Sky viaggia nel cuore del Rinascimento con

Sky viaggia nel cuore del Rinascimento con "Firenze e gli Uffizi 3D/4K"

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

S
Sky Italia
  mercoledì, 21 ottobre 2015
 18:41

Sky viaggia nel cuore del Rinascimento con "Firenze e gli Uffizi 3D/4K"Dopo il successo cinematografico internazionale di “Musei Vaticani 3D”, classificatosi come il contenuto d’arte più visto nella storia del cinema nel mondo, distribuito in 60 paesi e 2.000 sale cinematografiche per oltre 225 mila spettatori, Sky 3D presenta “FIRENZE E GLI UFFIZI 3D/4K – VIAGGIO NEL CUORE DEL RINASCIMENTO”, la sua nuova grande produzione, realizzata in collaborazione con Sky Arte HD, Nexo Digital e Magnitudo Film, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del Comune di Firenze e con il sostegno di Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

Andrea Zappia, AD Sky Italia durante la conferenza stampa nel corso della presentazione di Firenze e gli Uffizi 3D/4K tenutasi oggi al Mibact a cui ha partecipato il Ministro dei Beni Artistici, Culturali e del Turismo Dario Franceschini ha dichiarato:

«Questo progetto nasce sull'onda della nostra precedente produzione sui Musei Vaticani, che è stato distribuito in  60 paesi nel mondo per un totale di 225 mila spettatori, il contenuto d'arte più visto nella storia del cinema. Lo stesso accadrà con gli Uffizi che avrà subito la distribuzione cinematografica. Sky è il primo investitore in contenuti culturali in Europa. Cerchiamo di portar sempre più risorse e non a caso proprio in Italia è nato  Sky Arts Production HUB. Credo che il governo stia facendo molto per semplificare il ciclo produttivo che consente di portare investimenti. Le possibilità sono enormi perché il mercato chiede sempre di più contenuti di qualità. »

Il film, in cui la tecnologia di ultima generazione 3D e 4K e le tecniche di modeling e dimensionalizzazione più evolute vengono nuovamente messe al servizio del patrimonio artistico nazionale per valorizzarlo ed esportarlo in tutto il mondo, esordirà in première mondiale in 240 cinema in Italia il 3-4-5 novembre in 3D e 4K (elenco delle sale su www.nexodigital.it), per essere poi distribuito nei cinema di tutto il mondo da Nexo Digital.

Sono 60 ad oggi i paesi in cui in cui è prevista la release cinematografica del film, tra cui Inghilterra, Germania, Francia, Belgio, Olanda, Scandinavia, USA, Canada, Colombia, Messico, Perù, Cile, Corea, Giappone, Australia, Nuova Zelanda, Est Europeo.

Firenze e gli Uffizi 3D/4K’ è un viaggio multidimensionale e multisensoriale nel Rinascimento Fiorentino attraverso le sue bellezze più rappresentative. A parlare sono le opere stesse e lo fanno con tutta la potenza della loro straordinaria bellezza esaltata dalla visione in tre dimensioni.

Gli spettatori saranno coinvolti da una visione con punti di vista inediti e riprese sorprendenti. Il film attraversa i luoghi simbolo del museo a cielo aperto che è la città di Firenze con oltre 10 location museali e 150 opere d’arte mostrate su grande schermo. Dalla Cappella Brancacci (con gli affreschi di Masolino e Masaccio, emblema del passaggio da Medioevo a Rinascimento) al Museo del Bargello che ospita il David di Donatello; da S. Maria del Fiore con le sue sfavillanti vetrate e la Cupola del Brunelleschi a Palazzo Medici; da Piazza della Signoria a Palazzo Vecchio sino alla Galleria dell’Accademia, che custodisce il David di Michelangelo.

Cuore del film è naturalmente la Galleria degli Uffizi: gli spettatori potranno accedere all’interno della Tribuna (luogo visibile al pubblico solo da tre punti esterni) e Antonio Natali (direttore della Galleria dal 2006 al 2015) ci accompagnerà tra le opere con “l’auspicio che si entri agli Uffizi con l’idea di conoscere e non di sbalordire. Conoscere un’opera d’arte vuol dire leggerla come si fa con un testo poetico, come un componimento letterario.”

L’excursus narrativo all’interno della Galleria va da Giotto a Gentile da Fabriano e Piero della Francesca, a Raffaello e Tiziano, dall’Annunciazione di Leonardo al Tondo Doni di Michelangelo, senza tralasciare le opere simbolo quali la Primavera e la Nascita di Venere di Botticelli e lo Scudo di Medusa di Caravaggio, quest’ultima inserita all’interno di un capitolo dedicato alle opere ‘mostruose’ della Galleria, tra cui la Madonna della Arpie di Andrea del Sarto, la Calunnia di Botticelli e Giuditta che decapita Oloferne di Artemisia Gentileschi.

