Serie A 5a giornata: il derby Milan - Inter e le altre partite in televisione

Serie A 5a giornata: il derby Milan - Inter e le altre partite in televisione

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (original)

S
Sport
  domenica, 28 settembre 2008
 00:00
Due gare prive di grandi emozioni hanno aperto la quinta giornata della Serie A 2008-2009; pareggio a reti bianche nella sfida di Marassi tra Sampdoria e Juventus con due squadre che forse in vista degli impegni europei in programma in questa settimana si sono limitate gli sforzi. Dopo la batosta dell'Olimpico torna al successo la Fiorentina grazie ancora una volta a Gilardino che con il suo sesto gol stagionale riesce ad avere la meglio del Genoa.

ROMA - ATALANTA:

Sfida di cartello del pomeriggio la gara dell'Olimpico tra Roma e Atalanta. Clima pesante in casa giallorossa dopo la sconfitta di mercoledì a Genova contro i rossoblu che ha allungato ulteriormente il distacco dall'Inter capolista facendo montare il malumore nella sempre passionale tifoseria romanista. Per la squadra bergamasca e Del Neri è forse la prova della verità, il test che dirà se effettivamente i nerazzurri sono pronti al salto di qualità.

Spalletti, è alle prese con diversi problemi di formazione: Juan, Baptista, Cassetti e Totti non riusciranno a recuperare dai rispettivi problemi fisici. In piu' De Rossi e' stato squalificato per un turno e non potra' scendere in campo contro l'Atalanta. Mexes, invece, stringera' i denti e sembra poter essere della partita; un'altra chance a Menez e a un Vucinic in crisi.

Nella formazione orobica l'unico dubbio riguarda la fascia sinistra della difesa, dove Bellini ormai recuperato dovrebbe essere della partita, ma in caso di problemi è pronto Rivalta. Al centro, Manfredini e l'ex laziale Talamonti, con Garics a completare quella che al momento è la migliore linea difensiva del campionato con un solo gol incassato. In attacco, Floccari è supportato da Doni alla ricerca del primo gol stagionale. Centrocampo a quattro con Ferreira Pinto e Padoin esterni, Cigarini e Guarente al centro.

Le statistiche del match:
L'ultima delle due vittorie atalantine nei precedenti scontri diretti è stata all'Olimpico il 25 maggio 2003: in quell'occasione finì 2-1 per gli orobici.

TORINO - LAZIO:

Dopo aver ritrovato la vittoria grazie alla bella prestazione di domenica scorsa contro la Fiorentina, la Lazio cerca ulteriori conferme contro il Torino schierando nuovamente gli undici giocatori visti mercoledì nella sfida contro i viola.

La Lazio userà il modulo sarà il 4-3-2-1, con in porta Carrizo. Confermata in blocco la difesa con Radu, Cribari, Siviglia e Lichtsteiner. A centrocampo Brocchi, Ledesma e Mauri con Foggia e Pandev alle spalle di Zarate.

De Biasi per i match ha intenzione di rispondere con il medesimo atteggiamento tattico (4-3-2-1): Sereni sarà il portiere, linea difensiva con Colombo, Di Loreto, Pratali e Pisano; a centrocampo spazio a Ogbonna, Dzemaili e Corini; suggeritori Abate e Abbruscato dietro l'unica punta Rolando Bianchi

Le statistiche del match: Per Lazio e Toro sarà la 113esima volta da avversari in serie A, l'unica categoria che le ha viste scontrarsi nel corso degli anni. Nei precedenti 112 incontri c’è perfetta parità tra sfide in terra piemontese e quelle in terra laziale. Nelle 56 partite casalinghe il Toro ha battuto i biancocelesti 25 volte, pareggiato 21 e perso in 10 occasioni. Quattro vittorie e 6 sconfitte è lo score del Torino nelle ultime 10 uscite casalinghe ufficiali. L'ultimo pareggio interno granata risale al 23 febbraio scorso, 4-4 contro il Parma in campionato. 

