DAZN Serie A 2021/22 Diretta 12a Giornata, Palinsesto Telecronisti

DAZN Serie A 2021/22 Diretta 12a Giornata, Palinsesto Telecronisti

News inserita da:

Fonte: Digital-News (original)

D
DAZN
  sabato, 06 novembre 2021
 07:00

DAZN Serie A 2021/22 Diretta 12a Giornata, Palinsesto TelecronistiTutto pronto per la 12a giornata su DAZN per la Serie A TIM nell’era dello streaming. Dal 2021 al 2024, la piattaforma di streaming si è infatti aggiudicata i diritti per la trasmissione di 10 partite a giornata (7 in esclusiva e 3 in co-esclusiva) del massimo campionato nazionale, diventando così il principale broadcaster della competizione in Italia.

Si prosegue nel weekend con gli appuntamenti di Serie A, la dodicesima giornata di campionato si apre venerdì 5 con l’anticipo Empoli-Genoa alle 20:45. Sabato 6 alle 15:00 Spezia-Torino, seguita alle 18:00 da Juventus-Fiorentina e alle 20:45 da Cagliari-Atalanta.  Domenica 7 è la volta di Venezia-Roma alle 12:30, seguita alle 15:00 da Sampdoria-Bologna e Udine-Sassuolo. Alle 18:00,invece, scendono in campo Lazio-Salernitana e Napoli-Hellas Verona, mentre alle 20:45 si giocherà il derby della Madonnina con la sfida tra Milan e Inter. 

 I protagonisti nella Square di DAZN in questo turno sono: Empoli-Genoa, Cagliari-Atalanta e Venezia-Roma.Ad alternarsi alla conduzione saranno Marco Cattaneo e Marco Russo che commenteranno le partite insieme a Massimo Gobbi, Fabio Bazzani, Emanuele Giaccherini, Sergio Floccari, Dario Marcolin, Simone Tiribocchi e Alessandro Matri.

Appuntamento su Zona Gol per la Serie A TIM, doppio appuntamento domenica 7 sia alle 14:30 sia alle 17:20 con Sampdoria-Bologna e Lazio-Salernitana commentate da Dario Mastroianni e Udine-Sassuolo e Napoli-Hellas Verona da Edoardo Testoni. Appuntamento con Zona Gol per la Serie BKT sabato 6 alle 13:45.

Lunedì dalle ore 18:30 alle 19:30 in onda I Love Mondays, il nuovo format di DAZN che racconta i retroscena delle giornate di Serie A Tim sul canale Twitch. I tifosi possono interagire tra loro e con i talent DAZN via chat, scambiandosi opinioni e ripercorrendo i momenti più emozionanti delle partite in compagnia dei bordocampisti e dei loro ospiti.

Al via anche la venticinquesima edizione di Un Gol per la Ricerca, storica campagna di Fondazione AIRC, in occasione della quale DAZN scenderà in campo al fianco dei campioni del calcio, le squadre della Serie A TIM e gli Azzurri della Nazionale per incoraggiare tutti i tifosi a sostenere la ricerca contro il cancro. Per vincere la partita più importante di tutte, il calcio italiano gioca con il modulo 4-5-5-2-1, il numero solidale del vero gioco di squadra. A questa mobilitazione collettiva ha preso parte con convinzione anche il CT Roberto Mancini, al suo fianco cinque grandi campioni: Francesco Acerbi, Leonardo Bonucci, Lorenzo De Silvestri, Sara Gama e Claudio Marchisio.  

DAZN SERIE A DIRETTA - 12a Giornata - PALINSESTO E TELECRONISTI

a cura di Simone Rossi - Digital-News.it

Con DAZN segui la SERIE A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND.

