Michelozzi: «Lucca apre al futuro digitale con il 16 #ForumEuropeo 2019».

Michelozzi: «Lucca apre al futuro digitale con il 16 #ForumEuropeo 2019».

News inserita da:

Fonte: Digital-News (media partner)

S
Satellite / Estero
  martedì, 04 giugno 2019
 11:30

Michelozzi: «Lucca apre al futuro digitale con il 16 Forum Europeo 2019».

Il Forum Europeo Digitale torna per la 16ª edizione, il 6 e il 7 Giugno 2019 presso il Real Collegio di Lucca vicino alla splendida Piazza San Frediano, nel centro storico di Lucca, in uno degli scorci più ammirati e visitati della città toscana. L’edizione 2019 sarà centrata sulle 6 tematiche più importanti che influenzeranno il futuro del mercato tecnologico europeo e mondiale. Grazie agli interventi di speakers specializzati del settore, sarà affrontato il prossimo SWITCH OFF del 2020, insieme ad un approfondito analisi delle conseguenti problematiche.

Si rinnova la collaborazione con ULTRA HD FORUM ITALIA, la principale associazione di filiera dell’industria italiana,  che raggruppa le primarie società della tv,  dei media e della tecnologia, in vista dell’uscita del nuovo UHD BOOK v.1.0.1. Torna il TECHNOLOGY CENTER, vetrina di eccellenza ed anteprime da parte dell’industria di settore.

TRENDING TOPIC -  L’industria dei Media è coinvolta da un fermento mai visto prima. I principali gruppi mondiali sono stati protagonisti di una “rivoluzione” dello scacchiere globale. Protagoniste Disney, Comcast, Time Warner, ma che faranno Viacom, Discovery e Mediaset? Possibile prevedere altri colpi di mercato?  Scopriremo insieme la tecnologia 5G pilastro di questa nuova era delle telecomunicazioni, con incontri e keynote anche su proposte tecniche e di sviluppo nelle città vocate al 5G. Verticals, demo e presentazioni daranno le prime anteprime sui nuovi scenari che ci scaturiranno dall’introduzione di questa tecnologia. Il primo Gennaio 2020 è previsto il Switch-off all’ MPEG4. Come cambierà il modo di ricevere la televisione in casa degli italiani e saranno previsti degli incentivi? Come evitare che 6 milioni di televisori possano “andare a nero”? Quali sono le tappe per gestire al meglio il passaggio al nuovo standard?

Sempre più aziende stanno scoprendo nuove forme di uso della BLOCKCHAIN, anche nel settore dei Media e dei Contenuti. Alcuni colossi dell’ informazione, come Google, vogliono usarla per sconfiggere le famigerate Fake News, altre società vogliono integrarla per ottimizzare i processi di produzione e vendita. Dopo Netflix ed Hulu, sono arrivate le proposte di Disney ed Apple. Amazon sta organizzando nuove produzioni. Vincerà il prodotto personalizzato? Circa 2 milioni di aziende in tutto il mondo, stanno usando questa nuova tecnologia. Stiamo parlando di una fetta di mercato con una capacità di affari di trilioni di dollari. Per questo possiamo dire che siamo ancora all’inizio delle reali potenzialità del Cloud.

Il Forum Europeo Digitale festeggia le 16 edizioni, da quando, nel 2004, fece la sua nascita nello scenario suggestivo di Villa Bottini a Lucca. In 15 edizioni, 590 speakers in rappresentanza di 42 paesi, 4.140 delegati e 852 società europee hanno dato vita ad un Think Tank di alto livello, un riconosciuto networking professionale, sempre ricco di assolute anteprime.

