Playoff Mondiali Qatar 2022 Semifinale, Italia - Macedonia del Nord (diretta esclusiva Rai 1)

Playoff Mondiali Qatar 2022 Semifinale, Italia - Macedonia del Nord (diretta esclusiva Rai 1)

News inserita da:

Fonte: Digital-News (original)

S
Sport
  giovedì, 24 marzo 2022
 18:25

Playoff Mondiali Qatar 2022 Semifinale, Italia - Macedonia del Nord (diretta esclusiva Rai 1)La Nazionale torna in campo (diretta Rai 1) per giocarsi l’ultima occasione di conquistare il pass per la Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022 attraverso i play off: prima la semifinale contro la Nord Macedonia (Stadio “Barbera” di Palermo, giovedì 24 marzo ore 20,45) e, in caso di successo, la finale contro la vincente di Portogallo - Turchia (in qualsiasi caso in trasferta, a Oporto o Konya). 

Attenzione alla Macedonia del Nord! Guai a pensare già a Portogallo e Turchia, guai a sottovalutare un match ricco di insidie, contro una squadra capace nel girone di qualificazione di battere la Germania in trasferta e che non si presenta a Palermo per fare da semplice sparring partner.

Predica attenzione il Ct Roberto Mancini, ma soprattutto calma e tranquillità, ingredienti fondamentali in una gara da dentro o fuori:

«Partiamo dallo 0-0 – dichiara in conferenza stampa – non abbiamo un risultato da ribaltare. Loro difendono bene portando tutti i giocatori dietro la linea della palla, non ci concederanno molti spazi e se ci facciamo prendere dalla frenesia diventa tutto più difficile. La Macedonia è una buona squadra, contrariamente a quello che alcuni pensano ha qualità tecniche importanti e non è un caso che sia riuscita a vincere in Germania. Non abbiamo avuto tanto tempo per prepararci – sottolinea Mancini - e proprio per questo abbiamo cercato di restare con i ragazzi dell'Europeo. Si conoscono bene e sanno cosa devono fare. Si parte tutti uguali, in novanta minuti può accadere qualunque cosa. Le partite vanno sempre giocate, anche quando sembrano scontate. Palermo ha sempre supportato l’Italia, il pubblico qui si fa sempre sentire e il fatto che si torni al 100% della capienza è positivo».

Così il commissario tecnico della Macedonia del Nord Blagoja Milevski

«Rispetto il commissario tecnico dell'Italia Roberto Mancini, non so se la sua squadra imposterà la partita subito all'attacco, ma so che siamo pronti per fare una grande partita. Non è un caso se Mancini ha centrato un ottimo risultato come la vittoria dell'Europeo. Siamo pronti  abbiamo tutti a disposizione e non siamo arrivati qui per caso. Ci aspettiamo una grande partita, c'è una bellissima atmosfera. Cosa dirò alla squadra prima di entrare in campo? Divertitevi e date tutto. Trajkovski ha giocato per quattro anni a Palermo, si sentirà a casa. Nestorovski è un giocatore importante per noi, ma non era in condizione. Spero di recuperarlo per le prossime partite».  

Al 67° posto del Ranking FIFA, la Nord Macedonia ha una storia relativamente breve in ambito calcistico: il suo esordio risale al 1993 (vittoria 4-1 in Slovenia), dopo la dissoluzione dell’ex Jugoslavia. E’ arrivata seconda nel gruppo J, alle spalle della Germania, con 18 punti in 10 partite, con la vittoria di prestigio sul campo della Germania per 2-1. Goran Pandev detiene il record di reti (38) e presenze (122): il calciatore che in Italia ha vestito le maglie di Ancona, Lazio, Inter, Napoli e Genoa è il simbolo di questa Nazionale. Elmas non sarà presente nella lista dei convocati con l’Italia in quanto squalificato

ITALIA - NORD MACEDONIA. Solo 2 precedenti con la Nord Macedonia, nelle qualificazioni al Mondiale 2018: successo a Skopje in rimonta (2-3) e pari a Torino (1-1). Sarà invece la 16° gara degli Azzurri a Palermo: il bilancio è di 13 vittorie (serie aperta di 6 consecutive), 1 pari e 1 ko. In totale 35 gol fatti e 8 subìti. L’ultima uscita risale al novembre 2019, ultima gara degli Azzurri prima dello stop per la pandemia: successo per 9-1 con l’Armenia. L’Italia ha disputato 117 gare di qualificazione al Mondiale FIFA: 78 le vittorie, 30 i pareggi e 9 le sconfitte, con un bilancio di 234 gol fatti e 71 subìti. La Nazionale è imbattuta nelle gare interne: nei 59 incontri disputati in Italia, gli Azzurri hanno collezionato 48 vittorie e 11 pareggi (147/27 le reti); nei 58 incontri disputati invece in trasferta, 30 vittorie, 19 pareggi e 9 sconfitte (87/44).