VENERDI 5 NOVEMBRE 2021

  • ore 20:45 Serie A 12a Giornata: Empoli vs Genoa (diretta)
    Telecronaca: Riccardo Mancini - Commento: Emanuele Giaccherini
    Bordocampo ed interviste: Alessio De Giuseppe
    Studio "DAZN Square" (dalle 20:15): Marco Russo, Massimo Gobbi, Fabio Bazzani
    L’Empoli non ha mai battuto il Genoa negli ultimi cinque scontri diretti giocati in campionato, collezionando un pareggio e quattro sconfitte. Ora Andreazzoli vuole invertire il trend negativo dei toscani nell’anticipo della 12esima giornata. Ci riuscirà? Dopo essere rimasto imbattuto nei primi cinque incontri di Serie A TIM contro il Genoa (2V, 3N), l’Empoli ha perso quattro degli ultimi cinque contro i liguri (1N), inclusi i tre più recenti. Il Genoa ha trovato il successo in due delle cinque sfide di Serie A TIM al Castellani contro l’Empoli (2N, 1P): le due vittorie sono arrivate nelle ultime due gare in Toscana (l’ultima 1-3 con Prandelli in panchina nel gennaio 2019). Era dalla stagione 2006/07 (15 anche in quel caso) che l’Empoli non collezionava almeno 15 punti nelle prime 11 partite di Serie A TIM ed era dalla stagione 2002/03 (18 in quel caso) che i toscani non segnavano almeno 16 gol a questo punto del torneo. In quattro delle ultime cinque stagioni (inclusa questa) il Genoa ha collezionato appena otto o meno punti nelle prime 11 partite di campionato e a fine anno ha sempre comunque mantenuto la categoria. Dalla metà di settembre ad oggi, il Genoa è la squadra che ha collezionato più pareggi (cinque) nei maggiori cinque campionati europei: il Grifone ha infatti terminato in parità cinque delle ultime sette giornate di Serie A TIM (2P). L’Empoli ha conquistato solo tre dei suoi 15 punti in casa (alla pari proprio del Genoa è il rendimento casalingo peggiore di questo campionato): i toscani hanno infatti perso in cinque delle sei partite di questa Serie A TIM disputate al Castellani (1V). L’Empoli è rimasto, al pari dello Spezia, una delle due squadre che non hanno ancora trovato il gol di testa in questo campionato, mentre il Genoa, oltre ad averne segnati sette di testa (meno solo dell’Inter), è la formazione che ha incassato più gol con questo fondamentale (otto). Solo Spezia (64) e Sampdoria (60) hanno subito più tiri nello specchio di Empoli (59) e Genoa (57) in questa Serie A TIM; quella toscana è anche la seconda formazione per tiri subiti in generale finora (173), dietro al solo Cagliari. Con un gol Andrea Pinamonti potrebbe diventare il primo giocatore dei maggiori cinque campionati europei nato dopo l’1/1/1999 ad aver segnato almeno cinque reti in un massimo torneo con tre maglie differenti: al momento cinque con il Frosinone, cinque con il Genoa e quattro con l’Empoli. Felipe Caicedo ha segnato un gol decisivo nell’unico match di Serie A TIM in cui ha affrontato l’Empoli: con la maglia della Lazio nell’1-0 del febbraio 2019 (rete su rigore, il primo dei due trasformati nel massimo campionato dall’ecuadoregno).

SABATO 6 NOVEMBRE 2021

  • ore 15:00 Serie A 12a Giornata: Spezia vs Torino (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Andrea Calogero - Commento: Simone Tiribocchi
    Bordocampo ed interviste: Barbara Cirillo
    Pre (dalle 14:30) e post partita dallo stadio Picco in La Spezia: Luca Farina
    Il sabato della 12ª giornata di A si apre all'Alberto Picco, dove lo Spezia riceve il Torino. Solo pochi mesi fa, a maggio, fu una sfida a senso unico, terminata con un 4-1 che mise nei guai il Torino nella lotta salvezza. Come finirà stavolta? Il Torino è una delle quattro squadre affrontate almeno due volte in Serie A TIM contro cui lo Spezia è imbattuto (insieme a Benevento, al Cagliari e al Parma): un pareggio esterno e una vittoria interna per i liguri lo scorso campionato contro i granata. Il 4-1 rifilato dallo Spezia al Torino nel match di maggio al Picco rappresenta l’unico match di Serie A TIM in cui gli Aquilotti hanno segnato almeno quattro reti e coincide con la vittoria con più ampio margine ottenuta dallo Spezia nel massimo torneo (l’altra è un 3-0 al Benevento). Lo Spezia ha la peggior difesa di questo campionato (26 gol subiti), non mantiene la porta inviolata da 27 partite (contro il Milan a febbraio) ed è anche la formazione che ha incassato più gol (69) nei maggiori cinque campionati europei nell’anno solare 2021. Ivan Juric ha perso, tra Hellas Verona e Torino, sei delle ultime nove trasferte di Serie A TIM, vincendo solo una volta fuori casa nel parziale (2N); il tecnico croato, però, ha vinto l’unica partita disputata da allenatore al Picco in Serie A TIM (1-0 con il Verona a gennaio 2021). Il Torino ha subito finora solo due tiri in seguito a un recupero offensivo di un’avversaria, meno che qualsiasi altra squadra in questa Serie A TIM. Solo il Torino (uno) ha segnato meno gol su palla inattiva dello Spezia (due) in questo campionato; i granata sono però anche molto attenti sui calci piazzati, visto che solo il Napoli (uno) ha incassato meno gol su palla inattiva della formazione di Juric (tre finora). Solo il Sassuolo (24) conta più attacchi verticali dello Spezia (23 come il Milan) in questo campionato; i liguri hanno segnato tre reti finora con attacchi verticali, meno del solo Milan (quattro). Ivan Juric e Thiago Motta sono stati compagni di squadra: 22 partite giocate insieme in Serie A TIM nel Genoa 2008/09 sotto la guida di Gasperini (quinto posto finale, il miglior piazzamento ottenuto dal Grifone nell’era dei tre punti a vittoria). L’ultima delle tre doppiette messe a referto tra Serie A TIM e Serie B da M’Bala Nzola è arrivata nel match di maggio contro il Torino: l’attaccante dello Spezia non va a bersaglio in campionato proprio da quel match. Andrea Belotti, che ha segnato nell’ultimo turno il suo gol numero 100 in Serie A TIM, non trova la rete in due partite di campionato consecutive da febbraio: nell’ultimo match di maggio contro lo Spezia ha messo a referto l’unico gol granata al Picco (4-1 per i liguri).
     