Il parterre de roi degli ospiti già confermati è di primissimo piano, a cominciare da Renato Farina - Eutelsat; Laura Di Raimondo - Asstel; Marco Bellezza - Presidenza del Consiglio dei Ministri; Maurizio Giunco - Confindustria Radio Tv; Alberto Morello - RAI; Francesco Sacco - Bocconi; Mauro Panella - Fox Networks; Paul Gray - IHS Markit; Antonio Arcidiacono - EBU; Simone Bonannini - Open Fiber; Antonio Gioia - Google; Benito Manlio Mari - HDFI; Valerio Motti - Viacom; Andrea Biondi - Il Sole 24 Ore; Maria Teresa Capobianco - PWC Italy; Milena Folletti - RSI; Michele Festuccia - Cisco; Guido Fermetti - Persidera; Andrea Trentin - Sky Italia; Emili Planas - Mediapro; Barnaba Costalonga - Viacom; Pasquale Marinaro - Kineton; Alberto Mari - Applicaster; Lino Conti - Rohde & Schwarz; Antonio Niespolo - Radio Kiss Kiss; Alberto Sigismondi - Tivu; Markus Fritz - Eutelsat; Antonio Nicita - AGCOM; Dominique Willieme - ARTE; Pierfrancesco Gherardi - De Agostini; Gianluca Campus - Sky Italia; Marco Pellegrinato - HDFI; Enrica Pintore - Event Host; Ciro Gaglione - Sky Italia; Karine Richecoeur - Harmonic; Sergio Elia - Hispasat; Davide Rossi - Aires; Ioannis Neokosmidis - InCites; Massimo Bertolotti - Sky Italia; Marco Landi - The Digital Box; Luca Balestrieri - Rai; Alessandro Tucci - 21st Century Fox; Steve Miller Jones - Limelight; Per Lindgren - Net Insight; Paola Nebbia - Shearman & Sterling; Claudio Caprara - Mosai.co; David Uhlmann - Google; Rory Mc Vicar - Century Link: Francesco Leveque - Samsung; Gino Carrozzo - Nextworks; Riccardo Armussi - NAGRA; Angelo Pettazzi - HbbTv Association; Peter Sykes - Sony; Francois Agueci - Intertrust.

Michelozzi: «Lucca apre al futuro digitale con il 16 Forum Europeo 2019».GLI STATI GENERALI HD FORUM ITALIA - Al 16 Forum Europeo Digitale di Lucca si affiancano gli Stati Generali HDFI, aperti a Salerno nel settembre 2018 che hanno rappresentato una consultazione tecnica tra tutti i delegati degli Associati HDFI, per interrogarsi sull’evoluzione dell’utilizzo dei media televisivi, nel prossimo decennio, preceduta da una debita indagine di mercato preparata dalla società IHS.

L’attività prosegue nel 2019 con una seconda indagine, ideata e gestita direttamente da HDFI sulla scia di quanto emerso lo scorso anno, mediante un questionario web di circa trenta quesiti, cui ha risposto un campione di trecento invitati, esperti di tecnologie nel campo dei media, dell’audiovisivo e dell’information technology. Una nuova seduta degli Stati Generali avrà luogo a Lucca il 6 giugno ed esaminerà intanto una prima anticipazione dei risultati dell’indagine, rilasciati nella terza decade di maggio. L’incontro è riservato a una delegazione rappresentativa di tutti gli Associati HDFI e ad un selezionato parterre di potenziali futuri associati, con presenza significativa in nuovi settori emergenti, quali operatori OTT, 5G, AI, Big Data e Blockchain. Si tratta di attori sempre più rilevanti sull’ecosistema dell’offerta televisiva, anche in termini di capacità di misurare, profilare e orientare tendenze di consumo, sia a livello di contenuti sia a livello di device.

La grossa mole dei risultati sarà studiata, rielaborata e organizzata dalla medesima IHS, nel corso dei prossimi mesi. IHS rilascerà un documento, come base di una pubblicazione HDFI con titolo “Age of Disruption” (L’età del rivolgimento), previsto per la presentazione alla prossima conferenza annuale HDFI, in autunno, a Roma. Saranno così delineate le macro-tendenze messe in luce dall’indagine e le principali azioni conseguenti per un’agenda pluriennale HDFI.

