Semestrale Class Editori - Ricavi a 61,11 milioni di euro, pubblicità in crescita del 7,8%

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

E
Economia
  venerdì, 26 agosto 2011
 19:12

Il Consiglio di Amministrazione di Class Editori ha approvato i risultati consolidati relativi ai primi sei mesi dell'anno.

I ricavi totali del primo semestre 2011 sono risultati pari a 61,11 milioni di euro, con un incremento dell'1,0% rispetto al primo semestre del 2010; in particolare i ricavi operativi, pari a 56,99 milioni di euro, sono cresciuti del 2,2% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. I costi operativi sono aumentati da 56,85 a 61,99 milioni di euro principalmente a causa dell'incremento dei costi di acquisto delle materie prime (carta), delle spese commerciali legate alla vendita (provvigioni e commissioni di agenzia), delle spese di struttura della concessionaria di pubblicità e dei costi di produzione nelle aree della business information e dell'Outdoor TV, oltre che per i maggiori investimenti relativi all'attività di produzione e all'acquisizione di programmi e contenuti per i nuovi palinsesti televisivi.

Il margine operativo lordo (Ebitda) è negativo per 0,88 milioni di euro (+3,68 milioni di euro nel 2010).

Il risultato consolidato dopo gli interessi di terzi e le imposte, chiude in negativo per 3,76 milioni di euro (? 0,79 milioni di euro nel corrispondente periodo 2010). Da segnalare l'andamento registrato nel secondo trimestre dell'anno, con ricavi consolidati in aumento del 9,8% (a 32,6 milioni di euro) e un risultato netto ante imposte di ?0,6 milioni di euro, in forte recupero rispetto al risultato netto ante imposte (?2,6 milioni di euro) registrato al termine del primo trimestre dell'anno in corso.

Nonostante perduri la più grave crisi economica e finanziaria della storia, la raccolta pubblicitaria dei media della casa editrice ha registrato una crescita del 7,8%, recuperando quote di mercato a fronte di un andamento nazionale negativo (?6,4% i ricavi pubblicitari dei quotidiani e ?1,5% quelli dei periodici, dati semestrali Nielsen per la raccolta commerciale nazionale a pagamento, ?5% la raccolta televisiva).

La strategia di sviluppo è proseguita principalmente nelle aree digitali (Internet e TV) con la creazione, l'acquisizione ed il rafforzamento di nuovi canali che si sono aggiunti a Class CNBC (ClassTV Msnbc, in onda in diretta sul digitale terrestre, ClassTV Moda, in onda sul satellite Sky), arricchendo e rinnovando programmi e palinsesti. I costi redazionali, tecnici e commerciali per la realizzazione delle nuove attività, che dal 2011 sono a pieno a regime da inizio anno, sono particolarmente onerosi.

I segnali di crescita dei ricavi sembrano dare tuttavia ragione alla linea di sviluppo intrapresa, anche se per ora la forbice tra costi e ricavi è ancora sbilanciata generando perdite, principalmente a causa dei ritardi con cui il segnale TV del digitale terrestre è entrato nelle case italiane. Un doppio e inatteso rinvio dello switch off, da giugno a settembre e poi alla fine di novembre 2010, e il conseguente ritardo nell'assegnazione della numerazione del canale ai 2 fini della programmazione elettronica automatica (Lcn, logical channel numbering) valida per tutto il territorio, hanno impedito di generare tempestivamente da tali attività ricavi a fronte dei relativi costi (tutti non capitalizzabili) compromettendo non solo il risultato 2010 ma di fatto, per l'assenza di dati storici di rilevazione, anche la raccolta del primo semestre 2011.

Fa parte della strategia di sviluppo nel settore televisivo la partecipazione al 30% del capitale del canale ClassHORSE TV, il primo dedicato al mondo del cavallo, emittente ufficiale riconosciuta dalla Fei (Federazione Equestre Internazionale) e dalla Fise (Federazione Itlaiana Sport Equestri). Per conto di ClassHORSE TV, sfruttando la sua esperienza e le sinergie possibili, la Casa Editrice svolge l'attività di service tecnologico ed ha in carico l'attività di raccolta pubblicitaria, che mostra un incoraggiante andamento.