  • ore 18:00 Serie A 12a Giornata: Juventus vs Fiorentina (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Edoardo Testoni - Commento: Massimo Ambrosini
    Bordocampo ed interviste: Tommaso Turci e Federico Sala
    Pre (dalle 17:15) e post partita dallo stadio Allianz in Torino: Giorgia Rossi, Emanuele Giaccherini, Giampaolo Pazzini
    Una rivalità storica, una partita sentitissima dalle due tifoserie: la Juventus ospita la Fiorentina, che lo scorso anno espugnò lo Stadium vincendo per 3-0.  La Fiorentina è imbattuta nelle ultime due gare contro la Juventus in Serie A TIM (1V, 1N) e non riesce a collezionare tre risultati utili di fila contro i bianconeri in campionato dal 2008 (quattro consecutivi in quel caso). Una delle sette vittorie della Fiorentina in Serie A TIM a Torino contro la Juventus (in 82 confronti) è arrivata proprio nella scorsa stagione: i viola non sono mai riusciti a vincere due gare di fila di campionato in trasferta contro i bianconeri. La Juventus ha perso nelle ultime due partite di campionato, inclusa l’ultima casalinga: non colleziona tre ko di fila in Serie A TIM (e anche due sconfitte di fila in casa) da marzo 2011 con Delneri in panchina. La Fiorentina ha perso nelle ultime due trasferte di Serie A TIM (entrambe 1-0): non colleziona tre sconfitte di fila fuori casa in campionato da dicembre 2019 con Montella in panchina. Qualora non riuscisse a vincere questo match, la Juventus registrerebbe la peggior partenza della propria storia nell’era dei tre punti a vittoria, considerando le prime 12 partite di Serie A TIM: per adesso il record negativo è rappresentato dai 18 punti ottenuti nel 1998/99 e nel 2015/16, in quest’ultimo caso proprio con Allegri in panchina. La Fiorentina vanta il secondo possesso palla medio del campionato (56.3%, dietro solo al Napoli, 59.9%), mentre la Juventus è decima in questa graduatoria con il 50.9%. Solamente il Cagliari (95) conta meno interruzioni alte delle sequenze di azione avversarie grazie al pressing rispetto alla Fiorentina (122) e alla Juventus (124). Nell’anno solare 2021 Dusan Vlahovic ha segnato 25 gol in Serie A TIM (almeno cinque più di chiunque altro), due in più dei 23 totalizzati insieme nello stesso periodo da Morata (nove), Chiesa (otto) e Dybala (sei). Dusan Vlahovic, a segno in entrambe le gare dello scorso campionato contro la Juventus, potrebbe diventare solo il secondo giocatore della Fiorentina nell’era dei tre punti a vittoria ad andare a segno in tre presenze di fila contro i bianconeri (l’unico a riuscirci a finora è stato Nikola Kalinic, tre gare tra il 2016 e il 2017). Tra le 16 squadre affrontate almeno otto volte in Serie A TIM, la Fiorentina è quella contro cui Paulo Dybala ha partecipato a meno gol: solo tre, frutto di una rete e due assist in 11 presenze (tre anche contro la Roma, a cui però ha segnato tre reti).
     