BOLOGNA - NAPOLI:

Promette di essere una bella partita la gara del Dall'Ara tra Bologna e Napoli, due squadre che hanno dimostrato di saper esprimere un buon gioco. Per il Napoli il test in terra felinsea sarà la prova generale per la trasferta di Lisbona di giovedì nel ritorno di Coppa Uefa contro il Benfica.

Nei piani di Arrigoni, il mister del Bologna, potrebbe anche star fuori Marazzina se il modulo sarà il 4-2-3-1, con Di Vaio là davanti, Adailton, Amoroso e Valiani alle sue spalle. In mediana Mudingayi e Volpi. Davanti ad Antonioli si muoveranno Zenoni, Terzi, il recuperato Moras e uno fra Bombardini e Lanna.

Nel Napoli tra i pali ci sara' Gianello, dal momento che Navarro giochera' in Uefa con il Benfica. In difesa spazio al trio visto a Udine: Santacroce, Rinaudo e Aronica, con la speranza che l'italo-brasiliano riesca a finire la partita. A centrocampo corsie laterali con due azzurri diversi: Montervino a destra e Mannini, al debutto da titolare, a sinistra. In mezzo Pazienza sara' il mezzo destro, Blasi il centrale e Hamsik sul centrosinistra. In attacco certo l'utilizzo dal 1' di Pia', con Denis favorito su Zalayeta al suo fianco.

Le statistiche del match: Cinquantotto i precedenti tra Napoli e Bologna considerando sia il Campionato sia la Coppa Italia; 29 vittorie del Bologna, 15 pareggi, 14 vittorie del Napoli. L’ultima vittoria del Bologna risale al  25 febbraio 2001: 2-1, l’ultimo pareggio: 7 maggio 1989: 1-1, l’ultima vittoria del Napoli: 6 aprile 2007 quando i ragazzi di Reja espugnarono il Dall'Ara con il punteggio di 2-3.

LE ALTRE IN CAMPO NEL POMERIGGIO:

Il Cagliari ancora a quota zero sarà in trasferta a Lecce: i sardi per cui è obbligatorio cercare il massimo risultato per non allontanarsi ulteriormente dalla zona salvezza cercano i gol di Acquafresca (in ballottaggio con Larrivey nel ruolo di seconda punta in appoggio a Matri); di contro il tecnico dei salentini Mario Beretta scheierà il tandem d’attacco Cacia-Konan.

Sfida dal colore bianconero quella tra Udinese e Siena: per i friulani l'attesa è sopratutto per il match di giovedì quando forte del 2-0 conquistato in terra tedesca cerca la qualificazione alla fase a gironi della Coppa Uefa contro il Borussia Dortmund, i toscani sono in serie positiva da 3 turni grazie alle vittoria casalinga sul Cagliari e i pareggi contro Lecce e Sampdoria.

Dopo aver fermato la Juventus nel turno infrasettimanale il Catania di Zenga ha l'occasione di continuare la propria marcia contro il Chievo che ospita al Cibali, da non perdere anche la sfida del Sud tra il Palermo e la Reggina in terra siciliana.

MILAN - INTER:

Sono davvero tante le chiavi di lettura dell'attesissimo 269° derby della Madoninna tra Milan e Inter in programma a San Siro come posticipo domenicale alle 20.30.

Un match che oltre ai temi di rivalità e sfottò tipiche di una stracittadina come quella milanese arriva in un momento della stagione particolarmente in anticipo; per l'Inter la partenza in campionato è stata ottima con il primo posto nuovamente conquistato dopo la vittoria di mercoledì sul Lecce, anche il Milan è in una condizione fisica e morale buona dopo aver digerito le prime amarezze infatti gli uomini di Ancelotti hanno ritrovato la marcia sia in campionato sia in Coppa Uefa.

Osservato speciale di questo derby sarà l'allenatore nerazzurro Josè Mourinho un personaggio mai banale tanto che le dichiarazioni del portoghese spesso creano tensioni o polemiche che tengono viva l'attenzione sull'ambiente dell'Inter.

