Rai, unica tv generalista in crescita. Presentati sviluppi area Radio

Rai, unica tv generalista in crescita. Presentati sviluppi area Radio

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

T
Televisione
  giovedì, 28 settembre 2017
 23:13

Rai, unica tv generalista in crescita. Presentati sviluppi area RadioIl Consiglio di Amministrazione della Rai si è riunito oggi a Milano, nella sede di corso Sempione, sotto la Presidenza di Monica Maggioni e alla presenza del Direttore Generale Mario Orfeo. In apertura di seduta il DG ha illustrato al Consiglio gli ottimi risultati delle prime due settimane di ascolti nel cosiddetto periodo di garanzia (dal 10 settembre): dati che evidenziano come Rai sia l'unica tv generalista a incrementare gli ascolti rispetto a un anno fa. Rai cresce al 35,1% di share sull'intera giornata (+0,7%), al 36,2% sul daytime (+1,6) e al 36,6% sulla prima serata (+0,1).

A trainare questi risultati è soprattutto Rai1 con il daytime che sale di quasi un punto (+0,8%) con i programmi tradizionali della mattina e la nuova formula di Vita in diretta, e con i successi dei grandi protagonisti della prima serata: Carlo Conti, Fabio Fazio, Fiorella Mannoia e poi Elio Germano nell'omaggio a Nino Manfredi. Molto positivi anche i numeri dei programmi di approfondimento giornalistico e di reportage su tutti i canali Rai.

Il Cda, su proposta del Direttore Generale, ha approvato la designazione di Roberto Nepote, attualmente direttore del Centro di Produzione Tv Rai di Torino, alla presidenza di Rai Com. Come amministratore delegato viene confermato Gian Paolo Tagliavia, così come i consiglieri Pier Forleo ed Eleonora Andreatta, ai quali si aggiunge la direttrice di Rai Cultura Silvia Calandrelli. Nel corso della stessa seduta, il direttore di Radio Rai Roberto Sergio ha illustrato al Consiglio le linee guida dei canali della Radiofonia per la stagione 2017 – 2018.

La Radiofonia firmata Rai fa un passo in avanti, va alla ricerca di un pubblico sempre più ampio e attento. Lo fa seguendo le linee guida che la hanno fino ad oggi caratterizzata inserendo elementi di forte innovazione su tutti i canali a disposizione senza tralasciare il web e i social. Questo è emerso oggi in occasione della presentazione dei palinsesti di Rai Radio nel corso del Prix Italia a Milano, alla presenza della Presidente Monica Maggioni, del Direttore Generale Mario Orfeo e del Direttore di Rai Radio, Roberto Sergio. Ci sarà una accelerazione sugli investimenti tecnologici che  porterà al miglioramento della ricezione in Fm e alla copertura della rete autostradale con il Dab+ già nel 2018 e, a breve, verrà proposta la nuova piattaforma web e app totalmente rivisitata, sulla scia del successo di Rai Play mentre oltre allo spin off di Radio 2, la Direzione di Rai Radio sta lavorando anche su Radio 1 e Radio 3 sui rispettivi canali specializzati digitali. Per arrivare al pubblico con sonorità ben definite, è stata avviata un’operazione per ricondurre a un’unica matrice Rai l’immagine e il sound della Radio del servizio pubblico, pur nel rispetto delle differenze, un'operazione già realizzata sui cinque canali specializzati.

Tra gli investimenti sul fronte tecnologico - come ricordato dal direttore di Radio Rai Roberto Sergio - quelli in arrivo nel 2018 sullo sviluppo digitale, che consentiranno una copertura del 70% del territorio.

«La radio è il punto da cui siamo partiti e il punto dal quale si costruisce il futuro», ha detto la Maggioni. «La radio ha 93 anni ma non li dimostra - ha aggiunto Orfeo -. Radio Rai ha rinnovato moltissimo. Radio 1 sarà incentrata sull'informazione. Radio 2 è il canale dedicato all'intrattenimento e quest'anno ci riserverà sorprese sul target più giovanile. Radio 3 è la radio dell'approfondimento e della cultura e manterrà questo suo tratto distintivo».

È apparso in video anche il direttore artistico Carlo Conti, che ha ricordato il lancio delle 5 radio digitali telematiche. Ospite Renzo Arbore, che ha chiuso la serata con un concerto.

«Io ho un modo per non perdermi nulla delle tre radio Rai - ha detto agli investitori -. Ho tre apparecchi già sintonizzati e ora con le radio tematiche mi tocca comprarne altri».

Il cambiamento non riguarderà solo l’etere: nasce l’app YouRadio1. Un nuovo modo di ascoltare la radio, un servizio di Gr personalizzato e on-demand disponibile per gli utenti registrati della piattaforma digitale Rai Radio: gli ascoltatori potranno crearsi il proprio Gr dedicato esclusivamente ai temi di loro interesse per ascoltare quando e dove vogliono le ultime notizie potendo definire anche l’ordine di priorità in base al quale saranno ordinati i temi delle notizie inserite nel servizio.

Ultimi Palinsesti