Michelozzi: «Lucca apre al futuro digitale con il 16 Forum Europeo 2019».IL FORUM EUROPEO IN DIRETTA - Digital-Sat News (www.digital-news.it) internet media partner dell’Associazione Comunicare Digitale, dedicherà ampio spazio all’evento con la cronaca in diretta, i commenti dei principali protagonisti e focus riepilogativi sulle principali novità che saranno presentate e testate durante la kermesse. Durante la due giorni in terra toscana garantirà aggiornamenti su tutti i canali del network (www.digital-news.it e www.digital-forum.it ). Approfondimenti anche sui canali social di Digital-Sat: Facebook (fb.com/digitalsat), Twitter (twitter.com/digitalsat__it) e Instagram (http://instagram.com/digitalnews_it), attraverso l’hashtag #ForumEuropeo e #FED2019

Con gli ultimi preparativi ancora in corso abbiamo intervistato in esclusiva
lo storico organizzatore Andrea Michelozzi (Comunicare Digitale)

Michelozzi: «Lucca apre al futuro digitale con il 16 Forum Europeo 2019».

SR: Ben ritrovato Michelozzi…. In questo periodo di “tempo sballato”, il Forum Europeo di Lucca rimane l’unica certezza!

AM: «Grazie Simone, sembra che lei abbia ragione. Poche ore e sono 16!!!»

SR: Ha sempre ripetuto che alzare l’asticella è stato il “senso” dell’evento di Lucca. Crescere per 15 volte e superarsi è questione non banale, mi dica seriamente, pensa di esserci riuscito anche in questa edizione 2019?

AM: «Se parla a livello personale, sento che questa esperienza mi ha migliorato tantissimo, ma ciò che conta è il contesto, lo scenario, gli interpreti e le condizioni con le quali si celebra questo tradizionale appuntamento….Beh, siamo riusciti a fare meglio delle altre edizioni, è scritto nei fatti.»

SR: Partiamo dal livello degli speakers?

AM: «Fa bene a parlare di qualità e non di quantità, anche se 54 speakers in due mezze giornate non sono uno scherzo, ma è la “proposizione” che si distingue e voglio partire da una delle diverse tavole rotonde ricche di eccellenza. Mi riferisco a quella sulla pirateria, sulla protezione dei contenuti, sulle alleanze in corso e sull’identità dei gruppi media che sarà guidato da Paola Nebbia, con Alberto Sigismondi, Francesco Sacco, Barnaba Costalunga e Gianluca Campus…. Vedo quel panel e dico: straordinari campioni del settore. Chapeau!»

SR: La pirateria è una piaga…

AM: «E’ una spina nel fianco ed è la rovina dell’industria creativa, che minaccia pesantemente chi investe, seriamente, nel prodotto, depauperando l’occupazione e togliendo risorse a chi ha il coraggio di sostenere diversi settori, non solo lo sport, ma anche la cultura ed il cinema. I numeri della pirateria in Italia sono drammatici ed incredibili, mi permetta di dire che è una vergogna per chi la fa.»

SR: Ritiene che sia difficile ridurre drasticamente il fenomeno?

AM: «Dico che si arriverà lentamente ad un processo più calmierato, però non è questione semplice ed i vari operatori debbono anche sapersi distinguere per politiche commerciali e di marketing “adatte”. Ci sono degli aspetti che non mi piacciono, chi mi legge capisce a chi mi riferisco, non si può scaricare sull’utente finale il “peso” del problema, aggiungendo altre distorsioni legate alla pubblicità, che creano solo mostri!»

SR: La troviamo particolarmente critico, Michelozzi!

AM: «Le annuncio che non parteciperò alle prossime Olimpiadi di Tokyo 2020 per la categoria “è-tutto-sbagliato”, non ci tengo, però vedo una involuzione che mi preoccupa, che è anche la causa di una televisione brutta in molti contenuti, spesso polemici, grigi, ripetuti ed autoreferenziali. Mentre il mondo trova nuove vie e soluzioni da percorrere, possibile che siamo fermi al palo?»

SR: Mi perdoni, ma non le sembra un paradosso se ripensiamo a cosa ci ha detto all’inizio?