Una perla di Firenze e gli Uffizi 3D/4K sarà costituita dallo svelamento del restauro in corso dell’Adorazione dei Magi di Leonardo, assente dagli Uffizi dal 2011. Il soprintendente dell’Opificio delle Pietre Dure, Marco Ciatti, racconterà i risultati delle analisi e fornirà inediti approfondimenti su elementi comparsi durante il restauro oltre che interessanti dettagli sulle tecniche utilizzate.

Ad arricchire il film, spettacolari immagini aeree della città, realizzate grazie all’utilizzo di un elicottero e un drone e riprese esclusive in luoghi o punti di vista inediti, come la Cupola del Brunelleschi e Piazza della Signoria ripresa all’alba, deserta, in tutta la sua magnificenza. E ancora il David di Michelangelo, con esclusive riprese frontali e da distanza ravvicinata. Ulteriore aspetto inedito del film, che contribuisce all’efficacia ed esclusività della narrazione e dell’esperienza visiva, è rappresentato dalle più evolute tecniche di modeling e dimensionalizzazione che consentono letteralmente di ‘entrare’ nei dipinti e dalle ricostruzioni grafiche 3D della Galleria degli Uffizi e della Cupola del Brunelleschi, quest’ultima a partire dai disegni originali custoditi nel Gabinetto dei Disegni e delle Stampe degli Uffizi .

La narrazione emotiva, ambientata all’interno di un limbo atemporale, sarà affidata a Simon Merrells (attore inglese di formazione teatrale noto al pubblico per l’interpretazione di Crasso nella serie tv Spartacus) che, nel ruolo di Lorenzo il Magnifico, ci condurrà attraverso i ricordi della ‘sua’ Firenze, in un incessante dialogo tra passato e presente. La colonna sonora originale composta sulle immagini del film rappresenta un ulteriore elemento chiave della narrazione.

Attività speciali - In occasione dell’uscita al cinema del film, è stata realizzata una collaborazione con il Comune di Firenze e la Galleria degli Uffizi che prevede uno sconto nei cinema italiani che proietteranno il film per chi si presenterà al botteghino col biglietto dei Musei oggetto dell’iniziativa (Uffizi, Palazzo Vecchio, Museo del ‘900, Museo Bardini). Inoltre sorprendenti installazioni multimediali faranno da cornice ad eventi di piazza a tema rinascimentale nelle città di Firenze e Milano.

Firenze e gli Uffizi 3D/4K – Viaggio nel Cuore del Rinascimento

(Formati: 3D, 4K, HD - durata 90’)

Una produzione Sky 3D, in collaborazione con Sky Arte HD, con Nexo Digital e Magnitudo Film
Con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del Comune di Firenze
Con il sostegno di Ente Cassa di Risparmio di Firenze

Sito: firenzeuffizi3d4k.it
Twitter: #firenzeuffizi3d, #rinascimentomania

Sky viaggia nel cuore del Rinascimento con "Firenze e gli Uffizi 3D/4K"La tecnologia cinematografica applicata al film  - L'unicità del film risiede in questo dialogo e connubio tra tecnologia di ultima generazione, esperienza visiva ed arte. L’esperienza visiva ed emozionale senza precedenti è assicurata dall’applicazione delle più evolute tecniche di 3D, 4K, modeling e dimensionalizzazione, che consentono allo spettatore un forte coinvolgimento e una visione esclusiva, intima ed avvolgente.

Al film ha lavorato una troupe internazionale di oltre 50 professionisti. Un progetto estremamente complesso perché la tecnologia 3D è lenta e impegnativa, richiede macchinari pesanti e ingombranti e tempi notevolmente più lunghi rispetto a quelli consueti, paragonabili solo a quelli di una produzione cinematografica ‘hollywoodiana’ realizzata però non all’interno di un classico set cinematografico, ma tra opere d’arte di inestimabile valore.

