Sky punta alla banda larga con il wi-max

News inserita da:

Fonte: Il Sole 24 Ore

H
HiTech
  mercoledì, 21 febbraio 2007
 00:00

Sky guarda alla tecnologia wimax per debuttare nel mercato italiano della banda larga.

La tv satellitare di Rupert Murdoch sta infatti studiando le opportunità che offrirà il nuovo sistema di accesso alla banda larga senza cavi e potrebbe allearsi con operatori del settore o partecipare direttamente alla gara per l'assegnazione delle frequenze.

In questi giorni l'Autorità per le comunicazioni sta chiudendo la consultazione pubblica aperta lo scorso novembre: ha ricevuto ben 68 contributi daparte di operatori e società interessate, ora da questa grande quantità di documenti dovranno emergere le regoleper l'assegnazione delle licenze.

Poi sarà il ministero ad indire una gara pubblica, «entro giugno» ha ribadito di recente il ministro Paolo Gentiloni. lì wimax è un nuovo sistema che consente di aggirare l'ostacolo dell'ultimo miglio" della rete telefonica (gestito da Telecom ltalia) per fornire collegamenti internet veloci via radio.

Lo staff italiano di Murdoch sta valutando le potenzialità del wimax per arricchire la sua offerta televisiva anche con l'accesso a internet.

L'esempio da seguire è quello di Easynet, operatore a banda larga rilevato in Inghilterra da BskyB nel 2005 per 370 milioni di euro.

A lungo si è vociferato di Sky come potenziale acquirente di Tiscali o di Fastweb e, durante la scorsa estate, partner per Telecom Italia prima che le trattative con Tronchetti Provera si riducessero a un accordo sui canali sport.

L'alleanza o l'acquisizione di un grande operatore telefonico consentirebbe a Sky di allargare il pubblico cui offrire i suoi contenuti e di essere più competitivo nei confronti di avversari che hanno già sviluppato o studiano offerte integrate di voce, internet e tv (Fastweb, Alice di Telecom, neiprossimi mesi probabilmente Tiscali e Wind, magari in futuro Mediaset).

Ma rispetto a questa strada, il wimax eviterebbe una diffìcile acquisizione sul mercato e a costi ragionevoli offrirebbe a Murdoch un canale di accesso a milioni di clienti internet inimmaginabile solo un paio di anni fa.

Una soluzione più efficace dell'accordo puramente commerciale firmato con Fastweb, tra l'altro non ancora pienamente operativo.

Il wimax è una tecnologia giovane, da poco uscita dalla fase di sperimentazione. Solo dopo un'estenuante trattativa, avviata dal precedente governo, Gentiloni e il ministro della Difesa Arturo Parisi hanno trovato un accordo per trasferire a usi civili le frequenze utili, nella banda 3,5 gigahertz, attualmente occupate per il funzionamento di radar militari.

Entro l'estate sarà liberato un primo lotto di frequenze, mentre è Incerto il calendario per i successivi pacchetti di banda.

Le frequenze (35 megahertz) saranno aggiudicate probabilmente su base regionale e provinciale, come hanno fatto altri Paesi europei e come nel2o02 è avvenuto in Italia per il wireless locai loop, un sistema di connessione senza fili molto meno evoluto.

Si procederà attraverso un'asta competitiva o in alternativa una procedura comparativa (beauty contest) che tenga conto anche del piano industriale. In entrambi i casi, comunque, gli investi-ment inecessari non saranno lontanamente paragonabili alle spese faraoniche sostenute per l'avvio del sistema cellulare Umts.

In una riunione organizzata dall' Anfov, l'associazione delle imprese televisive e tic, sono emerse le prime stime: l'importo minimo per un blocco da 7 megahertz in una delle regioni più appetibili, la Lombardia, potrebbe essere appena superiore a 2 milioni di euro. Per una regione come l'Abruzzo si scenderebbe a ófmila euro. E i costi di implementazione della rete con buona copertura sul territorio potrebbero essere contenuti in poche centinaia di milioni.

Nella gara, di sicuro, ci saranno Fastweb e altri operatori già presenti nel mercato della banda larga. Cisaranno anche i provider e società miste pubblico-private interessate a colmare il digitai divide nelle aree del Paese ancora senza Adsl. Sky Italia potrebbe essere il concorrente a sorpresa.

Carmine Fotina
per "Il Sole 24 Ore"

Ultimi Video

Palinsesti TV