AM: «Non lo è e la dimostrazione è che questa edizione andrà a battere ogni record di presenza. E’ un chiaro segnale sulla necessità di trasformazione, di sapere, di partecipazione, di rinnovamento. Mi creda, nel nostro piccolo, Il Forum Europeo Digitale è un miracolo….»

SR: Torna a Lucca Arcidiacono di Ebu, arriva Marco Bellezza, Consigliere della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Commissario Nicita, Marco Landi, Laura Di Raimondo….

AM: «Dobbiamo sempre essere grati a chi si “offre” con generosità in questo evento. Le persone (non i nomi) che lei ha citato sono dei campioni di serietà, competenza, professionalità, impegno quotidiano e “resistenza”. Li considero dei rivoluzionari veri che lotteranno sempre per migliorare il nostro settore e portare quel contributo unico che l’Italia possiede. »

SR: Oltre al tema della cosiddetta TV 4.0, tra i temi di maggiore interesse il 5G che sta prendendo piede.

AM: «E’ vero, è un settore strategico e lo si vede anche per le cronache a cui assistiamo in questo periodo, però non dobbiamo essere spettatori, ma protagonisti e promotori di iniziative di alto livello. Grazie al Comune di Lucca, a Networks, Cellnex ed i partner del 5GCITY proveremo a realizzare un test sfidante: un collegamento 5G Live Broadcast dal simbolo della città, Torre Guinigi, al Real Collegio. Potremmo perdere la sfida, perché molto difficile dal punto di vista tecnico, ma si perde solo se si lotta, non se si parla senza provarci.»

SR: Tornano anche i FED AWARDS 2019, per sei categorie, tra le quali Innovation, Technology e Hybrid TV…

AM: «E’ stata una lotta veramente bella ed avvincente tra i candidati alla vittoria finale. Pochi voti hanno separato il primo dal secondo (3 in una categoria, 6 in un’altra), ma è bellissimo che i vincitori siano usciti dal voto dell’industria che si è espressa con 797 voti utili. La partecipazione diretta passa da piccoli dettagli, a mio modo di vedere, molto importanti.»

SR: Pronto per l’edizione 2019?

AM: «Ci aiutano sempre le persone che partecipano. Credo che tutti sono sempre felici di partecipare a Lucca, perché sanno di trovare alcuni elementi che, mi permetta, non ci sono altrove. Ne cito due: il cuore e l’attenzione per la ricchezza che è negli altri. Sono valori fondamentali per noi e non ho dubbi che se siamo alla 16.a edizione, è perché sono gli elementi distintivi.»

SR: Ci salutiamo qui Michelozzi….

AM: «Per ciò che abbiamo appena detto, grazie Simone e Digital Sat per starci sempre vicini, con un affetto che ci imbarazza, dal sentirlo sincero e forte. Ci vediamo nel 2020 con una edizione più allargata e nuovi progetti: il 5G Cities con il coinvolgimento già di Grecia, Portogallo, Spagna ed Italia, la MediAcademy che nasce a Napoli e prometto che sarà una esperienza straordinaria, oltre ad una esperienza sui media e la creatività tutta al femminile.»

SR: Michelozzi, lei non la smetterà mai!

AM: «Sarebbe bellissimo, ma toccherà poi cambiare, e non è detto che non sia per qualcosa di ancora straordinario come il Forum Europeo Digitale»

16° FORUM EUROPEO DIGITALE – Real Collegio LUCCA, 6 e 7 GIUGNO 2019

www.forumeuropeo.tv

Intervista esclusiva a cura di
Simone Rossi
per "Digital-News.it"
(twitter: @simone__rossi)

Michelozzi: «Lucca apre al futuro digitale con il 16 Forum Europeo 2019».

Michelozzi: «Lucca apre al futuro digitale con il 16 Forum Europeo 2019».

Michelozzi: «Lucca apre al futuro digitale con il 16 Forum Europeo 2019».

Ultimi Video

Palinsesti TV