  • ore 20:45 Serie A 12a Giornata: Cagliari vs Atalanta (diretta)
    Telecronaca: Dario Mastroianni - Commento: Fabio Bazzani
    Bordocampo ed interviste: Orazio Accomando
    Studio "DAZN Square" (dalle 20:15): Marco Russo, Dario Marcolin, Sergio Floccari
    Il tour de force dell'Atalanta prima della sosta si chiude con l'insidiosa trasferta di Cagliari. Precedenti favorevoli ai nerazzurri, che hanno vinto le ultime quattro sfide contro i rossoblù.  L’Atalanta ha vinto in tutte le ultime tre partite di Serie A TIM disputate contro il Cagliari, ma non è mai arrivata a quattro successi di fila contro i sardi nel massimo campionato. L’Atalanta ha trovato il successo in tutte le ultime tre trasferte di Serie A TIM contro il Cagliari, tutte e tre con il punteggio di 0-1, le ultime due delle quali con gol di Luis Muriel. Sei punti per il Cagliari finora: nell’era dei tre punti a vittoria dopo le prime 11 giornate ha fatto peggio soltanto nel 2005/06 (cinque) e nel 1999/00 (cinque). Tra le squadre dell’attuale campionato, l’Atalanta è quella che non perde da più tempo in trasferta (11 partite, con otto vittorie e tre pareggi): la squadra bergamasca ha finora raccolto 13 dei suoi 19 punti fuori casa (4V, 1N). Questa è la peggior partenza nella sua carriera da allenatore in Serie A TIM per Walter Mazzarri: mai il tecnico toscano aveva collezionato cinque sconfitte nelle prime otto panchine alla guida di un club di massimo campionato, raccogliendo solo cinque punti. La prossima sarà la vittoria numero 200 di Gian Piero Gasperini da allenatore in Serie A TIM: nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95 ad oggi) solo altri quattro allenatori hanno raggiunto e superato questo traguardo: Ancelotti, Allegri, Spalletti e Guidolin. Escludendo i calci di rigori, l’Atalanta è l’unica formazione di questo campionato che non ha ancora segnato un gol sugli sviluppi di palla inattiva: i 20 gol bergamaschi sono stati segnati su azione (18) o, appunto, rigore (due). L’Atalanta è la squadra che ha recuperato finora più possessi nell’ultimo terzo di campo avversario in questa Serie A TIM (65), il Cagliari è ultimo in questa speciale classifica (31). L’unico gol segnato con la maglia del Cagliari in Serie A TIM da Diego Godin, e quindi il suo ultimo nella competizione, è arrivato contro l’Atalanta a ottobre 2020 (34 partite di campionato di fila senza segnare per lui). Luis Muriel ha trovato il gol in ognuna delle ultime tre partite di Serie A TIM giocate contro il Cagliari, incluse le uniche due disputate in Sardegna con la maglia dell’Atalanta: in due di queste tre partite la sua rete è risultata decisiva per l’1-0 finale.

