Tivùsat, dal 13 dicembre spegnimento MPEG-2 per 10 canali Rai

Tivùsat, dal 13 dicembre spegnimento MPEG-2 per 10 canali Rai

News inserita da:

Fonte: Confindustriaradiotv

S
Satellite / Estero
  giovedì, 25 novembre 2021
 06:00

Tivùsat, dal 13 dicembre spegnimento MPEG-2 per 10 canali RaiAnche sulla piattaforma satellitare gratuita Tivùsat, che anzi anticipa molti dei passaggi tecnologici, si procede verso la nuova TV Digitale: nella notte tra il 13 e il 14 dicembre prossimo 10 canali RAI spegneranno la versione in codifica MPEG-2 (standard definition – SD).

Per gli utenti sarà necessario sostituire i ricevitori solo SD. Il processo avviene parallelamente a quello che sta accadendo, e che in parte è già accaduto, su digitale terrestre: la RAI a partire dal 20 ottobre scorso, infatti, ha spento su DTT nove canali in MPEG2 (tutti tranne i tre principali e RAI News 24) per trasmetterli solo in MPEG4. Diversamente dal digitale terrestre, invece,  tutti i canali RAI su Tivusat sono già trasmessi anche in HD, in simulcast con la versione SD, quella che, appunto, verrà spenta.

I canali che non saranno più visibili in MPEG2 sono: RAI News 24, RAI 4, RAI 5, RAI Movie, RAI Gulp, RAI Yoyo, RAI Sport, RAI Storia, RAI Scuola e RAI Premium; tutti saranno visibili in MPEG4 nella versione HD. In MPEG4 sono già in onda (anche se in definizione standard) tutti e 23 i canali regionali RAI (i TGR) per i quali non ci sarà alcun cambiamento. Nel bouquet RAI resteranno per il momento ancora in MPEG2 solo RAI Uno, Due e Tre, con  le rispettive versioni HD, già trasmesse in MPEG4; il canale RAI 4K invece continua ad andare in onda su Tivusat con codifica HEVC. Lato Mediaset, l’emittente commerciale nei mesi scorsi ha spento gradualmente tutti i canali MPEG2: resta in simulcast ancora per un po’ solo la rete ammiraglia,  Canale 5, la cui versione MPEg-2 si spegnerà il 1 gennaio prossimo.

Lato telespettatore l’impatto sarà solo per gli utenti Tivùsat che ancora hanno decoder e CAM SD, per i quali i canali nella versione MPEG4 già oggi non sono visibili.  Dalla metà di dicembre, quindi, i decoder Tivùsat più vecchi vedranno solo i tre canali RAI principali e Canale 5 per 15 giorni. Il passaggio delle tre reti Rai all’HD in MPEG -4 verosimilmente avverrà comunque nei primi mesi del 2022, parallelamente a quanto acccadrà sul territorio per il digitale terrestre. Per gli utenti Tivùsat che ancora non abbiano adeguato il loro ricevitore TV  è opportuno pertanto farlo quanto prima, e per le famiglie più disagiate, si ricorda, è disponibile lo sconto del bonus tv decoder.

Tivùsat ricorda che passando a un decoder HD, si accede a un’offerta di circa 60 canali HD, la maggior parte dei quali non disponibili su digitale terrestre.

Ultimi Video

Palinsesti TV