Bonus TV, al 1 Ottobre sono oltre 1,2 milioni i contributi erogati per tv/decoder

Bonus TV, al 1 Ottobre sono oltre 1,2 milioni i contributi erogati per tv/decoder

News inserita da:

Fonte: Confindustriaradiotv

D
Digitale Terrestre
  martedì, 05 ottobre 2021
 17:06

Bonus TV, al 1 Ottobre sono oltre 1,2 milioni i contributi erogati per tv/decoder

Superata la soglia di 1 milione di televisori acquistati con gli incentivi. In due mesi raddoppiato l’utilizzo delle risorse stanziate e circa 500.000 televisori smaltiti “virtuosamente”.

Secondo i dati del Ministero per lo Sviluppo Economico, aggiornati al 1° ottobre, sono 1.215.420 i contributi erogati, di cui 1.032.649 per le tv e 182.771 per i decoder – e di questi ultimi 159.719 per la piattaforma terrestre e 23.052 per il satellite.

I contributi relativi al bonus TV/decoder, riservato a famiglie a reddito basso (Isee fino a 20mila euro) sono 719.426 complessivamente (ossia prima versione partita il 18 dicembre 2019 con un tetto di 50 euro ridotta e seconda, tetto ridotto a 30 euro, partita l’estate scorsa insieme al bonus rottamazione TV).

Circa il 40% dei contributi è stata erogata a fronte di rottamazione di vecchi televisori: sono 495.994 i contributi erogati per l’acquisto di nuovi modelli con contestuale rottamazione certifica (presso il rivenditore o un’isola ecologica) di un vecchio televisore, relativi alla seconda tornata partita il 23 agosto (con sconto sul prezzo del televisore fino a 100 euro, per tutti).

In termini di risorse, sono stati erogati complessivamente 71,3 milioni di euro di cui 33,7 milioni di euro per il primo “bonus tv e decoder” e 37,6 milioni di euro per il bonus rottamazione TV. Il 23 agosto la seconda fase dell’operazione di incentivazione ha aggiunto una dote di 100 milioni di euro alle risorse residue del bonus tv partito nel 2019 (ad agosto circa 121 milioni di euro utilizzati sui 150 milioni disponibili).

Il bonus consiste in uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto del nuovo televisore, fino a un massimo di 100 euro, rottamando apparecchi tv acquistati prima del 22 dicembre 2018 che non risultano più idonei ai nuovi standard tecnologici di trasmissione televisiva.

A differenza del precedente incentivo, che rimane in vigore ed è pertanto cumulabile, il bonus rottamazione tv non prevede limiti di ISEE.

Per richiederlo è sufficiente avere un apparecchio da rottamare e presentarsi dal rivenditore o all’isola ecologica autorizzati con il modulo di autodichiarazione compilato.

Tutti i rivenditori possono registrarsi sulla piattaforma resa già disponibile dall’Agenzia delle entrate per il precedente bonus, che consente automaticamente di essere autorizzati a concedere il bonus ai cittadini.

Si precisa che al momento è possibile solo una stima non verificabile dei televisori da sostituire nell’intero percorso verso le nuove tecnologie di trasmissione televisiva che si completerà a gennaio 2023. Pertanto qualsiasi previsione sulle percentuali di copertura del bonus, già pubblicate da alcuni giornali, sono da ritenersi prive di fondamento.

Il Mise è inoltre pronto a chiedere, ove necessario sulla base dell’utilizzo della misura, un ulteriore finanziamento del bonus nella prossima legge di bilancio. Le risorse al momento disponibili sono pari a circa 220 milioni di euro (30 milioni sono stati invece già erogati con il precedente incentivo).

Per maggiori informazioni:

Ultimi Video

Palinsesti TV