Kudelski contro il Dreambox

News inserita da:

Fonte: digital-sat

S
Satellite / Estero
  lunedì, 02 aprile 2007
 00:00
L'imprenditore svizzero Andre Kudelski sembra intenzionato a muovere guerra al Dreambox. Kudelski, titolare dell'omonimo gruppo industriale proprietario dei sistemi di codifica Nagravision e Seca-Mediaguard, ha rilasciato un intervista al quotidiano svizzero "SonntagsZeitung" in cui attacca i rivenditori e gli utilizzatori del celebre decoder Linux-based Dreambox. Il motivo ovviamente è la pirateria e l'accesso illegale alle pay tv protette dai sistemi di codifica del gruppo Kudelski. L'imprenditore svizzero ritiene che la richiesta di Dreambox sul mercato sia in chiara crescita e il motivo è presto detto: "dubito che ci sia un solo utente che lo utilizza in modo legale". 


L'intenzione del gruppo Kudelsi è quella di portare i rivenditori in Tribunale al fine di impedire che il Dreambox possa essere lecitamente venduto e, se necessario, perseguire anche gli utilizzatori privati. Che la battaglia in Svizzera sia aperta lo dimostrano anche due notizie degli ultimi giorni. Due rivenditori di smart card, programmabili e utilizzabili per l'accesso illegale alle pay tv, sono stati condannati la scorsa settimana proprio dietro denuncia del gruppo Kudelski. E due giorni fa un diciannovenne di Berna è stato arrestato (e rilasciato su cauzione) per l'accesso illegale alle pay tv via cavo
Cablecoms e Teleclub (che utilizzano ancora la codifica Nagravision1): gli sono stati sequestrati cinque Dreambox DM-500C.

Ultimi Video

Palinsesti TV