I dati di diffusione di quotidiani e periodici si mantengono su livelli soddisfacenti, in considerazione delle difficoltà esistenti sul mercato della carta stampata: Class ha registrato nel periodo (media mobile aggiornata) una diffusione di circa 92.000 copie (76.000 copie nel 2010), Capital di circa 85.000 copie (78.000 copie nel 2010), e MF/Milano Finanza di circa 103.000 copie (97.000 nel 2010). In forte crescita i lettori dei siti web della Casa Editrice: +107,7% in termini di utenti unici giornalieri medi e +103,9% in termini di pagine viste (fonte: Audiweb Database).

Prosegue in maniera rapida lo sviluppo di applicazioni per tablet e smartphone: MF/Milano Finanza è presente su tutte le maggiori piattaforme del mercato, quali iPad, Android, iPhone, Blackberry e Bada. Anche le applicazioni per tablet e smartphone di Class Meteo e ItaliaOggi registrano un crescente numero di download e di utilizzo. Tutto ciò si è tradotto in un forte aumento dell'interesse da parte degli investitori pubblicitari: la raccolta nei primi sei mesi sui siti e le applicazioni Web è cresciuta del 54%. Rispetto al primo semestre del 2010, il network di siti della Casa Editrice si è arricchito di ClassMeteo.it, nato dall'accordo tra Class Editori e il leader mondiale del settore, The Weather Channel, che sta crescendo rapidamente in termini di utenti unici.

I contenuti meteo vengono distribuiti, oltre che sui media della Casa Editrice, nelle metropolitane di Milano e Roma, negli aeroporti, su siti web terzi (tra gli altri Yahoo!) e sui media di altri importanti editori italiani.

La posizione finanziaria netta presenta alla data del 30 giugno 2011 un indebitamento netto pari a 54,4 milioni di euro. L'incremento rispetto al 31 dicembre 2010 si deve ai risultati di periodo e a partite finanziarie da incassare.

Principali eventi successivi al 30 giugno 2011

Si registra un incoraggiante incremento della raccolta pubblicitaria televisiva sui canali del gruppo rispetto ai primi sei mesi dell'anno. Il 2011 è l'anno in cui il mensile Class e la Casa Editrice compiono 25 anni dalla loro nascita. Per questo è nato il progetto Class25, che in cinque declinazioni racconta la storia e l'evoluzione dei marchi nazionali e internazionali della moda, del design e del lusso più prestigiosi degli ultimi 25 anni: un libro di oltre 500 pagine, un'applicazione per tablet, un sito di nuova generazione, un programma televisivo in 25 puntate, e una grande mostra multimediale allestita alla Triennale di Milano dall'8 settembre al 2 ottobre 2011. La sede della mostra, che si sposterà nel 2012 a New York ed in Asia, e un grande curatore, l'architetto Italo Rota, al quale si deve fra l'altro la realizzazione del Museo del Novecento a Milano (inaugurato ai primi di dicembre e già visitato da oltre 500 mila persone), testimoniano quali risorse Class Editori mette in campo per questo evento.

Il comitato internazionale di critica e di analisi editoriale è formato dai nomi più 3 prestigiosi e autorevoli del settore: da Andrew Bolton a Franco Cologni, dall'artista Ghada Amer alla giornalista e scrittrice americana Pamela Fiori. Class Editori e Solaris Mobile (jv fra SES Astra ed Eutelsat e pioniere nello sviluppo della prossima rete europea di comunicazione mobile) hanno raggiunto un accordo per lanciare un bouquet di servizi radio agli ascoltatori in tutta Italia.

La fase di test prenderà avvio a ottobre con la realizzazione di una rete ibrida, satellitare/terrestre a Milano: se avrà successo, si prevede il lancio commerciale nel 2012. La casa editrice è il fornitore esclusivo dei contenuti che saranno trasmessi in Italia attraverso la rete gestita da Solaris Mobile.

Evoluzione prevedibile della gestione

La raccolta pubblicitaria della TV in crescita fa ritenere corretta la strategia di sviluppo della società, incentrata sulle TV e in generale sul digitale. Per il secondo semestre 2011, con i rinnovati e arricchiti palinsesti televisivi, le nuove offerte commerciali e le operazioni speciali quali Class25, sono attesi recuperi di fatturato e margini.

 

Ultimi Video

Palinsesti TV