DOMENICA 7 NOVEMBRE 2021

  • ore 12:30 Serie A 12a Giornata: Venezia vs Roma (diretta)
    Telecronaca: Ricky Buscaglia - Commento Tecnico: Alessandro Budel
    Bordocampo ed interviste: Francesco Fontana
    Studio "DAZN Square" (dalle 12:00): Marco Cattaneo, Simone Tiribocchi, Alessandro Matri
    La Roma di Mourinho vola in laguna dove l'attende la neopromossa Venezia. L'ultimo incrocio tra le due squadre risale alla stagione 2001/2002, in quell'occasione la partita finì in parità grazie alla doppietta nel finale di Vincenzo Montella. Come finirà questa volta la partita al Penzo?  Il Venezia non batte la Roma in Serie A TIM dal febbraio 1999 (3-1 con Novellino in panchina): quella è l’unica vittoria dei veneti negli ultimi 12 confronti con i giallorossi nella competizione (3N, 8P). L’ultima sfida al Penzo tra Venezia e Roma in Serie A TIM è datata aprile 2002: un 2-2 in rimonta per i capitolini, grazie alla doppietta di Vincenzo Montella nel finale (due rigori tra l’87’ e il recupero) che rispose ai due gol lagunari di Maniero e De Franceschi. Dopo aver perso in quattro delle prime cinque giornate di questo campionato (1V), il Venezia ha perso solo due volte nelle ultime sei giornate (1V, 3N). Quattro sconfitte nelle prime 11 giornate di questa Serie A TIM per la Roma: era dal 2012/13 che i giallorossi non perdevano così tante partite a questo punto del torneo; in quel caso però avevano due punti in meno di ora (17 vs 19). La Roma, che ha vinto nell’ultima trasferta di campionato in casa del Cagliari, cerca due successi esterni consecutivi in campionato che le mancano addirittura da agosto 2020 (quattro in quel caso). La Roma è la squadra che ha effettuato più tiri nella Serie A TIM in corso (195), mentre il Venezia è quella che ne ha tentati di meno (95); i veneti sono ultimi anche come valore di Expected Goals (10.0), mentre i giallorossi hanno un valore di xG di 19.5, in linea con i 19 gol segnati. Il Venezia ha subito il 76% dei propri gol in questo campionato nei secondi tempi (13 su 17): solo Fiorentina (77%) e Verona (80%) vantano percentuali più alte di gol incassati nelle riprese. Il primo gol segnato in un match casalingo da Mattia Caldara in Serie A TIM è stato proprio contro la Roma, a Bergamo nel novembre 2016 con la maglia dell’Atalanta; il difensore del Venezia non segna nel massimo campionato dal dicembre 2017, proprio in casa e contro un squadra della Capitale (la Lazio). Henrikh Mkhitaryan ha messo a referto appena due gol e due assist in questa Serie A TIM, mentre nello scorso campionato a questo punto del torneo aveva già segnato sei gol e fornito cinque assist. Tra gli attaccanti centrali (o prime punte) con almeno 900 minuti giocati nei maggiori cinque campionati europei 2021/22, Tammy Abraham è quello con la peggior media minuti/gol, uno ogni 464 minuti in campo di media.
     
  • ore 14:30 Serie A 12a Giornata: Zona Gol
    Moderatore: Alessandro Iori - Commento: Stefan Schwoch
    Zona Gol è il programma che vi porta su tutti i campi della Serie A, tutti in un solo canale. Aggiornamenti in tempo reale sulle partite in corso, collegamenti live e tutti i gol: emozioni dal primo all'ultimo minuto. Scendono in campo con telecronaca dedicata Sampdoria-Bologna (Dario Mastroianni), Udinese-Sassuolo (Edoardo Testoni)
     
  • ore 15:00 Serie A 12a Giornata: Sampdoria vs Bologna (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Gabriele Giustiniani - Commento Tecnico: Emanuele Giaccherini
    Bordocampo ed interviste: Ilaria Alesso
    Al Marassi va in scena una sfida che si prospetta equilibrata, tra due squadre che puntano a migliorare la stagione passata conquistando la salvezza il prima possibile. Ci sono quindi punti importanti in palio, come finirà la partita tra Sampdoria e Bologna?  Il Bologna ha vinto tutte le ultime cinque sfide contro la Sampdoria in Serie A TIM, segnando 2.4 reti di media nel periodo; l’ultima volta che i rossoblù hanno infilato sei successi di fila contro una singola avversaria nel torneo risale al 1963 contro la SPAL. L’ultima pareggio tra Sampdoria e Bologna in Serie A TIM risale al gennaio 2014 (1-1 con Ballardini alla guida dei rossoblù e Mihajlovic sulla panchina dei blucerchiati); da allora, otto successi degli emiliani e quattro dei liguri. Dopo 12 trasferte senza successi al Ferraris contro la Sampdoria in Serie A TIM (3N, 9P), il Bologna ha vinto le ultime due gare fuori casa (entrambe con Sinisa Mihajlovic alla guida) contro i blucerchiati in campionato. Nessuna squadra ha perso più partite della Sampdoria nelle ultime sette gare di Serie A TIM: cinque sconfitte, al pari di Cagliari e Spezia. Per la prima volta nella sua storia, la Sampdoria ha subito 23 gol nelle prime 11 gare stagionali di Serie A TIM; dopo 12 match non ha mai incassato più di 24 gol nel torneo. Il Bologna ha guadagnato almeno 15 punti nelle prime 11 partite stagionali di Serie A TIM per la prima volta dal 2002/03: 19 in quel caso con Francesco Guidolin in panchina. Il Bologna è la squadra con la differenza negativa più alta tra punti guadagnati in trasferta e quelli ottenuti in casa in questa stagione di Serie A TIM: -11 (2 v 13). Manolo Gabbiadini, che ha collezionato 30 presenze e sei reti in Serie A TIM con il Bologna nel 2012/13, ha nella squadra rossoblù la sua vittima preferita nel massimo campionato italiano (sei gol in otto sfide). Il Bologna è la squadra contro cui Francesco Caputo ha preso parte a più gol in Serie A TIM: cinque reti e un assist (in sette partite) – quattro delle sue marcature contro i rossoblù sono arrivate in gare casalinghe. La Sampdoria è la vittima preferita di Riccardo Orsolini in Serie A TIM: tre gol, due di questi sono arrivati nelle sue ultime due sfide contro i blucerchiati al Ferraris.
     
