Dissesto doloso, la nuova inchiesta Sky TG24 sui territori a rischio idrogeologico

Dissesto doloso, la nuova inchiesta Sky TG24 sui territori a rischio idrogeologico

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

S
Sky Italia
  venerdì, 03 novembre 2017
 06:00

Dissesto doloso, la nuova inchiesta Sky TG24 sui territori a rischio idrogeologicoL’Italia è un paese a forte rischio idrogeologico, ma pare ricordarsene solo ad ogni ricorrente disastro causato dal maltempo. Incuria, burocrazia e abusivismo guadagnano le prime pagine solo nell’emergenza. La messa in sicurezza del nostro territorio e la prevenzione vanno invece poste tra le priorità nazionali, per l’impatto, spesso tragico, che le calamità hanno sulle nostre vite.

Per questo Sky TG24 HD, che da tempo tiene alta l’attenzione sul tema, torna a occuparsi di cattiva gestione del territorio con l’inchiesta “Dissesto doloso”,in onda venerdì 3 novembre alle ore 20.20 (in replica alle 23.15 e alle 21.15 di sabato 4 novembre) sui canali 100 e 500 di Sky e sul canale 50 del digitale terrestre. Con il Direttore Sarah Varetto, le telecamere di Sky TG24 compiono un lungo viaggio nei luoghi martoriati da frane, crolli e inondazioni e tornano in quei territori dove avevano documentato inadempienze e problemi, per vedere se a distanza di tempo siano stati risolti. Lo speciale restituisce la fotografia di un’Italia ancora fragile, in cui le istituzioni, tra fondi bloccati, scarichi di responsabilità e rimbalzi di competenze, non riescono ad intervenire tempestivamente.

A Genova il torrente Bisagno scorre sotto la città, pronto a esondare in caso di forti piogge. Eppure i lavori al canale scolmatore sono pressoché fermi. In Calabria uno stabilimento balneare regolarmente autorizzato sorge sulla foce di un torrente a secco e a Scilla il letto di un corso d’acqua è stato asfaltato e trasformato in una via. A Boccadifalco, frazione di Palermo, un intero quartiere è stato costruito all’interno di un canale. A Olbia, a quattro anni dall’alluvione, i lavori di messa in sicurezza non procedono, nonostante i fondi siano già stati stanziati, perché Regione e Comune non sono d’accordo su come utilizzarli. In Lombardia il fiume Seveso minaccia ancora Milano con una media di tre esondazioni all’anno, ma i lavori sono all’anno zero. I reportage, a cura di Alessandro Marenzi e Andrea Bignami,sono stati realizzati da Tonia Cartolano, Laura Ceccherini, Francesca Cersosimo, Manuela Iatì e Carlo Imbimbo.

“Dissesto doloso” sarà disponibile anche su skytg24.it, con una pagina dedicata, mappe innovative e contenuti 360° navigabili. Il dibattito attorno ai temi trattati si estenderà anche ai canali Facebook, Twitter e Instagram di Sky TG24: fb.com/SkyTG24 e twitter.com/SkyTG24 e instagram.com/skytg24hd/. Inoltre sarà possibile commentare in tempo reale lo speciale e seguire gli approfondimenti live con l’hashtag #DissestoDoloso.


Sky TG24 dal 30 Ottobre si rinnova. Avanguardia tecnologica e innovazione del linguaggioRaccontare il mondo che cambia, rinnovandosi e cambiando con lui. Da sempre Sky TG24 ha fatto dell’innovazione uno dei suoi pilastri, per essere al passo con i mutamenti dell’Italia e del mondo, del modo di vivere e del sentire la realtà del suo pubblico.

La testata giornalistica, guidata da Sarah Varetto, si trasforma ancora: da lunedì 30 ottobre alle 6 del mattino hanno preso il via le trasmissioni dai nuovi studi all’avanguardia di Milano. Non si tratta solo di un tg in una nuova sede, né soltanto di un upgrade tecnologico, ma del passo più evidente verso un rinnovamento profondo anche del punto di vista, dei format e dei linguaggi.

La sfida che Sky TG24 ha deciso di intraprendere è quella di andare oltre il classico modello all news che ha portato al successo in Italia. In un’epoca di costante flusso informativo su tutti i device, Sky TG24 crede nella necessità di una maggiore profondità del racconto, sia per le breaking news che negli approfondimenti, con ulteriore multimedialità, flessibilità e interazione con il pubblico. Non solo un rullo di notizie 7 giorni su 7, 24 ore su 24, ma sempre più una fonte multipiattaforma che offre agli italiani informazioni tempestive e sempre più inchieste e strumenti per orientarsi in una realtà complessa e in costante evoluzione.

Il nuovo studio rappresenterà fisicamente questa nuova filosofia, divenendo un potente strumento editoriale a supporto dei giornalisti. Si tratta di uno spazio di 300 metri quadri, flessibile e immersivo, dove oltre 100 metri quadrati di schermi  (con un grande Digiwall da 140 pollici) renderanno possibile, attraverso i video, la creazione di vere e proprie scenografie dinamiche in grado di accompagnare le notizie e variare per ciascun format al variare della giornata.

L’assetto multi-postazione, con quattro diverse aree dedicate all'approfondimento, permetterà di sganciarsi dal modello statico del tg a favore di uno storytelling più fresco, dialettico e immediato, che permette di sviluppare in modo più articolato e tempestivo gli spazi di dibattito, le monografie e l’interazione con gli ospiti e il pubblico da casa. La nuova newsroom, accanto allo studio, favorisce la massima integrazione tra le varie anime della redazione, creando un sistema informativo multidisciplinare e multimediale.

SKYTG24 MONDO, UN NUOVO FORMAT - Con il debutto del nuovo studio arriva inoltre anche un nuovo format interamente dedicato alle notizie internazionali: “Sky TG24 Mondo”. Lo spazio quotidiano sarà condotto dal responsabile degli esteri, Renato Coen, ed andrà in onda dal lunedì al venerdì alle 19:30. Ogni giorno Sky TG24 porterà il pubblico dove avvengono gli eventi principali che stanno cambiando gli equilibri geopolitici mondiali e presenterà le notizie e le curiosità di cui più si discute e che più catalizzano l’attenzione nelle diverse parti del globo.

Ultimi Palinsesti