Palinsesti TV