Mediaset deposita nuova causa vs Vivendi per dismissione partecipazione francese

Mediaset deposita nuova causa vs Vivendi per dismissione partecipazione francese

News inserita da:

Fonte: Adnkronos

E
Economia
  mercoledì, 28 giugno 2017
 17:42

 Mediaset deposita nuova causa vs Vivendi per dismissione partecipazione franceseLo scorso 8 giugno il gruppo di Cologno Monzese ha depositato un nuovo atto di citazione nei confronti di Vivendi, secondo cui la condotta dei francesi ha violato il contratto siglato nell'aprile 2016 su Mediaset Premium, le disposizioni in materia di pluralismo  televisivo e quelle in materia di concorrenza sleale. Mediaset  chiede al Tribunale di Milano di accertare la violazione da parte di Vivendi del divieto di acquisto di azioni Mediaset come previsto dal contratto dell'aprile 2016, di dichiarare nulli gli acquisti di azioni della società, anche per violazione del Tsumar, e di riconoscere che i comportamenti di Vivendi costituiscono concorrenza sleale.

Mediaset chiede quindi che il Tribunale ordini a Vivendi la dismissione della partecipazione in Mediaset «da effettuarsi secondo modalità e tempi non elusivi della pronuncia e tali da non alterare il corso di borsa del titolo», fissando anche la penale per Vivendi per ogni giorno di ritardo nell'esecuzione dell'eventuale condanna. Nella nuova citazione Vivendi, accusa Mediaset, «attraverso il 'cavallo di Troia' costituito dalla partnership strategica , è riuscita a ottenere informazioni riservate, oltre che su un asset di Mediaset anche sul mercato italiano delle pay tv, fondamentali per sviluppare una propria piattaforma di pay tv, attraverso la propria controllata Telecom, in concorrenza con Mediaset».

Inoltre il gruppo di Cologno Monzese  sarebbe stato impegnato dai francesi prima in una «falsa trattativa e poi in un falso accordo, che ha impedito a Mediaset di stringere vere alleanze strategiche con altri operatori internazionali realmente interessati». Mediaset con la nuova causa avviata contro Vivendi per violazione contrattuale, concorrenza sleale e violazione della legge sul pluralismo televisivo, ha chiesto al giudice di Milano Vincenzo Perozziello, che sta già trattando la vicenda sul mancato acquisto di Premium, la riunificazione dei due procedimenti. Per tanto il giudice ha cancellato l'udienza del prossimo 24 ottobre che riguardava il primo procedimento - nato dalle due denunce, una da parte di Mediaset e l'altra da parte di Fininvest contro il gruppo francese e già riunificato lo scorso 21 marzo - e ha fissato entrambe le cause per il prossimo 19 dicembre proprio per valutare la loro eventuale riunione.

Ultimi Palinsesti