Speciale SKY Cinema Classics con tutti i film di Don Camillo e Peppone

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

S
Sky Italia
  mercoledì, 30 aprile 2008
 00:00
A 100 anni dalla nascita di Giovanni Guareschi (1 maggio 1908), Sky Cinema Classics dedica allo scrittore più tradotto del mondo lo speciale DON CAMILLO, PEPPONE E GIOVANNINO e cinque episodi della saga di Don Camillo: Don Camillo (ore 11,10), Il ritorno di Don Camillo (ore 13,05), Don Camillo e l’onorevole Peppone (ore 15,10), Don Camillo, monsignore ma non troppo (ore 16,55) e Il compagno di Don Camillo (ore 19,15).
 
Tutti conoscono la saga di Don Camillo, ma forse in pochi conoscono il suo creatore Giovanni Guareschi.
 
Nello speciale di Sky Cinema DON CAMILLO, PEPPONE E GIOVANNINO si comincia con la descrizione del profilo del Guareschi uomo, scrittore, disegnatore, umorista e, infine, soggettista e sceneggiatore.
 
Si scopre poi come nacque il personaggio che gli fece ottenere la fortuna editoriale e cinematografica, Don Camillo. In origine protagonista del racconto a dispense Mondo Piccolo, il soggetto arrivò alla pellicola cinematografica quando nel 1952 l’editore Rizzoli produsse con la Cineriz il primo adattamento che incassò addirittura un miliardo e mezzo di lire.
 
Infine si racconta la storia della saga cinematografica a metà strada tra favola e realtà, in cui al fianco dei due personaggi principali emerge un terzo protagonista: la Bassa; si analizzeranno poi i cinque film prodotti dal 1952 al 1965, il tutto con approfondimenti su troupe, retroscena e cast: Fernandel veste i panni di Don Camillo, mentre Peppone viene inizialmente interpretato da Guareschi e poi da Gino Cervi.

Visto il successo di pubblico e botteghino di Don Camillo, nel 1953 uscì il sequel, Il ritorno di Don Camillo. Stessa regia (Duvivier), stessi, interpreti e stesso spunto narrativo. Il terzo episodio uscì nel 1955 e da Duvivier la mano passò al veterano Carmine Gallone, che nel 1961 diresse anche il successivo, Don Camillo monsignore… ma non troppo. La regia del quinto e ultimo episodio della saga, Il compagno Don Camillo, fu affidata a un regista raffinato come Comencini, che pare lo abbia fatto per onorare alcuni vecchi debiti col produttore Rizzoli. Il sesto film si sarebbe dovuto intitolare Don Camillo e i giovani d’oggi, ma non venne mai finito a causa della malattia di Fernandel che si rivelò poi fatale.

Ultimi Video

Palinsesti TV