PLAY OFF. La formula dei play off per il Mondiale 2022 prevede tre minitornei da 4 squadre, con gare uniche di semifinale e finale, che promuoveranno le 3 vincitrici. L’Italia è inserita nel gruppo con Nord Macedonia, Portogallo e Turchia che si sfidano nell’altra semifinale. Le due vincenti accederanno alla finale che mette in palio il pass per il Qatar, mentre le due perdenti si affronteranno in una gara di consolazione. In passato, già due volte l’italia è stata impegnata nei play off mondiali: eliminata dalla Svezia nel 2017 (Mondiali 2018) e qualificata con la Russia nel 1997 (Mondiali 1998).

LA GESTIONE MANCINI. In carica da maggio 2018, il CT Roberto Mancini si avvicina ai 4 anni di mandato: finora 46 le gare, con un bilancio di 30 vittorie, 13 pareggi e 3 sconfitte (con Francia e Portogallo nel 2018 e Spagna nel 2021) e un totale di 103 punti conquistati (media 2.23). Confrontandolo con lo score dei CT unici, Mancini vanta il miglior risultato per punti ottenuti (davanti a Pozzo 102, Sacchi 100, Vicini 99, Lippi 93, Valcareggi 89, Bearzot 81, Prandelli 80), la miglior media punti (davanti a Pozzo 2.16, Sacchi 2.13, Fabbri 2.06, Vicini 2.05) ed è all’8° posto per numero di panchine. Finora sono 102 le reti realizzate (Belotti e Immobile i bomber con 8), con una media di 2.21 gol a partita (la seconda migliore della storia della Nazionale, dietro quella degli Azzurri di Pozzo 2.45); sono invece 23 quelle subìte, con una media di 0.50 gol a partita (anche in questo caso è la seconda della storia Azzurra dietro la Nazionale di Vicini 0.44). In 26 partite su 46 nessuna rete subìta (56%, solo Vicini ha fatto meglio: 34 su 54, il 62%). Riguardo le statistiche individuali, sono 82 i convocati da maggio 2018 a oggi, ai quali vanno aggiunti i 5 volti nuovi dello stage di gennaio 2022, 68 quelli schierati. Il più impiegato è Jorginho (37 presenze, 3.194’), seguito da Bonucci (37, 3.136’) e Donnarumma (35, 3.162’); 36 gli esordienti, l’ultimo Scamacca (a settembre con la Lituania).

GLI AZZURRI CONVOCATI PER LA GARA

  • Portieri: 14 Alessio Cragno (Cagliari), 21 Gianluigi Donnarumma (Paris Saint Germain), 1 Salvatore Sirigu (Genoa);

  • Difensori: 15 Francesco Acerbi (Lazio), 23 Alessandro Bastoni (Inter), 3 Giorgio Chiellini (Juventus), 2 Mattia De Sciglio (Juventus), 13 Emerson Palmieri (Lione), 16 Alessandro Florenzi (Milan), 19 Gianluca Mancini (Roma);

  • Centrocampisti: 18 Nicolò Barella (Inter), 5 Bryan Cristante (Roma), 8 Jorginho (Chelsea), 7 Lorenzo Pellegrini (Roma), 12 Matteo Pessina (Atalanta), 4 Sandro Tonali (Milan), 6 Marco Verratti (Paris Saint Germain);

  • Attaccanti: 11 Domenico Berardi (Sassuolo), 17 Ciro Immobile (Lazio), 10 Lorenzo Insigne (Napoli), 9 Joao Pedro (Cagliari), 20 Matteo Politano (Napoli), 22 Giacomo Raspadori (Sassuolo).

LE FORMAZIONI DI ITALIA - MACEDONIA DEL NORD

Playoff Mondiali Qatar 2022 Semifinale, Italia - Macedonia del Nord (diretta esclusiva Rai 1)ITALIA (4-3-3): 21 Gianluigi Donnarumma; 6 Marco Verratti; 8 Jorginho; 10 Lorenzo Insigne; 11 Domenico Berardi; 13 Emerson; 16 Alessandro Florenzi; 17 Ciro Immobile; 18 Nicolò Barella; 19 Gianluca Mancini; 23 Alessandro Bastoni (1 Salvatore Sirigu, 14 Alessio Cragno, 2 Mattia De Sciglio, 3 Giorgio Chiellini, 4 Sandro Tonali, 5 Bryan Cristante, 7 Lorenzo Pellegrini, 9 João Pedro Galvão, 12 Matteo Pessina, 15 Francesco Acerbi, 20 Matteo Politano, 22 Giacomo Raspadori) Ct.: Mancini.

