Per analisi finanziari offensiva Sky scatta guerra su base clienti

Per analisi finanziari offensiva Sky scatta guerra su base clienti

News inserita da:

Fonte: RadioCor

E
Economia
  giovedì, 08 luglio 2021
 12:46

Per analisi finanziari offensiva Sky scatta guerra su base clientiScivola TIM a piazza Affari, le vendite arrivano nel giorno in cui il Sole 24 Ore riporta dell'offensiva di Sky sui prezzi degli abbonamenti per la banda larga. Secondo le anticipazioni, infatti, la controllata di Comcast sta valutando di proporre a grande sconto - fino alla metà del costo attuale - il suo servizio in fibra ottica, spostando il campo di battaglia contro Tim dai diritti tv della Serie A al 'core business' della compagnia telefonica.

'La reazione di Sky - scrivono gli esperti di Equita - a nostro avviso segnalerebbe la forte pressione competitiva portata da Dazn e da Tim sull'attuale base clienti ma probabilmente non cambierebbe molto le dinamiche competitive sui clienti più interessati ai contenuti calcio premium perchè il pacchetto di Sky rimarrebbe comunque meno ricco rispetto ai concorrenti (non potendo offrire il pacchetto completo della Serie A).

Ma la proposta potrebbe 'essere efficace nel mantenere i clienti meno focalizzati sull'accesso all'intero pacchetto di contenuti calcio' e 'segnalerebbe in ogni caso un peggioramento del contesto competitivo sulla rete fissa, con un abbandono di Sky della strategia di posizionarsi a premio rispetto al settore'. Secondo gli analisti di Banca Akros, si tratta di 'una mossa difensiva che non arriva del tutto inaspettatà che in ogni caso ha 'implicazioni negative per Tim'.

Lo scontro tra i due gruppi questa mattina si è però arricchito di un altro capitolo: l'Autorità garante della concorrenza e del mercato ha avviato un'istruttoria riguardo ad alcune clausole dell'accordo fra Tim e Dazn per la distribuzione e il supporto tecnologico relativo ai contenuti dei diritti per la visione delle partite del campionato di Serie A nel triennio 2021-2024, ipotizzando che l'intesa possa 'determinare significative distorsioni della concorrenza, in un contesto caratterizzato dall'evoluzione delle modalità di fruizione dei servizi televisivi verso la piattaforma internet e dai conseguenti benefici per i consumatori'

A stretto giro è arrivata la replica della tlc, che ha spiegato come l'accordo con Dazn sviluppi 'la concorrenza nel mercato delle pay-tv e accelera la digitalizzazionè, dicendosi fiduciosa che 'a seguito del contradditorio con l'Autorità verranno chiariti tutti gli aspetti oggetto del procedimento'. Nell'attesa, il mercato - in un contesto di vendite generalizzate - sta penalizzando il titolo.

Ultimi Video

Palinsesti TV