  • ore 15:00 Serie A 12a Giornata: Udinese vs Sassuolo (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Federico Zanon - Commento Tecnico: Massimo Gobbi
    Bordocampo ed interviste: Maria Pia Beltran
    Dopo la trasferta di Milano contro l'Inter, la squadra di Gotti torna alla Dacia Arena con l'intenzione di conquistare i tre punti contro il Sassuolo. Chi avrà la meglio? L’Udinese ha vinto tre delle ultime quattro sfide contro il Sassuolo in Serie A TIM (1N), registrando quattro clean sheet nel periodo – l’ultima squadra contro la quale i friulani hanno mantenuto la porta inviolata in cinque match di fila nel torneo è stata l'Hellas Verona nel febbraio 2020. Equilibrio nelle otto sfide tra Udinese e Sassuolo in casa dei friulani in Serie A TIM, con tre successi per parte; due pareggi completano il parziale. I bianconeri hanno vinto, però, entrambe le gare interne con Luca Gotti alla guida contro i neroverdi. L’Udinese (4N, 4P) è una delle due squadre, insieme al Genoa, che aspetta da più incontri la vittoria in Serie A TIM (entrambe otto gare). L’ultima volta che i friulani hanno infilato nove match di fila senza successi in Serie A TIM risale allo scorso gennaio. Il Sassuolo è la squadra che è peggiorata di più a livello di punti guadagnati rispetto alle prime 11 gare della scorsa stagione di Serie A TIM: -8 (14 v 22). A partire dallo scorso aprile, soltanto Milan (9), Napoli (9) e Atalanta (7) hanno vinto più trasferte del Sassuolo (6 su 10) in Serie A TIM. Solo l'Hellas Verona (nove) ha perso più punti del Sassuolo (otto) con gol subiti negli ultimi 15 minuti di gioco nella Serie A TIM in corso. Udinese-Sassuolo sarà la sfida tra due degli otto giocatori di movimento che hanno giocato tutti i 990 minuti in questa Serie A TIM: Rodrigo Becão e Gian Marco Ferrari. Tra le squadre contro cui Domenico Berardi non ha segnato in Serie A TIM, l’Udinese è quella che ha affrontato di più (12 volte) nel massimo campionato. L’Udinese è la squadra contro cui Gregoire Defrel ha vinto più partite (sei) in Serie A TIM; il classe ’91 ha realizzato tre gol contro i friulani in campionato: soltanto contro il Napoli (cinque) ha fatto meglio nel massimo torneo italiano. Solo Felipe Anderson (30) vanta più dribbling riusciti di Jeremie Boga (24) in questo campionato; l’esterno ivoriano, pur essendo ancora a secco di reti nel torneo in corso, ha fornito due assist e non ha mai servito più passaggi vincenti in una singola stagione di Serie A TIM.+
     
  • ore 18:00 Serie A 12a Giornata: Zona Gol
    Moderatore: Alessandro Iori
    Zona Gol è il programma che vi porta su tutti i campi della Serie A, tutti in un solo canale. Aggiornamenti in tempo reale sulle partite in corso, collegamenti live e tutti i gol: emozioni dal primo all'ultimo minuto. Scendono in campo con telecronaca dedicata Lazio-Salernitana (Dario Mastroianni), Napoli-Hellas Verona (Edoardo Testoni).
    Studio "DAZN Square" (dalle 17:15): Marco Cattaneo, Andrea Barzagli, Massimo Ambrosini
     