Le 2 Camere RED Epic Dragon 6K con ottiche Zeiss Masterprime sono state gli occhi che hanno permesso di trovare la perfezione dei dettagli: un intero arsenale di bracci pneumatici, dolly e carrelli comandati elettronicamente ha permesso di raggiungere tutti i punti di vista più interessanti con la massima precisione di movimento, offrendo al pubblico la possibilità di conoscere le opere come mai prima è stato possibile. Basti pensare che il braccio telescopico “supertechnocrane 50”, unito alla testata Flight Head, permette di alzare il punto di vista oltre i 15 metri, mantenendo la perfezione e la fluidità del movimento. Il pubblico ha così la possibilità di “guardare negli occhi” il David di Michelangelo e scoprire le opere di Firenze attraverso dettagli che prima erano preclusi. La tecnologia messa a disposizione delle riprese è un vero arsenale: camere Red Dragon 6k, ottiche zoom angenieux e ottiche fisse zeiss masterprime rig stereotec mid size, bracci Dolly Magnum con jib e testata girostabilizzata flight head e crane foxy adavanced e supertechnocrane 50 entrambi con testata girostabilizzata flight head. Per le riprese aeree è stato utilizzato anche un elicottero con testata shot-over F1 nose mount e un drone Octocopter 220 stabilizzato con testata gimbal dji ronin.

Oltre alla regia e alla fotografia, nei film 3D per la parte visuale si aggiunge un’altra figura chiave: lo stereografo. La stereografia si occupa di tutto l’art Design 3D del film, dall’inizio della produzione fino alle ultime fasi del Depth Grading. Lo stereografo lavora sullo spazio 3D con il regista e il direttore della fotografia, decide come rendere al meglio in 3D la visione del regista, con lo scopo di ottenere un maggior coinvolgimento del pubblico con l’azione.

Le tecniche di modeling e dimensionalizzazione delle opere pittoriche sono ancora più evolute e complesse di quelle realizzate per Musei Vaticani 3D, le più avanzate a livello mondiale e sperimentate prima solo dai grandi cineasti americani. Un plus di valore assoluto, in grado di proiettare lo spettatore all’interno delle opere con un’immersività innovativa e sorprendente. Grazie ad un’attenta analisi cromatica, alla meticolosa interpretazione dei chiaroscuri, allo studio dei volumi, delle prospettive, alla scomposizione di ogni singolo elemento e al suo posizionamento alla giusta profondità, i grafici hanno dato vita ai dipinti permettendo agli spettatori di “entrare” in maniera inedita nella mente degli artisti che li hanno creati.

Il team di lavoro dei Graphic Designers, così come quello degli Editor, è tutto interno a Sky, dove sin dalla nascita del canale Sky 3D si stanno sviluppando know how specifici in grado di restituire risultati d’eccellenza nelle tecniche di grafica 3D. Sono 27 le opere dimensionalizzate nel film, tra cui lo Scudo con testa di Medusa di Caravaggio, la Primavera e la Nascita di Venere di Botticelli, l’Annunciazione di Leonardo e il Tondo Doni di Michelangelo. E’ sempre interno a Sky il team che ha curato gli aspetti creativi del film, dall’ideazione del progetto, la regia e la sceneggiatura.

Elenco Opere del Film:

  • Museo del Bargello: San Giorgio (Donatello), David (Donatello), Marzocco (Donatello)
  • Chiesa Santa Maria del Carmine : affreschi Cappella Brancacci(Masolino da Panicale e Masaccio)
  • Cattedrale di Santa Maria del Fiore: Cupola (Brunelleschi), Giudizio Universale (Giorgio Vasari e Federico Zuccari), Vetrate (Donatello, Paolo Uccello, Agnolo Gaddi, Lorenzo Ghiberti)
  • Palazzo Medici-Riccardi: Cavalcata dei Magi (Benozzo Gozzoli)
  • Palazzo Vecchio: Salone dei Cinquecento, Giuditta che decapita Oloferne (Donatello) all’interno della Sala dei Gigli.
  • Piazza della Signoria: Ercole e Caco (Baccio Bandinelli), Ratto delle Sabine (Giambologna), Perseo con la testa di Medusa (Benvenuto Cellini), Fontana del Nettuno (Bartolomeo Ammannati)
  • Galleria dell’Accademia: David (Michelangelo)
  • Galleria degli Uffizi: Madonna D’Ognissanti (Giotto), Adorazione dei Magi (Gentile da Fabriano), Annunciazione (Leonardo), Adorazione dei Magi (Leonardo -attualmente presso l’Opificio delle Pietre Dure), Tondo Doni (Michelangelo), Ritratto dei Duchi di Urbino (Piero della Francesca), Madonna del Cardellino (Raffaello), Venere di Urbino (Tiziano), Primavera (Sandro Botticelli), Nascita di Venere (Sandro Botticelli), Calunnia (Botticelli), Madonna delle Arpie (Andrea Del Sarto) Scudo con testa di Medusa (Caravaggio), Giuditta che decapita Oloferne (Artemisia Gentileschi), Tribuna (Bernardo Buontalenti).
  • Altri luoghi: Ponte Vecchio, Piazza del Duomo, Piazzale Michelangelo.

Ultimi Palinsesti