Argentina - Brasile, il superclasico si gioca a Pechino (ore 15)

News inserita da:

Fonte: Eurosport / Digital-Sat

S
Sport
  lunedì, 18 agosto 2008
 00:00
Domani è il giorno della sfida che tutti aspettavano, e per Leo Messi c'é anzitutto il duello con Ronaldinho. E' la prima volta che i due si affrontano in campo da avversari dopo il passaggio del brasiliano al Milan. Hanno trascorso stagioni memorabili al Barcellona e anche se non giocano più insieme sono rimasti amici: "Spero sia un po' stanco. Ha giocato tanto a questa Olimpiade. Anche se un campione come lui é capace in qualsiasi momento di farti gol da lontano o di inventare l'assist del gol".

Argentina-Brasile doveva essere l'ultimo atto. Non è così, ma rimane comunque la finale virtuale del torneo. Perché le stelle sono loro, perché è la partita che avrà gli occhi del mondo addosso per il duello tra le due superstar del torneo olimpico di calcio. Per essere ai Giochi si sono messi contro il Barcellona, la loro voglia di Olimpiade è stata più forte di tutto. "Ma non dite che questa è la finale anticipata - avverte il ct argentino Sergio Batista - E' solo una semifinale". "Non è più il Brasile di una volta - stuzzica il ct argentino - Dunga è un difensivista". E' una vecchia storia, il ct verdeoro per questo si è fatto tanti nemici anche in patria. Ma anche se il gioco non è più spumeggiante, i risultati gli danno ragione. "I ragazzi hanno voglia di vincere l'oro" assicura Batista. Sarebbe il bis di Atene. "Sarà una partita bellissima". E si spera con tanti gol e spettacolo.

Contro il Brasile gli argentini scenderanno in campo con la stessa formazione che ha eliminato ai quarti l'Olanda. Anche Dunga conferma l'undici del Camerun con Pato ancora in panchina.

Da una parte la genialità di Ronaldinho, dall'altra l'estro e la combattività di Messi. L'argentino è stato esaltato dai media e dagli stessi avversari: "E' un giocatore straordinario - ha detto il ct olandese Foppe de Haan, che stravede per lui - Ogni volta che ha il pallone, è di un'abilità incredibile".

Più discontinuo, ma certo con classe da vendere, Ronaldinho. Il brasiliano ha alternato giocate da applausi, come con la Nuova Zelanda, a pause e passaggi a vuoto. Lui è fatto così, prendere o lasciare. Uno dei motivi per cui alla fine a Barcellona non stravedevano più per lui è stato anche questo. Si conoscono da una vita Leo e 'Dinho'. La 'pulce' ha anche una sorta di debito di riconoscenza per il brasiliano: il primo gol che segnò a 16 anni fu grazie a un suo passaggio. Sono abituati a scherzare, difficile sentirsi avversari e tanto meno nemici. In allenamento spesso si sono incrociati e scambiati qualche battuta sfidandosi in giocate impossibili. Loro sono fatti così.

__________________

Ecco dove poter seguire in tv le due semifinali del torneo olimpico di calcio maschile, in programma domani a Shanghai e Pechino (in grassetto le tv ricevibili su Hotbird, in corsivo quelle su Astra):

ore 12.00  BELGIO - NIGERIA
diretta su Abu Dhabi Sports (13° E, 7° W, 26° E)
diretta su RTBF Sat (19.2° E)
diretta su ZDFdokukanal (19.2° E)
diretta su Al Jazeera Sport 2 (7° W, 26.2° E)
diretta su BBC Interactive (28.2° E)

ore 15.00  ARGENTINA - BRASILE
diretta su Abu Dhabi Sports (13° E, 7° W, 26° E)
diretta su ZDFdokukanal (19.2° E)
diretta su BBC Interactive (28.2° E)
 
 

         

Ultimi Video

Palinsesti TV