  • ore 18:00 Serie A 12a Giornata: Lazio vs Salernitana (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Riccardo Mancini - Commento Tecnico: Dario Marcolin
    Bordocampo ed interviste: Giovanni Barsotti 
    Sono solamente 7 gli incroci tra Lazio e Salernitana. L'ultima sfida tra le due squadre risale al 1999, quando la Lazio di Eriksson si impose con un sonoro 6-1. Come finirà questa volta la partita all'Olimpico? Perfetto equilibrio nelle quattro sfide tra Lazio e Salernitana in Serie A TIM: due vittorie casalinghe per parte. Nonostante abbiano mantenuto la porta inviolata nelle due gare interne, i campani hanno subito nove gol nelle altre due in trasferta contro i biancocelesti. La Salernitana ha perso 1-6 nell’ultima sfida contro la Lazio in Serie A TIM nel marzo 1999 (all’Olimpico); soltanto contro il Torino, nel 1947, ha subito una sconfitta con una differenza gol più ampia nel massimo campionato (7-1 in quel caso). La Lazio è una delle sole due squadre a non avere ancora perso in gare casalinghe nell’anno solare 2021 nei maggiori 5 campionati europei, insieme all’Inter (15V, 2N entrambe) – minimo 7 match. La Lazio ha vinto 15 partite interne nel 2021 in Serie A TIM, solo nel 1950 ha registrato più successi casalinghi (16) in un singolo anno solare nel massimo torneo. Nelle ultime sette gare di campionato la Lazio non ha mai ripetuto lo stesso risultato in due match di fila (3V, 2N, 2P), segnando 11 reti e subendone 13 nel parziale – pareggio per 2-2 nella gara più recente contro l’Atalanta. La Lazio è rimasta imbattuta nelle ultime 31 partite casalinghe contro squadre neopromosse in Serie A TIM (25V, 6N): l’ultima sconfitta interna contro queste avversarie risale al gennaio 2011 (1-2 contro il Lecce). Dopo il successo per 2-1 contro il Venezia fuori casa, la Salernitana potrebbe vincere due trasferte di fila per la prima volta in Serie A TIM. La Salernitana è una delle quattro squadre a non avere ancora segnato nei primi 30 minuti di gioco in questa stagione nei maggiori 5 campionati europei, insieme a Norwich, Arminia Bielefeld e Levante. A partire dal 2010, Ciro Immobile è il giocatore che ha segnato più gol contro squadre neopromosse in Serie A TIM: 39 reti in 43 sfide contro queste avversarie – 31 di queste sono arrivate in 29 gare con la maglia della Lazio. Simy ha segnato tre gol contro la Lazio in campionato, inclusa una doppietta nella sfida più recente dello scorso marzo all’Olimpico: contro nessuna squadra ha fatto meglio in Serie A TIM.
     
  • ore 18:00 Serie A 12a Giornata: Napoli vs Hellas Verona (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Stefano Borghi - Commento: Marco Parolo
    Bordocampo ed interviste: Alessio De Giuseppe
    Al Diego Armando Maradona il Napoli attende l'Hellas Verona, uno dei migliori attacchi del campionato da quando Tudor siede sulla panchina. La passata stagione questa partita condannò i campani all'Europa League, chi avrà la meglio in questa occasione? Soltanto contro la Fiorentina (14) l'Hellas Verona ha vinto più partite in Serie A TIM che contro il Napoli (13): completano 13 pareggi e 30 sconfitte in 56 precedenti contro i partenopei nel massimo campionato. L'Hellas Verona è rimasto imbattuto nelle ultime due sfide di Serie A TIM contro il Napoli (1V, 1N); l’ultima volta in cui i gialloblù hanno registrato tre match di fila senza sconfitta contro i partenopei nel massimo campionato risale all’aprile 1987, con Osvaldo Bagnoli alla guida. L'Hellas Verona è la squadra contro cui il Napoli ha vinto in percentuale più partite casalinghe in Serie A TIM: 71%, 20 su 28 (6N, 2P) - minimo 25 sfide. Il Napoli potrebbe vincere 11 delle prime 12 gare stagionali per la prima volta in Serie A TIM; nella storia del torneo soltanto la Juventus ci è riuscita (nel 2005/06 e nel 2018/19). Il Napoli è la squadra che ha mantenuto più volte la porta inviolata in questa stagione nei maggiori 5 campionati europei: 8 in 11 match – nello scorso campionato il loro ottavo clean sheet arrivò il 13 febbraio (vs Juventus). Il Napoli ha subito solo tre gol nelle prime 11 partite stagionali per la prima volta nella sua storia in Serie A TIM – dopo 12 match nel torneo i partenopei hanno sempre subito almeno sei reti. A partire dall’arrivo di Igor Tudor alla guida dell'Hellas Verona, soltanto il Bayern Monaco (25) ha segnato più gol dei veneti (21) nei maggiori 5 campionati europei. Le quattro reti di Lorenzo Insigne in questo campionato sono tutte arrivate allo stadio Maradona su rigore; il fantasista partenopeo ha preso parte a otto gol (tre reti e cinque assist) in 11 sfide contro l'Hellas Verona in Serie A TIM. Prima di Giovanni Simeone, con l'Hellas Verona, l’ultimo giocatore che aveva segnato almeno otto gol nelle prime nove gare con una singola squadra in Serie A TIM era stato Luis Muriel con l’Atalanta nel 2019; l’ultimo invece ad aver fatto meglio nelle prime 10 è stato Krzysztof Piatek con il Genoa nel 2018 (nove reti). Gianluca Caprari, autore di tre gol e quattro assist in questo campionato, ha segnato tre reti contro il Napoli in Serie A TIM - incluse le sue uniche due marcature su rigore nel torneo; soltanto contro Roma e Fiorentina il classe ’93 ha realizzato più gol (quattro a entrambe) nel massimo campionato.
     