Per quanto riguarda i 22 giocatori che scenderanno nel prato del Meazza i dubbi nell'Inter sono pochi e principalmente riguardano il terzo centrocampista da affiancare alla coppia Cambiasso e Zanetti che potrebbe essere Vieria o Stankovic. In attacco al fianco di Ibrahimovic, Mancini è favorito per una maglia da titolare ma in panchina Quaresma, Adriano, Cruz, Balotelli scalpitano per avere la possibilità di mostrarsi davanti ad un palcoscenico prestigioso come si promette di essere lo stadio meneghino stasera.

Nel Milan, Ancelotti dovrebbe riproporre il famoso schema ad "albero di Natale" con Pato unico terminale offensivo con Seedorf e Kakà in posizione più arretrata a suggerire il giovane fenomeno attaccante brasiliano. Nel resto della squadra Ancelotti nella conferenza stampa di presentazione ha annunciato i 7/11 della formazione, "Abbiati, Zambrotta, Maldini, Kaladze, Jankulovski, Gattuso e Kakà". Altri due protagonisti del derby potrebbero essere Shevchenko e Ronaldinho anche se quest'ultimo appare ancora lontano dalla miglior condizione fisica

Le statistiche del match: Limitatamente agli 85 confronti disputati in "casa dei rossoneri", sono 31 i successi dell'Inter, 24 i pareggi, 30 vittorie del Milan con 119 gol dell'Inter e 112 esultanze casalinghe. L'ultimo precedente (che è anche quello in assoluto) tra le due squadre risale allo scorso 4 Maggio quando i gol di Inzaghi e Kakà annularono il gol di Cruz rimandando la festa scudetto dei nerazzurri.

Per maggiori dettagli sui canali e sui telecronisti delle varie partite vi rimando alle news pubblicate IN ANTEPRIMA sulle pagine di Digital-Sat.it

Sky Sport - Programma e telecronisti 5° Giornata

Mediaset Premium Calcio - Programma e telecronisti 5° Giornata

La7 Cartapiu - Programma e telecronisti 5° Giornata

Domenica 28 Settembre 2008

ore 15.00:

Bologna FC vs SSC Napoli - Bologna, Renato Dall'Ara
Satellite: SKY Calcio 1 e SKY Sport HD2
Digitale Terrestre: La7 Cartapiu C e Mediaset Diretta Calcio 2

Calcio Catania vs AC Chievo Verona - Catania, Massimino
Satellite: SKY Calcio 7
Digitale Terrestre: La7 Cartapiu D

Us Lecce vs Cagliari Calcio - Lecce, Via del Mare
Satellite: SKY Calcio 6
Digitale Terrestre: La7 Cartapiu E

US Citta di Palermo vs Reggina Calcio - Palermo, Renzo Barbera
Satellite: SKY Calcio 2 e SKY Sport 1
Digitale Terrestre: La7 Cartapiu B

AS Roma vs Atalanta Bergamasca - Roma, Olimpico
Satellite: SKY Calcio 4
Digitale Terrestre: Mediaset Diretta Calcio 1

Torino FC vs SS Lazio - Torino, Olimpico
Satellite: SKY Calcio 5
Digitale Terrestre: Mediaset Diretta Calcio 3

Udinese Calcio vs AC Siena - Udine, Friuli

Satellite: SKY Calcio 3
Digitale Terrestre: La7 Cartapiu A

Diretta Gol Serie A - Collegamenti con tutti i campi di gara

Satellite: SKY Supercalcio
Digitale Terrestre:  Mediaset Premium Calcio 24

ore 20.30:

Ac Milan vs FC Inter - Milano, Giuseppe Meazza
Satellite: SKY Calcio 1, SKY Sport 1, SKY Sport 16:9, SKY Sport HD1
Digitale Terrestre: Mediaset Premium Calcio 24 

Simone Rossi
per "Digital-Sat.it"

Palinsesti TV