MACEDONIA DEL NORD (4-5-1):  1 Stole Dimitrievski; 5 Arijan Ademi; 6 Visar Musliu; 8 Ezgjan Alioski; 9 Aleksandar Trajkovski; 10 Enis Bardi; 11 Darko Churlinov; 13 Stefan Ristovski; 14 Darko Velkoski; 16 Boban Nikolov; 19 Milan Ristovski (12 Kristijan Naumovski, 22 Damjan Siskovski, 2 Todor Todoroski, 3 Stefan Aškovski, 4 Kire Ristevski, 7 David Babunski, 15 Nikola Serafimov, 17 Valon Ethemi, 18 Dorian Babunski, 20 Stefan Spirovski, 21 Jani Atanasov, 23 Bojan Miovski) Ct.: Milevski.

ARBITRO: Clément Turpin (FRA)
Quarto arbitro: Benoît Bastien (FRA)
Assistenti: Nicolas Danos (FRA); Cyril Gringore (FRA)
Delegato UEFA: István Huszár (HUN)

ITALIA - MACEDONIA DEL NORD IN DIRETTA SU RAI 1

Playoff Mondiali Qatar 2022 Semifinale, Italia - Macedonia del Nord (diretta esclusiva Rai 1)Una piccola grande rivoluzione, per un nuova narrazione della Nazionale di calcio: Rai Sport “esce” dal tradizionale studio del pre e post partita dei match degli Azzurri e scende in campo, per raccontarli direttamente dal cuore dell’evento.

A partire dalla sfida del 24 marzo a Palermo contro la Macedonia del Nord, Alessandro Antinelli e Daniele Adani introdurranno la partita dalla postazione di commento, allestita questa volta sul prato del “Renzo Barbera”, e proporranno, grazie allo sforzo produttivo della Rai, una serie di immagini inedite per scandire pre partita, intervallo e post partita.

Non sarà l’unica novità nel racconto delle partite di play off che separano gli Azzurri da Qatar 2022: il progetto, curato da Donatella Scarnati, prevede infatti anche una postazione virtuale, con l’uso della realtà aumentata, che porterà le voci dei protagonisti direttamente alla postazione in campo. La telecronaca del match sarà affidata ad Alberto Rimedio e Antonio Di Gennaro ma per la prima volta nella storia della Nazionale a seguire la partita a bordo campo ci sarà una cronista, Tiziana Alla, che a fine match realizzerà anche l’intervista a caldo con il CT Roberto Mancini.

In zona flash con i giocatori ci sarà Andrea Riscassi mentre Paola Ferrari, che aveva condotto gli studi pre e post nel corso dell’ultimo Europeo e nel girone di qualificazione, sarà protagonista, nella prossima stagione, del nuovo format pomeridiano della domenica di Rai 2, che accompagnerà i telespettatori fino a 90esimo Minuto, lo storico appuntamento della Rai con le immagini del campionato italiano.

Si chiama "Notte Azzurra", e il titolo, di per sé evocativo, è insieme una speranza e una promessa. A partire da giovedì 24 marzo, infatti, su Rai Sport + HD (canale 58 del digitale terrestre) andrà in onda una nuova trasmissione che, di fatto, sostituirà il post-partita di tutti i match della Nazionale. Si tratta di un format ad hoc, della durata di 50 minuti, curato da Aurelio Capaldi, con la supervisione di Marco Franzelli e condotto da Cristina Caruso, che, oltre ad ospitare i commenti e le impressioni "a caldo" dei protagonisti - in questo caso, il collegamento sarà con la postazione cronaca e con gli spogliatoi del "Renzo Barbera" da dove interverranno Alberto Rimedio e Antonio Di Gennaro, oltre ad Andrea Riscassi che gestirà le interviste ai giocatori - andrà alla scoperta di temi collaterali al calcio, dando voce anche ai "tifosi non specialisti", ovvero appassionati di calcio soprattutto in chiave azzurra.

Come Luca Argentero, campione d'ascolti su Rai1 con la fiction "Doc - Nelle tue mani", che sarà collegato da Padova dove è in scena con il suo nuovo spettacolo teatrale "E' questa la vita che sognavo da bambino?", un testo di Gianni Corsi, diretto da Edoardo Leo, nel quale, peraltro, porta in scena tre sportivi diversissimi tra loro ma con alcuni tratti in comune, come Luigi Malabrocca, l'"inventore" della maglia nera del Giro d'Italia, Walter Bonatti e Alberto Tomba. A Jesi, invece, Saverio Montingelli vedrà Italia-Macedonia, la semifinale del playoff mondiale, con gli amici di sempre del CT Roberto Mancini, il direttore di Tuttosport, Xavier Jacobelli, in collegamento da Torino, anticiperà l'apertura e i commenti del suo giornale mentre in studio ci sarà Gianni Riotta, per offrire un punto di vista "altro" sull'impegno degli Azzurri.

Ultimi Palinsesti