  • ore 20:45 Serie A 12a Giornata: Milan vs Inter (diretta esclusiva)
    Telecronaca: Pierluigi Pardo - Commento Tecnico: Francesco Guidolin
    Bordocampo ed interviste: Davide Bernardi e Federica Zille
    Pre (dalle 20:00) e post partita dallo stadio San Siro di Milano: Diletta Leotta, Riccardo Montolivo, Borja Valero
    Riflettori puntati su San Siro per una delle sfide più sentite e importanti di tutto il campionato: il derby di Milano. I rossoneri per la fuga, i nerazzurri per accorciare in classifica. Chi avrà la meglio? L’Inter è la squadra contro cui il Milan ha subito più gol in Serie A TIM (246 reti incassate in 174 sfide); in più, i rossoneri hanno perso 67 match contro i nerazzurri in campionato: contro nessun’altra squadra contano più sconfitte nel torneo (al pari della Juventus). L’Inter ha vinto cinque degli ultimi sei derby di Milano in Serie A TIM (1P), segnando più del doppio delle reti dei rossoneri (14 v 6). Il Milan è uscito sconfitto negli ultimi tre derby di Milano giocati in casa in campionato; soltanto una volta nella storia della Serie A TIM, i rossoneri hanno perso più derby casalinghi in Serie A TIM: tutti i primi cinque contro l’Inter, tra il 1929 e il 1934. Il Milan disputerà un derby di Serie A TIM con almeno sette punti di vantaggio sull’Inter in classifica per la prima volta dal novembre 2016 - in quella vigilia i rossoneri di Montella avevano 8 punti in più dei nerazzurri allenati da Pioli e il match finì 2-2. Il Milan ha vinto 10 delle prime 11 partite stagionali per la prima volta nella sua storia in Serie A TIM, incluse tutte le ultime sette gare – è dal settembre 2006 che i rossoneri non infilano più successi consecutivi in campionato (nove in quel caso con Carlo Ancelotti in panchina). A partire dall’inizio del 2020, Milan e Inter sono le due squadre che hanno guadagnato più punti in Serie A TIM: entrambe 155 in 70 match (2.2 in media). Negli ultimi 15 derby di Milano in Serie A TIM non c’è stato alcun giocatore espulso, dopo che negli 11 precedenti erano stati estratti ben 11 cartellini rossi. Zlatan Ibrahimovic ha segnato con il Milan 6 reti in 6 derby di campionato contro l’Inter: con la maglia dei rossoneri ha realizzato più gol (7) soltanto contro la Roma in Serie A TIM. Solo Gunnar Nordahl (11), Andriy Shevchenko (8) e Altafini (7) hanno segnato più reti con i rossoneri nel derby di Milano in Serie A TIM. Edin Dzeko ha realizzato cinque gol contro il Milan in campionato, quattro di questi sono arrivati al Meazza. A partire dalla sua prima stagione in Serie A TIM (dal 2015/16), il bosniaco è il calciatore che ha segnato più reti (quattro) in trasferta contro i rossoneri nel torneo. Il Milan è la vittima preferita di Joaquín Correa in Serie A TIM: quattro gol. El Tucu ha realizzato una doppietta in ciascuna delle ultime quattro occasioni in cui ha trovato la rete in campionato, inclusi i due gol contro i rossoneri con la maglia della Lazio nell’aprile 2021.
     

____________________________________

Si prega di citare in maniera chiara come fonte Digital-News.it qualora si riportasse la news o parti di essa su altri siti e/o blog

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN:
7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA.
29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

Ultimi Video

Palinsesti TV